Cerottini per punti neri: quali sono i migliori?

Chi di noi non è costretto a combattere contro i punti neri? Eh sì, sfortunatamente i comedoni sono un inestetismo che affligge ogni persona, nonostante chi ha le pelli più grasse ne sia più soggetto. Così in questo articolo vi presenterò una nuova rubrica, iniziando proprio dal favoloso mondo dei…. patch per i punti neri! Sì, perché il loro uso costante è sicuramente uno dei nostri miglior alleati contro questa problema.

La mia nuova rubrica in questione sarà dunque dedicata ai prodotti a confronto! Spazierò dunque dai dupe ai prodotti simili, di cui vari brand propongono la loro alternativa, con lo scopo di fornirvi tutte le informazioni possibili, ed eleggere il prodotto migliore, considerando efficacia e qualità/prezzo. Ma adesso torniamo all’argomento del giorno.

Purtroppo, in Italia negli store fisici sono disponibili solo di 3 brand, ed uno è appena uscito. Sto parlando di Nivea, Essence… e la new entry di Sephora.

Di questo purtroppo so dirvi solo che è al carbone, perché non l’ho mai provato siccome è davvero molto costoso, un singolo cerottino infatti costa € 2,50 è sicuramente il più caro di tutti quelli visti in giro. Se qualcuna di voi l’hai provato mi faccia sapere cosa ne pensa 🙂

Veniamo quindi a quelli di Essence:

Ogni confezione contiene 3 cerottini per un costo di € 2,29 (quindi circa 0,76 € cadauno) e sono reperibili nei rivenditori Essence (quindi OVS, Coin, Upim e LilaPois). Gli stand Essence vengono regolarmente saccheggiati, quindi non è sempre facile riuscire ad accaparrarseli, e se siete interessate vi conviene fare scorta quando li trovate (esiste anche la stessa versione, ma con la forma triangolare per il mento).

Appena apriamo la confezione singola del cerotto, la prima cosa che sentiamo è l’odore… purtroppo per me è molto sgradevole 😦

Il cerotto ha una forma molto confortevole per essere applicato sul naso senza problemi, ed il suo colore è azzurro:

Come gli altri cerottini, va applicato sulla pelle pulita ed umida (altrimenti se non è umida non si incolla). Secondo me comunque il naso deve essere bagnato, semplicemente umido non basta. A differenza degli altri cerottini, le istruzioni dicono di inumidire il cerotto con l’acqua prima di rimuoverlo.

Il tempo di posa consigliato è dai 10 ai 15 minuti, e come per gli altri patch, vi renderete conto che è il momento di togliere il cerotto, quando questo diventerà secco 😉

Va rimosso lentamente, e delicatamente (il contrario della ceretta quindi) in modo da rimuovere più punti neri possibile 😉 (questo vale per tutti i cerottini)

Al momento di tirarlo via, ovviamente tirerà la vostra pelle, se seguite le istruzione ed andrete ad inumidire il cerotto, tirerà decisamente meno… ma purtroppo rimuoverà anche decisamente meno punti neri. Per cui il mio consiglio è quello di utilizzare questo certotto, esattamente seguendo le istruzioni di tutti gli altri, per avere un effetto decisamente migliore.

Al momento della rimozione, un po’ di colla rimarrà sul vostro naso, dicono di sciacquarla con acqua, ma io vi consiglio di utilizzare un tonico astringente (questo vale per tutti i patch).

Questo è il suo INCI:

ACRYLATES COPOLYMER, PVP, AQUA (WATER), POLYVINYL ALCOHOL, SILICA, PEG-12 DIMETHICONE, DIPOTASSIUM GLYCYRRHIZATE, CAMELLIA SINENSIS LEAF EXTRACT, ALLANTOIN, HAMAMELIS VIRGINIANA (WITCH HAZEL) EXTRACT, PARFUM (FRAGRANCE), CI 77288 (CHROMIUM OXIDE GREENS), CI 77891 (TITANIUM DIOXIDE).

Che dire dunque di questo prodotto?

  • L’odore è pessimo, ed i 15 minuti in cui va sul nostro naso per questo motivo sono un’agonia.
  • La forma è perfetta: è anatomica, copre tutto il naso senza lasciare punti scoperti, ed è anche semplice da applicare.
  • La quantità di punti neri rimossi è nella media, esiste di meglio.
  • L’INCI non è il massimo ma almeno non contiene parabeni.

Poi ci sono quelli di Nivea, la cui confezione ne contiene 4 per il naso, 2 per fronte e 2 per mento (quelli per la fronte ed il mento sono identici) per un prezzo che varia da rivenditore a rivenditore, io li acquisto da acqua e sapone, che ha un prezzo basso, ovvero € 4,90 (quindi circa 0,82 € cadauno), ma potete trovarli nei supermercati più forniti e nei drugstore.

Anche in questo caso la prima cosa si sente al momento dell’apertura della confezione singola del cerotto è l’odore. A differenza di quelli appena visti, questi sanno di limone… quel limone un po’ chimico, tipo di detersivo dei piatti. Devo dire però che personalmente questo odore non mi dispiace per nulla.

Ecco come si presentano i cerotti dopo aver aperto la confezione del patch naso, e la confezione dei patch fronte e mento:

Eccenzion fatta per il consiglio di inumidere il cerotto prima della rimozione (cosa che comunque secondo me è sempre meglio evitare di fare a meno che la vostra pelle non sia proprio ipersensibile) le istruzioni di applicazione, rimozione e tempi di posa (dai 10 ai 15 minuti) sono le medesime. E lo stesso discorso vale per i miei consigli, quindi ricordatevi di utilizzare il tonico astringente dopo! 🙂

I patch da applicare su fronte e mento vanno messi come da illustrazione sulla scatola, quindi sempre con la punta verso il basso. Questa forma non mi sembra tra le migliori. Se sul mento avete i punti neri solo tra le sopracciglia allora fa per voi, altrimenti è un po’ riduttiva, e lo stesso discorso vale per il mento. Lì infatti servirebbe decisamente un cerotto dalla forma più anatomica e di dimensioni maggiori.

Questo è il loro INCI:

POLYQUATERNIUM–37, SILICA, AQUA, GLYCERIN, POLYSILICONE-13, PEG-12 DIMETHICONE, TITANIUM DIOXIDE, SODIUM CITRATE, METHYLPARABEN, CITRAL, LIMONENE, GERANIOL, LINALOOL, PARFUM.

Che dire di questo prodotto?

  • L’odore è gradevole, e persistente. Anche dopo la sua rimozione infatti lo sentirete. Se vi piacciono i limoni non avrete problemi.
  • La forma è classica: Praticamente è la forma standard dei patch per punti neri.
  • La quantità di punti neri rimossi è nella media, è molto in linea con essence, forse rimuove qualcosina di più. Sicuramente quello della fronte vi toglierà anche qualche peletto che vi è scappato quando vi siete fatte le sopracciaglia! XD
  • L’INCI contiene parabeni.

Bene ragazze, queste sono le 3 alternative che noi abbiamo qua in Italia, ma ovviamente l’offerta delle case produttrici non si ferma qui. Come tantissimi prodotti infatti, anche questi sono nati in asia ed hanno spopolato fino ad arrivare qui da noi… fortunatamente internet assiste anche le Beauty Addicted in questo modo non mi sono fermata nel provare prodotti anche non disponibili nel nostro bel paese.

Ho iniziato dal brand giapponese Bioré, che esporta i suoi prodotti in diversi paesi, con diversi packaging, più precisamente sono distribuiti, oltre che in Giappone, anche a Taiwan, Indonesia, USA, Canada, Regno Unito, Australia e Messico.

Io sono riuscita a reperire quelli del regno unito:

ma non preoccupatevi se voi li trovate con packaging diverso, con alta probabilità non si tratta di imitazioni, ma solo di prodotti per altri paesi.

Esistono 3 varianti di questo prodotto, la tradizionale che vi ho appena mostrato, quella al carbone, ovvero questa:

e quella combo, che cambia da paese a paese ma in sostanza contiene dei cerotti naso, unitamente a dei cerotti fronte/mento (ad esempio nella versione giapponese, sono 5 naso, 5 fronte e 5 mento, dalla forma triangolare come quelli della Nivea, invece quelli inglesi sono 7 naso e 7 fronte, dalla forma rettangolare).

Queste varianti esistono anche per gli uomini, i cerotti sono gli stessi, ma sono un pochino più grandi, dato che generalmente i nasi degli uomini hanno dimensioni maggiori dei nostri.

Io, entrambe le versioni che vi ho mostrato, le ho comprate su Amazon Italia, pagandole intorno ai 10,50 € per 6 cerotti (in base al paese, il numero di cerotti cambia: le scatole giapponesi infatti ne contengono 10) quindi circa € 1,75 cadauno, però probabilmente cercando sul web sarà possibile trovare occasioni migliori 😉

Ma adesso parliamo dei cerottini Biorè tradizionali. Che dire, sono proprio classici!
Il funzionamento è il solito, ovvero bagnare la pelle, applicare il cerottino, lasciare in posa  10-15 minuti e poi rimuoverli delicatamente. La promessa è di rimuovere il doppio dei punti neri (ma non dice rispetto a cosa). Il colore è bianco, e questa è la forma:

Mentre questo è il loro INCI:

POLYQUATERNIUM-37, SILICA, WATER, GLYCERIN, POLYSILICONE-13, PEG-12 DIMETHICONE, TITANIUM DIOXIDE, BUTYLENE GLYCOL, METHYLPARABEN, MELALEUCA ALTERNIFOLIA (TEA TREE) LEAF OIL, MENTHOL, HAMAMELIS VIRGINIANA (WITCH HAZEL) EXTRACT, FRAGRANCE.

Che cosa penso di questo prodotto?

  • L’odore è un po’ da medicinale: tipo olio 31, non so se avete ben presente XD
  • La forma è classica: Praticamente è la forma standard dei patch per punti neri.
  • La quantità di punti neri rimossi è maggiore della media, migliore rispetto a Nivea ed Essence
  • L’INCI contiene parabeni.

Riguardo quelli al carbone invece, le istruzioni sono le medesime degli altri ed anche la loro forma. L’unica differenza visiva sta nel colore, loro infatti sono neri:


…proprio perché contengono carbone! XD Sono particolarmente indicati per le pelli grasse ed oleose, ma funzionano benissimo su qualsiasi tipologia di pelle.
Devo ammetere che questi mi piacciono decisamente di più dei loro “fratellini” tradizionali 😀

Ecco il loro INCI:

POLYQUATERNIUM-37, SILICA, WATER, GLYCERIN, POLYSILICONE-13, IRON OXIDES, PEG-12 DIMETHICONE, MENTHOL, CHARCOAL POWDER, STYRENE/STEARYL METHACRYLATE CROSSPOLYMER, METHYLPARABEN.

Che cosa penso di questo prodotto?

  • L’odore è inesistente.
  • La forma è classica: Praticamente è la forma standard dei patch per punti neri.
  • La quantità di punti neri rimossi è molto buona, migliore rispetto a quelli bianchi tradizionali.
  • L’INCI contiene parabeni… ma per lo meno questa volta sono all’ultimo posto della lista.

E per finire ho intenzione di mostrarvi lo stesso prodotto del brand coreano Holika Holika:

su BBCream Italia potete trovare un cerotto ad € 1,24 oppure il pacchetto da 10 cerotti ad € 7,99 (quindi circa € 0,80 cadauno).

Devo ammettere che io questi singolarmente non li ho mai provati, perché li ho provati solo nel set a 3 fasi Pig Nose Clear, il famoso trattamento naso di maiale:

… di cui però vi parlerò in un altro post, dato che questo è dedicato solo ai cerottini, ed non ai trattamenti 3 step per rimuovere i punti neri! 😉

Spero che questo articolo sia stato per voi interessante, scusate se ci ho messo diverso tempo a scriverlo, ma volevo essere il più esaustiva possibile!

Alla luce di queste nuove informazioni, quali cerotti reputate che siano i migliori? …e voi quali utilizzate? Fatemi sapere, mi raccomando.

…e adesso veniamo al momento di eleggere il miglior cerotto naso di tutti i tempi!

  • Il più reperibile in Italia è quello di Nivea
  • Quello che non contiene parabeni è quello di Essence
  • Il più economico è quello di Essence
  • Quello che funziona meglio è quello di Biorè al carbone

…quindi, secondo tutte le mie personali elucubrazioni, io dichiaro il miglior certottino naso che abbia mai provato quello di Biorè al carbone, e mi adopererò per trovarlo in giro ad un costo inferiore, nell’attesa che si mettano a distribuirlo anche in Italia. Putroppo contiene parabeni e questa cosa la odio dal profondo del mio cuore, infatti quello migliore dei miei sogni sarebbe così, ma senza parabeni… chi lo sa, magari quello di Sephora è così, non ne ho idea perché non conosco il suo INCI e sul sito non è indicato… però il prezzo del suo patch naso per punti neri è decisamente fuori mercato. Ad ogni modo, nell’attesa che inventino il cerotto dei miei sogni, sicuramente in futuro proverò quelli di Holika Holika, che hanno un prezzo onesto… speriamo che funzionino anche bene! A presto!

Campioncini Challenge – Make Up TAG

Ciao ragazze! Eccomi tornata sul blog per rispondere ad un tag di Clio MakeUp, ovvero la Campioncini Challenge (qui il link al suo video). Si tratta di realizzare un make up utilizzando esclusivamente i prodotti ricevuti in omaggio in profumeria. Clio ha usato sia i campioncini che le minisize, io invece voglio accettare la sfida usando solo ed esclusiamente i sample! …con le minisize è troppo facile xD …lei però ha deciso di aggiungere una difficoltà in più: non usare i pennelli! …ebbene… non sono d’accordo! XD quindi io i pennelli li userò 😉

Innanzi tutto sono partita dalla cernita di tutti i campioncini che posseggo per vedere cosa potevo essere in grado di realizzare… è stata dura, anche perché purtroppo a volte è così difficile farseli lasciare, mentre altre volte invece si trovano commesse favolose che ci riempiono… io vi dico solo una cosa: ho SMESSO di frequentare i punti vendita in cui non lasciano i campioncini. Davvero. La concorrenza è altissima, dunque io scelgo di comprare dove preferisco… e se non mi lasciate i campioncini (perché si sa, spessissimo le commesse tengono i migliori per loro e le loro amiche)… beh… dopo un po’ non mi fate più fessa! XD

Ma torniamo a noi… ecco la foto dei fortunati prescelti:

Come potete vedere nella foto, sono riuscita a trovare ogni cosa necessaria per realizzare un look completo, dalla crema idratente viso, allo struccante per rimuovere il tutto.

…solo che poi non sono riuscita ad utilizzare ogni campioncino per questo make up. Illuminante e bronzer ad esempio non li ho utilizzati, perché il mio look era già completo, e purtroppo anche lo struccante non l’ho usato, perché sabato sera sono tornata alle 2 di notte, e avevo solo voglia di mettermi a letto, quindi ho usato una salviettina struccante quando ero già in pigiama sotto le coperte XD …e sì, anche le beauty blogger ogni tanto sgarrano XD

Ad ogni modo, vediamo nel dettaglio cosa ho usato:

EISENBERG CREMA DA GIORNO SPF 50Una crema da giorno idratante con una protezione intensa SPF50+ PA +++, indispensabile per difendersi dalle aggressioni dei raggi UV. Associa filtri efficaci con Vitamina E per un’azione protettrice ed antiossidante. L’estratto floreale di Bellis Perennis e la Vitamina C aiutano a prevenire l’apparizione di macchie brune e contribuiscono ad ottenere un incarnato uniforme e perfetto.
50 ml – € 98,00
Il campioncino da 5 ml mi è bastato e sarà sufficiente anche per altre applicazioni. E’ una crema viso sicuramente validissima, e mi è piaciuta tanto, ma purtroppo questo brand non è per le mie tasche… 😦

CLINIQUE PEP-STARTcontorno occhi defaticante: una crema leggera che apporta una sferzata di idratazione e luminosità immediata per uno sguardo riposato.
L’applicatore con sfera massaggiante consente di attenuare le borse levigando la pelle per facilitare la stesura del make-up e prolungarne la tenuta.
15 ml – € 25,90
Il campioncino da 1 ml mi è bastato e sarà sufficiente anche per un’altra applicazione. Mi piace perché trovo che rispetti le promesse di idratazione, ma soprattutto illumina. Inoltre il prezzo è nella media dei contorni occhi. Aggiunto nella mia whis list 🙂

L’ERBOLARIO PRIMER VISO PELLI MISTESe l’obiettivo è quello di assicurare al make up una tenuta d’eccezione e, insieme, un aspetto naturalmente uniforme, non c’è dubbio: questo primer… non è secondo a nessuno! Grazie alla sua azione specifica il trucco appare fissato in modo perfetto, ma anche il patrimonio di idratazione cutanea viene preservato al meglio. La Polvere di Riso, dona all’incarnato l’affascinante tocco della seta e assicura un impalpabile effetto opacizzante, ideale per le pelli miste. A ciò si aggiunge l’azione astringente dell’ottimo estratto di Dattero. Una base leggera e a tutto comfort, per mettere in luce la bellezza di una pelle che prende le distanze dal precoce invecchiamento.
30 ml – € 20,00
Sul campioncino non è riportata la quantità, ma il contenuto era giusto per un’applicazione abbondante. Devo dire che il trucco è rimasto ben saldo fino a notte inoltrata, quindi mi sembra un prodotto valido. Prima di aggiungerlo alla whis list, andrò a chiedere ancora qualche campioncino, per essere sicura 😉

SEPHORA GEL MICELLARE STRUCCANTE ULTRA DELICATOUn gel micellare struccante fondente e ultra fresco. L’efficacia e la rapidità nel demake-up di un’acqua micellare racchiuse in una delicatissima texture gel. Le sue micelle, piccole “bolle purificanti”, catturano efficacemente le impurità e il trucco: viso, occhi e labbra puliti in profondità con un solo gesto!
50 ml – € 4,00     400 ml – € 14,50
Purtroppo non sono ancora riuscita a provarlo, ma devo dire che mi incuriosisce parecchio!!!

SISLEY PHYTO-CERNES ECLAT N°2Phyto-Cernes Eclat è un trattamento anti-occhiaie colorato, che maschera istantaneamente le occhiaie e le zone d’ombra (pigmenti purissimi), attenua le borse e i segni di stanchezza (estratti di Vite Rossa, Arnica e Ginkgo biloba), leviga visibilmente le rughe e i piccoli segni e rende più bello il contorno occhi. Il suo puntale metallizzato procura un effetto freddo e decongestionante e permette un’applicazione precisa.
Giorno dopo giorno, Phyto-Cernes Eclat aiuta a ridurre significativamente il volume delle borse (Caffeina, estratto peptidico di Soia e estratto di Equiseto).
La sua texture morbida e fondente assicura un’applicazione facile e un finish naturale e a lunga tenuta.

15 ml – € 77,50
WOW. Nient’altro da dire, un correttore davvero stupendo. Ovviamente col campioncino non ho potuto provare l’applicatore metallico, ma l’ho messo con le dita sulla zona e poi l’ho applicato con la Micro Mini Beauty Blender. Avevo due campioncini da 0,5 ml e ne ho usato solo uno, il contenuto era giusto per un’applicazione. Se non avesse un costo davvero esorbitante, altro che wish list, sarei andata a comprarlo al volo!

MARC JACOBS RE(MARC)ABLE FULL COVER FOUNDATION CONCENTRATE 34 BEIGE MEDIUMLa formulazione ricca di pigmenti assicura una copertura ottimale in tutta leggerezza. Poche gocce sono sufficienti per un colorito uniforme e radioso, con un risultato naturale in pochi attimi. I pigmenti sono stati selezionati con cura per donare luminosità e splendore al viso. Texture leggera e colorito luminoso per tutte le carnagioni.
“Ultra leggero. Risultato coprente. Lunga tenuta”.
22 ml – € 44,50
Il campioncino da 0,12 ml era veramente piccolo!!! L’unico modo per stenderlo senza sprecarlo è stato usare le dita, perché se avessi usato un qualsiasi applicatore non sarei mai riuscita a coprirmi tutto il viso! Avevo 3 colori diversi, ho usato quello medio e mi è andata bene. Sicuramente per delle prove make up userò anche gli altri due, e poi pensavo di andare a fare un giro da qualche Sephora rivenditrice Marc Jacobs a trovare il mio colore, perché ne esistono 22 varianti… eh già, perché questo fondotinta dire che mi è piaciuto è dire poco!!! E’ veramente supercoprente, ne basta davvero pochissimo e mi è piaciuto tantissimo!!! Davvero super-promosso, lo comprerò sicuramente! 😀

DIORSKIN FOREVER & EVER CIPRIA IN POLVERE LIBERA Ultimo tocco per definire il make-up viso, la cipria in polvere Diorskin Forever & Ever Control assicura un incarnato opacizzato a lungo. La sua texture impalpabile, di una nuance universale, assicura un risultato senza effetto maschera.
7,9 g – € 42,90
Il campioncino è stato sufficiente per un’applicazione e credo proprio che riuscirò a farne anche una seconda. Devo dire che mi è piaciuta, ma è anche vero che non avevo un fondotinta molto lucido. La cosa che più ho amato è il suo colore, veramente perfetto! Non è il classico bianco, ma la rende comunque invisibile. Sembrerebbe essere un prodotto valido, ma credo che per quel prezzo si possa trovare di meglio.

BENEFIT DEW THE HOOLA Hoola-là! Vuoi avere un’invidiabile abbronzatura tutto l’anno e che le tue amiche ti chiedano se sei appena tornata dalle Hawaii? Dew the Hoola, grazie alla sua texture delicata e leggera garantisce un effetto davvero naturale, avrai un irresistibile colorito ambrato!  Applica una piccola quantità di prodotto prima del trucco oppure dopo il fondotinta per dare alla tua pelle un effetto bronze.
30 ml – € 30,50
Un bronzer liquido è qualcosa che non ho mai provato, e neppure questa volta sono riuscita a farlo. Sarà per la prossima.

NARS ILLUMINANTE ORGASMUn illuminante per l’incarnato dalla texture fluida e scintillante che apporta freschezza e radiosità alla pelle. L’illuminante NARS scivola perfettamente sulla pelle per rinfrescare e sublimare l’incarnato, regalandogli una radiosità iridata e illuminando la pelle dall’interno.
30 ml – € 31,50
E dopo il bronzer liquido, anche l’illuminante! Purtroppo non sono riuscita a provare neanche questo, però in passato avevo provato un campioncino di questo illuminante nella colorazione Copacabana. Quello lo trovavo perfetto da mischiare agli ombretti, di questo ancora non so dirvi nulla perché la colorazione è davvero differente dall’altra!

SEPHORA BLUSH COLORFUL 05 SWEET ON YOUUna gamma di blush in tantissime tonalità dal finish mat, satinato o iridescente. Colori intensi e long lasting, da scegliere come più ti piace: l’emozione del primo incontro con un rosa corallo satinato, l’euforia di una notizia inattesa con un arancione pop mat… tanti modi diversi per dare colore alle guance!
3,5 g – € 11,90
Di questo blush mi ha colpita molto la colorazione, davvero bella. Sembra rosa classico, a vedere la foto, invece è molto più aranciato. Inoltre si sfuma veramente benissimo e con semplicità! Farò sicuramente un salto da Sephora a dare un occhio a questa linea di blush perché sembrano essere davvero interessanti! Inserito nella mia wish list! ;D

URBAN DECAY PRIMER POTION ORIGINALSpesso imitata ma mai eguagliata, Eyeshadow Primer Potion è la base irrinunciabile per chi desidera un ombretto a lunga tenuta.
5 ml – € 12,90     10 ml € 21,00
Il campioncino era quello in omaggio con la Naked 2, e dentro ce n’era davvero tantissimo, infatti lo utilizzerò ancora tante e tante volte 🙂 Ho anche i campioni delle altre 3 versioni, ed ho aspettato così a lungo ad aprirlo, che ormai ho il campione omaggio di qualcosa che non esiste più, infatti “Sempre attenti alle esigenze dei loro fan, hanno rielaborato la nuance Sin (champagne perlato) per renderla più opalescente e l’hanno chiamata Minor Sin“… è che questo primer è così prezioso e favoloso che non volevo sprecarlo! Veramente valido ad ogni modo, proverò anche le altre versioni e poi sceglierò quale dovrei aggiungere alla my wish list! 😉

MAKE UP FOR EVER ARTIST SHADOW S-102 ONYX, I-514 IVOIRE ROSE’, D-562  PLATINE TAUPEI nuovi ombretti Make Up For Ever permettono di sublimare lo sguardo con 5 finish diversi: Mat (M), Satinato (S), Shimmer (I), Metallizzato (ME) e Diamante (D). Fantastici colori vibranti in una nuova formula sensoriale ultra-pigmentata.
2 g – € 18,50 cadauno (25,50 con confezione in plastica)
Questi ombretti mi sono piaciuti davvero molto, non mi era mai capitato di provare un campioncino così e non solo sono riuscita a fare un make up occhi completo, ma ce n’è abbastanza per altri due look. Ho usato l’ivoire rosè per l’arcata sopraccigliare, l’onix per la parte esterna dell’occhio ed il platine taupe per quella interna. Questi ombretti si sfumano molto bene e sono pigmentati. Sicuramente promossi! 🙂

BENEFIT THEY’RE REAL PUSH-UP LINER NERO INTENSOÈ il primo rivoluzionario eyeliner gel in penna di Benefit. L’innovativa punta angolata AccuFlex™ facilita l’applicazione e permette di disegnare un tratto preciso, ultra nero, opaco e waterproof che si avvicina alla linea delle ciglia in modo SEMPLICISSIMO.
0,36 g – € 12,50     1,4 g – € 27,50
Il campioncino è da 0,1 g quindi potrò usarlo ancora altre volte, ma purtroppo questo prodotto non mi ha entusiasmata, perché sinceramente io amo l’eyeliner in gel, ma questo l’ho trovato più difficile da applicare e più pastoso. Il nero è intenso ed è sicuramente a lunga tenuta… ma preferisco altri tipi di eyeliner. Decisamente bocciato.

MAKE UP FOREVER EXCESSIVE LASHLa formula del mascara Excessive Lash assicura un risultato extra volume senza grumi e una tenuta impeccabile.
L’esclusivo spazzolino dal diametro ridotto consente di caricare le ciglia dalle radici alle punte, pettinandole con due diversi tipi di fibre per un effetto “ciglia moltiplicate”. Risultato istantaneo, volume sorprendente, effetto ventaglio assicurato.
4,5 ml – € 13,50     8,5 ml – € 27,90
Il campioncino è da 1,5 ml quindi lo potrò usare ancora parecchie volte. Posseggo anche una mini-minisize di questo mascara, da 2,5 ml e l’ho recensita su Beauty Tester, in questo post, quindi vi consiglio di andare a leggere la review vera e propria di questo prodotto.

CHANEL ROUGE COCO 416 COCOI rossetti Rouge Coco contengono un nuovo complesso Hydraboost, che avvolge le labbra con un velo di idratazione, nutrendo in profondità e donando volume e turgore. La rinnovata formula dei più famosi rossetti Chanel consentirà anche di ottenere una copertura stratificabile del colore: con una passata le labbra saranno delicatamente tinte, per un effetto naturale, con due o più applicazioni invece si otterrà una colorazione più intensa e vivace.
3,5 g – € 33,00
Il mio campione da 0,25 grammi durerà a lungo, e potrò testare per bene sia questo che gli altri 4 colori inclusi 😉 La stratificazione del colore è una cosa che ho notato durante l’applicazione e devo dire che mi piace. Il rossetto è davvero confortevole ed idratante, ma sulla durata non so bene ancora cosa dirvi… un’applicazione è troppo poca! Sicuramente testerò questi campioni finché non li finirò, in modo da farmi un’idea più dettagliata in merito. Come prima impressione mi è piaciuto molto 😉

…e per finire, ecco la foto del mio look completo di questa Campioncini Challenge:

Fatemi sapere cosa ne pensate, e se anche voi volete partecipare a questo tag, lasciatemi nei commenti il vostro post, così potrò andare a leggerlo!

MI-NY – Vogue Fashion’s Night Out 2016

Ciao ragazze ad un anno di distanza, eccomi nuovamente qui a parlarvi dell’evento della Milano Vogue Fashion’s Night Out a cui ho partecipato quest’anno, ed anche questa volta vi scrivo un post in collaborazione con la fantastica Bea del blog UnghieSmaltate98 che ormai dovreste conoscere più che bene.

Martedì 20 settembre 2016, entrambe abbiamo partecipato all’evento del brand Mi-Ny tenutosi a Milano: è stato veramente fantastico trascorrere del tempo di nuovo con Bea!

A differenza dell’anno scorso, in cui l’evento era volto a far conoscere in tutte le sue sfaccettature il brand Catrice (qui potete leggere il post in merito), quest’anno Mi-Ny si è concentrata a presentare uno dei suoi nuovi prodotti, ovvero le Chromatic Mirror Powder:

Sono disponibili in 6 colori, ognuna di queste jar costa € 11,90 ed è venduta unitamente a 4 applicatori per ombretto in spugna, a doppia testa. Purtroppo non ho idea di quanti grammi di prodotto contenga ogni jar, perché purtroppo abbiamo sì potuto vederle “in azione” ma non ce le hanno lasciate in omaggio per fare i nostri test. Per questo motivo posso scrivervi solo la mia opinione parziale.

Innazi tutto cosa intendo dicendovi che abbiamo potute vederle in azione?
All’evento di quest’anno, c’erano degli espositori con i prodotti per unghie Mi-Ny, e poi una postazione unghie per farsi applicare questa polverina magica.

Io ero la terza ragazza in coda per le unghie, ma purtroppo siccome, come ben sapete, per una manicure veloce completa ci vogliono circa 30 minuti a persona, ha iniziato a formarsi una lunga coda. Avrei voluto farmi fare una nail art su sfondo nero, con due dita differenti da una mano all’altra per mostrarvi nel dettaglio tutti e sei i colori (eh già, mentre aspettavo mi ero fatta i miei viaggi mentali), ma purtroppo proprio quando mi sono seduta, una ragazza, arrivata molto tempo dopo di me, ha iniziato a lamentarsi dell’attesa, convincendo gli organizzatori a concedere solo un’unghia decorata per ogni ragazza… nel frattempo però io avevo tolto lo smalto che indossavo, e così stavano per farmi andare in giro con due unghie smaltate su 10… ragazze avrei provato un’imbarazzo indescrivibile… come quando si è costrette ad andare in giro con lo smalto pesantemente sbeccato, e si prova l’impulso di correre ad infilare le dita nell’acetone puro piuttosto che dover attendere il momento più opportuno per toglierlo. Per fortuna dopo diverse suppliche sono riuscita a farmi mettere almeno una passata di smalto su ogni dito…. ed ho rimpianto moltissimo la postazione Catrice dell’anno scorso per mettersi lo smalto fai da te xD anche perchè con tutti quei favolosi colori che c’erano è stato davvero un peccato non poterne provare nessuno!

Ad ogni modo questo è stato il risultato:

Come potete notare dell’idea iniziale sono rimasti solo gli anulari diversi sulle due mani… avrei voluto avere tutte le polveri su ogni dito. Dovete scusarmi per la pessima qualità della foto, ma le ho fatte col telefono e c’era una luce decisamente inadatta nel luogo dell’evento. Avrei voluto rifarle a casa, ma se notate il dito argentato è rovinato, perché per la fretta me lo hanno applicato sull’unghia con lo smalto ancora umido e sempre per lo stesso motivo, non mi hanno messo il top coat, quindi il giorno dopo, quando volevo fare foto migliori, era già tutto andato via 😦

Inoltre purtroppo col top coat (l’ho visto su altre ragazze) si perde la bellezza dell’effetto specchio. 😦

Ora, per le nail addicted come me, sicuramente questa non sarà una tecnica nuova, perché è da un po’ che spopolano video simili nel web e sui social, infatti è la moda del momento! Comunque è la prima volta che la vedo con un prodotto italiano, ad ogni modo, nonostante all’evento lo promuovessero per lo smalto normale, secondo me, è assolutamente qualcosa da mettere sul semipermanente e poi catalizzare. E’ uno spreco altrimenti! Anche perché (non so se sia anche questo il caso perché purtroppo non hanno fatto provare i semi-permanenti a nessuno, perché nella location non c’era l’elettricità e quindi le lampade non sarebbero funzionate) su tutti i video che ho visto sul web, l’effetto specchio… era davvero specchio!!! Qui comunque riflette, ma ho visto delle unghie sul web che sembrano specchietti da borsetta ahahah XD

Questa polvere si può mettere su una qualsiasi base, ma posso assicurarvi, dopo aver osservato a lungo mentre veniva messo alle altre ragazze, che il colore migliore su cui si vede davvero il suo effetto è il nero! Non ci sono proprio paragoni.

L’effetto di questa polvere è praticamente il medesimo degli smalti dal finish mirror, con la differenza che non rimangono assolutamente le striature del pennello sull’unghia, dato che si applica con la spugnetta. E questa è una cosa molto bella, però per me è il difetto maggiore degli smalti mirror.

Devo ammettere che mi è spiaciuto non vedere tutta la gamma dei prodotti Mi-Ny dal vivo, soprattutto non vedere il make-up, dato che so che esistere, ma di cui non so assolutamente nulla. Però parlando con uno dei responsabili ho appreso che il loro mascara ha del pizzo vero sul packaging.

Come omaggio hanno dato a tutte le ragazze un sacchettino Mi-Ny con all’interno uno smalto casuale (a me è capitato un marrone metallizzato il 161 – Accidentally)… niente che vedere col bendidio dell’anno scorso. 😦 Ad ogni modo è comunque il mio primo smalto Mi-Ny!

Probabilmente ve ne parlerò in futuro su Beauty Tester.

Che dire ragazze, correte a leggere il post di Bea (lo potete fare cliccando sulla foto qui sotto)

e fatemi sapere cosa pensate di questo brand e di questa polvere!

 

Sfide di Nail Art – #31DC2016

Ciao ragazze,

eccomi qui con la prima delle nuove rubriche del mio blog, si tratta della rubrica “Sfide di Nail Art” (chissà, magari un giorno, farò anche quella sulle sfide di Make Up… sono veramente satura di idee per il mio “nuovo” blog XD)

Non sono nuova alle sfide di Nail Art, a parte le varie Nail Art realizzate per diversi contest, assieme a Bea avevo ideato la sfida “Colore del Mese” (qui tutti i dettagli) e poi avevo ideato anche la “Sfida MonoBrand” (qui tutti i dettagli) anche se per ora ho fatto solo 3 post in merito. Innazi tutto ho deciso di creare una nuova sottocategoria della sezione nail art per le sfide a puntate, quindi adesso vi ritroverete la categoria Sfida MonoBrand, mentre quella Colore del mese esisteva già… e ovviamente questa “nuova regola” varrà anche per il futuro.

Io non ho mai seguito le sfide canoniche di Nail Art, ma come ogni settembre anche quest’anno c’è la sfida di una nail art al giorno per 31 giorni… (ma perché non la fanno in un mese che ha 31 giorni? Boh! XD e quest’anno ho deciso di parteciparvi, ma ovviamente a modo mio.

La sfida si chiama The 31 Day Challenge e l’hashtag per i social è #31DC2016… il mio cervello ha capito, leggendo l’hashtag, che finalmente quest’anno sarebbe stata sempre la stessa gara, ma per i 31 giorni di dicembre, e quindi uscendo a settembre, avrei avuto ben 3 mesi per completare con tranquillità la sfida, senza dover far impazzire le miei unghie… ma poi mi sono resa subito conto che DC stava per Day Challenge… ahhahah XD quindi cosa ho ben pensato di fare? Di attuare sì, questa sfida, ma con i miei tempi (non potrei MAI riuscire a fare una nail art al giorno più un articolo del blog al giorno di questi tempi) per cui mi do come limite di tempo per capire se la sfida sia vinta o meno, la fine dell’anno… dunque che dire… vedrò di farcela, ma soprattutto di divertirmi, quindi incrociamo le dita! 😀

Vi lascio quindi il calendario di questa sfida (andrò comunque in ordine, come è giusto che sia):

Se qualcuna di volesse partecipare a questa mia versione modificata della sfida, qui o sui social, mi farebbe piacere se usasse questa immagine come calendario, ed oltre all’hashtag #31DC2016 aggiungesse anche #Elrien87 😀 (se poi volete taggarmi no problem) 😉

Ho già deciso come realizzare la prima Nail Art, spero di farvela vedere al più presto! 😉

Un abbraccio, e che lo smalto sia con voi! XD

 

I’m back!

Ciao ragazze, vi devo davvero chiedere scusa per questa assenza esagerata!

Mi spiace moltissimo, ma la mia vita ha subito davvero una valanga di cambiamenti in questo ultimo periodo, ed il blog è finito alla fine delle mie preoccupazioni (ma assolutamente non alla fine dei miei pensieri!)

Adesso però voglio riprendermi questa parte di me!

Non potrò più dedicarmi alle nail art come prima, perché non ho più lo stesso tempo che avevo una volta, inoltre la passione che avevo per il make-up è cresciuta, e siccome sto invecchiando, anche quella per maschere, creme e trattamenti di bellezza in generale è aumentata parecchio.

Quindi vi avviso, d’ora in poi meno smalti e più make up and beauty.

Penso anche che ci sarà ancora meno spazio per libri, cucina e quant’altro, perchè è assolutamente impossibile riuscire ad avere costanza con tutta questa poliedricità.

Voglio quindi riprendere in mano la mia vita ed il mio blog, dandogli un nuovo taglio, e cercando di avere più costanza. Per questo motivo ho deciso di scrivere più rubriche e dare più spessore ad alcune che già c’erano.

Sicuramente darò più spazio alle review, e siccome ho accumulato diversi prodotti di cui parlarvi, vorrei che mi comunicaste le vostre preferenze. Su instagram infatti sto postando delle foto a tema, come rossetti

o korean beauty

e vorrei che voi mi segnalaste le vostre opinioni su dove partire per scrivere review! 😉

Dunque preparatevi al mio ritorno, ed alle novità e mi raccomando, voi siete importanti quindi esprimete sempre le vostre preferenze ed i vosti parari!!! 😀

 

 

 

Review Samples Profumi – My Burberry, La Panthère, My Scent

Ed eccoci nuovamente con un post della mia rubrica dedicata alle review sui campioncini di profumo!

I protagonisti di questa puntata sono i seguenti:
campioncini di Profumo Regine dei Prati, Sexy Amber, SpiceBomb
Ma vediamoli più nel dettaglio, sempre in rigoroso ordine alfabetico per  brand:

BURBERRY – My Burberry – Eau de Toilette

La nuova fragranza, un vivace gran floreale che cattura l’essenza di un giardino primaverile in fiore con fiori delicatamente bagnati dalla pioggia.

Burberry ha voluto aggiungere una nuova versione alla sua fragranza My Burberry, ispirata all’iconico trench coat Burberry: l’eau de toillette. Oggi ve la mostrerò:
BURBERRY - My Burberry - Eau de Toilette

Questa fresca interpretazione dell’originale fragranza My Burberry è composta da un vivace gran floreale con note di testa di pisello odoroso e fiori di limone che si fondono con un cuore di peonia, fiori di pesco e fresia, completato da note delicate di rosa damascena delicatamente bagnata dalla pioggia, muschio e muschio bianco. La boccetta in vetro rispecchia alcuni dettagli dell’iconico trench coat Burberry in gabardine di colore grigio. Comprandolo sul sito ufficiale, o nelle boutique Burberry, sarà possibile far incidere le iniziali desiderate sulla boccetta, senza costi aggiuntivi (va ricordato però che lì i loro profumi costano di più che nelle profumerie).

Note di Testa: Pisello Odoroso, Limone Fresco

Note di Cuore: Peonia, Fiori di Pesco, Fresia

Note di Fondo: Rosa Damascena, Muschio, Muschio Bianco

Formati disponibili: Vapo. 50 ml (€60,90), Vapo. 90 ml (€ 86,50).

BURBERRY - My Burberry - Eau de Toilette

Cosa ne penso io? Il packaging è davvero raffinato, ma a mio avviso la fragranza purtroppo puzza! 😦 Niente da fare, questo profumo non mi convince.
Voto: 3,5

CARTIER – La Panthère – Eau de Parfum

Una fragranza accattivante che rivela una donna libera e appassionata. Un profumo fiorito e selvaggio nato dall’incontro tra una gardenia sfavillante e delicata e le note sensuali del muschio.

Per la sua nuova fragranza Cartier ha creato due versioni: La Panthère, che è l’eau de parfum di cui vi parlerò, e La Panthère Legere, l’eau de toilette. Siccome trovo che i flaconi di questi profumi siano fantastici, vi parlero solo di questo, come di consueto, ma vi metterò una foto anche dell’altro, senza prezzi nè descrizione, solo per farvi vedere il packaging, perché ne vale davvero la pena 😉
CARTIER - La Panthère - Eau de Parfum

«Ogni donna nasconde un carattere selvaggio e ogni fiore custodisce nel suo cuore note animali» – Mathilde Laurent, Parfumeur della Maison Cartier
Mathilde Laurent ci propone di nuovo un accordo inedito, l’associazione di un fiore e di una sensazione: un profumo fiorito e selvaggio. Per la femminilità, sceglie di esplorare come nota dominante una gardenia sfavillante, sensuale e delicata. Per il tocco animale, ha ideato un muschio delicato e vellutato.
Nel cuore del flacone, una scultura interna ritrae la pantera, maestosa e affascinante.

Note di TestaRabarbaro, Fragola, Frutta Secca

Note di Cuore: Gardenia

Note di Fondo: Muschio Bianco, Muschio di Quercia

Formati disponibili: Vapo. 30 ml (€ 60,95), Vapo. 50 ml (€ 69,99), Vapo. 75 ml (€ 106,95).

CARTIER - La Panthère - Eau de Parfum
E, solo a scopo informativo, questa è la foto dell’eau de toilette:
CARTIER - La Panthère Legere - Eau de Toilette

Cosa ne penso io? Il flacone mi piace davvero molto, a mio avviso hanno avuto un’idea geniale! Riguardo alla fragranza è buona, anche se la trovo più adatta a donne mature. Devo dire che sono curiosissima di provare l’eau de toilette, perchè secondo me rispecchia di più i miei gusti. Ad ogni modo questo profumo mi ha colpito tantissimo!!!
Voto: 7,8

TRUSSARDI – My Scent – Eau de Toilette

La mia essenza croccante, fiorita, muschiata

Di questa fragranza esiste solo l’eau de toilette:
TRUSSARDI - My Scent - Eau de Toilette

My Scent, My Dream, My Emotion…
Una donna giovane, dinamica e cosmopolita. Una donna di successo, autentica, capace di inseguire con forza e determinazione i propri sogni e i propri obiettivi. Una donna che sa distinguersi e ritrovare se stessa nella propria essenza, Trussardi My Scent.

Note di Testa: Pera Nashi, Bouquet di Fiori Sorridenti

Note di Cuore: Lillà, Boccioli di Rosa

Note di Fondo: Serenolide, Cashmeran, Eliotropio

Formati disponibili: Vapo. 30 ml (€ 40,95), Vapo. 50 ml (€ 58,95), Vapo. 100 ml (€ 78,95).

TRUSSARDI - My Scent - Eau de Toilette

Cosa ne penso io? Devo dire che mi piace! Sto ancora cercando di capire cosa significi “croccante” riferito ad una famiglia olfattiva, ma per il resto è proprio un buon profumo, femminile ma con carattere. Fa per me. Anche il packaging mi ispira, è semplice, ma allo stesso modo particolare: inoltre l’iridescenza della scatola (che hanno mantenuto anche sul campioncino) è una cosa che mi piace moltissimo!!!
Voto: 8,5

Vi ricordo ovviamente che i voti sono semplicemente un mio gusto personale 😉

Avete qualcuno di questi profumi? Cosa ne pensate? Abbiamo gusti olfattivi simili? Fatemi sapere! ;D

P2 Ultra Rich Cuticle Cream Review

Ciao a tutti!

Oggi torno a parlarvi del brand P2 Cosmetics per illustrarvi la loro linea di Cura della Mani, ed in particolare di un loro prodotto che sto adorando in questo periodo!
Questo post lo inserirò nella sezione collaborazione, ma sappiate che il prodotto illustrato l’ho comprato, non mi è stato omaggiato. 🙂

La linea Cura della Mani di P2 è composta da 8 prodotti mirati per avere mani sempre in ottima salute, perché indossare una nail art strepitosa su mani poco curate è una cosa orribile, ed avere mani al naturale, piene di imperfezioni, lo è altrettanto, dato che spesso le mani sono considerate il nostro biglietto da visita.

Ecco un overview di tutti prodotti che compongono questa linea:

P2 linea Cura delle Mani by Elrien87

Ultra rich lift-up hand cream: crema per le mani levigante, molto ricca con effetto lift-up per mani secche e screpolate. La formula protettiva ricca di principi attivi con pregiato olio di semi di vinaccioli e di enotera e burro di karitè cura le mani in modo intenso ed efficace per lungo tempo. Melavoid™ ridona bellezza alle mani. Dynalift™ affina la grana della pelle. (4,49 €)

Ultra soft hand balm: trattamento delicato per mani sciupate. Un balsamo ricco che protegge le mani dall’inaridimento e le rende morbide e flessibili al tatto. (2,99 €)

Ultra rich hand serum: ricco siero per il trattamento intensivo delle mani. Formula protettiva ricca di principi attivi con olio idratante di semi di vinacciolo e di enotera e pregiato estratto di madreperla. (4,99 €)

Ultra rich hand cream: crema nutriente per il trattamento intensivo delle mani molto secche e sottoposte a sollecitazioni. (3,49 €)

Ultra rich nail care oil: ricco olio naturale per unghie con olio di semi di vinacciolo ed enotera, con pregiato olio di soia e girasole per cuticole morbide e flessibili. (4,49 €)

Ultra Rich Hand Peeling (100ml = € 3,49) Peeling curativo, delicato ma intensivo per mani secche e screpolate: con finissime particelle di bambù, pregiato olio di semi di vinaccioli e di enotera, burro di karité e una delicata fragranza di rosa canina.

Ultra rich cuticle cream: ricca formula protettiva per cuticole estremamente sollecitate, con olio di semi di vinacciolo e di enotera. (4,49 €)

Guanti curativi in cotone che favoriscono e intensificano l’effetto curativo delle creme per le mani P2. (2,49 €)

Ed ora faccio un appello a tutti, uomini e donne che siate, vi prego, mettete sempre la crema idratante più specifica alle vostre esigenze, perché le mani screpolate sono proprio una cosa brutta da vedere e spesso, in un mondo dove la prima impressione è una cosa fondamentale, posso fare gravi danni sociali. (Se una persona non ha cura neanche della propria pelle, avrà cura di me o del lavoro che vorrei offrirle?)

Tornando a noi, sono veramente contenta della gamma di prodotti che P2 offre per prendersi cura delle proprie mani! Anche perchè alcuni tra questi sono davvero poco comuni, come il siero per mani, o la crema per cuticole.

Oggi vi mostrerò quest’ultima, perché è un prodotto con il quale mi sto trovando davvero bene! 😉

Era da tempo che cercavo un trattamento quotidiano da applicare non per forza nella fase di manicure, quindi prima dello smalto, ma anche la sera, guardando la TV, con le unghie già belle e decorate, come si fa con una normale crema mani. Questo prodotto era proprio quello che stavo cercando!!! 😀 😀 😀

P2 Ultra Rich Cuticle Cream Review crema per cuticole Elrien87

La confezione contiene 15 ml di prodotto, con un PAO a 12 mesi, per un prezzo di € 4,49,  è quindi uno dei prodotti più costosi tra tutti quelli che P2 offre.

Ha un profumo di rosa canina abbastanza intenso ed un consistenza densissima, per questo motivo basta davvero poco prodotto per idratare a fondo le vostre cuticole. Ci vuole un bel massaggio per farla assorbire bene, ma il risultato che si ottiene, vi assicuro che è fantastico!

Credo che non potrò più vivere senza! Quando si hanno delle cuticole curate non solo le unghie sono più belle, ma le manicure durano più a lungo, infatti spesso lo smalto si scheggia proprio perché una cuticola dura va a sollecitarlo.

Infine vi ricordo che in questo post, troverete la lista aggiornata di tutti i punti vendita P2 in Italia! 😉

Voi conoscete questo prodotto, o la linea di questo brand che vi ho appena mostrato? Come vi prendete cura delle vostre cuticole? Fatemi sapere!!! 😀

Club Milano – Progetto Trnd

Ciao a tutti!!!

Vi ricordate di Trnd? Ve ne avevo già parlato in questo articolo.

Con mia somma gioia sono stata nuovamente selezionata per un altro loro progetto, questa volta si tratta di un progetto editoriale che unisce un lifestyle magazine, un design hub per talenti creativi e una linea d’abbigliamento esclusiva, sto parlando di Club Milano:

Club Milano è un magazine free press bimestrale di lifestyle, moda e design con interviste e approfondimenti che raccontano la città di Milano a un lettore curioso, sportivo e dinamico. Puoi trovarlo distribuito in modo gratuito in oltre 200 location selezionate in tutta la città.

Club Milano

Per chi è della zona trovo che sia una fonte di informazioni davvero interessantissima!

Ma la cosa che mi ha colpito in particolar modo è il loro progetto Officine Club Milano:
Officine Club Milano

Il design hub che rende tangibile lo stile della città

Vi raccontiamo ogni giorno dalle pagine di ClubMilano i mille volti della città, gli eventi e la sua storia, quel suo essere legata alle tradizioni pur essendo proiettata verso il futuro.
Dalla Darsena al nuovo skyline, dalla nascita del design industriale al recupero di fabbriche dismesse per trasformarle in luoghi di tendenza, questo fermento creativo svela l’essenza di Milano: esclusiva e allo stesso tempo inclusiva, che si alimenta delle idee e della partecipazione dei cittadini e che, negli ultimi anni più che mai, ha dato prova di una rinascita tangibile.
Il Sole 24 Ore l’ha definita “il motore della ripresa” italiana, il Financial Times l’ha eletta capolista nelle città da visitare nel 2015, definendola “frizzante”; Milano, chiusi i cancelli dell’Esposizione Universale, non smette di innovare e rinnovarsi, dimostrandosi capace di accogliere nuove culture, anticipare tendenze e credere in nuove sfide.
Per dare voce a questo fermento abbiamo deciso di creare Officine Club Milano, un design hub che ha lo scopo di rendere tangibile lo stile di Milano, in tutti i suoi contrasti e la sua unicità. Un aggregatore di talenti creativi che incarnino i valori già espressi dal magazine e i suoi punti forza, ovvero il gusto per gli eventi culturali, l’originalità dei contenuti e il continuo aggiornamento.

Trovo che l’idea della loro prima linea di abbigliamento, casual, ma col dettaglio chic, sia davvero carina ed interessante! A mio avviso rispecchia molto la città di Milano 😀

Insomma, se siete della zona, dovete assolutamente farvi un giro su questi siti! 😀 Anche perché per il periodo Natalizio c’è lo sconto del 20% sui loro prodotti, ed ordinando entro il 16 dicembre dovreste riuscire a farvi arrivare tutto per Natale! 😉

Ringrazio moltissimo Trnd per l’occasione che mi ha concesso, e consiglio a tutti voi di andare a fare un giro sul loro sito! 😉

My Nail Care – Penne Correggi Smalto

Ciao ragazze, oggi in questo nuovo post della mia rubrica “My Nail Care” vi parlo di un altro importante utensile, indispensabile per tutte le nail addicted! Sia che siate alle prime armi, o che siate super esperte in materia di unghie vivere senza la penna correggi smalto è un incubo!!! XD

Per una persona che ha fatto “secoli” a campare con il cotton-fioc imbevuto di solvente vi assicuro che queste invenzioni mi hanno letteralmente cambiato la vita! Innanzi tutto non ci sono più i problemi dei pelucchi, e poi la comodità rispetto al vecchio metodo, e la precisione di utilizzo, è incredibile!!!

Per questo motivo sencondo me tutte dovrebbero avere una penna correggi smalto “carica” sempre con sè 😀

Ma cos’è la penna correggi smalto?

Nel caso in cui una di queste meraviglie non fosse ancora incappata nelle vostre vite, dovete sapere che si tratta appunto di una penna, con una punta di un materiale poroso e piena di solvente per unghie. La punta ha un lato piatto e appuntino (la forma tipica dei rossetti, per intenderci N.d.R.) così è semplice essere precise e riuscire ad andare a pulire la nostra pelle quando dopo aver commesso degli errori di applicazione dello smalto per unghie, ci ritroviamo smalto ovunque! XD

Ma qual è la penna correggi smalto più adatta alle vostre esigenze? Belle domanda!!!

Io per ora ne ho provate solo di 5 brand diversi (le penne correggi smalto durano a lungo se usate nella giusta maniera), una è quella nuova che mi ha inviato P2 da poco tempo, ed è ancora troppo presto per scrivervi una review, ma sappiate che profuma di pompelmo, e già questa cosa la adoro 😀
Penna Correggi Smalto P2
mentre le altre sono queste 4 nella foto qua sotto:
Penne Correggi Smalto Kiko Trebosi L'Oreal Debby

Ci sono 3 tipologie di penne correggi smalto:

  • quelle tradizionali sono semplici penne, con una quantità predeterminata di solvente al loro interno, ed una singola punta. Io ne ho tre fatte così, quella di deBBY, quella di L’Oreal e quella di Trebosi.
  • Quelle a punte multiple sono come quelle descritte in precedenza, con la differenza che hanno una punta sotto il tappo e 3 sul retro, di ricambio. Io ne possiedo due di questa tipologia, quella di Kiko e quella di P2.
  • Quelle ricaricabili sono penne a punte multiple, ma in più è possibile inserire il solvente al loro interno per una durata della penna pressocché infinita. Io non ne possiedo nessuna di questa tipologia, ma altre mie amiche sì, così mi sono informata a riguardo e le ho viste dal vivo.

Come fare a capire quali sono le migliori?

Riguardo a quelle tradizionali devono avere un solvente di ottima qualità ed una punta altrettanto valida: siccome non è possibile cambiarla, la punta deve resistere il più a lungo possibile! Con il passare del tempo infatti le punte si sporcano e possono addirittura sformarsi. Il solvente nonostante questo deve essere in grado di oltrepassare gli strati di smalto sulla punta e riuscire a pulire la nostra pelle. Se usualmente fate grossi pasticci con gli smalti e dovete pulire grandi quantità di prodotto, non vi consiglio questi modelli.

Quelle a punte multiple invece devono avere molto solvente al loro interno per essere valide e soprattutto, dopo aver cambiato la prima punta, devono continuare a rilasciare il prodotto nella maniera giusta, altrimenti capita di ritrovarsi diverse punte nuove, ma un solvente interno inutilizzabile. Se normalmente siete molto precise, non vi consiglio questa tipologia di prodotto, rischiereste di avere tante punte nuove  e nessun modo di utilizzarle.

Quelle ricaricabile invece devono avere punte di qualità superlativa: se normalmente fate grossi disastri con lo smalto, e calcate molto per rimuovere le quantità di prodotto in eccesso, distruggereste le punte troppo velocemente, quindi non ve le consiglio.

Quindi, come fare a mantenere in buono stato una penna correggi smalto?

Innanzi tutto rendetevi conto che la penna correggi smalto va usata per correggere gli errori… se fate un disastro in un’intera unghia, facendo colare troppo prodotto, è consigliabile usare il solvente ad immersione (fast remover) anziché le penna correggi smalto. Ho visto ragazze lamentarsi delle loro penne, perché le usavano in modo sconsiderato, per questo motivo ci tengo a precisare questa cosa 🙂

Secondariamente dovrete avere cura delle vostre punte, per cui subito dopo aver usato la penna, pulite la punta su un foglio di carta (preferibilmente usato da entrambi i lati, pronto per essere gettato nella carta da riciclare, quelli con tutti i calcoli degli esercizi di analisi matematica sono i miei preferiti: ne ho così tanti che potrò andare avanti ad usarli per anni ahahaha): in questo modo lo smalto non si seccherà e per il solvente non sarà difficile pulire la vostra pelle, perché non avrà grosse barriere da superare.

Per quello che riguarda la mia esperienza personale quando sono nuove tutte le penne correggi smalto sembrano fantastiche, perché le punte sono perfette e le penne piene di prodotto, ma per capire veramente quanto vale una penna è necessario un utilizzo costante e massiccio, per questo motivo vi parlerò della penna P2 in futuro in post apposito, perché per ora non è ancora passato così tanto tempo 😉
Ad ogni modo tra le quattro che ho provato, le penne l’oreal e trebosi sono praticamente identiche, cambia solo il colore: sono entrambe molto valide, hanno una punta davvero resistente e tanto prodotto al loro interno. Quella di Kiko invece ha troppo poco prodotto per le sue punte: sono più felice di buttare una penna con una sola punta usata fino alla fine, piuttosto che una penna con ancora tante punte nuove, che però ha finito il suo solvente. Ma questa è sicuramente una considerazione personale, anche perché io ho bisogno della penna praticamente sempre per piccolissime imprecisioni e pochissime volte per grandi correzioni (ma a volte capita anche a me, tranquille XD). Quelle ricaricabili invece non mi sento di consigliarle perché al costo della penna andrà sommato tutto il solvente che userete per riempirla. Siccome spesso sono vuote al primo utilizzo, vedo la cosa un po’ costosa, inoltre per quanta cura avrete delle vostre punte, 4 sono comuque troppo poche per un utilizzo eterno del prodotto, dovrebbero vedere anche ulteriori punte supplementari, allora sì che avrebbe senso il tutto.

Ad ogni modo, quale che sia la vostra penna correggi smalto, anche la più scarsa in assoluto, vi assicuro che vi cambierà la vita!!! 😀

Voi quali penne usate? Che brand avete provato? Cosa mi consigliate? Fatemi sapere che sono sempre alla ricerca di nuovi prodotti!!! 😀

Sali da Bagno alla Vaniglia ValentinaD & Saponetta Natalizia White Castle

Ciao ragazze e buona festa dell’Immacolata!!! 😀

Oggi, mi sono resa conto, che “solo” 2 anni fa, vi avevo promesso delle review, in questo articolo che piano piano ho scritto… peccato che ne mancavano ancora due!!! o.O

Però ero convinta di averle già pubblicate, ed invece no! Scusatemi tantissimo per questo estremo ritardo!!! XD

Rimedierò oggi! XD

Inizio col parlarvi dei sali da bagno:

Sali da Bagno alla Vaniglia - ValentinaD

Devo dire una cosa: questi sali da bagno esteticamente sono proprio belli, arredano bene il bagno perché la confezione, nonostante la sua semplicità, non è di quelle brutte da supermercato ed è anche bella trasparente, non opaca o con etichette invadenti. Inoltre i granelli sono belli grossi ed omogenei, ed anche il colore è molto carino.

L’INCI non aveva niente di male, se non qualche allergene del profumo, che però non mi ha dato nessun tipo di problema.

La fragranza è molto intensa, ma purtroppo ha una pecca… l’aroma di vaniglia è quello “chimico” non quello naturale! Per capire meglio di cosa sto parlando, pensate a quando annusate delle bellissime fragole di stagione, e quando usate alcuni prodotti all’aroma di fragola: l’odore è diverso, e quello che io definisco chimico è anche nauseante. Oppure pensate ad un buon gelato artigianale al pistacchio, e confrontatelo con il Magnum Algida al pistacchio… ‘-.- anche in questo caso io definisco il gusto del Magnum al pistacchio “chimico” xD

Quindi spero che abbiate capito cosa intendo quando dico vaniglia “chimica” XD un vero peccato! Tuttavia, la fragranza non è nauseante, è comuque abbastanza buona, anche se ho adoperato prodotti alla vaniglia molto più buoni! 😉

Quando sciogliete questi sali in acqua l’acqua non si colora. Secondo me questa è una cosa positiva, perchè quei sali che cambiano troppo colore all’acqua a mio avviso contengono decisamente troppi coloranti!!!

Purtroppo non ho idea del prezzo di questo prodotto, nè di dove lo vendano, in quanto è stato un regalo di Natale e prima non avevo mai sentito parlare del brand (e non mi sembra carino fare ricerche on-line).

Ad ogni modo questi sali mi sono piaciuti, do loro un bel 7 su 10 😀

Voi conoscete il brand ValentinaD? Se ne sapete qualcosa più di me fatemelo sapere per favore!!! 😀

Riguardo alla saponetta natalizia della White Castle invece non c’è molto da dire purtroppo 😦

Saponetta Natalizia White Castle

Vi avevo già parlato qui della White Castle e devo dire che anche stavolta il prodotto mi ha delusa. Esteticamente l’alberello è molto carino, però il profumo della saponetta è praticamente inesistente, e per di più mi ha seccato troppo la pelle!!!

Sinceramente è un prodotto che sconsiglio, è carino solo da tenere in giro come decoro estetico per il periodo di Natale, ma sicuramente non da utilizzare!

Voi avete mai provato prodotti di questo brand? Vi siete trovati meglio? Fatemi sapere!!! 😉