Archivio | gennaio 2014

Riflessioni sul Super Bowl

Ci sono due cose che non capisco.
La prima è: perché Italia1 trasmette il Super Bowl in diretta?
La seconda è: perché i telegiornali italiani continuano a mostrarci Amanda come una povera vittima innocente, incastrata dalla legislatura italiana?

Riguardo al Super Bowl, (che per chi non lo sapesse è la partita finale della lega professionistica statunitense di football americano, come dire la finale dei modiali di Calcio, con la differenza che viene giocato ogni anno, e tutte le squadre sono americane), è stato trasmesso in Italia, in diretta dal 1981 al 1983, poi è sempre stato trasmesso in differita, finché non sono arrivate le reti a pagamento, che lo trasmettevano in diretta.
Nel 2009 è tornato su reti in chiaro, e per la prima volta, quest’anno lo trasmette italia1.
…non è che la cosa mi crei particolari problemi, immagino che con l’avvento di internet sia stupido non offire un servizio in tempo reale… ma tutta questa pubblicità è necessaria??? Voglio dire… lo sport della nostra nazione è il calcio, e non c’è alcun dubbio a riguardo, e direi che ne abbiamo già abbastanza, ovviamente anche gli altri sport sono importanti, cosa che tra l’altro credo che il nostro paese si sia un po’ dimenticata… ma… il football americano??? Che attenzione, non è il rugby, che in Italia viene praticato (addirittura quando andavo alle elementari ed alle medie, ci hanno fatto fare delle lezioni di Rugby integrate col normale programma di educazione fisica), ma è il football americano!
Posso dire la mia opinione? (Beh direi proprio di sì, dato che questo è il mio blog) MA CHISSENEFREGA DEL SUPER BOWL!!!
Non fraintendetemi, ci sono tante cose dell’America che io amo, primo fra tutti il cinema americano, ed anche le loro serie televisive (i telefilm, per intenderci), i loro junk food ed i dolci strapieni di burro, che la cucina francese in confronto gli fa un baffo, le loro case enormi, ed il fatto che alle superiori ci si possa scegliere il piano di studi, e che le classi siano dei professori, e non degli alunni, in questo modo si riesce a socializzare con tutto l’istituto anziché solo con una 30ina compagni… e vogliamo parlare del ballo di fine anno? Della festa di Halloween e del ringraziamento?
Cioè, io lo so che noi ci stiamo “americanizzando”, ed alcune cose mi stanno anche bene… ma il super bowl??? No. Mi sembra una cosa davvero esagerata. Sono contenta per gli americani che vivono in Italia, almeno possono guardarselo senza sbatti (ma poi quanti saranno gli americani in Italia? Io non ne ho mai conosciuto neanche uno di americano, neanche venuto solo in vacanza), però tutta questa pubblicità davvero non la capisco… è l’evento sportivo più importante dell’anno per gli americani, in grado di paralizzare per un giorno l’intera nazione davanti al teleschermo, ed è quasi considerato come un giorno di festa nazionale… ma per loro! Noi cosa centriamo? Comunque ribadisco, non è che mi da fastidio il fatto che venga trasmesso in diretta su una rete in chiaro… ma su italia1? E con TUTTA QUESTA PUBBLICITA’? Boh, è questa pubblicità che mi turba, starò diventando pazza.
… sarà che oggi tutte le notizie, a parte il nubifragio di Roma ed i danni che sono stati creati nel resto d’Italia a causa delle condizioni meteo, vertevano sul processo di Amanda e Raffaele per l’omicidio di Meredith… perché poveri ragazzi, sono stati condannati, anche se innocenti… la nostra giustizia è ridicola: prima avevamo detto che erano innocenti, ora diciamo che sono colpevoli… insomma… già il fatto che Obama si sia interessato al destino di questa ragazza mi sembra assurdo, come è assurdo che sono stati giudicati non colpevoli! Infatti per fortuna ora è tutto come deve essere… si sarà mica ammazzata da sola Meredith? Tagliandosi la gola e spezzandosi il collo? Cosa ci insegnano le serie TV americane? Prendiamo Dexter: Ci spiega che gli assassini, sfuggono alla giusta condanna, anche se colpevoli, solo per mancanza di prove valide ad un processo, o nella stragrande maggioranza, per cavilli legali!
Quindi l’america ci insulta perché la giustizia fa il suo dovere? Perché per una volta non ci siamo fatti fregare dai cavilli legali? Ma poi parlano loro che per gli omicidi condannano la gente a morte??? Cioè, noi veniamo stra-insultati dagli americani, e poi tutti gasati ce la meniamo di trasmettere il loro super-bowl??? Bah… siamo proprio dementi.
Ora, io là non c’ero, e non so niente, però se lei davvero non fosse colpevole, non capisco proprio cosa ci guadagnerebbe l’Italia ad usarla come capro espiatorio mettendosi contro l’America intera.
Ma poi non ho capito: cosa significa che lei non ha nessuna intenzione di tornare in Italia e farà la latitante a vita??? Cioè… se questo davvero succede, allora funziona bene la giustizia americana??? Ma soprattutto qualcuno che pensa a Meredith in tutto questo esiste oppure no? Perché a guardare i TG mi sembra che la povera vittima di questa disgrazia sia Amanda…

Direi che mi fermo qua, che è meglio. Scusate lo sfogo, ma a volte certe pubblicità sono proprio irritanti! XD

Annunci

Smalto Kiko Laser – 434 Psychedelic Blue

Come vi ho anticipato ieri, questo smalto fa parte dell’edizione limitata della Kiko: Dark Heroine.

E’ uno smalto iridescente tono su tono, ovvero ha un tono principale, il blu elettrico/fluo che è il colore portante dello smalto, e poi in base a come viene colpito dalla luce, ha dei riflessi che tendono da questo tono, fino ad un blu/violaceo.
E’ anche uno smalto shimmer, ovvero pur essendo una smalto liscissimo al tatto, al suo interno ha delle microparticelle (tipo microgritter, in questo caso azzurrissime) che lo fanno brillare in quasiasi posizione (anche in questo caso dipende dalla luce, ma in qualsiasi posizione vi troverete, la luce riuscirà a colpirlo e farlo brillare).

E’ uno smalto veramente luminoso, è bellissimo! ;D

E’ molto più denso di un normale Nail Lacquer della Kiko, l’asciugatura è abbastanza rapida (decisamente più rapida dei Nail Lacquer standard), ed è un colore davvero coprente.  Questo è lo swatch con 2 passate, senza top coat:

Smalto Kiko Laser - 434 Psychedelic Blue

Purtroppo da questa foto non rende a pieno l’effetto iridescenza, ma non riuscivo a fotografarlo con un’illuminazione diversa, mi spiace.
Della stessa collezione mi ha colpito molto anche un’altro smalto smalto shimmer iridescente tono su tono, il 432 – Fluent Red che va dal rosso brillante al rosso arancio. Purtroppo non l’ho acquistato (anche se sono stata molto tentata), quindi non ve lo posso swatchare 😦

In ogni caso questo è davvero superconsigliato! Il prezzo pieno è € 4,90 per 11 ml di prodotto, ma adesso sono in saldo ad € 1,50, ma solo fino ad esaurimento scorte, quindi dovete affrettarvi  ;)

 

Review Kiko Dark Heroine

Oggi voglio parlarvi di questa edizione limitata di Kiko, che è uscita quest’autunno. Lo so, arrivo un po’ tardi… ma è questo il periodo dei saldi, quindi posso parlarvene solo ora! 😉

La collezione si compone di 2 terre tricromatiche, 2 illuminanti viso in stick, un siero viso illuminante e levigante, 6 fard in stick, un pennello viso 2 in 1, 6 rossetti, 4 palette occhi da 6 tonalità l’una, 10 ombretti in matita, particolarmente facili da sfumare, 6 matite occhi e 6 smalti.

I prodotti che mi hanno colpita particolarmente questa volta non sono solo gli smalti, ma anche le matite occhi! Ne ho acquistate 3:

01 – Desired Gold (panna/oro illuminante)
04 – Bewitched Periwinkle (blu fluo/elettrico molto intenso)
06 – Hypnotic Starry Black (grigia scura metallizzata con glitter)

Twinkle

Si chiamano Twinkle e sono matite automatiche, a lunga tenuta, molto scriventi, dalla punta morbida ; sul retro hanno un apposito temperino.

Sono soddisfatta al 100% della tenuta, ed i colori che ho scelto mi piacciono davvero tantissimo, in particolare la 06 è davvero fantastica, l’ho indossata per il matrimonio di una delle mie migliori amiche 😉

Ecco qui nel dettaglio tutti i colori disponibili (in ordine crescente dall’alto verso il basso, da sinistra verso destra):
Twinkle Eye Pencil

Il prezzo originale è € 6,90, ma adesso sono in saldo a € 3,40, fino ad esaurimento scorte.

Ma adesso veniamo alla parte più divertente, gli smalti! ;D La collezione si chiama LASER e sono composti da perle riflessate che creano particolari effetti. Questi sono i colori disponibili:

431 – Sensual Candy
432 – Fluent Red
433 – Gothic Purple
434 – Psychedelic Blue
435 – Venom Teal
436 – Strong Chocolate

Nell’immagine promozionale, sono sempre in ordine crescente dall’alto verso il basso, da sinistra verso destra:
Laser Nail Lacquer

Il rosa, il rosso ed il blu, sono smalti iridescenti, tono su tono, mentre il viola, il verde ed il marrone sono smalti duochrome. Tutti e 6 gli smalti sono shimmer. (Se non conoscete la terminologia per distinguere i finish degli smalti, comunicatemelo nei commenti, e ne scriverò un post 😉 )

Il prezzo pieno è € 4,90, ma ora sono in saldo ad € 1,50, fino ad esaurimento scorte 😉

Ho acquistato il blu, il viola ed il verde; il rosso mi ha tentato ma alla fine ho deciso che era troppo simile ad uno smalto che già avevo. Il rosa a mio avviso è davvero bruttissimo. XD
Laser

Lo so, la foto non rende, soprattutto per i duochrome, (che cambiano colore in base a come vengono colpiti dalla luce), per ora vi lascio gli swatch sulle tips, ma penso che al più presto farò una Nail Art con questi smalti 😉
Swatch Laser
Se volete un consiglio, approfittate dei saldi! ;D

Nail Art – Velvet Princess & Review Pupa Princess

Ho recentemente acquistato 2 smalti della collezione invernale di Pupa: Princess, ed ero ansiosa di provarli, per questo motivo ho realizzato subito una semplicissima nail art 😉

Prima di mostrarvela però volevo spendere qualche parola su questa collezione: comprende una palette occhi, 2 ombretti cremosi, 2 eyeliner glitter, un mascara, 4 rossetti, una cipria e 5 nuovi smalti; inoltre ci sono 6 cofanetti Beauty (€ 38,20) che contengono:

  • 1 Correttore
  • 1 Fondotinta
  • 1 Fard Compatto
  • 1 All over
  • 6 Ombretti Compatti
  • 2 Applicatori Occhi
  • 1 Matita Occhi
  • 1 Mascara
  • 10 Lucidalabbra
Pupa Princess Beauty

6 cofanetti Palette (€ 31,20 )che contengono:

  • 2 Fard Compatti
  • 1 Fard in crema
  • 1 Terra
  • 1 Cipria
  • 2 Correttori
  • 2 All over
  • 1 Primer
  • 12 Ombretti Compatti
  • 1 Pennello in Pelo Pony
  • 8 Lucidalabbra
Pupa Princess Palette

6 cofanetti Bag (€ 31,20) che contengono:

  • 2 Fard Compatti
  • 1 Terra
  • 1 Cipria
  • 3 Correttori
  • 1 All over
  • 1 Primer
  • 11 Ombretti Compatti
  • 1 Pennello in Pelo Pony
  • 6 Lucidalabbra
Pupa Princess Bag

6 cofanetti Pretty Bunny Big (€ 30,20) che contengono:

  • 2 Fard Compatti
  • 1 Fard in Crema
  • 1 Terra
  • 1 Cipria
  • 2 Correttori
  • 1 All Over
  • 1 Primer
  • 7 Ombretti Compatti
  • 2 Matite Occhi
  • 1 Applicatore Occhi
  • 10 Lucidalabbra
Pupa Princess Pretty Bunny Big

6 cofanetti Pretty Bunny Small (€ 18,10) che contengono:

  • 1 Fard Compatto
  • 1 Primer
  • 5 Ombretti Compatti
  • 1 Applicatore Occhi
  • 4 Lucidalabbra
Pupa Princess Pretty Bunny Small

6 cofanetti Pretty Lock (€ 15,00) che contengono:

  • 1 Primer
  • 2 Ombretti Compatti
  • 1 Applicatore Occhi
  • 3 Lucidalabbra
Pupa Princess Pretty Lock

Ho voluto mostrarvi bene i cofanetti perché sono stati il prodotto che mi ha avvicinato a questa marca, soprattutto esteticamente, da chiusi, sono favolosi! Quindi sono abbastanza affezionata alle trusse di Pupa e ci tenevo a farvele vedere nel dettaglio. Ogni cofanetto ha tre differenti colorazioni esterne, e 2 interne (le barre sotto ogni foto), ad eccezione dell’ultimo, di cui ci sono 6 differenti colorazioni sia esterne che interne.
Tra tutte queste, quella che mi piace di più è la Pretty Bunny Small esternamente rosa con le orecchie dorate, ed all’intero con la prima colorazione, quella della foto. Il codice è 002.

Ma adesso passiamo all’argomento più divertente: gli smalti! 😉

Ci sono 4 nuovi lasting color, più precisamente:

225 Princess Nude 225 – Princess Nude
634 Princess Mauve 634 – Princess Mauve
752 Princess Green 752 – Princess Green
830 Princess Paillettes 830 – Princess Paillettes

ed un nuovo Fluffy Velvet Nail Art Kit, più precisamente:

001 Fluffy Pink Pupa Princess Fluffy Velvet – 001 Fluffy Pink

Io ho acquistato il kit fluffy pink ed il lasting color 634, color malva. Come vi dicevo li ho voluti subito provare con una nail art molto semplice:
Velvet Princess

Questo è l’occorrente che ho utilizzato per realizzarla:
Occorrente Velvet Princess

  • Base Coat Kiko n. 106 – Ultra Long
  • Lasting Color Pupa n. 634 – Princess Mauve
  • Fluffy Velvet Nail Art Kit di Pupa Princess – 001 Fluffy Pink
  • Top Coat Essence – Better Than Gel Nails
  • Penna correggi smalto – Trebosi
  • Gocce asciuga smalto – Pupa

Come ho fatto? Semplicissimo:

  1. Siccome l’unghia dell’indice non è ancora ricresciuta abbastanza, ho usato la base stimolatrice della crescita di Kiko su tutte le unghie ed ho aspettato che si asciugasse
  2. Su indice, medio e mignolo, ho steso lo smalto color Malva di Pupa, ho applicato una goccia asciuga smalto su ognuna di queste unghie, così ho potuto dare la seconda passata di colore diminuendo moltissimo i tempi di attesa.
  3. Su pollice ed anulare ho steso lo smalto rosa del kit Fluffy Pink, ho applicato una goccia asciuga smalto su entrambe le unghie, così sono potuta subito passare all’applicazione della polvere di velluto.
  4. Queste sono le istruzioni di Pupa per applicarla:

    ma io ho agito in maniera un po’ diversa: le gocce asciuga smalto le ho applicate tra una passata e l’altra e non alla fine della nail art, per applicare la polvere di velluto ho tolto il tappino del “salino” perché la polvere di velluto non è come i crazy cristal e tende ad accorparsi, quindi con il salino non scende bene, ma scende troppo piano ed ora che ne scende abbastanza per ricoprire tutta l’unghia, lo smalto si è già asciugato e poi non incolla più il velluto bene all’unghia.
  5. Una volta applicata la polvere di velluto, controllo che indice, medio e mignolo si siano asciugate bene, se così non fosse, applico un’altra goccia asciuga smalto per velocizzare l’asciugatura, dopodiché procedo con la stesura del Top Coat di Essence, SOLO su queste tre unghie.
  6. La penna correggi smalto ovviamente va usata solo se necessario, quando per errore si creano piccole sbavature di smalto, io preferisco passarla quando lo smalto è quasi asciutto perchè anche se è un pochino meno semplice rimuoverlo, la punta della penna si sporca decisamente meno 😉

L’effetto finale di questo velluto sulle unghie è molto bello, morbido al tatto e anche con dei punti luminosi, come potete notare dalla foto, il problema è che già dopo poche ore inizia a perdere pelucchi (anche se si fa attenzione, soprattutto nell’asciugare le mani, più che nel lavarle), quindi per quello che mi riguarda la durata dell’effetto velluto dura giusto un giorno, quindi lo consiglio solo per un evento particolare. Però comunque lo smalto resiste bene anche senza il top coat, e nei giorni successivi si crea un effetto molto simile agli smalti sabbia. Questa foto l’ho scattata dopo 4 giorni:
Velvet o Sugar?

Come potete notare qualche peletto in controluce si vede, ma l’effetto è decisamente sullo stile degli smalti sabbiosi che hanno spopolato quest’estate.

Insomma, una scarsa sufficienza per questo kit di Pupa.
Invece il lasting color è BELLISSIMO!!! Il colore è davvero stupendo! Il prodotto è più che valido come tutti i lasting color di Pupa. I prezzi sono i soliti (a mio avviso troppo alti), 14 euro per il kit e 6 per lo smalto da 5 ml, ma io avevo un buono del 40% nel negozio in questione, per questo ho deciso di comprarli. Ad essere sincera avrei voluto provare anche l’830, ma l’avevano finito, invece gli altri due colori non mi ispiravano per nulla.

Rimozione: per il Lasting Color, nessuna difficoltà; anche il velluto si toglie semplicemente, è giusto leggermente un po’ più lungo il tempo di rimozione, ma di pochissimo, quindi è praticamente come uno smalto normale, non ci sono problemi.

Spero che la mia review e la nail art vi siano piaciute! A presto! 🙂

Leggi Assurde Americane

Oggi ho bisogno di distrarmi!

Ho trovato un articolo su una rivista che parla di alcune leggi decisamente particolari che esistono in america… mi è tornato alla mente un vecchio post del mio vecchio blog… era il 14 novembre 2005, ed il suo titolo era “Leggi Malate”… chissà, magari un giorno potrei riproporvelo.

Ad ogni modo ho deciso che era il momento di scrivere nuovamente un vero post da Blogger… quindi… ri-eccomi qua! ;D

Nello Stato di New York è proibito tenere un gelato in tasca di domenica mentre si passeggia per strada.

Sì avete capito bene, lo Stato di New York, dove si trova New York City. Ora, che i newyorkesi siano un po’ strambi e fuori di testa lo sappiamo tutti… ma… perché e dico PERCHE’ una persona dovrebbe tenere un gelato in tasca??? Ma soprattutto, se questa persona lo tiene in tasca mentre è seduta, sdraiata, ferma immobile, oppure in auto, può farlo; ma se passaggia… assolutamente no! Ma vi dirò di più, se fosse mercoledì ad esempio, non ci sarebbe nessun problema… ma la domenica… stai scherzando??? Sei pazzo ad andare un giro per strada con un gelato in tasca la domenica??? Ovviamente sì, per questo meriti di essere arrestato, però tranquillo, tutti gli altri giorni della settimana non c’è nessun problema.
Io immagino già le pattuglie, appena scatta la mezzanotte del sabato sera, che interrompano i loro controlli tradizionali (ad esempio far fare l’etilometro ai ragazzi in auto o agli autisti delle loro limousine, controllare i limiti di velocità, evitare le sparatorie nei ghetti) e si mettano immediatamente a perquisire le tasche di tutti i passanti appiedati, con il loro equipaggiamento supertecnologico antigelato, ovvero, un cucchiaino di plastica ed un cane goloso. Eh va beh, del resto si sa… se passeggi la domenica con un gelato in tasca, sai bene i rischi che corri, poi è affar tuo (comunque ci credo che New York abbia un tasso così elevato di criminalità, se ogni persona un po’ folle diventa un fuorilegge XD)

In Florida è vietato, ed è prevista una multa salatissima per chi non ottempera alla norma, addormentarsi dal parrucchiere sotto il casco.

Devo ammettere che se questa legge non specificasse dal parrucchiere io la capirei, credo che sia a rischio di incendio una cosa simile, e mi sembra più che giusto vietarla nella propria abitazione… ma… dal parrucchiere??? Ma a Miami che razza di parrucchieri ci sono in giro??? Sono tutti surfisti, tatuatori o chirurghi plastici che depressi dall’alto livello di concorrenza si reinventano facendo i parrucchieri??? O forse proprio perché sono tutti a surfare, dal parrucchiere non c’è mai nessuno, ed i barboni vanno lì dentro a nascondersi (oltretutto sotto il casco della permanente, sapendo che lì certamente non ci troverà nessuno dato che non siamo più negli anni 80)? Forse l’hanno fatto apposta per far capire alla gente che non deve più andare in giro come 30 anni fa, per la serie: “sei obsoleta, la tua pettinatura dovrebbe essere fuori legge!” Detto fatto, un divo che era d’accordo ha sentito il commento, l’ha tweettato, ed è subito proposta di legge! Ma poi si sa come vanno a finire queste cose e per un cavillo hanno dovuto obbligatoriamente specificare che poteva essere considerato fuori legge solo se si addormentava sotto il casco… evidentemente da quelle parti sono tutti narcolettici…

In Alaska è vietato guardare gli alci dall’aereo. E agli stessi animali è anche vietato somministrare della birra.

Parliamone! In Alaska, i poveri ragazzi che si ritrovano da quelle parti che cosa mai potranno fare per divertirsi??? Cioè non possono neanche giocare con il loro “mammifero dello stato”? Ok è vero, in Alaska hanno seri problemi di alcolismo, ma del resto il loro unico divertimento è l’Iditarod (celeberrima corsa con i cani da slitta, se volete approfondire l’argomento consiglio di leggere il libro “Stella Nera” di Scott O’ Dell) e ad essere sinceri non mi sembra poi così tanto divertente, visto che si rischia la vita se qualcosa va storto. Che poi la cosa assurda è che questo è vietato, però l’Alaska è l’unico stato degli Stati Uniti in cui è consentito il possesso per uso personale di circa 30 grammi di marijuana. No comment. In ogni caso ricordiamoci che il crimine peggiore di cui si può macchiare un essere umano è decisamente guardare degli alci dall’aereo, e ribadisco DALL’AEREO. Che poi se stai atterrando in Alaska sei anche pirla, perché lì ti sgamano subito, se vuoi fregare il sistema lo devi fare quando sei in aereo per lasciare lo stato, sarai un ricercato a vita, ma ne sarà valsa la pena.

In Texas è vietata l’intera Enciclopedia Britannica, perché contiene la formula per farsi la birra in casa.

Ma in Texas è anche vietato l’uso di internet? No perché ci sono portali persino in italiano che ti spiegano come fare… Che poi hanno mille problemi con il cartello della droga e si preoccupano della birra??? Va beh… W l’inquisizione!

In Alabama un uomo può percuotere la moglie purché lo faccia con un bastone meno spesso di un dito.

Va beh, ma l’Alabama è uno stato inutile, lo sanno tutti non ci hanno mai neanche ambientato un telefilm!!! In ogni caso Hong Kong vince, non posso non citare questa legge presa dal mio vecchio post:

A Hong Kong, una moglie tradita può uccidere il marito adultero, la legge glielo consente; ma può farlo solo a mani nude. Mentre può uccidere come più le aggrada l’amante del marito.

Hong Kong è decisamente un bel posto, l’Alabama no!

In Ohio non è lecito dare da bere ai pesci.

????? No veramente… no comment!!!

Nella Carolina del Sud non si possono tenere cavalli dentro la vasca da bagno.

Io sono sicura che per formulare questa legge hanno giocato in gruppo a quel gioco in cui una persona scrive un luogo sul foglio, lo piega e lo passa ad un’altra persona che scrive un verbo, che dopo averlo piegato lo passa ad un terzo individuo che scrive il soggetto, che lo passa a chi scrive un avverbio di luogo che infine lo passa a chi scrive un sostantivo. Poi si legge tutto di seguito e ci si fanno delle grasse risate. Deve essere assolutamente così, non vedo altre spiegazioni!

Nello Utah si può conservare un ordigno nucleare in casa; ma è vietato farlo esplodere.

Allora, l’Area 51 è in Nevada, e lo Utah confina col Nevada. Secondo me hanno preso accordi con gli alieni, gli hanno concesso di vivere liberamente nascosti tra noi, ma loro, non fidandosi gli hanno ricattati dicendo che se il governo americano avesse proferito parola sulla loro esistenza avrebbero fatto esplodere un ordigno nucleare… nello Utah, che è a metà tra la loro preziosa Area 51 ed il New Mexico, che come tutti sanno gli alieni amano come posto di villeggiatura, tra l’altro Roswell sta decisamente diventando sovraffollato, dovrebbero disperdersi un po’ di più. In ogni caso, lo Utah ha deciso di salvaguardasi con questa legge… che però è PALESEMENTE antisgamo! Se dopo la pubblicazione di questo post ci saranno esplosioni nucleari nello Utah, io non ne so nulla!

Mordere qualcuno, in Minnesota, è considerato un atto di aggressione. E se si ha la dentiera, l’aggressione è aggravata.

Sinceramente lo trovo più che giusto, la dentiera può essere considerata un arma bianca. Poi dopo il boom del vampirismo dilagato un po’ di anni fa… certo che se penso a Brenda e Brendon Walsh, ovviamente i più famosi abitanti di Minneapolis al mondo, non li crederei mai capaci di una cosa simile… del resto se il soprannome di questa città è Murderapolis… un motivo ci sarà!

In Virginia è severamente vietato avere rapporti sessuali con i porcospini.

Immagino che sia un problema abbastanza grave, se hanno dovuto farci su una legge. Probabilmente i volontari della croce rossa non ne potevano più di essere chiamati sempre per il solito motivo!

In quasi tutti gli stati degli USA è una grave violazione svegliare un orso in letargo solo per fargli una foto.

Esattamente come sopra! Del resto povero orso, ha pienamente ragione! Se voi aveste zanne e artigli e qualcuno vi svegliasse nel bel mezzo della notte solo per farvi una foto, voi come reagireste?

Spero che vi siate fatti due risate assieme a me, e di non aver perso la mano, anzi la “tastiera del blogger”. Dal canto mio sono decisamente più serena, quindi… missione compiuta! ;D

Lush – Bella Sbronza

Come vi avevo preannunciato, ecco finalmente la mia recensione su questo sapone 😀
Lush - Bella Sbronza

Va precisato che non sono un’amante delle saponette, in genere preferisco i saponi liquidi, ma il profumo di questo qui mi ha veramente catturata, è BUONISSIMO!!! Lo adoro!!! E’ composto da Ribes Nero, Lime e Gin e mi piace davvero tantissimo!!! L’etichetta dice:

Per illluminare la pelle e l’umore

E devo dire che in effetti ha ragione, in realtà non vedo la mia pelle così lumiosa, ma l’umore ne risente davvero, almeno per me 😉

L’INCI del prodotto è buono, come tutti i prodotti Lush. La saponetta è abbastanza dura (non in modo eccessivo o fastidioso) e non fa molte bolle, io sono più una da sapone morbido e cremoso, essendo abituata a quelli liquidi, però troppe bolle non mi piacciono. La mia pelle è molto delicata e soffro di dermatiti allergiche, infatti molti saponi/bagnoschiuma mi danno problemi, ma questo non mi ha provocato nessun rossore, bruciore o prurito. I colori sono splendidi! Quanto durerà? Immagino tanto a giudicare da questo video: (Sinceramente non l’avrei creduto! XD)

Sono rimasta piacevolmente sopresa e colpita da questo sapone, e sono molto felice di averlo ricevuto in dono (grazie Elena e Marco).

Nail Art – Crazy Circle Variations

Come vi avevo anticipato ho realizzato la Pink Crazy Circle in altri colori e “materiali” vediamole assieme: 😉

La prima variazione è la Pink Crazy Circle – Version 2:
Pink Crazy Circle - Version 2

ho cercato di realizzarla con un’alternativa molto simile al Crazy Cristal, ma più veloce da applicare, ovvero lo smalto Kiko Sugar Mat n. 642, per diversificarla un po’, in modo da non annoiarmi vedendomi le unghie praticamente uguali a prima, ho deciso di cambiare loro la forma, ed usare il giallo come colore per il decoro (ho usato il 279 di Kiko), lo smalto base per il decoro invece se devo essere sincera non mi ricordo più quale sia… l’unica certezza è che è di Kiko XD, il colore  potrebbe essere il 283 oppure il 313.
Devo dire che le unghie squadrate non mi piacciono, le preferisco ovali. 😉 La differenza sostanziale è che sullo Sugar Mat ho applicato il top coat (sempre il Gel Look) perché con il top coat lo smalto non perde il suo effetto, anzi, brilla ancora di più, e dura veramente TANTISSIMO!!! (togliere gli sugar mat è sempre più complicato rispetto agli smalti normali, ed è ancora più lungo che togliere i Crazy Cristal)

La seconda variazione invece è la Orange Crazy Circle:
Orange Crazy Circle

Tutto esattamente come sopra (tranne per il fatto che ho aggiunto un semicerchio in più nel decoro), ma ho voluto usare una base perlata in combinazione con quello brillante… gli smalti usati sono tutti di Kiko, e sono i seguenti: per indice, medio e mignolo Sugar Mat n.640 (che è uno smalto davvero FANTASTICO!!!), per pollice ed anulare il numero 235, e per il decoro il bianco per French Manicure, n. 203.

Ed ecco ora la terza variazione, ovvero la Yellow Crazy Circle:
Yellow Crazy Circle

Stavolta ho deciso di variare l’effetto luccicanza, usando uno smalto glitterato… ma diciamoci la verità… i glitter non possono competere con tanta brillantezza!!! I microcristalli sono decisamente meglio! In ogni caso ho utilizzato il giallo di Kiko n. 279 su tutte le unghie, e su indice, medio e mignolo ho steso anche il n. 269, sempre di Kiko. Per il decoro ho usato un fucsia di Kiko… ma anche questa volta non ricordo quale, ma immagino sempre che la scelta sia tra il 283 ed il 313 XD. Il top Coat è sempre il Gel Look, su tutte le unghie.

In realtà c’è un’ultima versione di questa nail art, ma stavolta cambia davvero, non solo per i colori, quindi preferisco parlarne in un’altro post.

Il Base Coat usato per tutte e 3, è lo stesso che ho adoperato per la nail art originale, ovvero il 102 di Kiko.
Come potete notare dai colori che ho usato per queste variazioni… era decisamente estate! XD Comunque cambiando i colori credo che siano facilmente adattabili anche per l’inverno. Spero che vi siano piaciute! A presto! 😉