Archivio | febbraio 2014

Country Chic – Borsari

Come vi avevo preannunciato in questo post, è arrivato il momento di farvi sapere che cosa penso a riguardo di questo gel doccia:
Gel Doccia Country Chic by Borsari

Premetto che la marca mi è sconosciuta, ed è apparentemente sconosciuta anche a google, il che è un po’ strano. Ma la cosa ancora più strana, è che pure l’INCI è sconosciuto! Sono seria, non c’è scritto. Nell’etichetta sul retro dice solo “prodotto cosmetico per uso esterno, tenere fuori dalla portata dei bambini” e poi c’è il nome dell’azienda che lo distribuisce… e quindi, essendo l’unico nome, in teoria è anche quella che lo produce, giusto? Comunque l’azienda è HUT INTERNATIONAL MONZA (MILANO) – ITALY. Allora… a parte che Monza, dal 2004 non è più in provincia di Milano, ma è il capoluogo della provincia di Monza e della Brianza… Va beh… non poco titubante ho deciso di fare ugualmente da cavia umana.

Svitando il tappo trovo una linguetta metallica che sigilla il prodotto… la prima nota positiva per ora! La confezione contiene 100 ml di gel.
E’ un gel doccia, molto denso e profuma di limone, un odore decisamente intenso… che ricorda quello del detersivo dei piatti, non sto scherzando e non voglio essere offensiva, ma l’odore è proprio quello.

Comunque l’ho usato, ed è andato tutto bene, non mi ha provocato nessuna allergia nonostante la mia pelle delicata, e comunque l’odore di limone mi è piaciuto.

Era abbinato ad un latte per il corpo, questo:
Latte Corpo Country Chic by Borsari

Anche questa confezione contiene 100 ml di prodotto, non riporta l’INCI ed il retro dell’etichetta è identico all’altro.  All’apertura inoltre non trovo nessuna etichetta sigillante… sempre più titubante mi sacrifico comunque per la scienza.

Il profumo è inesistente… odora semplicemente di crema… un po’ tipo i prodotti solari. 😦
Dopo averla messa la mia pelle risulta molto più liscia al tatto… ma non profumata. Inoltre mi provoca prurito, ma come già detto io ho la pelle molto sensibile, nonostante il prurito però non vedo nessun rossore.

Che dire… beh, in ogni caso ringrazio del regalo, apprezzo il gesto, e mi ha fatto molto piacere. Tra l’altro la confezione era molto bella, perchè era un sacchettino di stoffa color panna trasparente che conteneva, oltre a questi due prodotti, anche un asciugamano quadrato beige, piegato in modo da sembrare un muffin, e c’era una ciliegia di plastica sopra, veramente carinissimo! Poi per me che adoro i dolci 😉 Effettivamente la confezione ispirava molta fiducia, peccato per i prodotti!

Spero che questa recensione sia utile per evitare a qualcuno questo genere di acquisti! 😉

Dolcetti di San Valentino

Spero che tutti voi abbiate passato un buon San Valentino (o San Faustino XD).

Oggi voglio parlarvi dei due dolciumi che ho ricevuto, e di quelli che ho realizzato, per questa festività 😉

Per la prima volta, ho ricevuto un tortino di caramelle, che emozione! ;D Eccolo qui:
Tortino di Caramelle di San Valentino

E’ composto da un disco di marshmallow bianco, decorato con palline di zucchero rosa sui lati, ricoperto di caramelle gommose a forma di cuore al gusto fragola nella parte superiore, ma bianche sotto (tipo i famosi coccodrilli), nel secondo strato ritroviamo il disco di marshmallow, più piccolo del precedente, ricoperto da una sola caramella a forma di cuore. Il tutto per 75 g di dolcezza prodotta in Belgio.
Che dire? E’ carinissimo e buonissimo!

Il secondo dolciume arriva direttamente da Düsseldorf, ed anche in questo caso, non ne avevo mai assaggiato uno prima d’ora!
Lecca Lecca di San Valentino

E’ enorme e buonissimo, sa di zucchero filato e limone! Ovviamente è impossibile mangiarlo tutto in una volta, quindi l’ho riposto in un tupperware, dopo averlo ricoperto con un foglio di carta stagnola da entrambi i lati. Il risultato è che non si attaccca, e si riesce ad evitare la morte per diabete! 😉

Infine vi lascio la mia ricetta per dei Muffin al limone, non sono propriamente di San Valentino, anche perché non ho gli stampini per Muffin a forma di cuore, quindi ho usato quelli tradizionali, e quelli a forma di stella, per renderli più speciali. Il tocco di San Valentino è stato una leggera glassa rosa, e gli zuccherini a forma di cuore per decorarli… inizialmente volevo decorarli tutti con i cuoricini… ma si sa, la monotonia non fa parte di me XD
Muffin al Limone di San Valentino
INGREDIENTI (per 10 muffin):

  • 150 g di farina 00
  • 70 g di burro
  • 100 g di zucchero
  • 1 uovo
  • 100 ml di latte
  • la scorza grattuggiata di un limone
  • 8 g di lievito per dolci
  • un pizzico di bicarbonato di sodio
  • un pizzico di sale
  • aroma di limone q.b.

per la decorazione:

  • 200 g di zucchero
  • 3 cucchiai d’acqua calda
  • poche goccie di colorante alimentare rosso liquido
  • mezza fialetta di aroma di limone
  • decorazioni di zucchero a forma di cuore

PROCEDIMENTO:

  1. Lavorate a crema il burro con lo zucchero, usando la frusta (se usate quelle elettriche, o la planetaria, fate prima).
  2. Aggiungete la scorza del limone, se avete usato un limone siciliano, l’aroma si sentirà tantissimo, quindi l’essenza del limone risulterà superflua, se invece state usando un limone poco profumato, è necessario aggiungerne un po’.  Aggiungete anche il sale, e ripendente a sbattere.
  3. Incorporate l’uovo e lavorate finché la consistenza risulterà liscia, gonfia e omogenea.
  4. In un’altra ciotola setacciate la farina con il lievito, ed il bicarbonato.
  5. Aggiungete al composto cremoso (quello con burro, zucchero, uovo, …) il latte, e poi, a poco a poco, gli ingredienti secchi setacciati.
  6. Suddividete l’impasto negli stampini e cuocete nel forno preriscaldato a 180° C per 20-25 minuti. (Se state usando stampini di silicone, anche meno, ricordate che le cose cotte negli stampi di silicone cuociono più in fretta).
  7. Intanto preparate la glassa sbattendo l’acqua con lo zucchero a velo, e aggiungendo poi l’aroma ed il colorante.
  8. Dopo aver fatto raffreddare i muffin, decorate con la glassa e le decorazioni di zucchero.

Spero che questa ricetta possa essere di vostro gradimento! 😉

Nail Art – Last minute Valentines Day

Domani è il “gran giorno” ed ecco la mia terza ed ultima proposta unghie per questo San Valentino:
Last minute Valentines Day - Nail Art San Valentino

E’ classica e molto veloce, non serve nessuna tecnica in particolare, e mio avviso le unghie rosse sono sempre molto belle (lo so, sono classiche ma il rosso sulle mani sta sempre bene). Se non avete ancora pensato a niente, è quella che fa per voi 😉

Questo è l’occorrente, iniziamo dagli smalti:
Occorrente Smalti Last minute Valentines Day - Nail Art San Valentino

e passiamo al resto:
Occorrente Smalti Last minute Valentines Day - Nail Art San Valentino

  • Penna correggi smalto – Trebosi
  • Gocce asciuga smalto – Pupa
  • Dotter
  • 8 brillantini per unghie trasparenti a forma di cuore
  • Nail Stencil a forma di cuore

Il procedimento è semplicissimo e molto veloce:

  1. Ho steso la base di Kiko su tutte le unghie ed ho aspettato che si asciugasse.
  2. Ho steso una sola passata di smalto rosso, dato che questo smalto è davvero supercoprente, e questa nail art ha lo scopo di essere rapida ed ho aspettato che si asciugasse.
  3. Per realizzare questa Nail Art, gli anulari devono essere veramente asciutti, quindi mentre aspetto che sia così, procedo decorando le altre dita:
  4. Sulla mano sinistra, procedendo unghia per unghia, ho pulito bene l’applicatore dello smalto trasparente e ne ho applicata una goccina nell’angolo in basso a destra, subito dopo ho preso il dotter, ho sporcato anche lui con lo smalto trasparente, ed ho posizionato il brillantino a forma di cuore in quel punto, facendo in modo che la punta del cuore indicasse l’estremità in alto a sinistra dell’unghia.
  5. Ho ripetuto il procedimento sulla mano destra, posizionando però i brillantini nell’angolo in basso a sinistra, con la punta del cuore che indicasse l’estremità in alto a destra.
  6. Adesso si può passare a decorare usando gli stencil… per prima cosa bisogna assolutamente assicurarsi che le unghie sulle quale si vuole realizzare il decoro, siano asciutte al 100% (potete aiutarvi con le gocce asciuga smalto se non volete perdere troppo tempo).
  7. Ho preso uno stencil, l’ho posizionato nel modo che preferivo e l’ho fatto aderire perfettamente all’unghia.
  8. Ho steso una passata di smalto bianco, facendo attenzione a non sporcare l’unghia nelle zone in cui non era protetta dallo stencil.
  9. Ho immediatamente rimosso lo stencil, ed ho aspettato che il decoro si asciguasse.
  10. Ho ripetuto il procedimento sull’altro anulare: vi ricordo che gli stencil sono usa e getta, quindi per una perfetta riuscita della nail art, non vanno riutilizzati.
  11. Per finire ho passato il top coat su tutte le unghie, anche sui brillantini.
  12. La penna correggi smalto ovviamente va usata solo se necessario, quando per errore si creano piccole sbavature di smalto, io preferisco passarla quando lo smalto è quasi asciutto perchè anche se è un pochino meno semplice rimuoverlo, la punta della penna si sporca decisamente meno. ;)
  13. Stessa cosa per le goccine asciuga smalto, vanno usate tra una passata e l’altra di smalto, e/o alla fine della nail art, se si desidera velocizzare i tempi di attesa.

Rimozione: nessun problema, basta il semplicissimo solvente per unghie.

E’ una nail art tradizionale, ma d’effetto, veloce da realizzare, ed adatta a tutte. Spero che vi sia piaciuta 😉

Nail Art – Pink Little Hearts

Mancano 2 giorni a San Valentino, ed ecco la mia seconda proposta unghie:

Pink Little Hearts - Nail Art San Valentino

Semplice ma d’effetto, molto romantica ma al tempo stesso elegante. (Purtroppo nella foto il bianco “sparaflesha” troppo 😦 )
Questo è il materiale che io ho utilizzato per realizzarla:
Materiale Nail Art San Valentino Pink Little Heart

  • Base Coat Kiko n. 106 – Ultra Long
  • Smalto Pupa Lasting Color Gel – 011 Kiss Me
  • Colore acrilico bianco Citadel – 54 Skull White
  • Top Coat Essence – Better Than Gel Nails
  • Gocce asciuga smalto – Pupa
  • Penna correggi smalto – Trebosi
  • Pennello dalla punta corta e sottile
  • Bicchiere d’acqua e vaschetta

E questo il procedimento:

  1. Ho steso la base Kiko su tutte le unghie, ed ho aspettato che si asciugasse.
  2. Ho steso 2 passate di smalto rosa su tutte le unghie, ed ho aspettato che si asciugassero.
  3. Ho preso il colore acrilico bianco, l’ho messo in una vaschetta (la mia vaschetta in realtà è un vecchio tappo della Nutella, quella da 200g, ovvero il “formato bicchiere”),  l’ho diluito con un po’ d’acqua, poi con il pennello, sulla mano sinistra ho iniziato a disegnare un piccolo cuoricino nell’angolo in basso a destra di tutte le unghie, con la punta rivolta verso l’angolo in alto a sinistra.
  4. Sull’anulare sinistro ho disegnato altri 4 cuoricini, in modo da formare una diagonale.
  5. Sulla mano destra invece ho fatto lo stesso procedimento, disegnando ogni cuore nell’angolo in basso a sinistra, con la punta rivolta verso l’angolo in alto a destra.
  6. Sull’anulare destro ho disegnato altri 4 cuoricini, in modo da formare una diagonale.
  7. Ho aspettato che tutto si asciugasse, e poi ho steso il top coat di Essence.
  8. La penna correggi smalto ovviamente va usata solo se necessario, quando per errore si creano piccole sbavature di smalto, io preferisco passarla quando lo smalto è quasi asciutto perchè anche se è un pochino meno semplice rimuoverlo, la punta della penna si sporca decisamente meno ;)
  9. Stessa cosa per le goccine asciuga smalto, vanno usate tra una passata e l’altra di smalto, e/o alla fine della nail art, se si desidera velocizzare i tempi di attesa.

Rimozione: nessun problema, basta il semplicissimo solvente per unghie.

Spero che possa essere di vostro gradimento.
Nel mio caso ho voluto realizzare un accent manicure, ma è possibile realizzare il decoro dell’anulare anche sul pollice, o addirittura su tutte le unghie, dipende dal vostro gusto 😉 (un’altra alternativa è quella di renderla ancora più semplice realizzando solo un cuoricino su ogni unghia, oppure un’unico cuoricino solo sull’anulare).

Fatemi sapere come avete pensato di decorare le vostre unghie per questa data! 😉

Review Kiko Boulevard Rock

Ieri sono stata da Kiko ed ho avuto modo di vedere la nuova collezione primaverile, supercolorata: Boulevard Rock!

La nuova collezione in edizione limitata ispirata al profondo fascino del rock, alle atmosfere vive dei concerti londinesi, ai colori intensi che li animano, alle luci brillanti dei riflettori e a una bellezza sofisticata, ma dall’anima street travolgente.

Kiko Boulevard Rock

Questa collezione comprende 2 terre abbronzanti, 6 fard illuminanti, 4 palette di ombretti, da 5 colori l’una, 10 ombretti/eyeliner in crema, 6 matite kajal, 6 matite rossetto satinato, 6 lucidalabbra/fard, una crema viso idratante illuminate SPF 10, una crema corpo idratante illuminante, un pennello per polveri viso, un pennello occhi duo… e ben 8 nuovi smalti!!! ;D

Ma approfondiamo sugli smalti ;D

Si chiamano DENIM, perché vogliono ricordare l’omonimo tessuto. Hanno quindi un effetto satinato, per cui  non sono liscissimi al tatto, ma leggermente ruvidini, inoltre non sono lucidi, ma un po’ opachi. Al loro interno hanno dei microbrillantini, ma si notano molto di più nella boccetta che una volta applicati, quindi non li considereri shimmer (anche perché non sono lisci al tatto). L’effetto finale si nota solo quando lo smalto si asciuga. La boccetta è da 11 ml, ed il costo di € 4,90.

I colori sono i seguenti:
Kiko Denim

  • 459 – Woodstock Cream
  • 460 – Ink Pink
  • 461 – Art Poppy Red
  • 462 – Tribal Purple
  • 463 – Evasion lawn Green
  • 464 – Essential Sky Blue
  • 465 – British Jeans
  • 466 – French Charcoal

Sono riuscita a swatcharli su un pezzo di Scotch, so che non è il massimo, ma è meglio di niente XD (i colori più realistici sono quelli sotto, però comunque quando c’è meno luce si vedono come nella foto sopra)

Swatch Kiko Denim

Personalmente non ho ancora acquistato nulla, però mi piace molto come effetto. Conoscendomi aspetterò i saldi (se riuscirò a resistere), per ora il mio colore preferito è l’Ink Pink, anche se più che rosa lo definirei un arancione/pesca. 😉 …in ogni caso, vi farò sapere! 😉

Nail Art – Valentine’s Bears

Tra 5 giorni è San Valentino, quindi è ora di muovermi a postare le proposte per questo evento 😉

Inizio dalla prima, che è quella un po’ più complessa, che ho realizzato per il concorso di Maddina Fashion. Questa è la mia entry con cui partecipo al concorso:

Valentine's Bears

Cliccateci sopra per ingrandirla, in modo da guardarla meglio 😉

L’occorrente utilizzato è parecchio, quindi vi farò più foto XD
Iniziamo dagli smalti:
Smalti Valentine's Bears

Passiamo agli acrilici:
Acrilici Valentine's Bears

Io uso i colori acrilici della Citadel, che nascono principalmente con lo scopo di dipingere le miniature di Warhammer. Mi trovo benissimo, perché la confezione è davvero comodissima! Siccome si apre dall’alto, posso prelevare il colore che mi serve, e poi richiudere senza rischiare che si secchi, quindi è molto difficile sprecarlo, cosa che invece nelle confezioni in tubetto, succede molto più spesso, e se si dovesse seccare, quando si forma il tappo di colore sulla punta è sempre un po’ problematico. Queste confezioni contengono 12 ml di prodotto e costano € 3,20 ciascuna. Quelli che uso io però fanno parte della vecchia gamma di colori, ormai fuori produzione. Il costo e la quantità sono rimasti identici, ma adesso hanno cambiato le tinte, tuttavia hanno fornito una tabella di conversione, che potrete consultare qua (purtroppo non tutti i colori sono stati convertiti nella nuova gamma, ma fortunatamente ce ne sono di nuovi non presenti in questa tabella).

  • Bianco – 54 Skull White
  • Nero – 51 Chaos Black
  • Rosa – 29 Tentacle Pink
  • Magenta – 28 Warlock Purple
  • Azzurro – 36 Ice Blue
  • Blu – 34 Enchanted Blue

E concludiamo con decorazioni e strumenti:
Strumenti Valentine's Bears

  • Dotter
  • Pennello dalla punta corta e sottile
  • Brillantini per unghie naturali , 4 rosa e 4 azzurri
  • Bicchiere d’acqua e vaschetta

Procedimento:

  1. Ho steso la base Collistar su tutte le unghie, ed ho aspettato che si asciugasse.
  2. Su entrambi gli anulari ho steso lo smalto bianco.
  3. In una mano ho steso su pollice e medio lo smalto rosa, nell’altra mano ho steso lo smalto rosa su indice e mignolo.
  4. Quindi sulle rimanenti unghie ho stesso su una mano lo smalto azzurro su indice e mignolo, e nell’altra mano ho steso lo smalto azzurro su pollice e medio.
  5. Ho aspettato che il tutto si asciugasse.
  6. Ho realizzato il decoro su un anulare, usando il pennello, più precisamente:
  7. Ho preso il colore acrilico magenta, l’ho messo in una vaschetta (la mia vaschetta in realtà è un vecchio tappo della Nutella, quella da 200g, ovvero il “formato bicchiere”),  l’ho diluito con un po’ d’acqua, poi ho iniziato a disegnare la sagoma dell’orso e l’ho riempita di colore.
  8. Ho preso il colore acrilico blu, l’ho messo nella vaschetta, l’ho diluito con un po’ d’acqua ed ho disegnato la sagoma del cuore che tiene tra le braccia, e l’ho riempita di colore.
  9. Ho preso il colore acrilico rosa, l’ho messo nella vaschetta, l’ho diluito con un po’ d’acqua e sono andata a riempire l’orso, facendo attenzione a non coprire il magenta nelle parti in cui volevo che si vedessero le righe.
  10. Ho preso il colore acrilico azzurro, l’ho messo nella vaschetta, l’ho diluito con un po’ d’acqua e sono andata a riempire il cuore, facendo attenzione a non coprire il blu nelle parti del contorno.
  11. Ho preso il colore acrilico nero, l’ho messo nella vaschetta, l’ho diluito con un po’ d’acqua e sono andata a disegnare il muso dell’orso, poi con il dotter ho disegnato gli occhi.
  12. Ho preso il colore acrilico bianco, l’ho messo nella vaschetta, l’ho diluito con un po’ d’acqua e riprendendo il pennello, ho disegnato lo “sbrilluccichio” degli occhi e le unghie dell’orso.
  13. Sull’altro anulare ho ripetuto lo stesso procedimento, ma con i colori inversi.
  14. Poi ho fatto un passaggio che però si nota molto poco, quindi lo sconsiglio: Con il dotter e lo smalto azzurro (per le unghie rosa) e lo smalto rosa (per le unghie azzurre) sono andata a disegnare dei puntini nell’angolo in basso a destra dell’unghia di una mano, ed in basso a sinistra nell’unghia dell’altra mano, ma vi ripeto che è un passaggio che eviterei, perchè non si nota proprio.
  15. Ho sporcato la punta del dotter con il top coat Kiko e con la punta dell’applicatore dello smalto ne ho messo una goccina nell’angolo in basso a destra (a sinistra sull’altra mano), poi ho applicato i brillantini azzurri sulle unghie rosa, ed i brillantini rosa sulle unghie azzurre.
  16. Quando si è asciugato tutto, sono passata al top coat: ho usato il top coat Kiko sullo smalto mirror, ed il top coat di Essence sullo smalto gloss.

Non ho specificato su quale mano ho fatto cosa perché è indifferente, stessa cosa per la posizione dei brillantini, potete metterli dove meglio preferite. 😉

Rimozione: nessun problema, anche se per quanto riguarda i brillantini bisogna solo attendere un po’ di più con il solvente sull’unghia in modo che si rimuovano senza difficoltà.

Il concorso scade tra poco, quindi incrociamo le dita! ;D

 

 

Liebster Award

Con mia somma gioia ed onore RoriBeautySpace mi ha conferito il Liebster Award. 😀

Liebster Award
Sì lo so, non è il premio nobel, ma è comunque una cosa che mi rende felice, del resto si sa, sono le piccole cose che ci danno gioia, e la vita è fatta di piccole cose.
E’ risaputo che noi blogger in realtà siamo abbastanza egocentrici, ed il motivo per cui scriviamo è principalmente per noi stessi, perché è una cosa che ci piace molto fare, ci da modo di sfogarci, di riflettere, di confrontarci… ma quando qualcuno ci legge e ci commenta è sempre una gioia ed un onore, perché tra i miliardi di URL dispersi nel web, siamo stati scelti proprio noi e speriamo in qualche modo di essere d’aiuto a chi cercava quelle informazioni nella rete, o semplicemente di aver fatto compagnia ad un lettore. E’ bello sentirsi considerati 😉 Voglio quindi ringraziare moltissimo Roberta per questa opportunità! :-*

Per chi non lo sapesse, il Liebster Award è un premio che viene conferito ai blog meritevoli con pochi followers, dunque è un’ottima opportunità per farsi conoscere e per far conoscere altri validi blogger :)

Le regole sono:

  • Ringraziare e rilinkare il blogger e il suo blog di chi presenta la candidatura;
  • rispondere alle 10 domande poste da chi mi ha nominato;
  • nominare altri  blog con pochi followers;
  • proporre ai tuoi candidati 10 domande;
  • andare sui singoli blog e comunicare loro la nomina.

Roberta mi ha posto le seguenti domande:

1) Descrivi il tuo stile in 3 parole…
Zero-Sbatti, Come-Piace-A-Me, Dipende-Da-Come-Mi-Sento-Emotivamente… uhm… forse non sono propriamente 3 parole XD
2) Secondo te, qual’è il segreto per la felicità?
Sapersi accontentare di quello che abbiamo, cercando sempre di migliorare noi stessi per ottenere quello che desideriamo, facendo il massimo per raggiungere i nostri scopi, ma vivere tutto questo senza ansie e stress, godendosi giorno per giorno il percorso che ci guida al raggiungimento dei nostri obbiettivi.
Una volta raggiunti i traguardi poi non bisogna smettere di lottare, ma goderseli, essere felici e pensare ad andare avanti… e se i traguardi non vengono raggiunti, non bisogna mollare, ma farsi forza per ritentare, e se ritentare è impossibile, accettare con serenità quello che è successo, e trovare altri motivi per proseguire 😉
3) Cambieresti qualcosa del tuo passato?
In realtà ci sono smolte scelte ed azioni che non rifarei, ed altre che vorrei fare. Il problema è uno: assumiamo per assurdo di poter tornare idietro nel tempo, e cambiare il passato… il presente che stiamo vivendo adesso, non sarebbe più il nostro. Gli sbagli che ci hanno fatto crescere, e ci hanno portato dove siamo, non avendoli commessi, non ci insegnerebbero nulla… quindi ci mancherebbe una parte di noi stessi, che potremmo non scoprire mai, oppure scoprire comunque, ma magari troppo tardi nella vita. Quindi sì, mi piacerebbe cambiare il passato, ma il prezzo sarebbe davvero molto alto.
4) EcoBio sì, o EcoBio no?
EcoBio Nì XD i prodotti naturali sono sicuramente migliori, soprattutto per salvaguardare l’ambiente in cui viviamo… però non deve diventare un’ossessione, altrimenti rischiamo di rovinarci la vita. E poi va ricordato che se un prodotto è naturale non fa per forza bene (oppio, tabacco, edera velenosa,…), esattamente come se un prodotto è chimico non significa che faccia per forza male (il sabutamolo è uno dei motivi per cui sono viva).
5) Scarpe basse o tacchi?
Ovviamente tacchi… a volte sono scomodi e ci fanno un po’ penare… ma sono bellissimi!!! ;D
6) Non esco mai senza…
Ventolin
7) Ho una passione per…
La Nail Art! Non si era capito? Ma anche la lettura e la pasticceria.
8) Fossi un accessorio, quale saresti?
Il mouse!!! (E’ un accessorio per PC del resto XD)
9) Piangere sul latte versato o far qualcosa per rimediare?
Piangere per sfogarsi, e poi cercare il modo di rimediare 😉
10) Make-up semplice e delicato o forte e marcato?
Semplice e delicato… ma colorato!

Questi sono i blog che voglio nominare per questo Award:

E queste le mie domande per loro:

  1. Descriviti con 6 aggettivi: 3 pregi e 3 difetti
  2. Perché hai deciso di aprire il tuo blog?
  3. Qual è il post che ti sei divertito/a di più a scrivere?
  4. Meglio i rimpianti o i rimorsi?
  5. Il tuo sogno nel cassetto?
  6. Il momento più felice della tua vita?
  7. Il tuo libro preferito?
  8. La tua più grande passione?
  9. Se fossi un animale, quale saresti?
  10. Fatti una domanda, e datti una risposta.

… e ricordate: bloggers rulez XD

Edit: dopo la prima nomina da parte di Roberta, in data 4 febbraio 2014, il 18 febbraio, ho ricevuto di nuovo questo premio da Beatrice, del blog UnghieSmaltate98 che doppio onore! Sono emozionata! ;D Grazie Bea!

Ecco qui le risposte alle domande di Beatrice:

– Qual è il tuo lavoro ideale?
La programmatrice. Ma la cosa importante è che l’ambiente di lavoro sia bello, altrimenti anche i lavoro dei sogni diventa un’incubo
– Pensi di essere simpatica?
Mah… credo di sì, anche se sicuramente starò antipatica a qualcuno XD
– Hai mai rischiato la vita per qualcuno o qualcosa?
Non volontariamente, ma ho rischiato di morire più volte… per fortuna sono ancora qui per raccontarlo! (Mia madre ha dovuto partorire d’urgenza se no sarei soffocata, ed ho avuto diverse crisi d’asma a cui sono sopravvisuta grazie ad una puntura di adrenalina nel cuore)
– Il tuo libro preferito?
Ne metto almeno 2, perché se no è troppo difficile scegliere: 1984 di George Orwell e Momo di Michael Ende
– Ti sei mai innamorata fino al punto di piangere?

– Cosa cambieresti fisicamente di te?
Le gambe!
– Qual è l’ultimo spot che hai praticato?
Scherma storica
– La tua meta preferita all’estero.
Los Angeles
– La miglior qualità che gli altri ti attribuiscono.
Solare
– La paura più grande.
Perdere le persone che amo

Dato il poco tempo, non ho avuto modo di conoscere molti altri blogger, nominerei sicuramente Beatrice, se non mi avesse già nominato lei, ma un’altro nome mi sento di farlo:

Le domande poste da me sono le stesse di cui sopra 😉