Ricetta – Torta del Diavolo

Non fatevi intimorire dal nome! Questa torta deve il suo al fatto di essere terribilmente calorica e quindi “peccaminosa”, del resto se vogliamo proprio essere fiscali, ogni qual volta in cui mangiamo del cibo per piacere e non per nutrirci facciamo un peccato di gola… quindi tanto vale peccare per bene! XD

E’ una torta a strati, di origini tipicamente americane, e per questo motivo a volte viene confusa con la red velvet, o la fabulous cake, ma vi assicuro che non sono la stessa torta!!!

Ovviamente come di ogni ricetta ci sono diverse varianti, oggi voglio condividere con voi, la mia 😉
Torta del diavolo

INGREDIENTI: (per una torta a 3 strati di 24 cm di diametro):

per l’impasto:

  • 2,2 dl di latte
  • 1 cucchiaio di succo di limone
  • 225 g di farina 00
  • 1 cucchiaio di bicarbonato
  • 50 g di cacao
  • 100 g di burro
  • 250 g di zucchero di canna
  • 3 uova

per la farcia:

  • 180 g di cioccolato fondente
  • 3 cucchiai di zucchero di canna
  • 2 dl di panna acida
  • mezzo cucchiaino di sciroppo di glucosio

per decorare:

  • codette di cioccolato
  • scaglie al cacao

PROCEDIMENTO:

  1. Versate il latte in una ciotola, aggiungete il succo di limone e lasciatelo riposare per circa un’ora. (Ok, mi rendo conto che molti di voi penseranno che io sia pazza, che voglia uccidervi, ecc… latte e limone? Non si può mangiare, si sta male, si muore! Ecco… No. Quello che succede è che il latte col limone caglia, quindi diventa più denso (non poi così tanto), ma vi assicuro che non fa male e non si muore, serve semplicemente per variare la densità del latte e creare un’impasto migliore per questo tipo di torta. Quindi state tranquilli 😉 )
  2. Setacciate insieme farina, bicarbonato e cacao.
  3. Imburrare ed infarinare lo stampo rotondo da 24 cm di diametro.
  4. Preriscaldate il forno a 180° C.
  5. Montate insieme il burro ammorbidito, lo zucchero di canna e le uova.
  6. Aggiungete gli ingredienti secchi setacciati.
  7. Versate il latte al composto, aggiungendolo poco alla volta.
  8. Trasferite il composto nello stampo e fate cuocere nel forno preriscaldato a 180° C per circa 30 minuti.
  9. A cottura ultimata lasciate intiepidire, sformatela e lasciatela riposare.
  10. Tagliate la torta in senso orizzontale in modo da ottenerne 3 dischi.
  11. Adesso preparate la farcia facendo scogliere il cioccolato spezzettato a bagnomaria.
  12. Una volta sciolto, toglietelo dal fuoco ma non spegnetelo, servirà ancora.
  13. Fuori dal fuoco aggiungete lo zucchero e la panna acida, poi mescolate bene.
  14. Infine aggiungete il glucosio e mettete ancora il pentolino sul fuoco finché il composto non sarà liscio ed omogeneo.
  15. Con l’aiuto di una spatola, spalmate la farcia sul primo disco, sovrapponete il secondo, spalmate nuovamente la farcia, coprite con l’ultimo disco e ricoprite lo strato superiore con la farcia rimasta.
  16. Per decorare aggiungete le codette e le scaglie a vostro piacere.

Questa torta normalmente sarebbe a 4 strati, ma io preferisco realizzarla con 3. Questa è la foto della torta tagliata, per farvi vedere come rimane all’interno:
Torta del diavolo tagliata

Inoltre non dovrebbe avere nessuna decorazione sopra di essa, in quanto ciò che la caratterizza principalmente è la farcitura “a spatolate” irregolari, tipiche di questa torta. Ma ovviamente come avete potuto notare questa è la mia ricetta, non quella classica. In quella tradizionale infatti il glucosio non andrebbe utilizzato.
Le cose che non potete assolutamente cambiare, per evitare che venga un’altra torta, anzichè una con delle leggere variazioni sul tema sono due: lo zucchero deve essere rigorosamente di canna, e non potete sostituire la panna acida, con della panna normale!

So che sciroppo di glucosio e panna acida non sono ingredienti molto comuni, io ho utilizzato questi:
Sciroppo di Glucosio Drogheria Carpano e Panna Acida Old el Paso

Lo sciroppo l’ho comprato in drogheria, più precisamente a Varese, da Vercellini. La panna acida invece l’ho trovata da Esselunga ad € 3,99.Se non trovate lo scriroppo, in farmacia vendono il glucosio puro, che è una polvere… ma in genere lo vendono in confezioni da un kg. Invece la panna acida si può anche fare in casa, mescolando a 2 dl di panna fresca qualche goccia di succo di limone, coprendo con la pellicola per alimenti e lasciando riposare in frigo per 12 ore. Però a mio avviso non viene mai buona come quella vera.

In ogni caso, questa torta è davvero buona, e so che vi sembrerà strano ma per essere una torta al cioccolato non è pesante! Non rimane sullo stomaco come può sembrare a prima vista, perché la panna acida è molto leggera a differenza della panna vera 😉

Se amate il cioccolato, ve la consiglio vivamente! ;D

 

Annunci

7 thoughts on “Ricetta – Torta del Diavolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...