Archivio | luglio 2014

Nail Art – Night Sky from the Beach

In questi giorni di novembre… (come dite? Siamo a luglio? Domani è agosto??? Ma dai!!!) ripenso a com’era un tempo l’estate per me… tanto sole, tanto mare, tanta spiaggia… e tanto lunga!!! Spesso la spiaggia non ci abbandonava neanche di sera, le stelle erano bellissime e l’acqua calda, e così, ispirata a quei ricordi, ho realizzato questa nail art:
Nail Art - Night Sky from the Beach

Questo è il materiale utilizzato:

Occorrente Nail Art - Night Sky from the Beach

E questo il procedimento:

  1. Ho steso il base coat su tutte le unghie ed ho aspettato che si asciugasse.
  2. Ho steso lo smalto Urban Blue su tutte le ugnhie, tranne gli anulari, ed ho aspettato che si asciugasse.
  3. Sempre su queste unghie, dopo essermi assicurata che fossere asciutte, ho steso il fancy top coat, facendo attenzione a fare in modo di non prendere le stelline, per evitare di rendere troppo “pucciosa” questa nail art.
  4. Sugli anulari ho steso lo smalto Pistacchio ed ho aspettato che si asciugasse.
  5. Dopo essermi assicurata che gli anulari fossero asciutti, ho steso il top coat Top Shine, in modo da proteggere lo smalto anche su queste unghie, senza però rovinare il suo particolare finish.
  6. La penna correggi smalto ovviamente va usata solo se necessario, quando per errore si creano piccole sbavature di smalto, io preferisco passarla quando lo smalto è quasi asciutto perchè anche se è un pochino meno semplice rimuoverlo, la punta della penna si sporca decisamente meno ;)

Il top coat “Fancy” l’ho trovato molto valido. L’avevo comprato solo per i brillantini, ma devo dire che funziona bene anche il suo aspetto top coat, non è il solito smalto trasparente con dentro i brillantini, come si può pensare, ma è un top coat vero e proprio 😉

Rimozione: Va usato il metodo della carta stagnola, perché sia i glitter che gli smalti sabbiati sono molto resistenti.

Se volete una variante più sobria, sugli anulari anziché usare lo smalto cupcake, potete fare lo stesso procedimento delle altre dita, avendo cura di aggiungere anche le stelline, in modo che rimanga un’accent manicure 😉

E con questo è tutto, fatemi sapere le vostre opinioni a riguardo! ;D

Review Essence Wave Goddess Limited Edition

Ed eccoci qui con l’ultima Limited Edition Estiva di Essence!!!

Vi ho già parlato della Viva Brasil, e della Road Trip, oggi quindi vi parlerò della… rullo di tamburi per aumentare la suspence… Wave Goddess!!! XD

Collezione Wave Goddess, disponibile in edizione limitata nel periodo da luglio ad agosto 2014:
Essence Wave Goddess - Luglio Agosto 2014

Surfiste e bellezze da spiaggia prendete nota: “Wave Goddess” offre i prodotti ideali per divertirsi in spiaggia e al mare!

In questa trend edition Essence ci immagina a fare body boarding, standup paddling e surf, gli sport “trend” di questa estate… super atletiche ed abbronzate, chi di noi non è così? XD
Ad ogni modo, la collezione è composta da 4 ombretti occhi in crema (€ 2,89), 3 eyeliner in penna 2 in 1 (€ 3,79), 2 balsami labbra colorati (€ 2,89), un blush liquido (€ 3,19), una cipria illuminante, (€ 3,79), 4 smalti + anellino (€ 2,29), un set di tatuaggi adesivi per il corpo (€ 2,49), uno styling spray per capelli (€ 4,49) ed un astuccio porta occhiali (€ 3,79).

Ma analizziamo più nel dettaglio i prodotti che hanno suscitato in me maggior interesse! ;D

La cipria illuminante:
Essence cipria illuminante Highlighter - Wave Goddess - Luglio Agosto 2014

# 01 sparkling goddess.

Questa è la descrizione ufficiale di Essence:

Smile & wave! La cipria contiene pigmenti cangianti e glitter nel color albicocca per regalare al viso e al décolleté un effetto illuminante naturale. La cipria ha una nuance che si adatta al colore della tua pelle e può essere utilizzata anche come illuminante.

Con le ciprie di Essence mi sono sempre trovata molto bene, soprattutto considerando il prezzo! Inoltre questa mi sembra davvero perfetta da usare come illuminante… Devi riuscire ad accaparrarmela!!! ;D

Passiamo ora ad un altro prodotto, il blush liquido:

Essence fard Blush Liquido tint liquid - Wave Goddess - Luglio Agosto 2014

#01 loose your heart on the board.

Questa è la descrizione ufficiale di Essence:

Water sport! Preferisci lo stand-up paddling o il surf? Il blush regala al tuo viso un colorito leggero e naturale mentre ti diverti in acqua praticando il tuo sport preferito.

Personalmente non ho mai provato un blush liquido, ma so che hanno una lunghissima tenuta e che è praticamente un prodotto universale, dato che può essere applicato su tutti i tipi ed i colori di pelle. Inoltre essendo una tinta per guance, può essere usato anche come tinta per labbra 😉 Bisogna stare attente però perché è un prodotto che si fissa molto velocemente, quindi bisogna essere rapide ad applicarlo, ed è meglio stendere poco prodotto per volta… si sfuma con le dita, non sono necessari i pennelli… insomma, da provare! 😉

Ed infine, passiamo agli smalti:

Essence smalti per unghie Nail Polish + Anello Ring - Wave Goddess - Luglio Agosto 2014

#01 loose your heart on the board – #02 wave down the lime – #03 have a break – #04 crush on blue

Questa è la descrizione ufficiale di Essence:

Sunshine colors! Gli smalti nei colori trendy rosa, lime, turchese e blu offrono un’ alta coprenza per realizzare dei look estivi a lunga durata. Inoltre troverete un grazioso anellino in gomma in tinta con lo smalto – perfetto per essere indossato anche in acqua.

Sono degli smalti dal finish shimmer e dai colori molto estivi. A prima vista sembrano carini, ed è anche simpatica l’idea dell’anellino, anche se come sempre solo poche fortunate riusciranno a trovarlo della loro misura 😉

Un altro prodotto degno di nota è lo styling spray per capelli arricchito con sale marino, che serve per dare volume ai capelli, mentre siamo in spiaggia… Personalmente mi sembra un po’ un’esagerazione, tuttavia sono sicura che qualcuna lo troverà un’idea carina e comoda 😉

Questa collezione non è male, anche se io purtroppo non sono una ragazza molto sportiva… la mia idea di spiaggia è tintarella, relax e finalmente un po’ di tempo da dedicare alla mia amata lettura! ;D

Voi cosa ne pensate dei prodotti di questa collezione di Essence? Ne avete acquistato qualcuno o pensate di farlo?

Genere Horror – il mio preferito!

Oggi un post un po’ diverso dal solito… vi parlo un po’ di me e di quello che mi piace! 😉

Chi mi segue sa già che adoro libri, film e serie TV… ed in particolare mi piace molto il genere horror, soprattutto per i film! Eh già! I film horror sono senza dubbio i miei preferiti… e per quello che mi riguarda ho sempre un sotto-genere per ogni occasione!!!
Ma non tutti li conoscono, spesso la gente quando sente horror lo snobba pensando a scene cruente, zero trama e tanto sangue… l’horror è anche questo, ma non solo questo. Molti lo snobbano, o non lo conoscono bene… per questo motivo ho deciso che oggi ve lo illusterò! 😉
L’argomento è decisamente vasto, quindi per questa volta mi limiterò ai miei sotto-generi preferiti, ma se a qualcuno interessasse saperne di più non si faccia scrupoli a chiedere! 😉

Ad ogni modo, eccoli:

Commedia horror: è un genere cinematografico caratterizzato dalla presenza di elementi di commedia nera e horror leggero o splatter. Si distingue dall humour nero per storia e argomenti, se infatti nel primo non vengono mai trattati argomenti di orrore ma puramente sarcastici e ironici, in questo genere l’horror comico è alla base della storia. Generalmente rientrano in questa categoria i B-Movie.
Il mio consiglio? Benvenuti a Zombieland (USA – Zombieland – di Ruben Fleischer, 2009).

Horror psicologico: Generalmente coincide con gli horror orientali, (anche se ad essere sinceri anche qui è stato creato un sottogenere… ad esempio, quelli giapponesi vengono chiamati J-Horror, mentre quelli coreani K-Horror); la sostanziale differenza da un normale horror è che non è ciò che vedi a metterti paura, ma spesso proprio ciò che non vedi! La tensione, ed il terrore non sono causati da scene forti, ma dall’intensità della trama, che insinua dubbi nel tuo cervello e spesso ti lascia scosso anche dopo i titoli di coda.
…Perché non è il film in sè.. ma la storia che ti rimane dentro!
Il mio consiglio? Two Sisters (Corea del Sud – Janghwa, Hongryeon – di Ji-woon Kim, 2003).

Slasher: Il genere denominato slasher (dall’inglese “To slash”, ferire profondamente con un’arma affilata) si riferisce a quel gruppo di film horror in cui il protagonista indiscusso è un maniaco omicida (spesso mascherato) che dà la caccia ad un gruppo di persone (spesso giovani) in uno spazio più o meno delimitato, utilizzando in genere armi da taglio per ucciderli in modo cruento. A mio avviso sono quelli più esilaranti!
Il mio consiglio? Halloween – La notte delle streghe (USA – Halloween – di John Carpenter, 1978).

Splatter: Il genere splatter, noto anche come gore, è basato sull’estremo realismo degli effetti speciali, che descrivono lo schizzare del sangue (“To splat”, in inglese) o la lacerazione dei corpi umani, con conseguente fuoriuscita di interiora. Spesso dal realismo si è passati all’esagerazione, allo scopo di disgustare o anche di far ridere gli spettatori.
Possiamo trovare un ulteriore sottogenere, nato negli anni 2000, il Torture porn: Vengono etichettati sotto questo nome film nei quali sono presenti quattro elementi caratteristici: mutilazioni, nudità, sadismo e tortura. Un altro fattore che li distingue dagli splatter classici è il bilancio di produzione relativamente basso e una distribuzione cinematografica limitata se comparata al genere nativo.
Diciamo che il film puramente splatter sanno essere anche molto esilaranti (certo dipende sempre dal film), mentre i Torture Porn è raro che lo siano, in genere sono molto più forti e violenti, e personalmente è difficile ridere.
Il mio consiglio? Splatters – Gli schizzacervelli (USA – Braindead – di Peter Jackson, 1992). – Splatter
Il mio consiglio? Hostel (USA – Hostel – di Eli Roth, 2005). – Torture Porn

Thriller-Horror: E’ un genere cinematografico caratterizzato dalla presenza di ritmi veloci, dalla suspense, e dai temi psicologici presentati. Le trame solitamente vedono l’utilizzo dell’antagonista sotto forma di serial killer e deviato mentale. I thriller possono essere definiti con lo stato d’animo primario che essi suscitano: eccitazione e paura. Un film thriller sfocia nel genere horror se è elevato il contenuto splatter o slasher.
Il mio consiglio? Profondo Rosso (ITA – di Dario Argento, 1975).

Inoltre amo anche i film sui mostri classici (vampiri, lupi mannari, zombie, ghoul) e quelli sui fantasmi.

Provo invece un assoluto e totale senso di disgusto per i Tentacle Rape, che alcuna gente associa al cinema horror di animazione. Io invece mi dissocio nella maniera più assoluta da qualsiasi cosa che li riguardi!

Locandine Horror

Le commedie horror, gli slasher e gli splatter, sono favolosi, perché fanno morire dalle risate!!! Gli horror psicologici ed i torture porn creano decisamente tanta tanta inquietudine. Le storie di mostri e fantasmi sono ciò che sono… ovvero favole macabre, e spesso gotiche. I thriller-horror sono il mix giusto tra trama, tensione, paura e sangue.

E’ importantissimo lo stato d’animo con il quale si guarda un film horror, per poterlo apprezzare o disprezzare a pieno! Dopo averne guardati un po’, saprete associare il sottogenere giusto, al momento perfetto! ^_^

Ovviamente per ridere davanti ad un film horror dovete sempre tenere a mente una cosa: E’ solo un film! Se provate empatia per i personaggi, è decisamente la fine del divertimento, a meno che non siate mostri insensibili! 😉 Con questo non condanno le persone sensibili (io sono la prima ad esserlo) ma per guardare un horror bisogna “scollegare” quel cavo del cervello, e rendersi semplicemente conto di quanto siano ridicole alcune scene! 😉

Qual è il vostro genere cinematografico preferito? Avete visto qualcuno di questi film? Fatemi sapere le vostre opinioni! ;D

Nail Art – Fanciful Cosmoprof

Madda Fashion ha indetto un nuovo concorso dal suo canale you tube, il tema è il Cosmoprof, ovvero la famosissima fiera per l’industria della bellezza professionale.
Ci ha detto: “immaginate di partecipare a questo evento così importante, come vi decorereste le unghie?” …devo dire che se io andassi mai a questo evento, lo farei sicuramente come visitatrice, quindi non oserei neanche cercare di fare una nail art troppo elaborata; semplicemente mi mostrerei come sono: Colorata, fantasiosa e variegata! XD
E così ho pensato a questa nail art:
Contest Nail Art Cosmoprof Madda Fashion Fanciful Fantasiosa
So che è molto semplice per un concorso, ma del resto trovo che la cosa bella dei concorsi sia DIVERTIRSI A REALIZZARE UNA NAIL ART A TEMA 😉 se ci si stressa troppo pensando di vincere non diventa più divertente… e dato che le probabilità sono molto poche… ho deciso di pensare a divertirmi! 😉
In ogni caso, questo è il materiale che ho utilizzzato:
Occorrente Contest Nail Art Cosmoprof Madda Fashion Fanciful Fantasiosa

E questo è il procedimento:

  1. Ho steso la base collistar su tutte le unghie ed ho aspettato che si asciugasse.
  2. Ho steso 2 passate di smalto viola su tutte le unghie, tranne gli anulari, ed ho aspettato che si asciugasse.
  3. Ho steso 2 passate dello smalto azzurro sugli anulari ed ho aspettato che si asciugasse.
  4. Su medi ed inidici ho applicato i microcristalli viola fluo, usando lo smalto strasparente come collante, anziché quello colorato.
  5. Su mignoli e pollici ho realizzato i pois, utilizzando lo smalto azzurro ed i dotter: per evitare di far seccare lo smalto sui dotter e creare così pois imprecisi, li ho puliti sulla spugnetta del fast remover dopo ogni applicazione.
  6. Con l’aiuto dello smalto trasparente e del dotter ho applicato gli Swarovski viola sugli anulari.
  7. Una volta assicuratami che tutto fosse bene asciutto, su pollice, anulare e mignolo, ho applicato il top coat.
  8. La penna correggi smalto ovviamente va usata solo se necessario, quando per errore si creano piccole sbavature di smalto, io preferisco passarla quando lo smalto è quasi asciutto perchè anche se è un pochino meno semplice rimuoverlo, la punta della penna si sporca decisamente meno ;)

Rimozione: pollici e mignoli –> solvente tradizionale, indici e medi –> carta stagnola, anulari –> solvente tradizionale e tanta attenzione! Lo Swarovski non è un brillantino di plasticaccia!!! Mi raccomando, non buttatelo via! Può essere tranquillamente pulito col solvente, e riutilizzato 😀

 

Vi dico già che i microcristalli vi dureranno belli al massimo 2 gioni, ma c’è un modo per far resistere di più la nail art!!! ;D Al secondo giorno basta passare un top coat shine… otterete l’effetto di uno smalto sabbiato dal finish brillante! ;D Mi raccomando, non usate un top coat effetto gel, altrimenti il risultato sarà pessimo! 😉
Vi starete chiedendo perché ho usato degli Swarovski anziché i soliti brillantini… beh, so che sembrerà un’esagerazione, ma gli Swarovski sulle unghie sono fantastici!!! Brillano davvero tantissimo, e per un’occasione come questa non si potevano proprio evitare!
Questi me li ha regalati la mia cara amica Elena (che mi ha regalato un sacco di prodotti per nail art questo Natale, per mia somma gioia! ;D Grazie Ele!!! ;D ;D ;D), lei come me adora avere sempre le unghie curate, ma a differenza di me, siccome lavora ed ha un marito ed una casa a cui badare, ha molto meno tempo libero, per cui fa spesso la copertura col gel, da Trebosi appunto, dove ha comprato per me questi fantastici Swarovski 😀 (so che Trebosi vende anche on line per chi fosse interessato).

So che questa nail art è molto semplice per un concorso, ma mi piace molto e mi mette davvero tanta allegria… e poi come brilla!!! ;D

Voi cosa ne pensate? Fatemi sapere le vostre opinioni! 😉

Campioncini di profumo – Parte Terza

Ed eccoci arrivati alla terza ed ultima (per ora! Prima o poi mi capiteranno tra le mani nuovi campioncini! XD) parte della mie review sui campioncini di profumo.

Qui potete trovare la Prima Parte e la Seconda parte.

Nello scorso post vi avevo detto che in questo articolo avrei recensito solo 2 profumi, dato che quelli iniziali erano 8… ed invece no, sono tre anche questa volta! XD Il nuovo arrivato per ovvi motivi verrà messo in coda e non in ordine alfabetico per Brand come gli altri 8 😉

Ad ogni modo, eccoli qua:
Campioncini di Profumo
Ma vediamoli più nel dettaglio:

Narciso Rodriguez for her – Eau de Toilette

Un classico moderno, per lei che seduce con la purezza, la grazia e finezza. Il muschio, il cuore del profumo, è ingentilito da una sintesi di note floreali e di ambra dolce. Sensuale e coinvolgente, per lei è la femminilità nella sua forma più potente.

Narciso Rodriguez ha creato 4 fragranze di questa serie: l’eau, l’eau de parfum, l’eau de parfum intense, e l’eau de toilette… io vi parlerò di quest’ultima:
Narciso Rodriguez for Her - Eau de Toilette

“For her” è un raro esempio di una fragranza di uno stilista che si affaccia per la prima volta nel mondo della profumeria e che riscuote un enorme successo. Si tratta, infatti, del primo profumo dello stilista americano con origini cubane, entrato nel mondo della moda nel 1997. Narciso Rodiguez con “For her” trasferisce alla fragranza quel tocco di eleganza e raffinatezza tipici del suo stile, riuscendo, con questo straordinario mix, a donare un omaggio alle donne, sua vera fonte di ispirazione.

Seduzione ammaliante, dal cuore pulsante di muschio esotico. For Her Eau de Toilette di Narciso Rodriguez è un’esperienza olfattiva profonda, ma armoniosa e soave, che irradia la donna di grazia seducente. L’aroma di muschio egiziano vibra nel preludio di fiore d’arancio e osmanto, nel cuore d’amberlino e vaniglia, nel fondo legnoso.

Note di Testa: Osmanto.

Note di Cuore: Muschio.

Note di Fondo: Ambra, Patchouli, Vetiver

Formati disponibili: Vapo. 30 ml (€ 50,50) Vapo. 50 ml (€ 68,90), Vapo. 100 ml (€ 97,00).

Narciso Rodriguez for her - Eau de Toilette

Cosa ne penso io? Personalmente mi piace questa fragranza è molto intensa e fiorita, ed è persistente. La reputo più da donna che da ragazza, in ogni modo, buona 😉
Voto: 7.5

FREEDOM – Eau de Toilette

Beh, innanzitutto è importante precisare una cosa: a differenza di tutti gli altri profumi da me finora recensiti, questo è un profumo maschile. Ora io mi chiedo, cara commessa della profumeria… perché??? Voglio dire… se io compro un profumo, o un dopobarba da uomo, per il mio ragazzo, tu credi che poi tornando a casa gli dica “ehi guarda casualmente oggi in profumeria mi hanno dato dei campioni da uomo, così sai, perché si sono confuse…” …credo che mi lascerebbe immediatamente se venissi scambiata per un uomo! XD Fosse come una volta, che venivamo riempite dai campioncini… ormai devi implorarle per farti dare qualcosa! Cioè è troppo palese che abbia comprato qualcosa per lui, così poi la copertura salta. Se invece aspetto il giorno giusto, gli do il profumo e poi gli do anche il campioncino non va bene… sono uomini, si confondono… devono mettere il profumo regalato oppure quello omaggiato? Perché se indossano l’omaggiato allora poi non hanno apprezzato il nostro regalo, se indossano il regalo allora poi non hanno la mente aperta a nuovi orizzonti… XD e sì noi a volte sappiamo essere parecchio strane XD Comunque parliamoci sinceramente: gli uomini dei campioncini omaggio non se ne fanno nulla!!! Dateli tutti a noi! XD
Va beh, chiudiamo questa parentesi, un campioncino omaggio del resto serve come sempre per valutare o meno l’acquisto del prodotto… e siccome è raro che un uomo si vada a scegliere un profumo ne parlerò ugualmente, nella speranza che possa essere d’aiuto a qualcuna di noi per i regali! 😉

Irresistibile e senza tempo, Freedom for Him di Tommy Hilfiger ha una profumazione pulita e frizzante con la fresca nota agrumata che caratterizza la nostra gamma di profumi. Il profumo perfetto per qualsiasi momento della giornata.

Tommy Hilfiger ha anche creato una variante di questo profumo, il Freedom Sport, (sempre eau de toilette), ma io oggi vi parlerò della fragranza principale:
Tommy Hilfiger Freedom - Eau de Toilette

Fedele alla tradizione del marchio Tommy Hilfiger, Freedom si ispira al mare aperto e alle possibilità evocate da un orizzonte sconfinato. La fragranza cattura la sensazione di libertà racchiudendo lo spirito carpe diem in una bottiglia. Creato per l’uomo che ama vivere alla grande e sogna ancor più grandiosamente, Freedom personifica il carisma e la seducente sicurezza di un uomo, sia che diriga un reparto in azienda o che comandi una nave in mare aperto. L’uomo che indossa Freedom Tommy Hilfiger è un gentleman dallo spirito ribelle che non programma il suo futuro, ma lo crea. Vive di spontaneità e prende ispirazione dalla bellezza della natura che lo circonda.

Note di Testa: Note verdi, Basilico, Violetta, Ginepro, Salvia sclarea.

Note di Cuore: Pepe bianco, Zenzero, Fiori di arancio, Coriandolo, Sale.

Note di Fondo: Vetiver, Legno galleggiante, Legno di Sandalo.

Formati disponibili: Vapo. 30 ml (€ 36,95), Vapo. 50 ml (€ 47,95), Vapo. 100 ml (€ 62,95).

Tommy Hilfiger Freedom - Eau de Toilette
Cosa ne penso io? E’ una classica fragranza maschile… proprio standard, di quelle che ti vengono in mente quando pensi ad un profumo da uomo. E’ buona ma non è nulla di eccezionale 😉
Voto: 7.5

La vie est belle – Eau de Parfum

Una firma olfattiva unica, creata in esclusiva per Lancôme da tre dei più importanti profumieri francesi.

Lancôme Paris ha creato per questa fragranza un’Eau de Toilette e due Eau de Parfume: la versione tradizionale e la variante Légère. Oggi io vi parlerò dell’Eau de Parfum tradizionale:
La Vie Est Belle - Lancome Lancôme

La vie est belle è un’espressione francese che significa “la vita è bella”. Una filosofia di vita e di felicità, una dichiarazione universale alla bellezza della vita.

Questa fragranza è definita fiorita-fruttata e per la prima volta, i grandi profumieri francesi Olivier Polge, Dominique Ropion e Anne Flipo hanno unito i loro talenti per creare questa fragranza «quintessenziale» la cui scrittura si compone di soli 63 ingredienti affinchè ognuno possa pienamente esprimersi.
Il loro scopo era quello di dar vita al primo iris goloso più femminile che mai. Osare liberamente dei codici per meglio inventare una scrittura olfattiva difficilmente classificabile, tra luce e ombra. Si è trattato di un esercizio molto complesso che ha richiesto non meno di 5521 versioni e tre anni di lavoro prima che nascessero l’anima e la luce: l’equilibrio perfetto tra estetica, potenza e persistenza. Un equilibrio tanto semplice quanto ricco, che unisce la nobiltà rara dell’iris, la profondità sconvolgente del patchouli, la deliziosa regressione di un accordo goloso.
Questo profumo contiene quasi il 50% in più di ingredienti naturali (la «concreta» di iris ha un rendimento molto debole. Richiede infatti più di nove mesi di riposo in incubatrice affinchè si manifestino tutti i suoi aromi), un dosaggio non più comune tra le fragranze moderne.

Note di Testa: Pera, Mirtillo

Note di Cuore: Iris Pallida, Gelsomino di Sambac, Fiori d’Arancio della Tunisia

Note di FondoPatchouli d’Indonesia, Fava Tonka, Vaniglia, Pralina

Formati disponibili: Vapo. 30 ml (€ 49,95), Vapo. 50 ml (€ 68,95), Vapo. 75 ml (€ 95,95).

Lancôme Paris La vie est belle - Eau de Parfum

Cosa ne penso io? Allora, intanto vi racconto la storia buffa di come ho avuto il campioncino! XD Ero in giro con mia cugina Daniela, e stavamo chiaccerando di cosmesi… ad un certo punto ha aperto la borsa per farmi annusare un campioncino di profumo che le avevano dato… le lo stava spruzzando in giro per finirlo, perché a suo avviso puzzava un sacco e voleva deriderlo con me… ma… quando l’ho annusato… mi è piacuto!!! XD E così me l’ha regalato, anche se ormai era quasi agli sgoccioli! XD Ad ogni modo la sua espressione quando le ho detto che secondo me non puzzava è stata fantastica!!! XD
Comunque che dire, amo i profumi dolci! Oltretutto possiedo già una fragranza fiorita fruttata, il Digital Reality di Kiko ed effettivamente trovo che siano simili… il Digital Reality è più forte ed intenso, questo invece lo trovo un po’ più fresco.
Voto: 8

Vi ricordo ovviamente che i voti sono semplicemente un mio gusto personale 😉

Ed anche per questo post è tutto, immagino che ce ne saranno altri in futuro, ma dovrete prima darmi il tempo di raccogliere nuovi campioncini per voi! ;D

Review Pupa Viva Carioca

Ed eccomi, ancora una volta in ritardo, per mostrarvi la collezione estiva di Pupa… XD

Indovinate a cosa si è ispirata? Ai mondiali di calcio? No ma dai! Non l’ha fatto nessun altro quest’anno! XD In realtà questa limited edition estiva è uscita a fine aprile, scusate se vi parlo di questa collezione dedicata ai mondiali calcio solo adesso che sono finiti, e la Germania ha tristemente eguagliato il nostro record 😦
Il motivo è che non mi ha entusiasmato particolarmente, ma ho comunque deciso di parlarvene dato che l’estate non è ancora finita 😉

Pupa Viva Carioca Estate 2014

Ma vediamola un po’ più nel dettaglio 😉

Coloratissimo, vivace ed esotico, il make up della collezione estate 2014 si ispira alle tradizioni e ai colori del Brasile con sfumature ed effetti che rimandano al frizzante mondo dei tropici.

E’ costituita da 4 ombretti compatti duo, 4 eyeliner a lunga tenuta, 3 gloss lucidi – effetto bagnato, 2 blush cotti – effetto luminoso e… 8 nuovi smalti!

o meglio… 4 kit DUO di smalti effetto gel per un look “mani e piedi”… ‘-.- Credo in effetti che sia proprio l’idea più stupida che abbia mai sentito, ma siccome i colori dei kit smalti duo sono gli stessi degli ombretti duo, sono parzialmente giustificati.

Ecco la descrizione ufficiale di Pupa:

Quattro nuovi Lasting Color Gel Duo in edizione limitata, disponibili nei due finish metallico per le mani e glossato per i piedi, o viceversa, arricchiscono il look Viva Carioca con dettagli super cool.

E questi sono i 4 kit:

Pupa Kit Duo 001 - Truly Tropical 001 – Truly Tropical
Pupa Kit Duo 002 - Brazilian Glow 002 – Brazilian Glow
Pupa Kit Duo 003 - Island Colors 003 – Island Colors
Pupa Kit Duo 004 - Lush Greenery 004 – Lush Greenery

Premetto che io odio i kit! Perchè devono obbligarmi a comprare 2 smalti, quando magari me ne interessa solo uno? Look mani – piedi??? Cioè no… mi sembra una limitazione enorme di fantasia! Ho capito che loro li hanno pensati così, però avrebbero potuto fare una bella pubblicità e dirti qual era la loro idea, ma secondo me sarebbe stato meglio rifare quello che hanno fatto con la collezione navy chic, ovvero fare uscire due “linee” di smalti dal finish diverso, di colori nuovi in edizione limitata, acquistabili singolarmente, piuttosto che obbligarti a comprare due smalti, quando magari te ne piace solo uno. A loro discolpa posso dire gli smalti effetto gel di Pupa costano € 6,50, mentre il prezzo di questo kit composto da 2 smalti effetto gel è di € 9,90, quindi comunque comprandone due ti fanno lo sconto di € 3,10… però a mio avviso questi kit sono una pessima idea. Magari abbinati agli ombretti duo ci stanno, ma presi singolarmente no.

Altra storia è quello che penso di questi smalti: mi sembrano colori molto belli, e mi piace l’idea del finish gel metallizzato 😉 Però i kit così composti proprio non mi piacciono… mi piacciono gli smalti singolarmente… ma dovrei smontare un kit per prendere quello che voglio! XD Sarebbe stato più intelligente fare la promozione, se ne compri 2 li paghi € 9,90 anché € 13,00…  ma questa idea che hanno avuto la trovo propio pessima, a mio avviso sminuiscono i loro prodotti! … con 10 euro posso comprare uno smalto OPI, soprattutto adesso che da Sephora ci sono i prezzi da urlo! 😉

Ok direi che avete capito perché ho aspettato tanto a parlarvi di questa nuova collezione… XD

Invece voi cosa ne pensate? Siete d’accordo con me? Adorate i kit? Non vi dispiacciono i kit? Qualcuna di voi possiede questi smalti? Come sono? La coprenza? Fatemelo sapere! ;D

Ricetta – Torta Meringata all’Ananas

Ho passato l’esame di cui vi avevo parlato, motivo per cui si festeggia!!! E cosa c’è di meglio di una torta per festeggiare???

Questa l’ho dedicata al mio caro amico Fabrizio, senza il quale probabilmente non ci sarebbe stato nulla da festeggiare! 😉 So che lui ama la torta all’ananas, in particolare quella che fa sua mamma… ma non sapendo come sua madre faccia la torta all’ananas, e sicura che una riproduzione non è mai buona come l’originale, ho deciso di cucinare per lui la mia ricetta, e di condividerla con voi! 😉

Ananas Meringato - Torta Meringata all'Ananas

INGREDIENTI: (per una torta da 8 persone):

per il pan di spagna:

  • 5 uova
  • 180 g di zucchero semolato
  • 180 g di farina 00
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 pizzico di sale
  • burro e farina per lo stampo rotondo da 26 cm di diametro

per la bagna:

  • 1 dl di acqua
  • 50 g di zucchero semolato
  • la scorza di un limone non trattato
  • 10 gocce di essenza di rum

per la crema:

  • 400 g di polpa di ananas tagliata a dadini
  • 1 dl di latte
  • 3 tuorli
  • 1 uovo
  • 150 g di zucchero semolato
  • 30 g di maizena

per la meringa:

  • 3 albumi
  • 200 g di zucchero a velo

per decorare:

  • ciuffo di ananas
  • piatto ovale

PROCEDIMENTO:

  1. Preparate il pan di spagna:
    1. sbattete energicamente le uova con lo zucchero ed il sale finché il composto non sarà diventanto chiaro e spumoso.
    2. setacciate la farina con la vanillina ed incorporatela delicatamente all’impasto.
    3. trasferite l’impasto nello stampo precedentemente imburrato ed infarinato e cuocete per 25 minuti a 160° C.
  2. Preparate la bagna:
    1. fate sciogliere lo zucchero nell’acqua.
    2. portate a bollore  l’acqua zuccherata e la scorza di limone in un pentolino su fuoco basso.
    3. raggiunto il bollore aggiungete l’essenza di rum, mescolate e spegnete il fuoco.
  3. Preparate la crema:
    1. frullate l’ananas con il latte, trasferitelo in una casseruolina e portate a bollore.
    2. in una ciotola sbattete i tuorli, l’uovo e lo zucchero, finchè non saranno diventanti chiari e spumosi.
    3. aggiungete al composto di uova la maizena setacciata.
    4. versate a filo il latte con l’ananas dentro al composto di uova, sbattendo energicamente.
    5. trasferite il tutto in una casseruolina e fate addensare la crema su fuoco basso senza smettere di mescolare.
  4. Preparate la meringa:
    1. montate a neve ben ferma gli albumi con lo zucchero a velo.
  5. Perfetto! Adesso che avete tutti i componenti non vi resta che “montare il dolce” XD
  6. Tagliate il pan di spagna a fette verticali, regolari.
  7. Prendete un piatto da portata ovale, e disponete uno strato di fette di pan di spagna in modo da comporre la forma di un ovale.
  8. Spennellate lo strato di pan di spanga così composto con la bagna precedentemente preparata.
  9. Spalmate uno strato di crema sul pan di spagna.
  10. Procedete da punto 7 al punto 9 finché non saranno finiti gli ingredienti, dando alla torta la forma di una cupola ovale.
  11. Queste foto dovrebbero chiarirvi le idee:
    Ricetta step by step ananas meringato - torta meringata all'ananas
    la terza foto l’ho fatta dopo aver spennellato con la bagna il pan di spagna… notate la differenza di colore! Inoltre ricordate di terminare il dolce ricoprendo con la crema! 😉
  12. Bene, ora è il momento della meringa! Con l’aiuto di una tasca da pasticcere con bocca a stella disegnate le “spine” dell’ananas:
    Ricetta step by step ananas meringato - torta meringata all'ananas
  13. Dopo aver ricoperto interamente il dolce, passatelo per 3 minuti sotto il grill a 250° C.
  14. Togliete da forno e dopo aver coperto la base del ciuffo d’ananas con della pellicola da alimenti, inseritelo nel dolce.
  15. Ed il gioco è fatto, ecco a voi la vostra torta a forma di ananas ed al gusto di ananas! 😉

Ecco la torta tagliata, per farvi vedere come rimane all’interno:
Torta Meringata all'Ananas tagliata

Secondo me è troppo carina da questa prospettiva!!! ;D

Trovo che questa torta sia davvero d’effetto, ed è anche molto buona, ovviamente se vi piace l’ananas 😉

Spero che questa ricetta vi faccia gola, e di essere stata esaustiva con le spiegazioni 😉

Voi cose ne pensate? Se qualcuno ha intenzione di cucinarla me lo faccia sapere! 😉