Archivio | novembre 2014

Calendario dell’avvento Essence

Da domani si potrà dare il via all’apertura delle finestrelle dei calendari dell’avvento, e a questo proposito vi ricordo la mia iniziativa #AvventoConElrien; ma vorrei anche segnalarvi un’altra cosa:

Per tutte le ragazze che non sono riusciete a procurarsi un calendario dell’avvento fisico, o per chi, come me, ama aprire le finestrelle, Essence ha realizzato anche quest’anno, il suo calendario dell’avvento virtuale:

Calendario Avvento Essence Natale 2014

Partecipare al Calendario dell’Avvento di essence è semplicissimo: dal 1° dicembre collegati al sito essence.eu, apri una finestrella al giorno, rispondi a una domanda riguardante il mondo essence e aspetta l’estrazione…. potresti essere tu una delle vincitrici dei fantastici premi messi in palio!

Ci saranno in palio ogni giorno 5 esclusive pochette Essence ideali per realizzare un look da vere trend setter! Siete pronte a giocare? Io sì! ;D

Vi ricordo inoltre che ogni calendario dell’avvento è buono per partecipare all’iniziativa #AvventoConElrien, anche se virtuale, infondo basta una foto… o uno screenshot! 😀 Non vedo l’ora di incominciare!

Ci sentiamo domani, sui social! ;D

Best Graphics Blogs Awards

Yeeeeee il mio quinto award!!! ;D ;D ;D I’m Very Happy!!! ;D ;D ;D

Ringrazio moltissimo Bea, del blog Unghie Smaltate 98 che il 25 novembre 2014 mi ha conferito questo riconoscimento! ;D

Best Graphics Blogs Award
Ma di cosa si tratta esattamente? Come il suo nome ci lascia intuire, questo questo premio viene attribuito ai blog che hanno una bella grafica! ;D
Sono quindi lusingata, perché per me la grafica è un fattore molto importante in un blog! 😀 …è vero che l’abito non fa il monaco; ma si sa che a questo modo le appartenze contano, e la prima impressione è molto importante!

Veniamo quindi alle sue regole:

  • Scrivere un articolo in merito al BGBA, citando queste 5 regole;
  • Ringraziare il/la blogger che vi ha nominato;
  • Rispondere a queste semplici domande: “Quanto importante è per te la grafica di un Blog?”, “Sei soddisfatto dell’aspetto del tuo Blog?”
  • Nominare da un minimo di 5 a un massimo di 10 Blog che per voi meritano questo premio. Questo premio virtuale verrà assegnato ai blogger e ai blog la cui grafica Vi ha maggiormente entusiasmato;
  • Esporre in cima all’articolo l’immagine del BGBA, che costituisce il premio in riconoscenza del vostro Blog.

Quanto è importante per me la grafica di un Blog?

Per me la grafica in un blog è molto importante, come già detto è il suo biglietto da visita!
La cosa più importante di un blog però a mio avviso (a parte ovviamente i contenuti) è il fatto che questo sia facilmente consultabile ed esplorabile da parte degli utenti. I suoi contenuti devono quindi essere ricercabili con facilità, in modo chiaro ed intuitivo; se queste operazioni risulteranno troppo complicate, loro si limiteranno a leggere solo i post recenti, ignorando tutti quelli passati. Quando vado in un blog e trovo 400.000 cose su cui cliccare, tutte con immagini diverse, e magari anche tagliate, mi trovo spaesata! Preferisco di gran lunga che sia ordinato per categorie, in questo modo sono sicura di non potermi sbagliare! 😉

Sono soddisfatta dell’aspetto del mio Blog?

Ho cercato di dare al mio blog un aspetto pulito ed essenziale, dando molto spazio alla colonna centrale in modo che le immagini che correlano i miei articoli si vedano bene. Ho deciso di lasciare tutto ciò che concerne la sua consultazione nella colonna di destra, assieme ai riconoscimenti ed ai modi per seguirmi. Ho deciso di mettere solo altre 2 pagine oltre a quella principale perché è importante a mio avviso che chi passi a trovarmi si renda conto esattamente di dove sia finito, essendo il mio blog diverso dai classici monotematici. E’ vero che l’argomento principalmente trattato è il beauty, ma non è solo questo! 😉 …e poi ovviamente quella dei contatti non poteva mancare! 😉
Infine amando il rosa, i colori non potevano essere diversi da quelli prescelti! 😉 L’unica cosa su cui non sono tanto sicura è l’immagine di copertina: mi piace che sia vaga, ma allo stesso tempo forse lo è anche troppo, a volte penso che dovrei personalizzarla, ma così com’è sta così bene…

Altra storia invece è quella della versione per smartphone e tablet! Purtroppo lasciando la grafica “vera” risulta inconsultabile dai dispositivi mobili, le foto si vedono tagliate, ed è un disastro! Mettendo la versione apposita invece tutto si adatta e la consultabilità è perfetta (se sapessi che ci sono dei problemi di visualizzazione del mio blog su alcuni dispositivi andrei di matto! Sembrerei una persona che non si cura dei suoi lettori, per pura pigrizia, e quando qualcuno mi segnala qualcosa che non si vede come dovrebbe sono molto felice di poterla sistemare! Ci tengo a voi! ), ho dovuto sistemare le impostazioni (cambiando quelle che amo) in modo che fosse ancora più semplice consultare il mio blog, anche se dal punto di vista grafico non risulta per nulla accattivante, ma almeno in questo modo è semplicissimo raggiungere tutti i contenuti. La cosa che mi spiace di più in assoluto è che però non riesco a trovare il modo di cambiare ALMENO I COLORI! Purtroppo bianco, azzurro e nero non mi rappresentano per nulla!

In conclusione sono soddisfatta dell’aspetto del mio blog per la versione “vera” ma non molto per quella mobile, però sono contenta che sia tutto chiaro e facile per i miei lettori! E’ una cosa che reputo di massima importanza!

A quali blog ho deciso di conferire questo premio?

Se per caso aveste qualcosa da ridire sulla mia gestione grafica e strutturale dei contenuti del blog, fatemelo sapere! Sono sempre pronta a migliorare la vostra esperienza! 😉
…e grazie di cuore a tutti voi, senza i quali non avrei mai potuto raggiungere questi felici traguardi! ;D

Avvento con Elrien!

Avvento Con Elrien #AvventoConElrien
Oggi vi propongo una nuova iniziativa! In questo post, vi avevo già fatto vedere il mio calendario dell’avvento Yankee Candle (anche se purtroppo è quello del 2013); con mia somma gioia, il mio ragazzo mi ha fatto una sorpresa e me ne ha regalato un altro, quello di Douglas:
Calendario Avvento Natale 2014 Douglas Profumerie
Così ho pensato di aprire le finestrelle assieme a voi! Farlo sul blog sarebbe un po’ complicato e mi porterebbe via parecchio tempo, perciò ho pensato di farlo sui social:

Sicuramente Instagram, che ho creato per l’occasione, e probabilmente anche Twitter e Facebook! 😉

Vi ricordo che tutti i miei contatti potete trovarli qui, in particolare quelli con cui parteciperò a questa iniziativa sono i seguenti:

Instagram: Profilo Instagram Elrien87—> Elrien87

Twitter: Profilo Twitter @Elrien87 —> Elrien

Facebook: Pagina Facebook Elrien87 —> Elrien – Il sole c’è sempre anche quando non si vede

Spero che siate interessate a seguirmi, così anche se voi non aveste avuto la fortuna di reperire uno di questi calendari potrete comunque “aprire le finestrelle” insieme a me! 😉

Se anche voi avete dei calendari dell’avvento particolari (magari siete tra le fortunate posseditrici di quello Benefit, anche se sinceramente io ho paura di quella marca, dopo che mi ha fatto allergia 😦 se non lo ricordate potrete trovare il post qui), o anche uno semplice coi cioccolatini, possiamo aspettare l’avvento insieme! Sarà sufficiente usare l’hashtag #AvventoConElrien, e se volete taggatemi pure! 😉

Spero che questa idea possa farvi piacere! 😉 A presto!

Tag – Nail Polish Guide for Christmas!

BeaNails del blog UNGHIESMALTATE98 ha ideato questo grazioso tag, in cui ognuna di noi è invitata a consigliare i colori più appropriati di smalti per le festività natalizie:
Nail Polish Guide For Christmas Tag

Ed io sono felice di rispondere! ;D

Secondo me i colori del Natale sono il rosso, il verde e l’oro, oppure il blu e l’argento. Per questo motivo ho selezionato per voi, dai miei oltre 130 smalti (sì, lo so, devo darmi una regolata!), tre di loro, per ognuno di questi colori:

Smalti Natalizi - Nail Polish Guide for Christmas Tag

Smalti Rossi

Smalti Natalizi Rossi - Christmas Xmas Red Nail Polish

  1. Kiko Sun Pearl 430 – rosso con oro shimmer
  2. Rimmel London Salon Pro with Lycra 323 – Riviera Red
  3. Kiko Laser 432 – Fluent Red

Lo smalto numero 1 è uno smalto shimmer a mio avviso super adatto al Natale, per via dei colori in esso contenuti, infatti l’anno scorso l’ho usato per una nail art natalizia, che potete rivedere cliccando QUI. Il 2 è un crème di una tonalità di rosso pieno, davvero adeguato, per saperne di più cliccate sul link. Il 3 invece è uno smalto iridescente, tono su tono, per chi vuole usare “solo uno smalto” senza rinunciare al tocco di originalità.

Smalti Oro

Smalti Natalizi Oro - Christmas Xmas Gold Nail Polish

  1. Pupa Art Base Taupe – Nail Art Kit City Safari n. 27
  2. Sabrina Azzi – Oro Metallico
  3. Kiko Fancy Top Coat  658 – Oro Rosa

Lo smalto numero 4 è uno smalto shimmer, oro scuro, quasi tendente al bronzo; abbinato nel modo giusto sa essere spettacolare! In numero 5 al contrario è un oro molto chiaro, quasi giallo. Purtroppo lascia qualche striatura ed è perfetto con un top coat mat. Il numero 6 invece è fantastico per le feste di Natale! E’ composto da pagliuzze dorate e sa rendere speciale ogni altro smalto!

Smalti Verdi

Smalti Natalizi Verdi - Christmas Xmas Green Nail Polish

  1. Kiko Celebration 423 – Verde acqua shimmer
  2. deBBY colorPLAY 169 – Verde shimmer
  3. Kiko Sun Pearl 428 – Verde con oro shimmer

Per i verdi ho optato per 3 smalti dal finish shimmer, perché secondo me il verde “troppo semplice” non fa abbastanza Natale! XD Il numero 7 purtroppo non è molto comprente ma con più passate si può anche usare da solo. Se invece preferite usare “la mutanda” lo smalto che si appresta perfettamente a questo scopo è il 343, sempre di Kiko, color Verde Primavera. Lo smalto numero 8 invece è più comprente ed intenso, del classico verde di Natale, un’ottima scelta! Per finire lo smalto numero 9, è della stessa tipologia del numero 1, e lo trovo magnifico! Il verde è un po’ più particolare, però è sempre molto adatto.

Smalti Argento

Smalti Natalizi Argento - Christmas Xmas Silver Nail Polish

  1. Kiko Mirror 616 – argento
  2. Pupa Holographic 30 – argento
  3. Sinful Colors 923 – Queen of Beauty

Lo smalto numero 10 ha il finish mirror, perfetto da usare per lo stamping. Il numero 11 è un bellissimo smalto olografico argento coprente in una passata anche da solo, è spettacolare! Il 12 invece è uno smalto glitter ed è perfetto per impreziosire qualsiasi tipo di nail art.

Smalti Blu

Smalti Natalizi Blu - Christmas Xmas Blue Nail Polish

  1. Kiko Fancy Top Coat  664 – Zaffiro
  2. Sabrina Azzi – Urban Blue
  3. Kiko 300 – Blu shimmer

Il 12 è uno smalto glitter con tanto di stelline… davvero fantastico per le festività! Il 13 è uno smalto crème blu molto scuro, davvero elegante (questi ultimi due usati in coppia poi li trovo spettacolari! Giudicate pure voi da QUESTA nail art), mentre il 14 è uno smalto shimmer che mi piace parecchio, di una tonalità di blu molto adatta per l’occasione.

Cosa ne pensate degli smalti che ho scelto per voi? Spero che vi piacciano, per me sono perfetti! ;D
Invito tutte voi che mi leggete a rispondere a questo tag, se non avete così tanti smalti ne basta uno per categoria, o addirittura solo uno, dipende dalle vostre disponibilità! 😉

In particolare io ho deciso di taggare: l’Angolo Degli Smalti, Hellenyna Tra Le Nuvole, La Ciffa Reloaded, Valerie, A Girls Delights.

Per chi non ha un blog, può rispondere nei commenti scrivendo il nome del suo smalto preferito per questo Natale 2014! 😉

Tag – Dreamy Is The New Selfie

Il 15 Novembre sono stata taggata da Cerambijoux, che ringrazio molto, per participare a questa iniziativa:

Dreamy Is The New Selfie

“Stanca delle solite cose, delle solite foto di faccini e faccioni, pressochè ormai tutti uguali, tutti senza un vero significato che non fosse quello di auto-scattarsi una foto tanto per postarla in rete con la scritta #selfie?”
La creatrice di questa iniziativa lo era, così si è detta: “Perché non provare a fare un passo avanti, a creare qualcosa che surclassi il selfie e lo sostituisca con qualcosa di più significativo?” …e così è nato il #DREAMY, ovvero foto divertenti in cui indicate le cose che più adorate, che magari sognate e vorreste avere o che avete già e amate alla follia!
Il #DREAMY nasce per fotografare le passioni e i sogni – letteralmente! Che siano foto reali o fotomontaggi non ha importanza!
Attraverso i #DREAMY potremo conoscerci meglio, scoprire sogni e passioni delle persone che magari non conoscevamo e farci conoscere a nostra volta. Insomma un modo per mettere da parte l’egocentrismo e puntare la luce sulla nostra personalità.”

Ecco a voi quindi le mie foto #dreamy, con il mio personale concetto di “selfie con le cose che vorrei” XD :

#DreamyIsTheNewSelfie

una casa da sogno! Grande, spaziosa, moderna, tranquilla… Che figata sarebbe!!! Dubito che si avvicinerà mai anche solo lontanamente a quella della foto… ma fortunatamente sognare non costa nulla! 😉

#DreamyIsTheNewSelfie

Un locale biblioteca!!! Probabilmente per averlo dovrò dormire in salotto, rinunciando alla camera da letto… però sarebbe davvero un sogno! 😀

#DreamyIsTheNewSelfie

…una famiglia felice… ❤

#DreamyIsTheNewSelfie

La serenità emotiva…

#DreamyIsTheNewSelfie

ed ovviamente, il tempo per riuscire a soddisfare tutti i miei desideri, per dedicarmi ai miei hobby ed alle mie passioni, per trascorrerlo con gli amici e la famiglia, ed ovviamente per andare a lavorare per pagare il mutuo di quella casa enorme! XD ahahah XD …ok, credo che le giornate dovrebbero quindi durare circa 72 ore ed io dovrei avere un autonomia di veglia di 48 ore… uhm… sognare è decisamente fantastico! XD

Se anche voi volete partecipare, queste sono le regole:

  1. Fotografatevi mentre indicate la cosa che vi piace o amate che può essere QUALSIASI cosa: un abito o un accessorio, vostro figlio, il vostro animale domestico, l’auto, un posto che amate, un vip, un cibo…quello che volete!
  2. Postate la vostra foto sul blog, citate il blog da cui vi è arrivato l’invito, scrivete cos’è il #DREAMY e le sue regole con il logo ufficiale DREAMY IS THE NEW SELFIE.
  3. Se volete postare le vostre foto anche su Instagram o Twitter, gli hashtag ufficiali sono #dreamy #dreamyisthenewselfie e #DOTD (dreamy of the day).
  4. Taggate a vostra volta fino a 15 blog, avvisandoli di averli coinvolti nella nuova moda. Viva la fantasia e la creatività, ma soprattutto viva i sogni!  🙂

Chi vuole è libero di rispondere a questo tag, in particolare io ho deciso di taggare: UnghieSmaltate98, Hellenyna Tra Le Nuvole, Un’Estetista Tra i Mulini, l’Angolo Degli Smalti, She Loves Autumn, Sere di Makeup, Vaniglia Vintage ed Il Salottino Delle Erbe.

Se decidete di partecipare linkatemi i vostri #dreamy nei commenti! ;D

Review Yankee Candle – Formati Disponibili

Dopo aver scoperto questo favoloso brand grazie al regalo di cui vi ho parlato in questo post: Review Yankee Candle – Vanilla Cupcake; mi sono documentata un po’, e ci terrei a condividere con voi le mie nuove informazioni 😉

Sempre nella suddetta review, vi avevo parlato del fatto che fossi a conoscenza di diversi formati disponibili in commercio di queste candele, quindi inizierò ad illustrarvele:

GIARE

Sono composte da un vaso di vetro, molto bello, ed un tappo a chiusura ermetica. Esistono inoltre vari accessori da sostituire al tappo, per creare divertenti giochi di luce, o per trasformarle in vere e proprie abat-jour. Ovviamente una volta consumata la candela vi rimarrà un bellissimo vaso che si adatta ai più svariati utilizzi.
Esistono 3 tipi di giare:

Yankee Candle formati Giare

Formato Durata Costo
Grande fino a 150 ore € 28,00
Medio fino a 90 ore € 23,00
Piccolo fino a 40 ore € 11,00

Il prezzo è alto, perché dovete considerare che il vaso ve lo fanno pagare, tuttavia sono molto resistenti e sicuri, non dovrebbero scaldare gli oggetti attorno a loro.

PILLAR

Sono i classici ceri, contenuti in vasi di vetro con tappo ermetico. Le uniche che finora ho provato, e che adoro.

Yankee Candle formati Pillar Vasi Ceri

Formato Durata Costo
Grande fino a 150 ore € 23,00
Medio fino a 95 ore € 18,00
Piccolo fino a 45 ore € 9,00

A differenza delle giare, non è consigliato tenere la candela senza metterci sotto almeno un piattino, perché potrebbe scaldare. Inoltre anche se la durata è simile, il costo è un po’ più basso, perchè ovviamente il contenitore è meno elegante.

VOTIVE

Classiche candele votive, ovvero quelle progettate per sciogliersi completamente, che pertanto hanno il bisogno di un porta candele votive appropriato (se non lo avete dei bicchierini delle giuste dimensioni possono andare bene comunque, però non ci metterei la mano sul fuoco. Io ho sempre usato un supporto specifico per candele votive, che è quello che vedrete nella foto. Non è Yankee Candle). Non ne ho mai provate di questo brand, ma devo confessarvi che ne ho appena acquistate due, perché non ho saputo resistere!
Yankee Candle votive con portacandela
Il peso è di 49 g per una durata prevista fino a 15 ore, per un prezzo di € 2,50. Quando le accenderò, se vi può interessare farò una review più dettagliata!
Per ora posso dirvi che ho scelto le fragranze Snowflake Cookie (“biscotti a forma di fiocco di neve, l’invitante profumo di biscottini caldi, decorati con zucchero e praline”, che a sentire da spenta adoro profondamente!  Non è il classico gusto “biscotto”, ormai entrato in voga, ha qualcosa di più, sicuramente più natalizio. E’ un aroma dolce e fa venire fame) e Cranberry Ice (“Crostata di ribes ghiacciati, l’irresistibile e accogliente profumo di una crostata appena sfornata, rinfrescata da gelidi ribes e frutti rossi”, anche in questo caso un aroma invernale, fruttato e pungente, perfetto per chi generalmente viene nauseato dagli aromi troppo dolci, ma anche in questo caso vi saprò dire di più dopo averla accesa).

TEA LIGTH

Sono le classiche candeline che si mettono alla base dei diffusori di essenze, o in appositi porta candele molto scenici. Proprio per questo doppio scopo, Yankee Candle ne ha create due versioni, rispettivamente quelle non profumate (perché mettere una candela profumata sotto il diffusore di essenze è un sacrilegio, a meno che la fragranza non sia identica, però in quel caso a mio avviso è uno spreco), e quelle profumate. Sono lumini in supporto plastico, si spengono da sole e possono anche galleggiare.
Yankee Candle Tea Light Profumati
Possono essere appoggiate senza bisogno del contenitore ma è comunque meglio metterlo per evitare il surriscaldamento della superficie su cui sono poste. (In questo caso va benissimo anche un piattino se non avete un porta candele adeguato). Quelle profumate sono vendute in confezioni da 12 per un costo complessivo di € 10,00 ed una durata di combustione cadauna di 4-6 ore.

E con le candele abbiamo finito. In realtà ho visto che esistono anche le Vase Candles (tipo le pillar ma con il vaso a forma di vaso, anziché di bicchiere, ovvero più cicciotto sul fondo, e più stretto in alto), le Swirl Candles (ovvero giare a due gusti, un bell’incrocio visivo di colori ed anche di aromi)  e le Tumbler Candles (come le pillar, ma più larghe, con 2 stoppini per il formato medio, e 3 per quello grande), ma non ho avuto modo di vederle in Italia (ciò non toglie che sia possibile che da qualche parte le vendano).

Adesso veniamo alle famose TARTINE: il pezzo più profumato di tutto il brand! Si tratta infatti di vere e proprie essenze, che vanno posizionate su un apposito diffusore e si attivano con il calore di una tea light messa sotto di esse, che le fa sciogliere sprigionandone l’aroma!

Yankee Candle Tarte Tartine Aromi Essenze Profumate

Per nuove fragranze è consigliato di dividerne due diverse a metà, e fare sciogliere assieme queste due metà differenti. Ogni cialda costa € 2,20 e durano circa 8 ore.
Nella foto qua sotto potete vedere due diversi modelli di diffusori Yankee Candle (ma ne esistono molti di più, e sicuramente anche alcuni non ufficiali si presteranno all’uso, se saranno delle giuste dimensioni) e uno dei tanti accessori per giare:

Yankee Candle diffusori tarte giare essenze

Non le ho mai provate ma sono molto curiosa. Appena mi impadronirò di un diffusore adeguato le sperimenterò sicuramente! 😉

Per finire sono disponibili anche le Car Jar, ovvero i classici Arbre Magique, ma a forma di giara (€ 2,99), le Ultimate Car Jar, stessa cosa ma un po’ più pro (€ 5,75), i diffusori elettrici (€ 13,00 con una ricarica al loro interno), le ricariche per diffusori elettrici in confenzioni da due pezzi (€ 9,00) e i diffusori con bastoncini naturali in rattan (€18,75).

E per i formati disponibili è tutto!

Inoltre ci tengo a segnalare negli ultimi due anni nel periodo di Natale sono usciti i calendari dell’avvento di Yankee Candle! Quest’anno ne sono usciti addirittura 2, eccoli:

Yankee Candle Calendario Avvento Ghirlanda 2014

Yankee Candle Calendario Avvento Casetta 2014

Vorrei dirvi qualcosa in più, ma quando sono andata per comprarli mi hanno detto che purtroppo non erano stati consegnati in negozio 😦 per mia grossa fortuna però, ce n’era rimasto uno del 2013… abbandonato, ammaccato, mezzo aperto… e scontanto! …e così… è venuto a casa con me! 😉
Yankee Candle Calendario Avvento Ghirlanda 2013

Contiene 24 tea light di 6 fragranze natalizie differenti, immagino che anche quello a ghiarlanda di quest’anno sia così, ma non posso confermarvelo. Durante o dopo l’avvento vi saprò dire di più.

Spero che questo post sia stato di vostro gradimento, se avete altre curiosità o consigli sulle fragranze, fatemelo sapere! ;D

Swatch & Review Dior Vernis 754 – Pandore

Ciao a tutti! Mentre stavo preparando la seconda parte del post “Campioncini Cosmetici”  (clicca QUI se ti interessa la prima), mi sono ricordata che Francesca Trucco del blog Make Up Occhi Verdi mi aveva fatto una domanda sull’omaggio dello smalto di Dior, e così ho deciso di farne un post a parte.

Questo è il campione in questione:

Sample Dior Vernis 754 Pandore

che mi è stato dato in una profumeria della linea ESSERBELLA, ovvero quelle che si trovano dentro i superstore ESSELUNGA. Vi racconterò un’altra volta quanto io ami l’Esselunga XD purtroppo so che questo franchising non esiste in tutta Italia, ma solo al nord (ci sono un sacco di dicerie sui motivi di questo fatto, e sinceramente non ho voglia di discuterne in questo blog).

Ad ogni modo si può dire che questo campioncino è davvero particolare, perché più che un semplice tester, è una vera e propria mini-size di smalto da 3 ml. Per ora l’ho indossato 2 volte su 10 dita e un’altra volta per una nail art, solo su alcune, e sembra essercene ancora. Per questo motivo mi sono fatta un’idea molto più ampia di quella che ci si fa con un normale campioncino, ed ho deciso che meritava una review vera e propria! 😉

Questa linea di smalti promette

ultra brillantezza, effetto gel spettacolare e massima tenuta.
Scopri la nuova gamma Dior Vernis: nuance eleganti che uniscono colori vibranti a risultati eccezionali. Un nuovo pennello che facilita l’applicazione, per un effetto professionale.

ed è disponibile in 24 nuance (in questo periodo poi ce ne sono altre 4 coi colori natalizi).

Inziamo con gli swatch:

Swatch Dior Vernis 754 Pandore Smalto

Swatch Dior Vernis 754 Pandore Smalto

Vedete la mano sinistra in primo piano perché mi ero rotta un unghia della destra e non era abbastanza in ordine per essere fotograta XD. Questi swatch sono stati fatti entrambi con una sola passata di smalto, e senza il top coat.

L’ultra brillantezza e l’effetto gel sono quindi verificati. Anche il pennello è fantastico, mi sono trovata davvero bene, stendere lo smalto è stato semplicissimo, ed il risultato era perfetto in una sola passata.

Per testarlo per voi, l’ho indossato per 6 giorni, senza il top coat. Vediamo come si presentava dopo 4 giorni (scusate se la luce è diversa, l’ho fatta di sera questa foto):

Swatch Dior Vernis 754 Pandore Smalto 4 giorni dopo - After 4 days

Devo dire che purtroppo, senza il top coat, l’ultra brillantezza era già andata a farsi friggere il giorno dopo XD. Si notano infatti tutte le righe dovute ai vari graffi a cui vanno incontro le nostre unghie, usando semplicemente le mani… e come già detto, si notavano già dopo un giorno. Riguardo alla tenuta direi invece che ci siamo: dopo 4 giorni senza top-coat questo è un risultato più che soddisfacente!

Vediamo ora dopo 6 giorni:

Swatch Dior Vernis 754 Pandore Smalto 6 giorni dopo - After 6 days

Il pollice era proprio inguardabile! Assolutamente aveva finito il suo ciclo di vita XD però in linea generale direi che ha una tenuta più che buona!

Devo dire che questo prodotto mantiene ASSOLUTAMENTE tutte le promesse che ci fa! Anche i tempi di asciugatura sono stati brevi: promosso a pieni voti! 😀

…ma veniamo alle note dolenti: stiamo parlando di Christian Dior, quindi di haute couture… perciò non stupitevi se il suo prezzo è di € 23,95 per 10 ml di prodotto.

Voi avete mai provato questa linea? Cosa pensate di questo prodotto? Fatemelo sapere! ;D

Scandalo!!! Copertina Waterfall di Lauren Kate

Sono veramente arrabbiata!!! Sono giorni che sono arrabbiata ed ho davvero bisogno di sfogarmi e soprattutto di chiedere a qualcuno di voi se conosce la risposta a questo fatto! Vi prego datemi una risposta, almeno potrò farmene una ragione!!!

Conoscete l’autrice Lauren Kate? E’ diventata famosa scrivendo la saga di Fallen. Una saga che mi è piaciuta… se non fosse per il capitolo conclusivo… cosa di cui non ho voglia di discutere adesso. Ad ogni modo quando una saga è tutta molto bella, tranne l’ultimo libro, rimane sempre un po’ l’amaro in bocca, e quando scopri che l’autrice ne sta scrivendo una nuova ti chiedi sempre come sarà, e se varrà la pena di leggerla e comprarla. E poi arriva lui… Teardrop, il primo libro della nuova saga, lo guardi, ed è subito amore!

Teardrop Cover - Lauren KateQuanta magia che  trasmette questa immagine! Parlerà di sirene? Non lo so, e non lo voglio sapere. Sapete che io sono “spoilerfobica” giusto? Motivo per cui quando vado in libreria non leggo la trama del libro, perché troppo spesso mi è capitato di farlo, e di rovinarmelo completamente (alcuni riassunti sono fatti così male che ti anticipano 3/4 della trama, togliendoti molto dalla bellezza del libro e dall’effetto sorpresa), quindi vedendo questa bellissima immagine fantasy, e conoscendo l’autrice ho deciso che sicuramente il libro mi sarebbe piaciuto e non mi sarei pentita dell’acquisto. E posso dirvi che ho fatto davvero bene! Un libro originale ed inaspettato che mi è piaciuto parecchio!

Ho quindi atteso con trepidazione ottobre 2014 per l’uscita del secondo capitolo: Waterfall. Nel frattempo è uscita anche un e-novella, ma essendo solo in inglese non l’ho voluta leggere, preferendo aspettare (tanto ho un sacco di libri in attesa di essere letti), ad ogni modo eccola:
Last Day Of Love - Lauren Kate

quanto mistero e quanta magia…. chissà di cosa parla (anche se questa volta qualche idea in più ce l’ho XD) ma ancora non voglio saperlo!!! Mi raccomando 😉

Ad ogni modo arriva finalmente il mese giusto, e sono un po’ confusa… la copertina che trovo su amazon in anteprima è diversa da quella vista su internet, che mi ha fatta sognare, quindi sono un po’ stranita, ad ogni modo, aspettandomi che la copertina sia questa, essendo perfettamente in linea con le altre,
Copertina BELLA di Waterfall Fantasy Lauren Kate

continuo ad aspettare. Poi lo shock: hanno ristampato Teardrop, certo, succede spesso, quando esce il nuovo capitolo, che il libro prima lo ristampino in brossura, nell’edizione economica… invece no. In un certo senso stiamo parlando di edizione economica, perché costa solo € 6,90… ma è rilegata… e la copertina è diversa. DIVERSISSIMA. Tutta un’altra cosa! E poi, eccolo lì, Waterfall, a € 16,90… ma esteticamente sulla stessa linea della nuova edizione di Teardrop e con gli stessi materiali. Buoni materiali, perché FINO AD ORA la Rizzoli mi piaceva davvero molto come casa editrice, trovavo che stampasse sempre libri di ottima qualità. Ecco a voi quello che mi sono trovata davanti:

Nuove copertine italiane Teardrop saga Lauren Kate

Ma stiamo scherzando? Seriamente, cosa pensate di queste copertine? Di cosa credete che parlino i libri? E’ sicuramente una nuova saga distopica, per forza. Ad ogni modo non demordo, tolgo la sovracoperta e mi assicuro che il libro sia della solita ottima qualità, e per fortuna è così. Guardo il dorso… ORRORE!!! Non centra NULLA con il dorso della mia versione di Teardrop, però è perfettamente in linea con quella nuova. La mia reazione? Voglio piangere! Perché mi hanno fatto questo torto? Sono una delle poche persone che è rimasta affezionata alle librerie fisiche, a cui non importa lo sconto del 15% su un libro, a patto di poterlo scegliere con le mie mani, visionare accuratamente tutte le copie che hanno in negozio, e scegliere quella che io ritengo perfetta. (Perché lo sappiamo, spesso nei magazzini i libri sono tenuti male, cadono, si graffiano, si strappano, si segnano, prendono botte, ecc); ammetto che gli e-book siano davvero comodi, soprattutto in viaggio, sono perfetti, ma amo i libri veri. Quando escono le edizioni in brossura è un disastro, vado alla ricerca di quelle rilegate, anche se sono costretta a comprare i libri usati pur di reperirle. Sì è vero, costano meno. Anche comprare i libri on-line costa meno. Ma se io volessi semplicemente leggere un libro, andrei a farlo in biblioteca (cosa che ovviamente faccio, non posso comprare tutti i libri che desidero leggere, patirei la fame!), invece quando decido di comprare un libro è perché il libro mi piace, da tutti i punti di vista, ovviamente il contenuto è ciò che conta, ma quando decido di acquistarlo… deve essere bello, anche esteticamente. Se no perché comprare una cosa che potrei in modo del tutto legale “avere” gratuitamente?
E poi “loro”  mi fanno questo… ed io mi chiedo perché spreco ancora il mio tempo in questo modo? Andando fisicamente fino in libreria, dovendo a volte subire commesse sgarbate, e notare quanto alcune persone trattino male i libri. Perchè devo finanziare questa uccisione di alberi, questo spreco di inchiostro, questo aumento di inquinamento? Perché non potrei semplicemente comprare i libri dal mio kindle standomene comodamente a casa, senza sprecare benzina e costo del parcheggio per arrivare fino in libreria? Perché devo continuare a compare nuovi mobili per tenere i miei libri? Perché spreco tutto questo tempo e questi soldi? <<Perché mi rende felice…>> quando guardo la mia libreria ed i miei libri così belli sugli scaffali, sono davvero felice, guardarli mi mette gioia…. e poi mi fanno questo. Provo dolore fisico per questa scoperta. Se io vivessi di e-book tutto questo non mi succederebbe, non potrebbero ferirmi con le loro scelte editoriali. Invece lo fanno, e neanche se ne rendono conto.

Ho mandato un’e-mail alla Rizzoli chiedendo spiegazioni, l’ho fatta scrivere al mio ragazzo se no dubito che sarei stata in grado di frenare la rabbia, invece lui non essendo colpito emotivamente da questa cosa, è riuscito a scrivere in modo cortese ed educato solo per chiedere informazioni. Secondo voi mi hanno risposto? Ovviamente no. GRAZIE RIZZOLI, BELLA GENTE CHE SIETE! ALMENO L’EDUCAZIONE DI RISPONDERE!!!

Ora io dico… la copertina bella, esiste, qualcuno l’ha disegnata, se è la stessa persona che ha disegnato quella di Teardrop, si chiama Colin Anderson. Ho pensato che potesse essere morto, e quindi fosse tipo un segno di rispetto cambiare la cover (anche se, sinceramente, se così fosse, il rispetto sarebbe stato quello di far sopravvivere la sua opera a lui), ma invece stando ad internet fortunatamente quest’uomo è ancora vivo. Meno male, anche perché è un eccellente artista! Sempre stando ad internet la versione UK di questo libro, dovrebbe avere quella cover, mentre quella americana questa.
Ora, io capisco che la distopia sia la moda del momento, ma sinceramente se prediamo un romanzo fantasy e ci mettiamo sopra una copertina distopica, sempre un romanzo fantasy rimane. E siccome in genere la gente non è come me, se lo vede e pensa che sia distopico, gira il libro e legge che non è così. Senza contare che nelle librerie i romanzi sono divisi per genere. Sinceramente non so più cosa pensare. Vogliono allinearsi alle copertine originali dei libri? In italia in genere fanno traduzioni pessime dei titoli, e scelgono design orribili per i libri quando se ne discostano, quindi perché adesso di punto in bianco dovrebbe diventare importante farlo? E poi parliamoci chiaro, se non si sentissero in colpa per l’enorme cavolata che hanno fatto cambiando la copertina, perché ristampare, IN EDIZIONE RILEGATA, una nuova versione di Teardrop???

So che io mi posso attaccare al tram, e che le mie lamentele non fregano a nessuno, perché se voglio comprarmi il libro è così, altrimenti non me lo compro, però sinceramente vorrei delle risposte! Vi prego, aiutatemi, ribloggate l’articolo, commentate il post condividendo con me tutta la vostra conoscenza nel mondo dell’editoria, mandata delle e-mail alla casa editrice, fate qualcosa, almeno posso farmene una ragione! E se qualcuno trovasse il dorso delle versione bella di Waterfall, me lo comunichi, almeno posso stamparmi la mia personale sovracoperta, andare a comprare il mio libro, ed essere felice.

Grazie a tutti voi, soprattutto per aver letto le mie parole, ne avevo davvero bisogno! :*

Nail Art – Shimmering Sunset

Ad agosto Magnumina e Elybonfy, mi avevano chiesto gentilmente qualche delucidazione sull’effetto “spugnato/sfumato”. Ci sono diverse tecniche per realizzarlo e forse un giorno farò un post come quello che ho fatto per il Fimo e lo Stamping, ma non volendole fare aspettare troppo, per ora ho realizzato questa nail art, che avendo un errore è perfetta per spiegare l’argomento 😉

Ecco a voi la Shimmering Sunset:
Nail Art Shimmering Sunset

Questo è il materiale utilizzato:

Occorrente Nail Art Shimmering Sunset

  • Base coat Kiko 102 – 3 in 1 White
  • Smalto Rimmel London Salon Pro with Lycra “Kate” 317 – Hip Hop
  • Smalto Kiko 279 – Giallo
  • Top Coat Rimmel London – Finishing Touch 3D plumping
  • Penna correggi smalto – deBBY
  • Fast Remover – Essence
  • Dotter
  • Paillettes Esagonali Dorate
  • Pinzetta a molla inversa
  • Spugnetta Esagonale – Essence
  • Nastro Adesivo
  • Vaschetta

Riguardo al procedimento sarà un po’ diverso dal solito perché ci tengo ad approfondire sulla tecnica utilizzata per l’anulare…

Quindi… ho steso la base su tutte le unghie e sulle altre 4 ho messo lo smalto Cayenne, sul con l’aiuto del dotter e della base (utilizzata questa volta al posto del semplice smalto trasparente, essendo una base 3 in 1) ho realizzato sul mignolo una Glitter Placement piena, posizionando le paillettes una ad una, mentre su pollice, anulare e mignolo ho fatto solo la French, sempre col metodo Glitter Placement. Poi ovviamente ho completato col top coat. Il fast remover è molto utile per pulire il dotter tra un passaggio e l’altro, evitando così che si secchi 😉

Ma adesso veniamo finalmente all’anulare, dove ho realizzato un’effetto sfumato spugnato, che si differenzia dal normale sfumato (che potete vedere nel post che ho linkato per il Cayenne) in quanto il passaggio tra un colore e l’altro non deve essere una linea netta, ma deve avere dei “ghirigori” casuali, causati appunto dalla pressione della spugna che si utilizza per realizzarlo. Ovviamente meno fitta sarà la trama della spugna, meglio verrà il decoro, ma non basta solo questo! Se notate infatti nella mia foto il passaggio dal cayenne all’arancione è netto, mentre quello tra l’arancione ed il giallo è venuto nel modo corretto… Vi state chiedendo perché? Nel momento in cui ho mischiato i colori, per otterenere la tonalità intermedia, ho messo troppo poco giallo, questo ha fatto sì che i due colori fossero molto simili, e l’effetto, benché ci sia esattamente come dall’altra parte, per una questione ottica, è praticamente invisibile! Quindi mi raccomando! Prestate molta attenzione nel momento della scelta o della creazione dei colori! Io preferisco crearli per rendere tutto più armonioso, ed è una cosa che vi consiglio di fare, l’importante però è prestare molta attenzione in questa fase! 😉 ma veniamo adesso al procedimento dettagliato:

  1. Mettete lo scotch attorno all’unghia per proteggere la pelle dalle eventuali sfumature di colore, come per la water marble.
  2. Scegliete il lato della spugna da nail art che volete utilizzare e posizionate la pizetta su di essa in modo da semplificare le operazioni successive, in questo modo:
    Pinza a Molla Inversa con Spugna per Nail Art
  3. Posizionate qualche goccia dello smalto del colore più scuro nella vaschetta, prelevatelo con la spugnetta, usando la pinza come manico, e tamponate la parte inferiore della vostra unghia.
  4. Lasciate asciugare bene!
  5. Cambiate il lato della spugna spostando la pinza.
  6. Mischiate nella vaschetta, aiutandovi col dotter, i due smalti in modo da raggiungere una gradazione intermedia di colore (tenendo bene a mente tutto quello che vi ho detto prima).
  7. Prelevate il colore così ottenuto con la spugnetta, e posizionatelo nella parte centrale. Con una parte della spugna è importante che passiate leggermente (più lo farete, più la grana si infittirà, colorando troppo e rischiando di perdere l’effetto spugna) sopra all’altro colore, in modo che i due si fondano creando l’effetto voluto.
  8. Lasciate asciugare bene!
  9. Cambiate il lato della spugna spostando la pinza.
  10. Posizionate qualche goccia dello smalto del colore più chiaro nella vaschetta, prelevatelo con la spugnetta, usando la pinza come manico, e tamponate la parte superiore della vostra unghia, procedendo come spiegato al punto 7, in modo da fare risaltare l’effetto spugnato.
  11. Dopo aver lasciato asciugare per bene, rimuovete lo scotch, pulite gli eventuali resudui con la penna correggi smalto, e completate stendendo il top coat.

Spero che questa nail art vi sia piaciuta e che abbiate gradito l’approfondimento (anche se solo parziale) su questa tecnica di nail art. Per qualsiasi comunicazione, domanda, dubbio o perplessità, lasciate un commento, sarò felice di rispondervi! ;D

TMI Tag – Too Much Information Tag

Il 9 agosto 2014 sono stata taggata in questo post, dalla dolcissima Bea, del blog UnghieSmaltate98 (che ringrazio!) per rispondere a questo tag:

TMI - Too Much Information - Tag post

…lo so sono un po’ in ritardo, ma meglio tardi che mai! XD Si tratta di un post in cui io risponderò a 50 domande personali, quindi se vi può interessare conoscermi meglio, non vi resta che leggere, nella speranza di non annoiarvi troppo! 😀

1. Cosa stai indossando? La mia tenuta da studio XD
2. Sei mai stata innamorata? Sì, e lo sono tutt’ora
3. Hai mai avuto una brutta rottura?
4. Quanto sei alta? 1.62 cm
5. Quanto pesi? 50 kg
6. Qualche tatuaggio? Ancora no, ma mi piacerebbe…
7. Qualche piercing? Nell’orecchio destro ho l’helix ed il tragus, assieme ad altri 4 buchi al lobo, mentre in quello sinistro 3 buchi al lobo.
8. OTP (One True Pairing)? Assolutamente Delena!!! Almeno coi i romanzi del Diario del Vampiro so che questo non accadrà mai, dato che hanno silurato l’autrice originale (Lisa Jane Smith) proprio perché voleva che accadesse, infatti ho smesso di leggerli con Destino. Veramente mi sarei fermata a Fantasmi (perché la fine di L’alba non poteva essere accettata come fine), ma ho invece deciso di finire il terzo ciclo. Non so se leggerò mai il quarto… se fosse ufficialmente il ciclo finale potrei anche farlo… Ma ora che so che non c’è futuro per Delena non so se ha molto senso… ad ogni modo, continuo a sperare, almeno per il telefilm, visto che comunque è diversissimo dalla serie di romanzi!
9. Show preferito? Masterchef e Bake-off Italia mi appassionano moltissimo!
10. Band preferita? …non so rispondere!
11. Qualcosa che ti manca? Il silenzio.
12. Canzone preferita? E da qui, di Nek
13. Quanti anni hai? 27
14. Segno zodiacale? Leone ascendente Sagittario
15. Qualità che cerchi in un partner? Non è rilevante, perché ho avuto la fortuna di trovare l’uomo perfetto! ;D
16. Citazione preferita? Homo Homini Lupus
17. Attore preferito? River Phoenix
18. Colore preferito? Giallo
19. Musica ad alto o basso volume? Dipende dall’umore, ma se non sono nervosa, preferisco un dolce sottofondo.
20. Dove vai quando sei triste? A coccolare il mio cane.
21. Quanto tempo impieghi per la doccia? Tra lavare me ed i miei capelli, asciugarmi e vestirmi, un’ora.
22. Quanto tempo impieghi per prepararti la mattina? Un’ora… perché 30 minuti li passo nel letto da quando suona la sveglia a quando mi alzo… il resto è tutto fatto di corsa! XD
23. Hai mai fatto rissa? No
24. Cosa ti accende? La giusta compagnia
25. Cosa ti spegne? La stupidità umana!
26. Per quale motivo hai aperto un blog? Perché scrivere mi piace moltissimo!
27. Paure? 4… ahahaha magari… PS Tobias ti adoro!
28. L’ultima cosa che ti ha fatta piangere? Lo stress che mi porta all’esasperazione!
29. L’ultima volta che hai detto ti amo a qualcuno? Poco fa, al mio ragazzo.
30. Il significato del nome del tuo blog? Se fossi un’elfa (e quando gioco a D&D lo sono), vorrei chiamarmi Elrien. “Il sole c’è sempre anche quando non si vede” invece è una frase che ho coniato un giorno per tirare su di morale una mia amica, e da allora è diventato il mio motto 😉
31. L’ultimo libro che hai letto? Il ladro di Corpi, di Anne Rice.
32. Il libro che stai leggendo in questo periodo? Ne sto leggendo 3 ma non dico mai a nessuno i titoli prima che io abbia finito di leggerli perché ho paura degli spoiler! XD
33. L’ultimo show che hai visto? Sabato ho visto Nail Lab 😉
34. L’ultima persona con cui hai parlato? Il mio ragazzo.
35. Che relazione c’è tra te e l’ultima persona a cui hai scritto? Colleghi, in università.
36. Cibo preferito? Lasagne
37. Posto che vuoi visitare? Hollywood
38. Ultimo posto in cui sei stata? Alassio, in Liguria
39. Hai mai avuto un incidente? Niente di serio, grazie a Dio!
40. L’ultima volta che hai baciato qualcuno? Poco fa 😀
41. L’ultima volta che sei stata insultata? Circa un mese fa… lasciamo perdere, la gente è pazza!
42. Gusto di caramella preferito? Fragola
43. Che strumento suoni? Niente seriamente, ma stavo pensando di iniziare a suonare il pianoforte (alla fine per fortuna il periodo di avversione per questo strumento causato dal mio vicino mi sta lasciando… ma quello per il clarinetto penso che rimarrà per sempre!!!)… solo che un’anziana pianista mi ha detto che sono troppo vecchia per iniziare adesso… ma non è che deve diventare il mio lavoro, sarebbe solo un hobby 😉
44. Pezzo preferito di gioielleria? Gli orecchini.
45. L’ultimo sport che hai praticato? Scherma Storica
46. L’ultima canzone che hai cantato? La Creazione Giubili
47. La tua chat preferita? MSN, anche se ormai è obsoleto 😦 Mi rifaccio con Skype
48. L’hai mai usata? Nel 2006 ero sempre on-line XD
49. L’ultima volta che sei uscita con qualcuno? Ultimamente esco solo per andare a studiare fuori di casa XD
50. Chi dovrà rispondere a queste domande dopo di te? Ovviamente siete tutte taggate, anche chi non ha un blog, può rispondere nei commenti, mi farebbe molto piacere! Ad ogni modo, in particolare vorrei taggare Glossy Girl, Cerambijoux, Elybonfy, Hellenyna e Dominella86.

…e chiunque risponda al tag me lo faccia sapere, ne sarei lieta! ;D