Archivi

MI-NY – Vogue Fashion’s Night Out 2016

Ciao ragazze ad un anno di distanza, eccomi nuovamente qui a parlarvi dell’evento della Milano Vogue Fashion’s Night Out a cui ho partecipato quest’anno, ed anche questa volta vi scrivo un post in collaborazione con la fantastica Bea del blog UnghieSmaltate98 che ormai dovreste conoscere più che bene.

Martedì 20 settembre 2016, entrambe abbiamo partecipato all’evento del brand Mi-Ny tenutosi a Milano: è stato veramente fantastico trascorrere del tempo di nuovo con Bea!

A differenza dell’anno scorso, in cui l’evento era volto a far conoscere in tutte le sue sfaccettature il brand Catrice (qui potete leggere il post in merito), quest’anno Mi-Ny si è concentrata a presentare uno dei suoi nuovi prodotti, ovvero le Chromatic Mirror Powder:

Sono disponibili in 6 colori, ognuna di queste jar costa € 11,90 ed è venduta unitamente a 4 applicatori per ombretto in spugna, a doppia testa. Purtroppo non ho idea di quanti grammi di prodotto contenga ogni jar, perché purtroppo abbiamo sì potuto vederle “in azione” ma non ce le hanno lasciate in omaggio per fare i nostri test. Per questo motivo posso scrivervi solo la mia opinione parziale.

Innazi tutto cosa intendo dicendovi che abbiamo potute vederle in azione?
All’evento di quest’anno, c’erano degli espositori con i prodotti per unghie Mi-Ny, e poi una postazione unghie per farsi applicare questa polverina magica.

Io ero la terza ragazza in coda per le unghie, ma purtroppo siccome, come ben sapete, per una manicure veloce completa ci vogliono circa 30 minuti a persona, ha iniziato a formarsi una lunga coda. Avrei voluto farmi fare una nail art su sfondo nero, con due dita differenti da una mano all’altra per mostrarvi nel dettaglio tutti e sei i colori (eh già, mentre aspettavo mi ero fatta i miei viaggi mentali), ma purtroppo proprio quando mi sono seduta, una ragazza, arrivata molto tempo dopo di me, ha iniziato a lamentarsi dell’attesa, convincendo gli organizzatori a concedere solo un’unghia decorata per ogni ragazza… nel frattempo però io avevo tolto lo smalto che indossavo, e così stavano per farmi andare in giro con due unghie smaltate su 10… ragazze avrei provato un’imbarazzo indescrivibile… come quando si è costrette ad andare in giro con lo smalto pesantemente sbeccato, e si prova l’impulso di correre ad infilare le dita nell’acetone puro piuttosto che dover attendere il momento più opportuno per toglierlo. Per fortuna dopo diverse suppliche sono riuscita a farmi mettere almeno una passata di smalto su ogni dito…. ed ho rimpianto moltissimo la postazione Catrice dell’anno scorso per mettersi lo smalto fai da te xD anche perchè con tutti quei favolosi colori che c’erano è stato davvero un peccato non poterne provare nessuno!

Ad ogni modo questo è stato il risultato:

Come potete notare dell’idea iniziale sono rimasti solo gli anulari diversi sulle due mani… avrei voluto avere tutte le polveri su ogni dito. Dovete scusarmi per la pessima qualità della foto, ma le ho fatte col telefono e c’era una luce decisamente inadatta nel luogo dell’evento. Avrei voluto rifarle a casa, ma se notate il dito argentato è rovinato, perché per la fretta me lo hanno applicato sull’unghia con lo smalto ancora umido e sempre per lo stesso motivo, non mi hanno messo il top coat, quindi il giorno dopo, quando volevo fare foto migliori, era già tutto andato via 😦

Inoltre purtroppo col top coat (l’ho visto su altre ragazze) si perde la bellezza dell’effetto specchio. 😦

Ora, per le nail addicted come me, sicuramente questa non sarà una tecnica nuova, perché è da un po’ che spopolano video simili nel web e sui social, infatti è la moda del momento! Comunque è la prima volta che la vedo con un prodotto italiano, ad ogni modo, nonostante all’evento lo promuovessero per lo smalto normale, secondo me, è assolutamente qualcosa da mettere sul semipermanente e poi catalizzare. E’ uno spreco altrimenti! Anche perché (non so se sia anche questo il caso perché purtroppo non hanno fatto provare i semi-permanenti a nessuno, perché nella location non c’era l’elettricità e quindi le lampade non sarebbero funzionate) su tutti i video che ho visto sul web, l’effetto specchio… era davvero specchio!!! Qui comunque riflette, ma ho visto delle unghie sul web che sembrano specchietti da borsetta ahahah XD

Questa polvere si può mettere su una qualsiasi base, ma posso assicurarvi, dopo aver osservato a lungo mentre veniva messo alle altre ragazze, che il colore migliore su cui si vede davvero il suo effetto è il nero! Non ci sono proprio paragoni.

L’effetto di questa polvere è praticamente il medesimo degli smalti dal finish mirror, con la differenza che non rimangono assolutamente le striature del pennello sull’unghia, dato che si applica con la spugnetta. E questa è una cosa molto bella, però per me è il difetto maggiore degli smalti mirror.

Devo ammettere che mi è spiaciuto non vedere tutta la gamma dei prodotti Mi-Ny dal vivo, soprattutto non vedere il make-up, dato che so che esistere, ma di cui non so assolutamente nulla. Però parlando con uno dei responsabili ho appreso che il loro mascara ha del pizzo vero sul packaging.

Come omaggio hanno dato a tutte le ragazze un sacchettino Mi-Ny con all’interno uno smalto casuale (a me è capitato un marrone metallizzato il 161 – Accidentally)… niente che vedere col bendidio dell’anno scorso. 😦 Ad ogni modo è comunque il mio primo smalto Mi-Ny!

Probabilmente ve ne parlerò in futuro su Beauty Tester.

Che dire ragazze, correte a leggere il post di Bea (lo potete fare cliccando sulla foto qui sotto)

e fatemi sapere cosa pensate di questo brand e di questa polvere!

 

Sfide di Nail Art – #31DC2016

Ciao ragazze,

eccomi qui con la prima delle nuove rubriche del mio blog, si tratta della rubrica “Sfide di Nail Art” (chissà, magari un giorno, farò anche quella sulle sfide di Make Up… sono veramente satura di idee per il mio “nuovo” blog XD)

Non sono nuova alle sfide di Nail Art, a parte le varie Nail Art realizzate per diversi contest, assieme a Bea avevo ideato la sfida “Colore del Mese” (qui tutti i dettagli) e poi avevo ideato anche la “Sfida MonoBrand” (qui tutti i dettagli) anche se per ora ho fatto solo 3 post in merito. Innazi tutto ho deciso di creare una nuova sottocategoria della sezione nail art per le sfide a puntate, quindi adesso vi ritroverete la categoria Sfida MonoBrand, mentre quella Colore del mese esisteva già… e ovviamente questa “nuova regola” varrà anche per il futuro.

Io non ho mai seguito le sfide canoniche di Nail Art, ma come ogni settembre anche quest’anno c’è la sfida di una nail art al giorno per 31 giorni… (ma perché non la fanno in un mese che ha 31 giorni? Boh! XD e quest’anno ho deciso di parteciparvi, ma ovviamente a modo mio.

La sfida si chiama The 31 Day Challenge e l’hashtag per i social è #31DC2016… il mio cervello ha capito, leggendo l’hashtag, che finalmente quest’anno sarebbe stata sempre la stessa gara, ma per i 31 giorni di dicembre, e quindi uscendo a settembre, avrei avuto ben 3 mesi per completare con tranquillità la sfida, senza dover far impazzire le miei unghie… ma poi mi sono resa subito conto che DC stava per Day Challenge… ahhahah XD quindi cosa ho ben pensato di fare? Di attuare sì, questa sfida, ma con i miei tempi (non potrei MAI riuscire a fare una nail art al giorno più un articolo del blog al giorno di questi tempi) per cui mi do come limite di tempo per capire se la sfida sia vinta o meno, la fine dell’anno… dunque che dire… vedrò di farcela, ma soprattutto di divertirmi, quindi incrociamo le dita! 😀

Vi lascio quindi il calendario di questa sfida (andrò comunque in ordine, come è giusto che sia):

Se qualcuna di volesse partecipare a questa mia versione modificata della sfida, qui o sui social, mi farebbe piacere se usasse questa immagine come calendario, ed oltre all’hashtag #31DC2016 aggiungesse anche #Elrien87 😀 (se poi volete taggarmi no problem) 😉

Ho già deciso come realizzare la prima Nail Art, spero di farvela vedere al più presto! 😉

Un abbraccio, e che lo smalto sia con voi! XD

 

P2 Ultra Rich Cuticle Cream Review

Ciao a tutti!

Oggi torno a parlarvi del brand P2 Cosmetics per illustrarvi la loro linea di Cura della Mani, ed in particolare di un loro prodotto che sto adorando in questo periodo!
Questo post lo inserirò nella sezione collaborazione, ma sappiate che il prodotto illustrato l’ho comprato, non mi è stato omaggiato. 🙂

La linea Cura della Mani di P2 è composta da 8 prodotti mirati per avere mani sempre in ottima salute, perché indossare una nail art strepitosa su mani poco curate è una cosa orribile, ed avere mani al naturale, piene di imperfezioni, lo è altrettanto, dato che spesso le mani sono considerate il nostro biglietto da visita.

Ecco un overview di tutti prodotti che compongono questa linea:

P2 linea Cura delle Mani by Elrien87

Ultra rich lift-up hand cream: crema per le mani levigante, molto ricca con effetto lift-up per mani secche e screpolate. La formula protettiva ricca di principi attivi con pregiato olio di semi di vinaccioli e di enotera e burro di karitè cura le mani in modo intenso ed efficace per lungo tempo. Melavoid™ ridona bellezza alle mani. Dynalift™ affina la grana della pelle. (4,49 €)

Ultra soft hand balm: trattamento delicato per mani sciupate. Un balsamo ricco che protegge le mani dall’inaridimento e le rende morbide e flessibili al tatto. (2,99 €)

Ultra rich hand serum: ricco siero per il trattamento intensivo delle mani. Formula protettiva ricca di principi attivi con olio idratante di semi di vinacciolo e di enotera e pregiato estratto di madreperla. (4,99 €)

Ultra rich hand cream: crema nutriente per il trattamento intensivo delle mani molto secche e sottoposte a sollecitazioni. (3,49 €)

Ultra rich nail care oil: ricco olio naturale per unghie con olio di semi di vinacciolo ed enotera, con pregiato olio di soia e girasole per cuticole morbide e flessibili. (4,49 €)

Ultra Rich Hand Peeling (100ml = € 3,49) Peeling curativo, delicato ma intensivo per mani secche e screpolate: con finissime particelle di bambù, pregiato olio di semi di vinaccioli e di enotera, burro di karité e una delicata fragranza di rosa canina.

Ultra rich cuticle cream: ricca formula protettiva per cuticole estremamente sollecitate, con olio di semi di vinacciolo e di enotera. (4,49 €)

Guanti curativi in cotone che favoriscono e intensificano l’effetto curativo delle creme per le mani P2. (2,49 €)

Ed ora faccio un appello a tutti, uomini e donne che siate, vi prego, mettete sempre la crema idratante più specifica alle vostre esigenze, perché le mani screpolate sono proprio una cosa brutta da vedere e spesso, in un mondo dove la prima impressione è una cosa fondamentale, posso fare gravi danni sociali. (Se una persona non ha cura neanche della propria pelle, avrà cura di me o del lavoro che vorrei offrirle?)

Tornando a noi, sono veramente contenta della gamma di prodotti che P2 offre per prendersi cura delle proprie mani! Anche perchè alcuni tra questi sono davvero poco comuni, come il siero per mani, o la crema per cuticole.

Oggi vi mostrerò quest’ultima, perché è un prodotto con il quale mi sto trovando davvero bene! 😉

Era da tempo che cercavo un trattamento quotidiano da applicare non per forza nella fase di manicure, quindi prima dello smalto, ma anche la sera, guardando la TV, con le unghie già belle e decorate, come si fa con una normale crema mani. Questo prodotto era proprio quello che stavo cercando!!! 😀 😀 😀

P2 Ultra Rich Cuticle Cream Review crema per cuticole Elrien87

La confezione contiene 15 ml di prodotto, con un PAO a 12 mesi, per un prezzo di € 4,49,  è quindi uno dei prodotti più costosi tra tutti quelli che P2 offre.

Ha un profumo di rosa canina abbastanza intenso ed un consistenza densissima, per questo motivo basta davvero poco prodotto per idratare a fondo le vostre cuticole. Ci vuole un bel massaggio per farla assorbire bene, ma il risultato che si ottiene, vi assicuro che è fantastico!

Credo che non potrò più vivere senza! Quando si hanno delle cuticole curate non solo le unghie sono più belle, ma le manicure durano più a lungo, infatti spesso lo smalto si scheggia proprio perché una cuticola dura va a sollecitarlo.

Infine vi ricordo che in questo post, troverete la lista aggiornata di tutti i punti vendita P2 in Italia! 😉

Voi conoscete questo prodotto, o la linea di questo brand che vi ho appena mostrato? Come vi prendete cura delle vostre cuticole? Fatemi sapere!!! 😀

My Nail Care – Penne Correggi Smalto

Ciao ragazze, oggi in questo nuovo post della mia rubrica “My Nail Care” vi parlo di un altro importante utensile, indispensabile per tutte le nail addicted! Sia che siate alle prime armi, o che siate super esperte in materia di unghie vivere senza la penna correggi smalto è un incubo!!! XD

Per una persona che ha fatto “secoli” a campare con il cotton-fioc imbevuto di solvente vi assicuro che queste invenzioni mi hanno letteralmente cambiato la vita! Innanzi tutto non ci sono più i problemi dei pelucchi, e poi la comodità rispetto al vecchio metodo, e la precisione di utilizzo, è incredibile!!!

Per questo motivo sencondo me tutte dovrebbero avere una penna correggi smalto “carica” sempre con sè 😀

Ma cos’è la penna correggi smalto?

Nel caso in cui una di queste meraviglie non fosse ancora incappata nelle vostre vite, dovete sapere che si tratta appunto di una penna, con una punta di un materiale poroso e piena di solvente per unghie. La punta ha un lato piatto e appuntino (la forma tipica dei rossetti, per intenderci N.d.R.) così è semplice essere precise e riuscire ad andare a pulire la nostra pelle quando dopo aver commesso degli errori di applicazione dello smalto per unghie, ci ritroviamo smalto ovunque! XD

Ma qual è la penna correggi smalto più adatta alle vostre esigenze? Belle domanda!!!

Io per ora ne ho provate solo di 5 brand diversi (le penne correggi smalto durano a lungo se usate nella giusta maniera), una è quella nuova che mi ha inviato P2 da poco tempo, ed è ancora troppo presto per scrivervi una review, ma sappiate che profuma di pompelmo, e già questa cosa la adoro 😀
Penna Correggi Smalto P2
mentre le altre sono queste 4 nella foto qua sotto:
Penne Correggi Smalto Kiko Trebosi L'Oreal Debby

Ci sono 3 tipologie di penne correggi smalto:

  • quelle tradizionali sono semplici penne, con una quantità predeterminata di solvente al loro interno, ed una singola punta. Io ne ho tre fatte così, quella di deBBY, quella di L’Oreal e quella di Trebosi.
  • Quelle a punte multiple sono come quelle descritte in precedenza, con la differenza che hanno una punta sotto il tappo e 3 sul retro, di ricambio. Io ne possiedo due di questa tipologia, quella di Kiko e quella di P2.
  • Quelle ricaricabili sono penne a punte multiple, ma in più è possibile inserire il solvente al loro interno per una durata della penna pressocché infinita. Io non ne possiedo nessuna di questa tipologia, ma altre mie amiche sì, così mi sono informata a riguardo e le ho viste dal vivo.

Come fare a capire quali sono le migliori?

Riguardo a quelle tradizionali devono avere un solvente di ottima qualità ed una punta altrettanto valida: siccome non è possibile cambiarla, la punta deve resistere il più a lungo possibile! Con il passare del tempo infatti le punte si sporcano e possono addirittura sformarsi. Il solvente nonostante questo deve essere in grado di oltrepassare gli strati di smalto sulla punta e riuscire a pulire la nostra pelle. Se usualmente fate grossi pasticci con gli smalti e dovete pulire grandi quantità di prodotto, non vi consiglio questi modelli.

Quelle a punte multiple invece devono avere molto solvente al loro interno per essere valide e soprattutto, dopo aver cambiato la prima punta, devono continuare a rilasciare il prodotto nella maniera giusta, altrimenti capita di ritrovarsi diverse punte nuove, ma un solvente interno inutilizzabile. Se normalmente siete molto precise, non vi consiglio questa tipologia di prodotto, rischiereste di avere tante punte nuove  e nessun modo di utilizzarle.

Quelle ricaricabile invece devono avere punte di qualità superlativa: se normalmente fate grossi disastri con lo smalto, e calcate molto per rimuovere le quantità di prodotto in eccesso, distruggereste le punte troppo velocemente, quindi non ve le consiglio.

Quindi, come fare a mantenere in buono stato una penna correggi smalto?

Innanzi tutto rendetevi conto che la penna correggi smalto va usata per correggere gli errori… se fate un disastro in un’intera unghia, facendo colare troppo prodotto, è consigliabile usare il solvente ad immersione (fast remover) anziché le penna correggi smalto. Ho visto ragazze lamentarsi delle loro penne, perché le usavano in modo sconsiderato, per questo motivo ci tengo a precisare questa cosa 🙂

Secondariamente dovrete avere cura delle vostre punte, per cui subito dopo aver usato la penna, pulite la punta su un foglio di carta (preferibilmente usato da entrambi i lati, pronto per essere gettato nella carta da riciclare, quelli con tutti i calcoli degli esercizi di analisi matematica sono i miei preferiti: ne ho così tanti che potrò andare avanti ad usarli per anni ahahaha): in questo modo lo smalto non si seccherà e per il solvente non sarà difficile pulire la vostra pelle, perché non avrà grosse barriere da superare.

Per quello che riguarda la mia esperienza personale quando sono nuove tutte le penne correggi smalto sembrano fantastiche, perché le punte sono perfette e le penne piene di prodotto, ma per capire veramente quanto vale una penna è necessario un utilizzo costante e massiccio, per questo motivo vi parlerò della penna P2 in futuro in post apposito, perché per ora non è ancora passato così tanto tempo 😉
Ad ogni modo tra le quattro che ho provato, le penne l’oreal e trebosi sono praticamente identiche, cambia solo il colore: sono entrambe molto valide, hanno una punta davvero resistente e tanto prodotto al loro interno. Quella di Kiko invece ha troppo poco prodotto per le sue punte: sono più felice di buttare una penna con una sola punta usata fino alla fine, piuttosto che una penna con ancora tante punte nuove, che però ha finito il suo solvente. Ma questa è sicuramente una considerazione personale, anche perché io ho bisogno della penna praticamente sempre per piccolissime imprecisioni e pochissime volte per grandi correzioni (ma a volte capita anche a me, tranquille XD). Quelle ricaricabili invece non mi sento di consigliarle perché al costo della penna andrà sommato tutto il solvente che userete per riempirla. Siccome spesso sono vuote al primo utilizzo, vedo la cosa un po’ costosa, inoltre per quanta cura avrete delle vostre punte, 4 sono comuque troppo poche per un utilizzo eterno del prodotto, dovrebbero vedere anche ulteriori punte supplementari, allora sì che avrebbe senso il tutto.

Ad ogni modo, quale che sia la vostra penna correggi smalto, anche la più scarsa in assoluto, vi assicuro che vi cambierà la vita!!! 😀

Voi quali penne usate? Che brand avete provato? Cosa mi consigliate? Fatemi sapere che sono sempre alla ricerca di nuovi prodotti!!! 😀

Review Base Coat deBBY nailTHERAPY

Ciao ragazze!!!

Oggi vi parlo di questo Base Coat di deBBY:
Base Coat deBBY Nail Therapy

L’ho acquistato da Acqua & Sapone un po’ di tempo fa, non ricordo precisamente il suo prezzo, ma c’erano delle offerte, quindi con pochi euro l’ho portato a casa con me 😉

La boccetta contiene 7,5 ml di prodotto ed ha un PAO a 24 mesi. Ovviamente non contiene nessun ingrediente nocivo nel suo INCI, ma in più ha il calcio, per rinforzarle. E’ quindi un base coat ma anche un trattamento. Questa è la definizione dell’azienda:

Smalto Levigante, Protettivo e Rinforzante:
Crea una base omogenea per l’applicazione dello smalto; protegge dall’ingiallimento dell’unghia; rende l’unghia più forte e resistente.
Utilizzabile anche come top coat.

Diciamo che promette un po’ troppo per quello che è in realtà! Io lo trovo molto simile allo smalto di Kiko 102 – 3 in 1 White, infatti anche questo è un trattamento 3 in 1 e promette più o meno le stesse cose.

Effetto levigante: cosa? No, non ci siamo proprio, sicuramente non è uno smalto filler.

Protettivo e Rinforzante: Su questo invece sono molto più d’accordo, anche perché ha anche il calcio al suo interno, quindi come base coat trattamento rinforzante mi sono trovata bene (anche se ci sono trattamenti più strong in commercio ovviamente), anche perché l’asciugatura è molto rapida, inoltre pennello e formula mi piacciono proprio 🙂

Crea una base omogenea per l’applicazione dello smalto: verissimo!

Protegge dall’ingiallimento dell’unghia: qui bisogna stare attenti! Sì, protegge dall’ingiallimento dell’unghia, come tutti i base coat (questo un po’ di più) nel senso che protegge l’unghia dai pigmenti degli smalti, ad esempio se mettete uno smalto blu poi non vi ritrovate le unghie color puffo, ma se state cercando uno smalto sbiancante, allora non è questo quello che fa per voi. Per questo motivo trovo questo smalto molto simile all’altro di Kiko.

Rende l’unghia più forte e resistente: sì, sono d’accordo anche su questo punto.

Utilizzabile anche come top coat: sinceramente lo sconsiglio, intanto perché non mi piacciono molto i prodotti tutto in uno, preferisco prodotti specifici per ogni cosa, sicuramente hanno un’azione più mirata, e funzionano meglio da quel punto di vista. Se lo utilizzate come top coat potrebbe portar via un po’ di colore dallo smalto, all’interno della boccetta, soprattutto se lo usate sui rossi, quindi sinceramente per questo scopo vi consiglio altri smalti, top coat specifici.

In conclusione cosa penso di questo base coat? L’azione protettiva e rinforzante delle unghie c’è, ed ovviamente il suo lavoro primario da base coat, ovvero proteggere dai pigmenti, lo fa. Inoltre l’asciugatura è rapida, quindi è un prodotto che mi piace, anche perché il prezzo è relativamente basso, però comunque promette troppo rispetto a quello che fa in realtà, ed io questa cosa la odio, quindi se dovessi dare un voto da 1 a 10, gli darei un 7, perché le false promesse le odio davvero.

Insomma, se lo trovate scontato vi consiglio di farci un pensierino, ma se cercate qualcosa di più specifico direi che è il caso di puntare su altri prodotti. Comunque io mi sono trovata bene utilizzandolo come base 😉

Voi lo conoscete? Lo avete provato? Cosa ne pensate? Fatemi sapere!!! ;D

Review Borchie per Nail Art Born Pretty Store

Ciao Ragazze!

Oggi vi recensisco 2 dei prodotti che ho ricevuto da Born Pretty Store, di cui vi avevo parlato in questo articolo.

Si tratta delle loro borchie per Nail Art: io ho potuto testarne ben due modelli, quelle tradizionali tonde e quelle punk, a spuntoni.

Inizio col parlarvi di quelle tradizionali.

Nonostante la forma si classica, io ho deciso di provare una fantasia davvero particolare, infatti generalmente se pensiamo alle borchie pensiamo ai punk ed al metallo; ebbene invece io ho deciso di prendere delle borchie più bon ton, infatti sono nere con dei pois bianchi, e sono molto piccoline e discrete, il diametro che io ho scelto infatti è di 2 mm. POTETE ACQUISTARLE QUI.
Con queste borchie ho realizzato per voi due differenti Accent Manicure, le potete vedere nella foto:

Nail Art con Borchie Bon Ton di Born Pretty Store, by Elrien87

Sono davvero molto carine e discrete, soprattutto se usate sul nero. Mi piacciono un sacco!
Riguardo alla fase di testing: io le ho applicate usando come colla lo smalto trasparente ed ho provato la durata con e senza il top coat sopra. Senza il top coat sopra, durano circa un giorno o due, poi si staccano e si perdono in giro. Il vantaggio di non applicare il top coat? Se non le perdete in giro, potrete riutilizzarle, senza doverle pulire con l’acetone, inoltre vi risparmiate il problema delle bolle d’aria che a volte si formano vicino alle decorazioni 3D, quando si passa il top coat sopra di esse.
Con il top coat invece non avrete nessun problema, dureranno anche 7 giorni. Lo svantaggio è che spesso è difficile pulirle, quindi probabilmente sarà un utilizzo “usa e getta”, inoltre mi raccomando, fate attenzione alle bolle d’aria!
In ogni caso io vi consiglio di inglobarle e sigillarle sempre col top coat, altrimenti la vostra nail art si rovinerà, quindi mi raccomando: usate il top coat!!! 😀
Queste borchie sono promosse al 100%!!! Sono bellissime, facili da usare e durano a lungo (se mettete il top coat), inoltre data la dimensione ridotta, sono molto adatte alle unghie naturali, anche se sono corte! 😉 Sono curiosa di provare anche gli altri modelli disponibili, e penso che in futuro lo farò! Se lo fate voi, fatemi sapere la vostra opinione, mi raccomando!

Adesso invece passiamo alle borchie punk.

Queste che ho scelto sono quelle tradizionali punk, ovvero quando penso a borchie, penso proprio agli spike che hanno i metallari, quindi ho scelto queste belle appuntite ed argentate. Anche loro sono piccoline (2mm di diamentro e 2,5mm di altezza) quindi sono adattissime alle unghie naturali. POTETE ACQUISTARLE QUI.
Personalmente non avevo mai visto in giro delle borchie fatte in questo modo, quindi durante la fase di testing ero più interessata a capire se fossero un prodotto adatto alla nail art, più che a creare qualcosa di originale (tra l’altro mi è venuta in mente una bellissima idea, per una nail art e spero di poterla realizzare presto! 😉 ) quindi questa prima prova è stata più che altro è stata per me una valutazione qualitativa:

Nail Art con Borchie Punk di Born Pretty Store, by Elrien87

Anche queste borchie sono veramente bellissime!!! Per quanto io non ami per niente il punk, devo dire che queste borchie mi piacciono moltissimo!!! Però qualche problemino di portabilità ce l’hanno… innanzi tutto, pungono veramente moltissimo, quindi fate attenzione a non infilarvi le unghie negli occhi, e mi raccomando se avete a che fare con bambini ve le sconsiglio!
Secondariamente… io le ho provate con lo smalto trasparente come colla, ma non ho provato ad inglobarle nel top coat, perchè secondo me è difficile passare il top coat in un modo dignitoso senza creare striature con delle decorazioni così tanto sporgenti. Le ho applicate la sera ed al mattino ne erano sopravvisute solo 4 su 6, poi mi sono preparata per andare in ufficio, e quando sono arrivata lì ne avevo solo 2 su 6. Dopo poco me ne era rimasta solo una, e molto prima della pausa pranzo le avevo giù perse tutte… in conclusione, direi che lo smalto trasparente non è assolutamente indicato per incollarle, e purtroppo inglobarle nel top coat è troppo complesso. Secondo me quindi la cosa migliore per usarle sulle unghie naturali credo che sia incollarle utilizzando la colla per unghie. Lo farò e vi terrò aggiornate.
Quindi, anche se estiticamente sono splendide, dati questi problemi di portabilità, queste borchiette non ve le consiglio al 100%.

Ad ogni modo sul sito Born Pretty Store, potrete trovare moltissime altre tipologie di borchiette per unghie, alcune mai viste prima in nessun altro store, quindi io vi consiglio vivamente di farvi un giro nel loro! 😉
Inoltre vi ricordo che se foste interessate a fare qualche acquisto, con il mio codice ELRIX31, avrete diritto ad uno sconto del 10%! 😀

ELRIX31 - Codice Sconto Born Pretty Store by Elrien87

Voi avete mai acquistato da loro? Cose ne pensate di queste borchie, e del mio modo di utilizzarle? Fatemi sapere! 😀

Beauty Tester Pack – Ottobre 2015

Ciao Ragazze!!! Vi ricordate la collaborazione con il Sito Beauty Tester che vi avevo annunciato qui? Ebbene, oggi vi parlo del contenuto del primo pacco di prodotti che ho ricevuto da loro, nel mese di ottobre:

  • Smalto EuPhidra SR64 – Rosso
  • Smalto EuPhidra SR70 – Viola

Review & Swatch smalti Euphidra by Elrien87

  • Smalto Revlon Nail Art Expressionist – 370 Jackson Polish

Nail Art Revlon Expressionist 370 by Elrien87

  • Smalto Pupa Soft & Wild 132 – Wild Red

Swatch &Review Smalto Pupa 132 – Wild Red by Elrien87

  • Smalto BeYu 568 – Fairy Rose

Swatch & Review BeYu 568 – Fairy Rose by Elrien87

  • Smalto China Glaze 210-70301 – Montecarlo

Smalto China Glaze Swatch & Review by Elrien87

  • Smalto Alessandro International 27-186 – Deep Intrige

Smalto Alessandro International – 27-186 Deep Intrige Swatch & Review by Elrien87

Cliccando su ogni foto, potrete leggere l’articolo specifico che ho redatto per Beauty Tester, con tutte le informazioni sui prodotti, e le review relative.

Le foto che ho messo qui sono un po’ sgranate, ma se aprirete l’articolo le vedrete bene, con il giusto fuoco 😉

Infine vi ricordo che per leggere l’elenco di tutti gli articoli che ho scritto su Beauty Tester, sarà sufficiente cliccare sul banner sottostante:

Elrien87 - I miei Articoli su Beauty Tester

che potrete sempre trovare nella colonna di destra del mio blog (in basso per le versioni mobile). 🙂

Io vi consiglio vivamente di iscrivervi a questa community, perché a parte la possibilità di testare mensilmente dei prodotti, trovo che ci sia un bellissimo ambiente e delle ragazze davvero fantastiche! 😉

Voi conoscete qualcuno di questi smalti, o brand? Fatemi sapere!!! 😀