Archivio tag | bastoncini

Review Yankee Candle – Formati Disponibili

Dopo aver scoperto questo favoloso brand grazie al regalo di cui vi ho parlato in questo post: Review Yankee Candle – Vanilla Cupcake; mi sono documentata un po’, e ci terrei a condividere con voi le mie nuove informazioni 😉

Sempre nella suddetta review, vi avevo parlato del fatto che fossi a conoscenza di diversi formati disponibili in commercio di queste candele, quindi inizierò ad illustrarvele:

GIARE

Sono composte da un vaso di vetro, molto bello, ed un tappo a chiusura ermetica. Esistono inoltre vari accessori da sostituire al tappo, per creare divertenti giochi di luce, o per trasformarle in vere e proprie abat-jour. Ovviamente una volta consumata la candela vi rimarrà un bellissimo vaso che si adatta ai più svariati utilizzi.
Esistono 3 tipi di giare:

Yankee Candle formati Giare

Formato Durata Costo
Grande fino a 150 ore € 28,00
Medio fino a 90 ore € 23,00
Piccolo fino a 40 ore € 11,00

Il prezzo è alto, perché dovete considerare che il vaso ve lo fanno pagare, tuttavia sono molto resistenti e sicuri, non dovrebbero scaldare gli oggetti attorno a loro.

PILLAR

Sono i classici ceri, contenuti in vasi di vetro con tappo ermetico. Le uniche che finora ho provato, e che adoro.

Yankee Candle formati Pillar Vasi Ceri

Formato Durata Costo
Grande fino a 150 ore € 23,00
Medio fino a 95 ore € 18,00
Piccolo fino a 45 ore € 9,00

A differenza delle giare, non è consigliato tenere la candela senza metterci sotto almeno un piattino, perché potrebbe scaldare. Inoltre anche se la durata è simile, il costo è un po’ più basso, perchè ovviamente il contenitore è meno elegante.

VOTIVE

Classiche candele votive, ovvero quelle progettate per sciogliersi completamente, che pertanto hanno il bisogno di un porta candele votive appropriato (se non lo avete dei bicchierini delle giuste dimensioni possono andare bene comunque, però non ci metterei la mano sul fuoco. Io ho sempre usato un supporto specifico per candele votive, che è quello che vedrete nella foto. Non è Yankee Candle). Non ne ho mai provate di questo brand, ma devo confessarvi che ne ho appena acquistate due, perché non ho saputo resistere!
Yankee Candle votive con portacandela
Il peso è di 49 g per una durata prevista fino a 15 ore, per un prezzo di € 2,50. Quando le accenderò, se vi può interessare farò una review più dettagliata!
Per ora posso dirvi che ho scelto le fragranze Snowflake Cookie (“biscotti a forma di fiocco di neve, l’invitante profumo di biscottini caldi, decorati con zucchero e praline”, che a sentire da spenta adoro profondamente!  Non è il classico gusto “biscotto”, ormai entrato in voga, ha qualcosa di più, sicuramente più natalizio. E’ un aroma dolce e fa venire fame) e Cranberry Ice (“Crostata di ribes ghiacciati, l’irresistibile e accogliente profumo di una crostata appena sfornata, rinfrescata da gelidi ribes e frutti rossi”, anche in questo caso un aroma invernale, fruttato e pungente, perfetto per chi generalmente viene nauseato dagli aromi troppo dolci, ma anche in questo caso vi saprò dire di più dopo averla accesa).

TEA LIGTH

Sono le classiche candeline che si mettono alla base dei diffusori di essenze, o in appositi porta candele molto scenici. Proprio per questo doppio scopo, Yankee Candle ne ha create due versioni, rispettivamente quelle non profumate (perché mettere una candela profumata sotto il diffusore di essenze è un sacrilegio, a meno che la fragranza non sia identica, però in quel caso a mio avviso è uno spreco), e quelle profumate. Sono lumini in supporto plastico, si spengono da sole e possono anche galleggiare.
Yankee Candle Tea Light Profumati
Possono essere appoggiate senza bisogno del contenitore ma è comunque meglio metterlo per evitare il surriscaldamento della superficie su cui sono poste. (In questo caso va benissimo anche un piattino se non avete un porta candele adeguato). Quelle profumate sono vendute in confezioni da 12 per un costo complessivo di € 10,00 ed una durata di combustione cadauna di 4-6 ore.

E con le candele abbiamo finito. In realtà ho visto che esistono anche le Vase Candles (tipo le pillar ma con il vaso a forma di vaso, anziché di bicchiere, ovvero più cicciotto sul fondo, e più stretto in alto), le Swirl Candles (ovvero giare a due gusti, un bell’incrocio visivo di colori ed anche di aromi)  e le Tumbler Candles (come le pillar, ma più larghe, con 2 stoppini per il formato medio, e 3 per quello grande), ma non ho avuto modo di vederle in Italia (ciò non toglie che sia possibile che da qualche parte le vendano).

Adesso veniamo alle famose TARTINE: il pezzo più profumato di tutto il brand! Si tratta infatti di vere e proprie essenze, che vanno posizionate su un apposito diffusore e si attivano con il calore di una tea light messa sotto di esse, che le fa sciogliere sprigionandone l’aroma!

Yankee Candle Tarte Tartine Aromi Essenze Profumate

Per nuove fragranze è consigliato di dividerne due diverse a metà, e fare sciogliere assieme queste due metà differenti. Ogni cialda costa € 2,20 e durano circa 8 ore.
Nella foto qua sotto potete vedere due diversi modelli di diffusori Yankee Candle (ma ne esistono molti di più, e sicuramente anche alcuni non ufficiali si presteranno all’uso, se saranno delle giuste dimensioni) e uno dei tanti accessori per giare:

Yankee Candle diffusori tarte giare essenze

Non le ho mai provate ma sono molto curiosa. Appena mi impadronirò di un diffusore adeguato le sperimenterò sicuramente! 😉

Per finire sono disponibili anche le Car Jar, ovvero i classici Arbre Magique, ma a forma di giara (€ 2,99), le Ultimate Car Jar, stessa cosa ma un po’ più pro (€ 5,75), i diffusori elettrici (€ 13,00 con una ricarica al loro interno), le ricariche per diffusori elettrici in confenzioni da due pezzi (€ 9,00) e i diffusori con bastoncini naturali in rattan (€18,75).

E per i formati disponibili è tutto!

Inoltre ci tengo a segnalare negli ultimi due anni nel periodo di Natale sono usciti i calendari dell’avvento di Yankee Candle! Quest’anno ne sono usciti addirittura 2, eccoli:

Yankee Candle Calendario Avvento Ghirlanda 2014

Yankee Candle Calendario Avvento Casetta 2014

Vorrei dirvi qualcosa in più, ma quando sono andata per comprarli mi hanno detto che purtroppo non erano stati consegnati in negozio 😦 per mia grossa fortuna però, ce n’era rimasto uno del 2013… abbandonato, ammaccato, mezzo aperto… e scontanto! …e così… è venuto a casa con me! 😉
Yankee Candle Calendario Avvento Ghirlanda 2013

Contiene 24 tea light di 6 fragranze natalizie differenti, immagino che anche quello a ghiarlanda di quest’anno sia così, ma non posso confermarvelo. Durante o dopo l’avvento vi saprò dire di più.

Spero che questo post sia stato di vostro gradimento, se avete altre curiosità o consigli sulle fragranze, fatemelo sapere! ;D

Annunci

Il FIMO per Nail Art

Per realizzare delle Nail Art, le decorazioni per unghie sono sicuramente un accessorio fondamentale!

Per questo motivo ho deciso di creare una nuova rubrica, nella quale ve ne parlerò meglio! Ho deciso di iniziare approfondendo sul fimo 😉

Questo è tutto quello in mio possesso:
Fimo per nail artMa che cos’è il fimo???

Il Fimo è una pasta sintetica facilmente modellabile e termoindurente, utilizzabile per la creazione di piccoli oggetti. La sua consistenza lo rende adatto ad essere trasformato in oggetti rotondi, in fogli sottili o tagliato a strisce con un coltello. Non secca all’aria ma può essere indurito cuocendolo in un comune forno.

Per cui la pasta di fimo viene utilizzata dagli artisti per creare piccoli oggetti e gioielli, questo è un’esempio di soggetti realizzati in fimo (trovata su google immagini):
soggetti in fimo

Secondo me gli artisti che lavorano col fimo sono davvero fantastici, anche perché in genere fanno tutti soggetti coloratissimi e kawaii… entrambe cose che adoro! 😉

Ma torniamo a noi. Il fimo che si utilizza per realizzare le nail art credo proprio che sia fatto a macchina e non da artigiani… perché è veramente piccolissimo e non credo che si possa realizzare manualmente… ma se qualcuno è in grado di farlo, sarei molto lieta se mi spiegasse come 😉
In ogni caso, quando viene creato, per ovvi motivi di semplicità, viene realizzato in barrette, ognuna delle quali ha una lunghezza di 5 cm.

Barrette di Fimo

Per diventare una decorazione per unghie è necessario tagliarlo: come potete vedere nella foto io uso una lametta apposita, ma se non la possedete, un normale taglierino andrà benissimo.

Se possedete le barrette, potete tagliarle al momento del bisogno, oppure portarvi avanti, e tagliarne un po’ per volta, ovviamente in questo caso però dovrete pensare a dove conservare le fettine di fimo, una volta tagliate.
Io preferisco tagliarle prima se riesco, perché non è proprio una cosa semplicissima da fare, ci vuole un po’ di pratica e pazienza prima di raggiungere il giusto spessore. Sì perché la cosa importante è che siano sottili, in questo modo la nail art risulterà molto più naturale. Se le dovete usare su ricostruzioni col gel, potete anche farle più spesse, tanto andrete a limarle dopo, ma su unghie naturali è molto importante che siano sottili…. ovviamente però c’è il rischio che tagliandole sottili, si spezzino o non si riesca a tagliarle totalmente… non preoccupatevi, è normale! In ogni caso io non butto mai le fette che non vengono perfette, perché a volte per una nail art serve mezza fetta di fimo, o addirittura un quarto, e a mio avviso è uno spreco usare una fetta perfetta per questo scopo (le tengo dentro una scatolina rotonda apposita). Riguardo alle fette troppo spesse cerco di tagliarle in due per evitare di buttarle, anche se è un po’ complesso, e le tengo ferme con una pinzetta per riuscirci…

Questo è un video di una youtubers che fa vedere la sua tecnica per tagliarlo:

La mia è un po’ differente, ma è complicato da spiegare… ci vuole pratica! Chissà, magari un giorno farò un video anche io 😉

Ma dicevamo… se riesco, mi piace tagliare il fimo prima di realizzare le nail art, in modo da poterlo fare con calma… ma poi dove lo tengo??? Ecco la risposta:
scatola fimo nail art 12 scomparti

Se infatti notate nell’immagine con le barrette di fimo ce ne sono 12 più corte davanti, tutte con soggetti floreali… così ho praticamente “montato” la mia scatola di fimo a forma di fiore, eccola:
Scatola fimo 12 fiori floreale scomparti

Se però non ve la sentite di tagliare il fimo a mano, come potete fare? State tranquille, perché lo vendono già affettato! Non so se venga tagliato con dei macchinari o a mano, fatto sta che in commercio si può trovare già affettato! Il problema però è che le fette non sono tutte uguali e a volte se ne trovano di troppo spesse, oppure di spezzate o rovinate, in quello già affettato… però principalmente sono tutte molto sottili, almeno nel mio caso è stato così! Sono tutte sottilissime, davvero perfette, però ce n’era una rovinata ed una grossissima. Un’altra cosa brutta delle ruote è che la quantità è casuale… ad esempio in questa c’è pochissimo lime, ma moltissimo pompelmo rosa…
Ruota di frutta di Fimo nail art

E questo è tutto! …o quasi! Per rispondere alla richiesta di magnumina, ecco dove ho comprato il tutto:

Le barrette di fimo le ho comprate su ebay da un venditore di Hong Kong, sofastshop, 100 barrette più la lametta a circa 6 euro. Lati positivi: il prezzo, davvero imbattibile!!! E la sorpresa, ovvero: “quali soggetti mi capiteranno?” perché sono casuali ed assortiti, ovviamente non si possono scegliere. Lati negativi: il tempo di consegna… e la sorpresa! XD perché alcuni soggetti possono essere brutti, duplicati, o non graditi…

La scatola con 12 scomparti l’ho comprata sul sito marynailshop dove si possono trovare molti altri oggetti per nail art, lì ho comprato anche molte altre decorazioni, il foil ed i pennelli. E’ in Italia, la spedizione e la consegna sono molto rapide e sono decisamente gentili e disponibili, vi consiglio di farci un salto! 😉

La ruota invece mi è stata regalata, quindi non so dirvi nulla in merito, mi spiace!

Infine, come applicarlo sulle unghie? Semplicissimo! E’ sufficiente lo smalto trasparente, più abbondante di quello per i normali strass ed il dotter.

  1. Mettete lo smalto trasparente con l’applicatore, nella zona dell’unghia in cui volete applicare il decoro.
  2. Con il dotter sporco di smalto prendete la fettina di fimo e posizionatela nel punto desiderato.
  3. Stendete il top coat sopra l’intera unghia, inglobando bene il decoro.

Ricordate che dovete sempre applicare il top coat sopra, perché la sua dimensione è molto grande  rispetto alle normali dimensioni delle decorazioni per unghie, e senza il top coat rischia di saltar via, ma se lo mettete non ci sono problemi 😉 col top coat a me non è mai saltato via, senza invece purtroppo sì.

In ogni caso spero di essere stata esaustiva e che questo post sia stato di vostro gradimento. ;D

PS Come promesso a Bea, uno dei prossimi argomenti sarà il foil, ma se avete altre richieste per altri appronfondimenti su decorazioni per unghie o altro, non esitate a chiedere! ;D