Archivio tag | Dark

Review Borchie per Nail Art Born Pretty Store

Ciao Ragazze!

Oggi vi recensisco 2 dei prodotti che ho ricevuto da Born Pretty Store, di cui vi avevo parlato in questo articolo.

Si tratta delle loro borchie per Nail Art: io ho potuto testarne ben due modelli, quelle tradizionali tonde e quelle punk, a spuntoni.

Inizio col parlarvi di quelle tradizionali.

Nonostante la forma si classica, io ho deciso di provare una fantasia davvero particolare, infatti generalmente se pensiamo alle borchie pensiamo ai punk ed al metallo; ebbene invece io ho deciso di prendere delle borchie più bon ton, infatti sono nere con dei pois bianchi, e sono molto piccoline e discrete, il diametro che io ho scelto infatti è di 2 mm. POTETE ACQUISTARLE QUI.
Con queste borchie ho realizzato per voi due differenti Accent Manicure, le potete vedere nella foto:

Nail Art con Borchie Bon Ton di Born Pretty Store, by Elrien87

Sono davvero molto carine e discrete, soprattutto se usate sul nero. Mi piacciono un sacco!
Riguardo alla fase di testing: io le ho applicate usando come colla lo smalto trasparente ed ho provato la durata con e senza il top coat sopra. Senza il top coat sopra, durano circa un giorno o due, poi si staccano e si perdono in giro. Il vantaggio di non applicare il top coat? Se non le perdete in giro, potrete riutilizzarle, senza doverle pulire con l’acetone, inoltre vi risparmiate il problema delle bolle d’aria che a volte si formano vicino alle decorazioni 3D, quando si passa il top coat sopra di esse.
Con il top coat invece non avrete nessun problema, dureranno anche 7 giorni. Lo svantaggio è che spesso è difficile pulirle, quindi probabilmente sarà un utilizzo “usa e getta”, inoltre mi raccomando, fate attenzione alle bolle d’aria!
In ogni caso io vi consiglio di inglobarle e sigillarle sempre col top coat, altrimenti la vostra nail art si rovinerà, quindi mi raccomando: usate il top coat!!! 😀
Queste borchie sono promosse al 100%!!! Sono bellissime, facili da usare e durano a lungo (se mettete il top coat), inoltre data la dimensione ridotta, sono molto adatte alle unghie naturali, anche se sono corte! 😉 Sono curiosa di provare anche gli altri modelli disponibili, e penso che in futuro lo farò! Se lo fate voi, fatemi sapere la vostra opinione, mi raccomando!

Adesso invece passiamo alle borchie punk.

Queste che ho scelto sono quelle tradizionali punk, ovvero quando penso a borchie, penso proprio agli spike che hanno i metallari, quindi ho scelto queste belle appuntite ed argentate. Anche loro sono piccoline (2mm di diamentro e 2,5mm di altezza) quindi sono adattissime alle unghie naturali. POTETE ACQUISTARLE QUI.
Personalmente non avevo mai visto in giro delle borchie fatte in questo modo, quindi durante la fase di testing ero più interessata a capire se fossero un prodotto adatto alla nail art, più che a creare qualcosa di originale (tra l’altro mi è venuta in mente una bellissima idea, per una nail art e spero di poterla realizzare presto! 😉 ) quindi questa prima prova è stata più che altro è stata per me una valutazione qualitativa:

Nail Art con Borchie Punk di Born Pretty Store, by Elrien87

Anche queste borchie sono veramente bellissime!!! Per quanto io non ami per niente il punk, devo dire che queste borchie mi piacciono moltissimo!!! Però qualche problemino di portabilità ce l’hanno… innanzi tutto, pungono veramente moltissimo, quindi fate attenzione a non infilarvi le unghie negli occhi, e mi raccomando se avete a che fare con bambini ve le sconsiglio!
Secondariamente… io le ho provate con lo smalto trasparente come colla, ma non ho provato ad inglobarle nel top coat, perchè secondo me è difficile passare il top coat in un modo dignitoso senza creare striature con delle decorazioni così tanto sporgenti. Le ho applicate la sera ed al mattino ne erano sopravvisute solo 4 su 6, poi mi sono preparata per andare in ufficio, e quando sono arrivata lì ne avevo solo 2 su 6. Dopo poco me ne era rimasta solo una, e molto prima della pausa pranzo le avevo giù perse tutte… in conclusione, direi che lo smalto trasparente non è assolutamente indicato per incollarle, e purtroppo inglobarle nel top coat è troppo complesso. Secondo me quindi la cosa migliore per usarle sulle unghie naturali credo che sia incollarle utilizzando la colla per unghie. Lo farò e vi terrò aggiornate.
Quindi, anche se estiticamente sono splendide, dati questi problemi di portabilità, queste borchiette non ve le consiglio al 100%.

Ad ogni modo sul sito Born Pretty Store, potrete trovare moltissime altre tipologie di borchiette per unghie, alcune mai viste prima in nessun altro store, quindi io vi consiglio vivamente di farvi un giro nel loro! 😉
Inoltre vi ricordo che se foste interessate a fare qualche acquisto, con il mio codice ELRIX31, avrete diritto ad uno sconto del 10%! 😀

ELRIX31 - Codice Sconto Born Pretty Store by Elrien87

Voi avete mai acquistato da loro? Cose ne pensate di queste borchie, e del mio modo di utilizzarle? Fatemi sapere! 😀

Annunci

Review Pupa Viva Carioca

Ed eccomi, ancora una volta in ritardo, per mostrarvi la collezione estiva di Pupa… XD

Indovinate a cosa si è ispirata? Ai mondiali di calcio? No ma dai! Non l’ha fatto nessun altro quest’anno! XD In realtà questa limited edition estiva è uscita a fine aprile, scusate se vi parlo di questa collezione dedicata ai mondiali calcio solo adesso che sono finiti, e la Germania ha tristemente eguagliato il nostro record 😦
Il motivo è che non mi ha entusiasmato particolarmente, ma ho comunque deciso di parlarvene dato che l’estate non è ancora finita 😉

Pupa Viva Carioca Estate 2014

Ma vediamola un po’ più nel dettaglio 😉

Coloratissimo, vivace ed esotico, il make up della collezione estate 2014 si ispira alle tradizioni e ai colori del Brasile con sfumature ed effetti che rimandano al frizzante mondo dei tropici.

E’ costituita da 4 ombretti compatti duo, 4 eyeliner a lunga tenuta, 3 gloss lucidi – effetto bagnato, 2 blush cotti – effetto luminoso e… 8 nuovi smalti!

o meglio… 4 kit DUO di smalti effetto gel per un look “mani e piedi”… ‘-.- Credo in effetti che sia proprio l’idea più stupida che abbia mai sentito, ma siccome i colori dei kit smalti duo sono gli stessi degli ombretti duo, sono parzialmente giustificati.

Ecco la descrizione ufficiale di Pupa:

Quattro nuovi Lasting Color Gel Duo in edizione limitata, disponibili nei due finish metallico per le mani e glossato per i piedi, o viceversa, arricchiscono il look Viva Carioca con dettagli super cool.

E questi sono i 4 kit:

Pupa Kit Duo 001 - Truly Tropical 001 – Truly Tropical
Pupa Kit Duo 002 - Brazilian Glow 002 – Brazilian Glow
Pupa Kit Duo 003 - Island Colors 003 – Island Colors
Pupa Kit Duo 004 - Lush Greenery 004 – Lush Greenery

Premetto che io odio i kit! Perchè devono obbligarmi a comprare 2 smalti, quando magari me ne interessa solo uno? Look mani – piedi??? Cioè no… mi sembra una limitazione enorme di fantasia! Ho capito che loro li hanno pensati così, però avrebbero potuto fare una bella pubblicità e dirti qual era la loro idea, ma secondo me sarebbe stato meglio rifare quello che hanno fatto con la collezione navy chic, ovvero fare uscire due “linee” di smalti dal finish diverso, di colori nuovi in edizione limitata, acquistabili singolarmente, piuttosto che obbligarti a comprare due smalti, quando magari te ne piace solo uno. A loro discolpa posso dire gli smalti effetto gel di Pupa costano € 6,50, mentre il prezzo di questo kit composto da 2 smalti effetto gel è di € 9,90, quindi comunque comprandone due ti fanno lo sconto di € 3,10… però a mio avviso questi kit sono una pessima idea. Magari abbinati agli ombretti duo ci stanno, ma presi singolarmente no.

Altra storia è quello che penso di questi smalti: mi sembrano colori molto belli, e mi piace l’idea del finish gel metallizzato 😉 Però i kit così composti proprio non mi piacciono… mi piacciono gli smalti singolarmente… ma dovrei smontare un kit per prendere quello che voglio! XD Sarebbe stato più intelligente fare la promozione, se ne compri 2 li paghi € 9,90 anché € 13,00…  ma questa idea che hanno avuto la trovo propio pessima, a mio avviso sminuiscono i loro prodotti! … con 10 euro posso comprare uno smalto OPI, soprattutto adesso che da Sephora ci sono i prezzi da urlo! 😉

Ok direi che avete capito perché ho aspettato tanto a parlarvi di questa nuova collezione… XD

Invece voi cosa ne pensate? Siete d’accordo con me? Adorate i kit? Non vi dispiacciono i kit? Qualcuna di voi possiede questi smalti? Come sono? La coprenza? Fatemelo sapere! ;D

Colore del Mese: Radiant Orchid

Eccoci ad un nuovo post della serie “Colore del Mese“.
Oggi andremo a scoprire il color Radiant Orchid, un rosa intenso e leggermente antico che ricorda i petali delicati delle orchidee rosa, alle quali è ovviamente ispirato. Infatti il nome italiano per questo colore (evviva! Per una volta esiste!!! XD) è appunto il Rosa Orchidea.
Ed ecco a voi lo splendido fiore da cui prende il nome:
Orchidea Rosa - Radiant OrchidQuesto colore è stato definito il colore dell’anno 2014!

Questa può essere la sua rappresentazione in esadecimale 9f5ea0:
Radiant Orchid Color

E’ sempre difficile estrapolare l’esatta tonalità, anche perché come saprete un colore cambia in base al tessuto su cui viene usato, per questo motivo, come sempre vi lascio alle immagini, che sono molto più esaustive quando si tratta di colori:

Radiant Orchid Color Rosa Orchidea Colore
Radiant Orchid Color Rosa Orchidea Colore
Radiant Orchid Color Rosa Orchidea Colore
Radiant Orchid Color Rosa Orchidea Colore
Radiant Orchid Color Rosa Orchidea Colore
Radiant Orchid Color Rosa Orchidea Colore

Vi ricordo, che per sapere quali smalti di questo colore ci offre il mercato, sarà sufficiente consultare il post di UnghieSmaltate99 che vi linkerò alla fine di questo articolo: lei infatti ha raccolto per voi gli smalti di diversi brand, color Radiant Orchid.

Anche questa volta la mia nail art vuole che il colore sia messo in primo piano, ecco a voi quindi la Radiant Orchid Spotted:
Nail Art Radiant Orchid Spotted

Nail Art Radiant Orchid Spotted dettaglio orchidea rosa
Questo è il materiale utilizzato:
Occorrente Radiant Orchid Spotted Nail Art

  • Base Coat deBBY nail THERAPY
  • Smalto Kiko 291 – Rosa Orchidea
  • Colore acrilico bianco Citadel – 54 Skull White
  • Colore acrilico viola Citadel – 27 Liche Purple
  • Top Coat SinfulColors – Top Shine
  • Penna correggi smalto – L’Oréal Paris le manicure corrector pen
  • Pennello dalla punta corta e sottile
  • Dotter

e questo il procedimento:

  1. Ho passato la base deBBY su tutte le unghie ed ho aspettato che si asciugasse.
  2. Ho steso 2 passate di smalto Radiant Orchid su tutte le unghie, ed ho aspettato che si asciugasse.
  3. Utilizzando i colori acrilici diliuti, ed un pennellino dalla punta corta e sottile, ho disegnato una piccola orchidea in alto a destra sull’anulare sinistro, ed in alto a sinistra sull’anulare a destro. Ho usato il Liche Purple puro per le zone in ombra, e mischiato al bianco per le zone in luce.
  4. Una volta realizzato il decoro ho miscelato i due colori acrilici per ottenere un lilla chiarissimo e con l’aiuto del dotter ho disegnato dei punti sulla parte superiore destra della mano sinistra, e sulla parte superiore sinistra della mano destra.
  5. Infine ho passato il Top Coat SinfulColors tu tutte le unghie.
  6. La penna correggi smalto ovviamente va usata solo se necessario, quando per errore si creano piccole sbavature di smalto, io preferisco passarla quando lo smalto è quasi asciutto perchè anche se è un pochino meno semplice rimuoverlo, la punta della penna si sporca decisamente meno ;)

Rimozione: essendo solo smalto e colore acrilico, ovviamente non ci sono problemi di alcun tipo, è sufficiente il semplice solvente 😉

Infine vi lascio con la nail art che ha realizzato Bea, la mia collaboratrice (per leggere il tutorial, cliccate sulla foto):
Colore Del Mese Luglio 2014 Radiant Orchid

Per questo mese è tutto! Voi cosa ne pensate di questo colore, nonché il colore dell’anno?

Smalti Pupa Special Effect – Sandy Matt

Come già annunciato, per questa primavera/estate Pupa ha fatto uscire 5 edizioni limitate, composte da 6 smalti ciascuna.
Vi ho già parlato qui della collezione “Underwater”, qui della collezione “Sugar Candy”, qui della collezione “Mosaic” ed oggi vi mostrerò la Sandy Matt:
Pupa Sandy Matt
Vengono definiti smalti dall’effetto sabbiato matt 3D, ma vediamoli un po’ più nel dettaglio 😉

Speciale smalto “effetto sabbia” dall’esclusiva texture cosparsa di micro granelli colorati in rilievo.
Unghie dall’effetto sabbiato matt 3D e dal colore pieno per un nail look ultra glamour e pop.
Il maxi applicatore piatto big brush con 440 setole dal taglio arrotondato, garantisce un prelievo e un rilascio ottimale del colore per una stesura semplice e veloce in un solo gesto.

Disponibile in 6 colori dai toni vivaci ed intesi per una manicure originale e pop:

001 Blue Sandy Matt 001 – Sandy Matt Blue
Swatch 001 Blue Sandy Matt
002 Green Sandy Matt 002 – Sandy Matt Green
Swatch 002 Green Sandy Matt
003 Yellow Sandy Matt 003 – Sandy Matt Yellow
Swatch 003 Yellow Sandy Matt
004 Orange Sandy Matt 004 – Sandy Matt Orange
Swatch 004 Orange Sandy Matt
005 Pink Sandy Matt 005 – Sandy Matt Pink
Swatch 005 Pink Sandy Matt
006 Dark Pink Sandy Matt 006 – Sandy Matt Dark Pink
Swatch 006 Dark Pink Sandy Matt

Ogni boccetta contiene 5 ml di prodotto per un costo di € 6,00.

L’estate scorsa Kiko aveva fatto uscire una linea identica a questa, la Sugar Mat, che ora però è fuori produzione. Devo dire che di quella linea io avevo acquistato solo 3 colori, gli unici che non fossero mat! Mi spiego meglio, a differenza di questi, nella linea di Kiko c’erano anche degli smalti Sugar Mat con dentro dei glitter, quindi il finish era cmq opaco, però c’erano i glitter che lo rendavano ancora più brillante ed in contrasto. Tra l’altro io li ho sempre indossati con il top coat… quindi l’effetto opaco lo facevo svanire! XD
Detto questo potete immaginare che l’effetto sabbiato mat non è che mi faccia impazzire… mi piace l’effetto sabbiato… è il mat il problema, li trovo più belli brillanti.

Ad ogni modo con questi smalti si può giocare molto per realizzare le nail art che più ci interessano, ed anche se non ho provato questi di Pupa, sono sicura che la comprenza e la durata saranno ottimi, perché in genere quelli di questa tipologia sono accumunati da questo fatto 😉
Il top coat a mio avviso non serve, perché la durata è molto buona, se proprio volete usarlo, sceglietene uno dal finish opaco e sicuramente non uno effetto gel: quello dall’effetto gel rovinerebbe il 3D e se il finish del top coat non è opaco va via il mat… se però a voi non piace l’effetto mat, allora andate di top coat brillante! 😉

Insomma, a mio avviso non sono molto orginali, perché il sabbiato ha spopolato l’anno scorso, tuttavia li trovo belli, e comunque per quello che riguarda la nail art a mio avviso non è tanto importante cosa sia di tendenza, ma cosa piace a noi… perché è tutta questione di fantasia e di umore! 😉

Questi colori mi piacciono ed è complesso sceglierne solo uno come preferito, quindi direi che ne voto due! XD Mi piacciono lo 003 – Yellow, e lo 006 – Dark Pink, ma anche il verde e l’arancione sono molto belli! 😉

E con questo è tutto. Voi cosa ne pensate di questa nuova linea? Avete già acquistato qualche prodotto? Fatemelo sapere! ;D

Review Essence Viva Brasil Limited Edition

Come già detto, in questi 2 mesi Essence ha fatto uscire 3 collezioni in edizione limitata. Vi ho già parlato qui della Cookies & Cream, e qui della Beach Cruisers.

Per luglio/agosto ne farà uscire altre 2… Essence non si ferma mai! E bisogna essere veloci se vogliamo accaparrare qualcosa! XD Io sono ancora demoralizzata per non aver trovato nulla della Cookies & Cream… è stata letteralmente divorata! XD

Ad ogni modo, oggi vi parlo della collezione dedicata al Brasile, in onore dei mondiali di calcio 2014; tema che ha ispirato praticamente tutte le case cosmetiche! XD

Collezione Viva Brasil, dispobibile in edizione limitata nel periodo da maggio a luglio 2014:
Essence Viva Brasil - Giugno Luglio 2014

Benvenuti in Brasile, in occasione dei campionati mondiali di calcio!

In questa trend edition Essence presenta i prodotti più cool per un look estivo brasiliano! Ispirata ai colori di Rio de Janeiro e San Paolo, questa trend edition vi farà vivere le atmosfere della spiaggia di Copacabana nei tipici colori caldi giallo sole, rosso, viola, verde e blu.
E’ composta da 3 ombretti (€ 2,29), 3 mascara colorati, sia per occhi che per capelli (€ 3,79), due balsami labbra colorati (€ 2,49), 2 blush (€ 3,19), 5 smalti(€ 1,99), due set di glitter per unghie (€ 3,19), un set di anelli da decorare (€ 2,49) ed un set composto da tre braccialetti intrecciati (€ 1,89).

Ma analizziamo più nel dettaglio ciò che riguarda il mondo della nail art! ;D

Partiamo dalle cose più tradizionali… gli smalti! XD
Possiamo trovare 5 nuovi colori dal finish creme, eccoli qui:
Essence Smalti per unghie Nail Polish - Viva Brasil - Giugno Luglio 2014

#01 I ♥ Brasil – #02 everbody salsa – #03 ka-ka-karnival – #04 cool azul – #05 yeah, copacabana!

Questa è la descrizione ufficiale di Essence:

Unghie brillanti grazie ai tipici colori brasiliani degli smalti di questa trend edition. Giallo, verde, blu nonchè viola e rosa regaleranno il buon umore di una estate tropicale. La texture a lunga durata rende il colore resistente ai tuffi nell’Atlantico!

Quindi sono i soliti smalti Essence della linea colour & go, ma hanno aggiunto questi 5 colori per un periodo limitato. Nulla di eccezionale in fin dei conti, ma in linea con le altre case cosmetiche.

Passiamo ora alle decorazioni per unghie, nel nostro caso, le polveri glitter:

Essence glitter per unghie Nail decorazioni - Viva Brasil - Giugno Luglio 2014

#01 colour parade – #02 olá brasil!

Questa è la descrizione ufficiale di Essence:

La polvere glitterata dal finish effetto neon crea dei disegni in 3D sulle tue unghie dall’effetto-wow assicurato.  Samba girl è ora di mostrare le unghie.

Davvero molto molto carine, sono seriamente stata tentata all’acquisto, ma mi sono tirata indietro all’ultimo… solo perché ne posseggo già diverse, non per altro! Sono molto belle! ;D

Ed infine, gli accessori:

Essence anelli personalizzabili con smalti per unghie Nail rings - Viva Brasil - Giugno Luglio 2014

#01 we like to samba

Questa è la descrizione ufficiale di Essence:

Libera la tua creatività: decora questi anelli trasparenti con lo smalto, il glitter e le piccole pietre preziose per realizzare un capolavoro di stile personale. Puoi rimuovere le tue creazioni con il solvente per unghie e inventare una decorazione nuova ogni volta.

Se qualcuna di voi ha la fortuna di possedere degli unicorn pee, questi anelli sono molto indicati per “conservarli per sempre” XD
Il set è composto da 3 anelli, di tre diverse dimensioni… sono stata tentata anche da questi… però riuscivo ad indossare solo un anello su 3 purtroppo. Del resto alle più fortunate di voi probabilmente ne andranno due su tre (mettendone uno sul pollice) però mi sembra un po’ strano riuscire ad indossarli tutti. Fossi stata in loro ne avrei fatte 3 versioni diverse, una per ogni dimensione di anello.

E con questo per il mondo della nail art è tutto!
L’altro prodotto degno di nota a mio avviso è il mascara per ciglia e capelli… anche se sinceramente non credo che sia molto igenico… mi spiego meglio: è vero che vanno bene sia per l’una che per l’altra cosa, ma dopo aver indossato il prodotto sui capelli, usare lo scovolino sugli occhi mi sembra una pessima idea… meglio decidere al momento dell’acquisto il loro utilizzo e rimanervi fedeli per tutta la durata del prodotto 😉 (in alternativa è il caso di comprare uno di quei pennelli con gli scovolini del mascara, per usarlo sui capelli). Ad ogni modo può esere carino farsi qualche ciocca estrosa ogni tanto 😉

Colori decisamente vivaci ed estivi quelli di questa collezione, ma a mio avviso inadatti a tifare l’Italia 😉

Voi cosa ne pensate dei prodotti di questa edizione Essence? Ne avete acquistato qualcuno o pensate di farlo?
Vi ricordo che a differenza delle altre due linea, saranno in commercio fino alla fine di luglio 😉

Review My Nail Design – Uscita 5

Ehm ehm… mi scuso per l’enorme ritardo di questo post, dato che il fascicolo che andrò a recensirvi oggi era in edicola dal 22 aprile al 5 maggio… ma ho deciso di scriverlo comunque perché so che si possono comprare gli arretrati!

Vi avevo già parlato di quest’opera in questo post, e vi avevo detto che probabilmente non avrei comprato altri numeri… però mia zia, del tutto ignara di ogni cosa, sapendo che mi piacciono gli smalti, l’ha visto in edicola ed ha voluto regalarmelo… ❤ Grazie Zia Mimma!!! ;D

Questo è il numero in questione:

My Nail Design uscita 5

Questo numero contiene 2 smalti marca Sabrina Azzi (che non contengono Toluene, Canfora, DBP e Formaldeide), in boccette da 5ml l’uno, degli stickers per nail art ed un kit per lo stamping.
Il fascicolo è molto più interessante del primo a mio avviso: ci sono 3 diversi tipi di nail art, spiega diverse tecniche per ottere colori di smalti personalizzati, tra cui la Franken Polish, spiega come usare li olii essenziali per la manicure e quali scegliere e perché, e da consigli per la pedicure.

Ma parliamo nel dettaglio dei prodotti contenuti in questa uscita:

My Nail Design quinta uscita smalti

  • Base effetto mat: mi piace moltissimo! Opacizza veramente! Le basi mat inoltre serveno a far durare di più lo smalto, e a mio avviso questa fa veramente il suo lavoro! E non è tutto! Anche se sulla boccetta non è indicato (nella rivista però sì) è ideale anche come top coat effetto mat. Mi piace davvero molto come opacizza gli smalti colorati, molto consigliata! ;D
  • Smalto Urban Blue: anche questo mi piace parecchio, il colore è bellissimo, coprente in una passate e si stende senza difficoltà! 😉
  • Stickers Argentati: Non ho ancora avuto modo di provarli ma a prima vista sembrano proprio ciò che devono essere. Alcuni sono davvero molto lunghi quindi se non avete le unghie adeguate consiglio di tagliarli con molta precisione con delle forbicine affilate, in modo da insinuarsi tra i contorni del tribale e accorciare lo sticker senza rovinare il disegno, ma creandone due 😉

My Nail Design - Kit Stamping uscita 5

  • Timbro: E’ un normale timbro per stamping, funziona. Io sono stata sfortunata, perché anche se da questa foto non si vede, aveva un bozzo di silicone sul bordo, l’ho dovuto grattare via col taglierino… certo evito di usare la parte grattata per far rimanere su lo smalto, anche perché penso che non si trasferirebbe molto bene, ma per fortuna è solo sul una piccola parte del bordo. Devo dire che a me ogni volta capita il fascicolo con qualcosa di difettoso! XD
  • Scraper: E’ un normale raschietto, con la parte per raschiare in metallo, e funziona molto bene. Non graffia eccessivamente il plate 😉
  • Plate A01: E’ una piastra per stamping, non è di quelle della migliore qualità, però funziona. Ne ho provate decisamente di peggiori. La sua qualità è all’incirca come quelle Essence. I suoi disegni sono per la maggior parte floreali e molto carini 😉

Un giorno vi farò un post sullo stamping, come quello che vi ho fatto sul fimo, sempre se vi interessa! 😉

In conclusione devo dire che questo numero non mi ha per niente deluso, e anche se € 5,99 non sono così pochi, in questo caso, considerando la quantità e la qualità della roba che contiene ci possono stare ;D Sarà anche perché è stato un regalo, però io sono molto contenta di questa uscita ;D

Voi cosa ne pensate? Qualcuna di voi l’ha acquistata, oppure ha intenzione di ordinarla? Fatemi sapere la vostra opinione! ;D

The Caster Chronicles

Finalmente riesco a scrivere il mio primo post su una delle mie più grandi passioni: la lettura!

Come sapete adoro le saghe, quindi ho intenzione di inaugurare questa categoria, con una di esse! 😉 Inizio quindi dall’ultima saga che ho finito di leggere (ma tranquilli, ne ho già iniziata un’altra XD) sperando di essere abbastanza fresca di particolari 😉

State tranquilli per gli spoiler perché in questo post non ne farò, ma semplicemente vi presenterò l’opera, iniziando dalla parte estetica XD infatti come già detto un’altra cosa che adoro dei libri, oltre al loro contenuto è la forma. Ecco come si presenta questa saga sul mio scaffale:

The Caster Chronicles - Beautiful Creatures Saga - La sedicesima luna Saga

Ebbene sì… prima nota dolente!
Infatti questi quattro libri fanno parte di 3 edizioni diverse purtroppo, ma per lo meno sono tutti rilegati con sovracoperta 😉 Ma procediamo con ordine:

Questa saga Young-adult appartiene al genere fantasy, più precisamente ai sottogeneri paranormal romance, urban fantasy e dark fantasy, ed è stata scritta dal duo formato dalle statunitensi Kami Garcia e Margaret Stohl. E’ composta da 4 romanzi e da un racconto. Il racconto è dispobile solo in formato digitale, per cui il termine corretto per definirlo è e-novella.
In italia è edita dalla Mondadori e non ho gradito la traduzione dei titoli dall’inglese, a mio avviso tolgono loro spessore. Ad ogni modo ecco la composizione della saga (a sinistra titolo originale ed anno di uscita americano, mentre a destra il titolo tradotto e l’anno di uscita italiano):

  • Beautiful Creatures, 2009 – La Sedicesima Luna, 2010
  • Beautiful Darkness, 2010 – La Diciassettesima Luna, 2011
  • Dream Dark: A Beautiful Creatures Story, agosto 2011 – Sogni di Tenebra, gennaio 2013 (e-novella)
  • Beautiful Chaos, ottobre 2011 – La Diciottesima Luna, 2012
  • Beautiful Redemption, 2012 – La diciannovesima luna, giugno 2013

Queste sono le copertine originali:
The Caster Chronicles - Beautiful Creatures Saga - La sedicesima luna Saga - Edizioni Originali

Queste invece le copertine delle prime edizioni italiane:

The Caster Chronicles - Beautiful Creatures Saga - La sedicesima luna Saga - Edizioni Italiane

Sono stati abbastanza fedeli ma credo che abbiano fatto un po’ di confusione, ad esempio sui colori degli ultimi 2 libri: credo che sia stato un errore perché adesso le copie de “la diciottesima luna” in commercio hanno il titolo in giallo… immagino quindi che quelle della diciannovesima luna, quando le ristamperanno, avranno il titolo verde, in modo da essere più simili alle edizioni originali.
Ad ogni modo non è l’unica stranezza, infatti le sovracoperte delle prime edizioni dei primi tre libri sono stampate su “carta iridescente” un po’ ruvidina al tatto, con il titolo in rilievo cromato mentre quella dell’ultimo libro è di carta normale, ma ha anch’essa il titolo cromato in rilievo. Il titolo sul dorso di queste prime edizioni è anch’esso cromato, seppure non in rilievo, mentre quello dell’ultimo libro è semplicemente giallo, non cromato.Diciamo che per chi ha comprato sempre le prime edizioni non è una cosa molto carina, anzi! Se fosse stato il mio caso mi sarei decisamente arrabbiata!!!

Ma veniamo alle mie copie:
The Caster Chronicles - Beautiful Creatures Saga - La sedicesima luna Saga - Copertine Edizioni Italiane
Come spesso accade con l’uscita dei film tratti dai libri, rifanno le copertine ai romanzi e danno loro un posto d’onore il libreria, e così è stato per la mia copia de “la sedicesima luna”! Infatti ho scoperto la saga grazie al film, o meglio alla visibilità che i gestori della libreria hanno dato a questi romanzi dopo l’uscita del film, così dopo aver notato una nuova saga (“oddio una nuova saga messa nella sezione young-adult paranormal romance, devo saperne di più senza leggere la trama se no mi spoilero!!!” questo è il mio classico pensiero quando succede una cosa simile XD), mi sono documentata un po’ (molto poco ed indirettamente, lo so, la spoilerphobia è una brutta malattia) ed ho deciso che l’avrei letta. Cosa mi ha spinto a farlo? Principalmente il genere, inoltre hanno tratto un film, il che significa che i romanzi sono dei best seller, e quando un romanzo è un best seller, o la popolazione di lettori si è totalmente rimbambita, o un miliardiario psicopatico ha comprato tutte le copie, oppure è qualcosa che è piaciuto molto un po’ a tutti. Le informazioni aggiuntive sono state: “parla di magia”, e non ho voluto sapere nient’altro, perché per me tutto è spoiler.

Potrò sembrarvi pazza, ma vi assicuro che più di una volta  anche solo sapere il genere di un romanzo è un grosso spoiler… ad esempio sull’onda di una nota saga ci sono in giro diversi romanzi che parlano di angeli o nephilim… ma nel primo libro di quella saga che ha dato il via a tutto, si scopre che il romanzo parla di angeli solo alla fine. Ok che poi ci sono altri 3 libri, però è un peccato rovinarsi il primo, che tra l’altro a mio avviso è il più bello…

ma adesso torniamo a noi:
Il primo libro è così particolare perché è l’edizione uscita dopo il film, tra l’altro è l’unica rilegata reperibile attualmente, se no c’è quella in brossura con l’immagine standard.
Il secondo libro è una prima edizione, purtroppo era un fondo di magazzino, infatti se notate il dorso della sovracoperta è tagliato… ed anche il libro sotto 😦 ma è un graffio superficiale non compromette il libro che in ottime condizioni, se non fosse che manca la prima pagina, quella bianca con scritta la collana… ovvero la pagina più inutile di tutto il libro XD per come la vedo io molto meglio una prima edizione rilegata un po’ rovinata di una perfetta ma in brossura, è anche vero che tra una prima edizione un po’ rovinata, ed una ristampa rilegata esteticamente uguale alla prima edizione, preferisco la ristampa, ma nel mio caso non avevo alternativa, è stato già un miracolo trovare quella copia! ;D infatti ad oggi è reperibile solo la copia in brossura. (Anche se forse cercando bene in rete magari qualche fondo di magazzino rilegato lo trovate 😉 ).
Il terzo libro… come mai non ha la copertina iridescente? Perché quando lo hanno ristampato hanno deciso di cambiare… ed hanno apportato le stesse modifiche che vi ho descritto prima riguardo all’ultimo libro, per questo motivo il terzo ed il quarto libro in mio possesso sono della stessa serie, anche se il terzo è una ristampa, mentre il quarto una prima edizione. Il terzo libro lo potete trovare sia così che in brossura, invece il quarto esiste solo rilegato, perché non è ancora uscita l’edizione economica, ma sicuramente uscirà.

Se dovessi comprarli oggi questi libri li comprerei sicuramente tutti in brossura… è vero che io amo i libri rilegati, però il risparmio su 4 libri non è indifferente (circa 25 euro) e per lo meno avrete la quasi certezza di avere tutti i libri uguali sullo scaffale. (Non essendo ancora uscito l’ultimo libro in brossura purtroppo ad oggi la certezza di averli tutti identici ancora non c’è).

E così vi ho parlato della storia editoriale di questa saga… ma non vi ho detto proprio tutto! Infatti è vero che questa saga è conclusa (il finale è un vero finale, nulla rimane in sospeso, state tranquilli), ma è anche vero che le scrittrici stanno scrivendo un nuovo ciclo per ora composto da un romanzo ed una e-novella. Il romanzo uscirà in lingua inglese il 20 maggio 2014 con il titolo di “Dangerous Creatures”, mentre l’e-novella è già disponibile, ma solo in lingua inglese con il titolo “Beautiful Creatures: Dangerous Dream”. Da quello che ho capito questo secondo ciclo sarà uno spin-off su dei personaggi secondari nel primo ciclo, che in questo diventeranno principali.

Quindi… dopo avervi raccontato tutto quello che c’è dietro a questi libri, direi che è finalmente arrivato il momento di darvi la mia opinione personale.

In questo post vi parlerò solo della saga in generale, ma ho intenzione di scrivere un post per ogni libro, da linkarvi man mano che lo scriverò… a patto che lo faccia davvero! XD

Dunque… la mia opinione su questa saga? Partiamo dal genere, deve piacervi… se vi piace, siete già a buon punto XD Sicuramente non è la più bella saga del genere che c’è in giro, ma ha delle particolarità interessanti, a livello di trama è buona, anche se il finale non è che sia proprio il massimo. Non neanche un finale di quelli che dopo che l’hai letto vuoi bruciare tutti gli altri libri prima, sia ben chiaro! Però diciamo che ci sia aspetta un po’ di più, perché è troppo lineare e prevedibile, però si legge bene. I primi due libri mi sono piaciuti molto, il terzo è un po’ troppo pieno di cose (è anche quello con più pagine) l’avrei snellito.

Riguardo alla scrittura… è scritto in prima persona dal punto di vista del protagonista maschile, vuole palesemente essere simile a twilight ma non si legge ugualmente bene, benché la trama sia più ricca ed avvincente… la scrittura è normale… non è quel genere di romanzo scrittro stra bene in cui non riesci a fermarti, e devi continuare a leggere. La trama è avvincente ma non così tanto come in quei libri scritti da cani ma con una trama così interessante che anche se vorresti parlare con lo scrittore chiedendogli “ma come cavolo scrivi???” non puoi smettere di leggere, anche se devi fare parecchie pause per riprenderti in quei casi, e non riesci a leggere tutto di fila.

Quindi in conclusione… è la normalità. Non è una di quelle saghe che ti cambia la vita, ma neppure pensi di aver buttato il tempo leggendola. Insomma, non sembrerà, ma il mio parere è positivo per questa saga. Mille volte meglio una saga carina scritta normale, di una brutta scritta bene XD

A me nel complesso è piaciuta, anche se avrei voluto un po’ di più. L’e-novella ad oggi non l’ho ancora letta e non so se mai la leggerò. Ad oggi non mi entusiasma particolarmente l’idea di comprare il secondo ciclo, anche se probabilmente lo leggerò, ma almeno inizialmente non credo che lo comprerò.

Non voglio farvi spoiler di alcun tipo, quindi per ora mi fermo qui, ma vorrei approfondire scrivendo un post su ogni libro.

Qualcuno di voi ha letto questa saga? Mi piacerebbe moltissimo discuterne!

Per cui invito chi non l’ha letta a stare lontano dai commenti, per evitare di incappare in qualche spoiler, e chi l’ha letta di commentare, commentare e commentare!!!

Uno dei motivi per cui ho deciso di aprire il blog è proprio per poter discutere di libri con altre persone che li hanno letti… quindi spero tanto che lo facciate!!! 😀 😀 😀