Archivio tag | debby

My Nail Care – Penne Correggi Smalto

Ciao ragazze, oggi in questo nuovo post della mia rubrica “My Nail Care” vi parlo di un altro importante utensile, indispensabile per tutte le nail addicted! Sia che siate alle prime armi, o che siate super esperte in materia di unghie vivere senza la penna correggi smalto è un incubo!!! XD

Per una persona che ha fatto “secoli” a campare con il cotton-fioc imbevuto di solvente vi assicuro che queste invenzioni mi hanno letteralmente cambiato la vita! Innanzi tutto non ci sono più i problemi dei pelucchi, e poi la comodità rispetto al vecchio metodo, e la precisione di utilizzo, è incredibile!!!

Per questo motivo sencondo me tutte dovrebbero avere una penna correggi smalto “carica” sempre con sè 😀

Ma cos’è la penna correggi smalto?

Nel caso in cui una di queste meraviglie non fosse ancora incappata nelle vostre vite, dovete sapere che si tratta appunto di una penna, con una punta di un materiale poroso e piena di solvente per unghie. La punta ha un lato piatto e appuntino (la forma tipica dei rossetti, per intenderci N.d.R.) così è semplice essere precise e riuscire ad andare a pulire la nostra pelle quando dopo aver commesso degli errori di applicazione dello smalto per unghie, ci ritroviamo smalto ovunque! XD

Ma qual è la penna correggi smalto più adatta alle vostre esigenze? Belle domanda!!!

Io per ora ne ho provate solo di 5 brand diversi (le penne correggi smalto durano a lungo se usate nella giusta maniera), una è quella nuova che mi ha inviato P2 da poco tempo, ed è ancora troppo presto per scrivervi una review, ma sappiate che profuma di pompelmo, e già questa cosa la adoro 😀
Penna Correggi Smalto P2
mentre le altre sono queste 4 nella foto qua sotto:
Penne Correggi Smalto Kiko Trebosi L'Oreal Debby

Ci sono 3 tipologie di penne correggi smalto:

  • quelle tradizionali sono semplici penne, con una quantità predeterminata di solvente al loro interno, ed una singola punta. Io ne ho tre fatte così, quella di deBBY, quella di L’Oreal e quella di Trebosi.
  • Quelle a punte multiple sono come quelle descritte in precedenza, con la differenza che hanno una punta sotto il tappo e 3 sul retro, di ricambio. Io ne possiedo due di questa tipologia, quella di Kiko e quella di P2.
  • Quelle ricaricabili sono penne a punte multiple, ma in più è possibile inserire il solvente al loro interno per una durata della penna pressocché infinita. Io non ne possiedo nessuna di questa tipologia, ma altre mie amiche sì, così mi sono informata a riguardo e le ho viste dal vivo.

Come fare a capire quali sono le migliori?

Riguardo a quelle tradizionali devono avere un solvente di ottima qualità ed una punta altrettanto valida: siccome non è possibile cambiarla, la punta deve resistere il più a lungo possibile! Con il passare del tempo infatti le punte si sporcano e possono addirittura sformarsi. Il solvente nonostante questo deve essere in grado di oltrepassare gli strati di smalto sulla punta e riuscire a pulire la nostra pelle. Se usualmente fate grossi pasticci con gli smalti e dovete pulire grandi quantità di prodotto, non vi consiglio questi modelli.

Quelle a punte multiple invece devono avere molto solvente al loro interno per essere valide e soprattutto, dopo aver cambiato la prima punta, devono continuare a rilasciare il prodotto nella maniera giusta, altrimenti capita di ritrovarsi diverse punte nuove, ma un solvente interno inutilizzabile. Se normalmente siete molto precise, non vi consiglio questa tipologia di prodotto, rischiereste di avere tante punte nuove  e nessun modo di utilizzarle.

Quelle ricaricabile invece devono avere punte di qualità superlativa: se normalmente fate grossi disastri con lo smalto, e calcate molto per rimuovere le quantità di prodotto in eccesso, distruggereste le punte troppo velocemente, quindi non ve le consiglio.

Quindi, come fare a mantenere in buono stato una penna correggi smalto?

Innanzi tutto rendetevi conto che la penna correggi smalto va usata per correggere gli errori… se fate un disastro in un’intera unghia, facendo colare troppo prodotto, è consigliabile usare il solvente ad immersione (fast remover) anziché le penna correggi smalto. Ho visto ragazze lamentarsi delle loro penne, perché le usavano in modo sconsiderato, per questo motivo ci tengo a precisare questa cosa 🙂

Secondariamente dovrete avere cura delle vostre punte, per cui subito dopo aver usato la penna, pulite la punta su un foglio di carta (preferibilmente usato da entrambi i lati, pronto per essere gettato nella carta da riciclare, quelli con tutti i calcoli degli esercizi di analisi matematica sono i miei preferiti: ne ho così tanti che potrò andare avanti ad usarli per anni ahahaha): in questo modo lo smalto non si seccherà e per il solvente non sarà difficile pulire la vostra pelle, perché non avrà grosse barriere da superare.

Per quello che riguarda la mia esperienza personale quando sono nuove tutte le penne correggi smalto sembrano fantastiche, perché le punte sono perfette e le penne piene di prodotto, ma per capire veramente quanto vale una penna è necessario un utilizzo costante e massiccio, per questo motivo vi parlerò della penna P2 in futuro in post apposito, perché per ora non è ancora passato così tanto tempo 😉
Ad ogni modo tra le quattro che ho provato, le penne l’oreal e trebosi sono praticamente identiche, cambia solo il colore: sono entrambe molto valide, hanno una punta davvero resistente e tanto prodotto al loro interno. Quella di Kiko invece ha troppo poco prodotto per le sue punte: sono più felice di buttare una penna con una sola punta usata fino alla fine, piuttosto che una penna con ancora tante punte nuove, che però ha finito il suo solvente. Ma questa è sicuramente una considerazione personale, anche perché io ho bisogno della penna praticamente sempre per piccolissime imprecisioni e pochissime volte per grandi correzioni (ma a volte capita anche a me, tranquille XD). Quelle ricaricabili invece non mi sento di consigliarle perché al costo della penna andrà sommato tutto il solvente che userete per riempirla. Siccome spesso sono vuote al primo utilizzo, vedo la cosa un po’ costosa, inoltre per quanta cura avrete delle vostre punte, 4 sono comuque troppo poche per un utilizzo eterno del prodotto, dovrebbero vedere anche ulteriori punte supplementari, allora sì che avrebbe senso il tutto.

Ad ogni modo, quale che sia la vostra penna correggi smalto, anche la più scarsa in assoluto, vi assicuro che vi cambierà la vita!!! 😀

Voi quali penne usate? Che brand avete provato? Cosa mi consigliate? Fatemi sapere che sono sempre alla ricerca di nuovi prodotti!!! 😀

Annunci

Review Base Coat deBBY nailTHERAPY

Ciao ragazze!!!

Oggi vi parlo di questo Base Coat di deBBY:
Base Coat deBBY Nail Therapy

L’ho acquistato da Acqua & Sapone un po’ di tempo fa, non ricordo precisamente il suo prezzo, ma c’erano delle offerte, quindi con pochi euro l’ho portato a casa con me 😉

La boccetta contiene 7,5 ml di prodotto ed ha un PAO a 24 mesi. Ovviamente non contiene nessun ingrediente nocivo nel suo INCI, ma in più ha il calcio, per rinforzarle. E’ quindi un base coat ma anche un trattamento. Questa è la definizione dell’azienda:

Smalto Levigante, Protettivo e Rinforzante:
Crea una base omogenea per l’applicazione dello smalto; protegge dall’ingiallimento dell’unghia; rende l’unghia più forte e resistente.
Utilizzabile anche come top coat.

Diciamo che promette un po’ troppo per quello che è in realtà! Io lo trovo molto simile allo smalto di Kiko 102 – 3 in 1 White, infatti anche questo è un trattamento 3 in 1 e promette più o meno le stesse cose.

Effetto levigante: cosa? No, non ci siamo proprio, sicuramente non è uno smalto filler.

Protettivo e Rinforzante: Su questo invece sono molto più d’accordo, anche perché ha anche il calcio al suo interno, quindi come base coat trattamento rinforzante mi sono trovata bene (anche se ci sono trattamenti più strong in commercio ovviamente), anche perché l’asciugatura è molto rapida, inoltre pennello e formula mi piacciono proprio 🙂

Crea una base omogenea per l’applicazione dello smalto: verissimo!

Protegge dall’ingiallimento dell’unghia: qui bisogna stare attenti! Sì, protegge dall’ingiallimento dell’unghia, come tutti i base coat (questo un po’ di più) nel senso che protegge l’unghia dai pigmenti degli smalti, ad esempio se mettete uno smalto blu poi non vi ritrovate le unghie color puffo, ma se state cercando uno smalto sbiancante, allora non è questo quello che fa per voi. Per questo motivo trovo questo smalto molto simile all’altro di Kiko.

Rende l’unghia più forte e resistente: sì, sono d’accordo anche su questo punto.

Utilizzabile anche come top coat: sinceramente lo sconsiglio, intanto perché non mi piacciono molto i prodotti tutto in uno, preferisco prodotti specifici per ogni cosa, sicuramente hanno un’azione più mirata, e funzionano meglio da quel punto di vista. Se lo utilizzate come top coat potrebbe portar via un po’ di colore dallo smalto, all’interno della boccetta, soprattutto se lo usate sui rossi, quindi sinceramente per questo scopo vi consiglio altri smalti, top coat specifici.

In conclusione cosa penso di questo base coat? L’azione protettiva e rinforzante delle unghie c’è, ed ovviamente il suo lavoro primario da base coat, ovvero proteggere dai pigmenti, lo fa. Inoltre l’asciugatura è rapida, quindi è un prodotto che mi piace, anche perché il prezzo è relativamente basso, però comunque promette troppo rispetto a quello che fa in realtà, ed io questa cosa la odio, quindi se dovessi dare un voto da 1 a 10, gli darei un 7, perché le false promesse le odio davvero.

Insomma, se lo trovate scontato vi consiglio di farci un pensierino, ma se cercate qualcosa di più specifico direi che è il caso di puntare su altri prodotti. Comunque io mi sono trovata bene utilizzandolo come base 😉

Voi lo conoscete? Lo avete provato? Cosa ne pensate? Fatemi sapere!!! ;D

Nail Art – Glitter Tangerine

Con questo caldo, questo sole, e questo obbligo a rimanere chiusa in casa a studiare, avevo bisogno di qualcosa di estivo, almeno per le mie unghie! XD

Questa quindi è la nail art che ho scelto di indossare:

Nail Art - Glitter Tangerine OPI Elrien87

E’ una nail art semplicissima che sembra quasi banale, ma quando viene colpita dalla luce ecco che scatena tutti suoi riflessi! 😉 Questo è il motivo per cui vi ho messo anche l’immagine sotto sfocata… purtroppo catturare la luccicanza di una nail art ASSIEME alla sua nitidezza è quasi impossibile 😉

Questi sono i prodotti che ho utilizzato:
Occorrente Nail Art - Glitter Tangerine OPI Elrien87

  • Kiko 106 – Ultra Long Base Coat
  • OPI – Juice Bar Hopping
  • Kiko Sugar Mat  640 – Arancione (potete vederlo anche nella mia nail art Orange Crazy Circle)
  • Kiko 200 – Trasparente
  • deBBY extraSHINE – Top Coat
  • Penna Correggi Smalto – L’Oreal
  • 2 fette di fimo a forma di arancia
  • Dotter di varie dimensioni

PROCEDIMENTO:

Stendete il base coat e lo smalto arancione su tutte le unghie;
con lo smalto glitterato di Kiko realizzate dei pois di varie dimensioni su indice e medio;con l’aiuto di dotter e top coat applicate il fimo sull’angolo interno dell’anulare;
per finire stendete il top coat su tutte le unghie.

Davvero semplicissima!!!

 

A me piace perché questo colore è davvero allegro ed estivo, inoltre è velocissima da realizzare, superportabile, ma sempre d’effetto! ;D

Voi cosa ne pensate? Fatemi sapere! ;D

Top Coat Review

Come sicuramente saprete, usare il top coat è una cosa fondamentale per migliorare la tenuta dello smalto e delle nail art!

E’ un passaggio che non va mai saltato perchè altrimenti una nail art per cui magari abbiamo impiegato due ore di tempo a realizzare, potrebbe già rovinarsi il giorno dopo… che nervoso!!! Allo stesso modo è importantissimo che il top coat in questione sia di buona qualità, e che non sia troppo vecchio, perché altrimenti una nail art perfetta, rischia di rovinarsi semplicemente a causa sua (una volta mi è successo, che rabbia!!!)

Ma come fare a trovare il top coat ideale? Sinceramente? Sperimentando! XD Peccato che non sia esattamente il metodo più comodo, ma per fortuna esiste internet, ed esistono le review! ;D E’ una vita che mi riprometto di scrivere questo post, ma poi continuo a rimandare… e a comprare nuovi top coat… e mi serve tempo per testarli… e così finalmente ho deciso!

In questo post io farò delle foto a tutti i miei top coat, con una brevissima descrizione tecnica. Successivamente, farò una review per ognuno di essi e poi la linkerò qua, in questo modo sarà più facile anche per voi vedere le varie differenze tra un prodotto e l’altro.
Perché “delle foto” e non “una foto”? Perché ho deciso di creare due categorie: una per i top coat “normali” ed una per quelli “speciali”, e poi, se nel frattempo comprerò altri top coat, aspetterò che diventino un po’ e metterò delle nuove foto di gruppo XD anche se sinceramente per ora direi di averne abbastanza per un po’ di tempo 😉

ma ora bando alle ciance e veniamo alle foto, anche se la maggior parte di essi li avrete sicuramente già visti nei miei tutorial:

Top Coat Review Kiko Essence Ciaté deBBY SinfulColors Rimmel London Sabrina Azzi

Top Coat Speciali Particolari Review Kiko Essence

In attesa di una review più dettagliata (come vedete alcune ci sono già) ve ne faccio una super rapida giusto per evitare di farvi compare prodotti inadeguati. Il 102 di Kiko è bocciato come Top Coat, anche se come base ci sta; il 101 è un prodotto mediocre, ve ne parlerò meglio, ad ogni modo non opacizza poi molto. Anche il 103 va preso con le pinze, ma ha molti pregi, seppur i suoi difetti.
Il Top Shine ha un pennello veramente stretto e sottile, ed a mio avviso è una grave pecca, ma in sostanza non è male. Quello di Ciatè ce l’ho da mesi ma non ho ancora voluto aprirlo per provarlo, visto che per ora ho davvero molti top coat aperti. Il better than gel nail di Essence non è fuori produzione, smettetela con questa voce! Hai i suoi pregi ed i suoi diffetti esattamente come il glow in the night. Quelli di Rimmel e di Sabrina Azzi li adoro, e quello di deBBY non l’ho ancora testato abbastanza.

Spero che questo articolo sia stato di vostro gradimento e di riuscire a fare al più presto una review dettagliata di tutto! 😉

…e voi che mi dite? Quali sono i vostri top coat preferiti? E quelli che detestate? Fatemelo sapere! ;D

Tag – Nail Polish Guide for Christmas!

BeaNails del blog UNGHIESMALTATE98 ha ideato questo grazioso tag, in cui ognuna di noi è invitata a consigliare i colori più appropriati di smalti per le festività natalizie:
Nail Polish Guide For Christmas Tag

Ed io sono felice di rispondere! ;D

Secondo me i colori del Natale sono il rosso, il verde e l’oro, oppure il blu e l’argento. Per questo motivo ho selezionato per voi, dai miei oltre 130 smalti (sì, lo so, devo darmi una regolata!), tre di loro, per ognuno di questi colori:

Smalti Natalizi - Nail Polish Guide for Christmas Tag

Smalti Rossi

Smalti Natalizi Rossi - Christmas Xmas Red Nail Polish

  1. Kiko Sun Pearl 430 – rosso con oro shimmer
  2. Rimmel London Salon Pro with Lycra 323 – Riviera Red
  3. Kiko Laser 432 – Fluent Red

Lo smalto numero 1 è uno smalto shimmer a mio avviso super adatto al Natale, per via dei colori in esso contenuti, infatti l’anno scorso l’ho usato per una nail art natalizia, che potete rivedere cliccando QUI. Il 2 è un crème di una tonalità di rosso pieno, davvero adeguato, per saperne di più cliccate sul link. Il 3 invece è uno smalto iridescente, tono su tono, per chi vuole usare “solo uno smalto” senza rinunciare al tocco di originalità.

Smalti Oro

Smalti Natalizi Oro - Christmas Xmas Gold Nail Polish

  1. Pupa Art Base Taupe – Nail Art Kit City Safari n. 27
  2. Sabrina Azzi – Oro Metallico
  3. Kiko Fancy Top Coat  658 – Oro Rosa

Lo smalto numero 4 è uno smalto shimmer, oro scuro, quasi tendente al bronzo; abbinato nel modo giusto sa essere spettacolare! In numero 5 al contrario è un oro molto chiaro, quasi giallo. Purtroppo lascia qualche striatura ed è perfetto con un top coat mat. Il numero 6 invece è fantastico per le feste di Natale! E’ composto da pagliuzze dorate e sa rendere speciale ogni altro smalto!

Smalti Verdi

Smalti Natalizi Verdi - Christmas Xmas Green Nail Polish

  1. Kiko Celebration 423 – Verde acqua shimmer
  2. deBBY colorPLAY 169 – Verde shimmer
  3. Kiko Sun Pearl 428 – Verde con oro shimmer

Per i verdi ho optato per 3 smalti dal finish shimmer, perché secondo me il verde “troppo semplice” non fa abbastanza Natale! XD Il numero 7 purtroppo non è molto comprente ma con più passate si può anche usare da solo. Se invece preferite usare “la mutanda” lo smalto che si appresta perfettamente a questo scopo è il 343, sempre di Kiko, color Verde Primavera. Lo smalto numero 8 invece è più comprente ed intenso, del classico verde di Natale, un’ottima scelta! Per finire lo smalto numero 9, è della stessa tipologia del numero 1, e lo trovo magnifico! Il verde è un po’ più particolare, però è sempre molto adatto.

Smalti Argento

Smalti Natalizi Argento - Christmas Xmas Silver Nail Polish

  1. Kiko Mirror 616 – argento
  2. Pupa Holographic 30 – argento
  3. Sinful Colors 923 – Queen of Beauty

Lo smalto numero 10 ha il finish mirror, perfetto da usare per lo stamping. Il numero 11 è un bellissimo smalto olografico argento coprente in una passata anche da solo, è spettacolare! Il 12 invece è uno smalto glitter ed è perfetto per impreziosire qualsiasi tipo di nail art.

Smalti Blu

Smalti Natalizi Blu - Christmas Xmas Blue Nail Polish

  1. Kiko Fancy Top Coat  664 – Zaffiro
  2. Sabrina Azzi – Urban Blue
  3. Kiko 300 – Blu shimmer

Il 12 è uno smalto glitter con tanto di stelline… davvero fantastico per le festività! Il 13 è uno smalto crème blu molto scuro, davvero elegante (questi ultimi due usati in coppia poi li trovo spettacolari! Giudicate pure voi da QUESTA nail art), mentre il 14 è uno smalto shimmer che mi piace parecchio, di una tonalità di blu molto adatta per l’occasione.

Cosa ne pensate degli smalti che ho scelto per voi? Spero che vi piacciano, per me sono perfetti! ;D
Invito tutte voi che mi leggete a rispondere a questo tag, se non avete così tanti smalti ne basta uno per categoria, o addirittura solo uno, dipende dalle vostre disponibilità! 😉

In particolare io ho deciso di taggare: l’Angolo Degli Smalti, Hellenyna Tra Le Nuvole, La Ciffa Reloaded, Valerie, A Girls Delights.

Per chi non ha un blog, può rispondere nei commenti scrivendo il nome del suo smalto preferito per questo Natale 2014! 😉

Colore del Mese: Freesia

Eccoci ad un nuovo post della serie “Colore del Mese“.
Oggi andremo a scoprire il color Freesia, un giallo caldo e avvolgente, vitale e carico di positività! E’ un giallo acceso e intenso come il colore dei fiori gialli di fresia:
Fresia Gialla - Yellow Freesia Flower

Questo fiore, originario del Sud Africa, nel linguaggio dei fiori significa “amicizia duratura“.

Per una volta non c’è bisogno di ulteriori informazioni! Questo colore, è semplicemente giallo!!! ;D Certo esistono diverse tonalità di giallo, lo sappiamo, ma rispetto a quelle degli altri colori a mio avviso la sua gamma è un po’ più ristretta. Ad ogni modo questo è il mio colore preferito! Molti pensano che sia il rosa… invece no! E’ il giallo, il “giallo vero” che da ora in poi, so chiamarsi giallo fresia! ;D

Questa può essere la sua rappresentazione in esadecimale ffd336:
Freesia Color

Come sempre, un colore cambia in base al tessuto su cui viene usato, per questo motivo, come di consueto, vi lascio alle immagini, che sono molto più esaustive quando si tratta di colori:

Freesia Yellow Color Giallo Fresia Colore
Freesia Yellow Color Giallo Fresia Colore
Freesia Yellow Color Giallo Fresia Colore
Freesia Yellow Color Giallo Fresia Colore
Freesia Yellow Color Giallo Fresia Colore

Vi ricordo, che per sapere quali smalti di questo colore ci offre il mercato, sarà sufficiente consultare il post di UnghieSmaltate99 che vi linkerò alla fine di questo articolo: lei infatti ha raccolto per voi gli smalti di diversi brand, color Freesia.

Anche questa volta la mia nail art vuole che il colore sia messo in primo piano, ecco a voi quindi la Glitter Sunny Freesia:
Nail Art Glitter Sunny Freesia
Questo è il materiale utilizzato:
Occorrente Glitter Sunny Freesia Nail Art

  • Base Coat deBBY nail THERAPY
  • Smalto Kiko 279 – Giallo
  • Smalto Kiko 269 – Giallo Glitter
  • Smalto Essence Stampy Polish 02 – Stamp Me! Black
  • Essence Nail Art Stampy Set
  • Top Coat deBBY extraSHINE
  • Penna correggi smalto – Kiko
  • Gocce asciuga smalto – Pupa
  • Fast Remover – Essence

e questo il procedimento:

  1. Ho passato la base deBBY su tutte le unghie ed ho aspettato che si asciugasse.
  2. Ho steso 2 passate dello smalto Kiko giallo freesia su tutte le unghie, ed ho aspettato che si asciugasse.
  3. Su tutte le unghie, tranne l’anulare, ho steso una passata dello smalto Kiko giallo glitter, ed ho aspettato che si asciugasse.
  4. Ho realizzato il decoro sull’anulare usando lo smalto nero di Essence, e lo Stampy Set di Essence; ho scelto come disegno da “stampare”, quello evidenziato nella foto, che si trova sul plate che era incluso nel mio stampy set. Gli stampy set di Essence però hanno diversi plate al loro interno, quando lo comprate potete sceglierlo, c’è la foto del plate incluso di lato. Gli altri plate, li vendono sfusi e potete scegliere quelli che più vi piacciono 😉
  5. Con questi prodotti, e la tecnica dello stamping, ho riprodotto tre volte il disegno da me desiderato: in alto l’ho fatto per intero, in mezzo a metà, ed in basso solo un quarto. Per pulire il tampone mi sono servita della spugnetta del fast remover, anziché del dischetto di cotone. Per pulire il plate ho usato una penna correggi smalto dalla punta rovinata.
  6. Infine, dopo essere stata sicura che tutto fosse ben asciutto, ho passato il Top Coat di deBBY tu tutte le unghie.
  7. La penna correggi smalto, con una punta non rovinata, va usata solo se necessario, quando per errore si creano piccole sbavature di smalto, io preferisco passarla quando lo smalto è quasi asciutto perchè anche se è un pochino meno semplice rimuoverlo, la punta della penna si sporca decisamente meno ;)
  8. Stessa cosa per le gocce asciuga smalto, vanno usate tra una passata e l’altra di smalto, e/o alla fine della nail art, se si desidera velocizzare i tempi di attesa. Avendo fatto 3 passate su ogni dito, oltre la base ed il top coat, questa volta erano davvero necessarie 😉

Rimozione: per l’anulare non ci sono problemi di alcun tipo, è sufficiente il semplice solvente, per le altre dita, avendo a che fare coi glitter, consiglio il metodo della carta stagnola; anche se essendo uno smalto colorato con i glitter al suo interno, anziché glitter puri, non sono così tosti da togliere come può sembrare 😉

Infine vi lascio con la nail art che ha realizzato Bea, la mia collaboratrice (per leggere il tutorial, cliccate sulla foto):
Colore Del Mese Agosto 2014 Freesia

Per questo mese è tutto! Voi cosa ne pensate di questo colore, e di questa nail art?

Colore del Mese: Radiant Orchid

Eccoci ad un nuovo post della serie “Colore del Mese“.
Oggi andremo a scoprire il color Radiant Orchid, un rosa intenso e leggermente antico che ricorda i petali delicati delle orchidee rosa, alle quali è ovviamente ispirato. Infatti il nome italiano per questo colore (evviva! Per una volta esiste!!! XD) è appunto il Rosa Orchidea.
Ed ecco a voi lo splendido fiore da cui prende il nome:
Orchidea Rosa - Radiant OrchidQuesto colore è stato definito il colore dell’anno 2014!

Questa può essere la sua rappresentazione in esadecimale 9f5ea0:
Radiant Orchid Color

E’ sempre difficile estrapolare l’esatta tonalità, anche perché come saprete un colore cambia in base al tessuto su cui viene usato, per questo motivo, come sempre vi lascio alle immagini, che sono molto più esaustive quando si tratta di colori:

Radiant Orchid Color Rosa Orchidea Colore
Radiant Orchid Color Rosa Orchidea Colore
Radiant Orchid Color Rosa Orchidea Colore
Radiant Orchid Color Rosa Orchidea Colore
Radiant Orchid Color Rosa Orchidea Colore
Radiant Orchid Color Rosa Orchidea Colore

Vi ricordo, che per sapere quali smalti di questo colore ci offre il mercato, sarà sufficiente consultare il post di UnghieSmaltate99 che vi linkerò alla fine di questo articolo: lei infatti ha raccolto per voi gli smalti di diversi brand, color Radiant Orchid.

Anche questa volta la mia nail art vuole che il colore sia messo in primo piano, ecco a voi quindi la Radiant Orchid Spotted:
Nail Art Radiant Orchid Spotted

Nail Art Radiant Orchid Spotted dettaglio orchidea rosa
Questo è il materiale utilizzato:
Occorrente Radiant Orchid Spotted Nail Art

  • Base Coat deBBY nail THERAPY
  • Smalto Kiko 291 – Rosa Orchidea
  • Colore acrilico bianco Citadel – 54 Skull White
  • Colore acrilico viola Citadel – 27 Liche Purple
  • Top Coat SinfulColors – Top Shine
  • Penna correggi smalto – L’Oréal Paris le manicure corrector pen
  • Pennello dalla punta corta e sottile
  • Dotter

e questo il procedimento:

  1. Ho passato la base deBBY su tutte le unghie ed ho aspettato che si asciugasse.
  2. Ho steso 2 passate di smalto Radiant Orchid su tutte le unghie, ed ho aspettato che si asciugasse.
  3. Utilizzando i colori acrilici diliuti, ed un pennellino dalla punta corta e sottile, ho disegnato una piccola orchidea in alto a destra sull’anulare sinistro, ed in alto a sinistra sull’anulare a destro. Ho usato il Liche Purple puro per le zone in ombra, e mischiato al bianco per le zone in luce.
  4. Una volta realizzato il decoro ho miscelato i due colori acrilici per ottenere un lilla chiarissimo e con l’aiuto del dotter ho disegnato dei punti sulla parte superiore destra della mano sinistra, e sulla parte superiore sinistra della mano destra.
  5. Infine ho passato il Top Coat SinfulColors tu tutte le unghie.
  6. La penna correggi smalto ovviamente va usata solo se necessario, quando per errore si creano piccole sbavature di smalto, io preferisco passarla quando lo smalto è quasi asciutto perchè anche se è un pochino meno semplice rimuoverlo, la punta della penna si sporca decisamente meno ;)

Rimozione: essendo solo smalto e colore acrilico, ovviamente non ci sono problemi di alcun tipo, è sufficiente il semplice solvente 😉

Infine vi lascio con la nail art che ha realizzato Bea, la mia collaboratrice (per leggere il tutorial, cliccate sulla foto):
Colore Del Mese Luglio 2014 Radiant Orchid

Per questo mese è tutto! Voi cosa ne pensate di questo colore, nonché il colore dell’anno?