Archivio tag | green

Nail Art – Green Mojito

L’altra sera sono uscita con la mia amica Véronique, anche lei appasionata di nail art, nonché mia prima lettrice. (Ciao Véro!!! ;D) e siamo andate a farci un aperitivo.

Chi mi conosce sa bene che non guardo mai la lista dei cocktail, perché tanto ordino sempre e solo il Mojito (purtroppo non tutti lo sanno fare a dovere, e questo può provocare spiacevoli degustazioni. Inoltre spesso succede che nei locali non abbiano la menta piperita fresca, motivo per cui, negli anni mi è capitato di assaggiare il mojito con lo sciroppo di menta, quello fatto con la menta secca, quello con la menta glaciale e addirittura quello senza menta. Ve li sconsiglio vivamente tutti quanti!)

Ad ogni modo, mi sono presentata all’appuntamento con queste unghie:

Nail Art Green Mojito

Questo è il materiale utilizzato:

Occorrente Green Mojito Nail Art

E questo è il procedimento:

  1. Ho steso la base Collistar su tutte le unghie ed ho aspettato che si asciugasse.
  2. Su tutte le unghie, tranne gli anulari, ho steso lo smalto verde effetto gel di Rimmel.
  3. Sugli anulari ho steso una passata di smalto verde di Kiko, ed ho aspettato che si asciugasse; dopodiché ho steso lo smalto Cocktail di Rimmel.
  4. Una volta asciugato lo smalto, ho applicato il top coat Rimmel London su tutte le dita tranne gli anulari.
  5. Con l’aiuto del dotter e dello smalto trasparente ho applicato il fimo sugli anulari.
  6. Una volta fissato il fimo, ho usato il top coat di SinfulColor per gli anulari.
  7. La penna correggi smalto ovviamente va usata solo se necessario, quando per errore si creano piccole sbavature di smalto, io preferisco passarla quando lo smalto è quasi asciutto perchè anche se è un pochino meno semplice rimuoverlo, la punta della penna si sporca decisamente meno ;)
  8. Stessa cosa per le goccine asciuga smalto, vanno usate tra una passata e l’altra di smalto, e/o alla fine della nail art, se si desidera velocizzare i tempi di attesa.

Rimozione: basta il semplicissimo solvente per unghie, ma il fimo farà un po’ di restistenza, quindi dopo aver rimosso lo smalto consiglio di sollevarlo con le dita e staccarlo, e poi riprendere tranquillamente la rimozione col solvente 😉

Cosa ne pensate di questa nail art? Vi fa venire voglia di aperitivo? ;D

Smalti Pupa Special Effect – Sugar Candy

Come già annunciato, per questa primavera Pupa ha fatto uscire 5 edizioni limitate, composte da 6 smalti ciascuna.
Vi ho già parlato qui della collezione “underwater” ed oggi vi mostrerò la Sugar Candy:
Pupa Sugar Candy
Vengono definiti smalti dall’effetto 3D zuccherato, ma vediamoli un po’ più nel dettaglio 😉

Speciale smalto 3D dall’innovativa texture candy cosparsa di micro coriandoli bianchi in rilievo.
Unghie dal sofisticato effetto zuccherato 3D e dal finish superglossato per un nail look ultra glamour e bon ton.
Il maxi applicatore piatto big brush con 440 setole dal taglio arrotondato, garantisce un prelievo e un rilascio ottimale del colore per una stesura semplice e veloce in un solo gesto.

Disponibile in 6 colori dai toni pastello per una manicure ultra raffinata:

001 Lilac Sugar Candy 001 – Sugar Candy Lilac
Swatch 001 Lilac Sugar Candy
002 Blue Sugar Candy 002 – Sugar Candy Blue
Swatch 002 Blue Sugar Candy
003 Green Sugar Candy 003 – Sugar Candy Green
Swatch 003 Green Sugar Candy
004 Yellow Sugar Candy 004 – Sugar Candy Yellow
Swatch 004 Yellow Sugar Candy
005 Orange Sugar Candy 005 – Sugar Candy Orange
Swatch 005 Orange Sugar Candy
006 Pink Sugar Candy 006 – Sugar Candy Pink
Swatch 006 Pink Sugar Candy

Ogni boccetta contiene 5 ml di prodotto per un costo di € 6,00.

A prima vista mi sono sembrati una scopiazzatura degli smalti “cupcake” di Kiko invece non sono così. Questi smalti infatti non hanno una coprenza elevata, anzi, direi piuttosto il contrario, come si può notare anche da questi swatch, rimangono molto trasparenti; inoltre i granuli sono solo bianchi per ogni colore.

Io non ho avuto modo di provarli, ma ho notato il difetto della coprenza in particolar modo a nail lab, nel quale la ragazza che lo ha indossato è stata “ripresa” per  non aver messo sotto questo smalto una base coprente, poi ho osservato gli swatch con attenzione ed ho capito il perché. Non so con quante passate siano stati fatti, ma sicuramente almeno due. Purtroppo odio gli smalti che lasciano intravedere la lunetta, se posso evitarli è meglio, ma so che ad alcune ragazze invece piace questa cosa. Se devo scegliere il mio preferito tra questi voto per lo 006 – Pink, ma sono parecchio delusa dalla scarsa coprenza, peccato, perché se devo essere sincera l’effetto mi piace molto.

E con questo è tutto. Voi cosa ne pensate di questa nuova linea? Avete già acquistato qualche prodotto? Fatemelo sapere! ;D

Colore del Mese: Hemlock

E siamo già arrivati al terzo post della serie “Colore del Mese“.

Oggi andremo a scoprire il color hemlock, la cui traduzione dall’inglese significa “cicuta”, ovvero il famoso veleno con cui Socrate fu condannato a morire: infatti questa pianta è altamente tossica e si ritiene che la dose mortale per un essere umano sia di qualche grammo di frutti verdi.
Hemlock - Cicuta

Tuttavia questo non ha impedito al colore che porta il suo nome di essere tra i trend di questa privamera/estate.
Come spesso accade però, il colore e la cosa da cui questo ha origine non hanno la stessa tonalità! Questo infatti viene descritto come un verde salvia delicato e leggermente pastello.
Non potevano chiamarlo sage allora anziché hemlock? I misteri della vita…

Ad ogni modo, ecco a voi la mia interpretazione in esadecimale 9fcdb3:
Hemlock Color

E le immagini esplicative:

Hemlock Color
Hemlock Color
Hemlock Color
Hemlock Color

Purtroppo in questo periodo sono molto indaffarata per via dell’università, come potete notare anche dalla poca affluenza di post sul blog e non ho potuto fare shopping, e sempre per lo stesso motivo anche la nail art da me realizzata è davvero easy & fast. Il motivo principale, oltre alla mancanza di tempo è la necessità di dare spazio al colore, quindi mi scuso se non ho la tonalità corretta, anche se alla luce naturale è simile 😉

Ecco a voi quindi la Hemlock Chrome Holographic:
Nail Art Hemlock Chrome Holographic

Vi ricordo, che per sapere quali smalti di questo colore ci offre il mercato, sarà sufficiente consultare il post di UnghieSmaltate99 che vi linkerò alla fine di questo articolo: lei infatti ha raccolto per voi gli smalti di diversi brand, color Hemlock.

Questo è il materiale utilizzato:
Occorrente Hemlock Chrome Holographic Nail Art

e questo il procedimento, davvero semplicissimo:

  1. Ho passato la base Collistar su tutte le unghie ed ho aspettato che si asciugasse. Mi raccomando, quando si va ad usare uno smalto dall’effetto specchiato è assolutamente necessario utilizzare una base lisciante, quindi anche se non avete questa, è importate che quella che utilizzate lo sia.
  2. Ho steso lo smalto Crome di Pupa su indice, medio e mignolo, ed ho aspettato che si asciugasse.
  3. Su pollice ed anulare invece ho steso lo smalto Holographic di Pupa, ed ho aspettato che si asciugasse.
  4. Ed ora eccoci alla nail art vera e propria… bisogna giocare coi top coat per ottenere finish diversi e riuscire nell’intento ;D per questo motivo ho steso il top coat mat per valorizzare lo smalto cromato, ed il top coat effetto gel per valorizzare la brillantezza dello smalto olografico. Purtroppo ho avuto un problema di stesura sul medio, e per colpa della fretta non ho potuto sistemare… quindi per vedere bene questo gioco di finish, guardate l’anulare ed il mignolo 😉 (osservate pure il medio per capire come non deve venire, e quanto è differente il risultato se non si applica il top coat mat nel modo corretto).
  5. La penna correggi smalto ovviamente va usata solo se necessario, quando per errore si creano piccole sbavature di smalto, io preferisco passarla quando lo smalto è quasi asciutto perchè anche se è un pochino meno semplice rimuoverlo, la punta della penna si sporca decisamente meno ;)

Rimozione: nessun problema, nanche per quanto riguarda lo smalto olografico: nonostante sia super luminoso non contiene veri e propri glitter al suo interno, quindi la rimozione avviene in maniera tradizionale. E’ davvero uno smalto stupendo!

Infine vi lascio con la nail art che ha realizzato Bea, la mia collaboratrice. (per leggere il tutorial, cliccate sulla foto):
Colore Del Mese Maggio 2014 Hemlock

Per questo mese è tutto! Cosa ne pensate di questo colore? Fatemi sapere la vostra opinione! 😀

Smalti Pupa Special Effect – Underwater

Pupa in questi giorni ha fatto uscire 5 nuove edizioni limitate, composte da 6 smalti ciascuna. Ve le mostrerò una alla volta, ed ho deciso di iniziare da quella che secondo me è la più bella! 😉
Pupa Underwater
Vengono definiti smalti dall’effetto 3D multicolore, ma vediamoli un po’ più nel dettaglio 😉

Speciale smalto dalla rivoluzionaria texture arricchita con esclusivi mini e maxi glitter in rilievo. Unghie dal delicato effetto 3D e dal finish brillante multicolore per un nail look chic e scintillante.
Il maxi applicatore piatto big brush con 440 setole dal taglio arrotondato, garantisce un prelievo e un rilascio ottimale del colore per una stesura semplice e veloce in un solo gesto.

Disponibile in 6 colori ispirati ai riflessi dell’acqua:

001 Pink Underwater 001 – Underwater Pink
Swatch 001 Pink Underwater
002 Red Underwater 002 – Underwater Red
Swatch 002 Red Underwater
003 Violet Underwater 003 – Underwater Violet
Swatch 003 Violet Underwater
004 Blue Undewater 004 – Underwater Blue
Swatch 004 Blue Undewater
005 Green Undewater 005 – Underwater Green
Swatch 005 Green Undewater
006 Gold Underwater 006 – Underwater Gold
Swatch 006 Gold Underwater

Oggetivamente il rosa non mi sembra per niente rosa, a vederlo così lo definirei argento, il rosso invece, quello sì che a mio avviso è rosa! Non trovate anche voi?

Ogni boccetta contiene 5 ml di prodotto per un costo di € 6,00.

Io non li ho provati e non ho idea della coprenza, nè di tutto il resto, però tra quelli delle nuove collezioni Pupa sono la categoria che mi attira di più, in particolare il mio preferito è lo 003 – Violet.

E con questo è tutto. Voi cosa ne pensate di questa nuova linea? Avete già acquistato qualche prodotto? Fatemelo sapere! ;D

Review Rimmel London Salon Pro with Lycra

Come sapete, recentemente ho scoperto questa linea di smalti effetto gel, ed in questo topic vi ho fatto lo swatch del rosso, il primo che ho acquistato.

Ho trovato da Upim un’interessantissima promozione, in cui questi smalti, venduti da loro ad un prezzo di € 6,90, sono adesso scontati a € 2,00. Ovviamente non ho potuto non approfittarne!!!

Purtroppo non sono rimasti moltissimi colori, ed alcuni di essi, davvero splendidi, li possedevo già, anche se di altri brand. Per cui ho comprato questi 4:
Rimmel London Salon Pro with Lycra

Come già detto, questi smalti effetto gel promettono una durata di 10 giorni, la resistenza agli urti, ed il colore che non sbiadisce… e mantengono la promessa!!! Inoltre hanno una coprenza è ottima, un pennello veramente fanstico, largo, piatto e pieno di setole… per non parlare della consistenza… davvero perfetta!

La gamma ne contiene 66, 11 dei quali sono stati creati da Kate Moss, li potete riconoscere perché nello spazio normalmente vuoto c’è scritto Kate in corsivo e vi è disegnato un cuoricino.

Come saprete però benché una determinata linea abbia certe caretteristiche, purtroppo non sempre tutti i colori le soddisfano a pieno, e testandone uno solo non si può avere una visuale generale per tutti i prodotti, quindi adesso vi parlerò nel dettaglio di questi 4 che ho comprato, quello che penso del rosso, ve l’ho già detto nel post sopracitato! 😉
Procederò come da foto, da sinistra verso destra:

  • 431 – Stormy Skies: Tutto quello che vi ho detto del rosso, vale anche per questo colore. Perfetto! 😉 Inoltre questa particolare sfumatura di grigio a mio avviso è molto bella ;D
  • 500 – Peppermint: Questo colore mi piace davvero tanto! E’ un colore chiaro quindi la coprenza non è perfetta in una sola passata, ma con 2 non ci sono problemi, raggiunge davvero un colore pieno!
  • 620 – Someone Like Blue: Ahi Ahi Ahi… la prima nota dolente! Il colore è molto bello, ma nonostante quello che dice la boccetta, non reputo che il suo finish sia effetto gel, infatti è più metallico… e qual è il problema? Purtroppo rimangono delle striature una volta steso 😦 😦 😦 uffa. Peccato! Fortuna che è coprente e che il pennello è largo, in questo modo si può stendere in una sola passata e ridurre il problema delle striature al minimo, per cui vi sconsiglio di acquistare gli smalti con questo finish di questa linea. La cosa positiva è che si possono riconoscere senza problemi anche solo dalla boccetta, perché hanno dei riflessi metallici iridescenti. Avendolo pagato 2 euro, l’acquisto comunque non mi dispiace, ma se l’avessi pagato a prezzo intero ci sarei rimasta decisamente male!
  • 623 – Bethnal Green: Bellissima tonalità di verde! Questo smalto oltre ad avere un finish effetto gel, ha anche un finish shimmer dorato! Veramente bello! Soprattutto perchè una tipologia non preclude l’altra. Anche questo colore è chiaro, quindi servono 2 passate per avere una comprenza ottimale.

Che dire? In generale questa linea si conferma ottima, tranne per qualche tonalità (dico qualche perché ipotizzo che ce ne siano altre dal finish metallico).
La coprenza si riconferma ottima per tutti i colori, anche per quelli che per essere chiari sono stupefacenti! In molte linee i colori chiari, hanno una coprenza decente in 3 passate, invece per questi ne bastano due per essere perfetti.
Vi ricordo inoltre che la quantità è davvero abbondante, ben 12 ml per ogni boccetta! Ovviamente l’unica nota dolente è il prezzo di listino, ovvero € 9,50, ma si può trovare spesso a meno, e poi quando capitano offerte simili, non si può proprio resistere!!!

Posso quindi confermare la mia prima impressione, questa linea è davvero valida e molto bella! ;D Ve la consiglio! ;D

Per finire vi lascio gli swatch sulle tips di questi 4 colori:

Swatch Rimmel London Salon Pro with Lycra

Purtroppo l’ordine non è lo stesso di prima, in questa foto potete vedere da sinistra verso destra il 623, il 500, il 620 ed il 431.

Presto vi mostrerò delle nail art realizzate con questi smalti 😉 Voi ne possedete qualcuno? Li avete provati? Cosa ne pensate? Fatemelo sapere! ;D

Nail Art – Cyan Caviar Circle

Finalmente vi posto l’ultima variante delle crazy circle, anche se come già detto non cambia solo per i colori, ma un po’ per tutto… diciamo che l’unica cosa rimasta è il decoro sul pollice! 😉

In ogni caso, eccola qui:
Nail Art - Cyan Caviar Circle

Questo è il materiale che ho utilizzato per realizzarla:
Occorrente Nail Art - Cyan Caviar Circle

  • Base Coat Kiko 102 – 3 in 1 White
  • Smalto Kiko 295 – Ciano
  • Smalto Kiko Mirror – 627 verde acido
  • Smalto Kiko – 200 trasparente
  • Top Coat Kiko –  103 Gel Look
  • Vaschetta per Nail Art, smussata agli angoli
  • Microsfere per unghie – verde acido
  • Pennello dalla punta corta e sottile

Questo è il procedimento:

  1. Ho steso la base di Kiko su tutte le unghie ed ho aspettato che si asciugasse.
  2. Ho steso lo smalto ciano su tutte le unghie, tranne gli anulari, ed ho aspettato che si asciugasse.
  3. Ho steso lo smalto verde sugli anulari, ed ho aspettato che si asciugasse.
  4. Ho preparato la vaschetta, e le microsfere, ho steso lo smalto trasparente su un anulare, poi ho versato con delicatezza le microsfere sull’anulare, aiutandomi con le dita per dargli la forma dell’unghia.
  5. Ho ripetuto il procedimento sull’altro anulare.
  6. Con l’aiuto della vaschetta smussata, ho rimesso le microsfere avanzate dentro al loro contenitore
  7. Su un foglio di carta ho appoggiato una goccia di smalto verde, e con il pennellino, ho realizzato il decoro sui pollici.
  8. Ho steso su tutte le unghie il top coat Kiko, anche sugli anulari, per fissare meglio le microsfere.

In verità io non ho seguito questo procedimento alla lettera, perché sbagliando, ho applicato lo smalto ciano, anche sull’anulare. Infatti in alcuni punti si vede l’azzurro sotto… non è molto bello, per cui il procedimento descritto qui sopra è quello corretto 😉

Rimozione: per tutte le dita nessuna difficoltà; ma per i 2 anulari è necessario procedere con il metodo della carta stagnola.

In questa foto l’effetto gel ricreato dal top coat di Kiko si nota davvero moltissimo, e mi piace un sacco! 😉

Spero che questa nail art sia di vostro gradimento 😉