Archivio tag | Milano

MI-NY – Vogue Fashion’s Night Out 2016

Ciao ragazze ad un anno di distanza, eccomi nuovamente qui a parlarvi dell’evento della Milano Vogue Fashion’s Night Out a cui ho partecipato quest’anno, ed anche questa volta vi scrivo un post in collaborazione con la fantastica Bea del blog UnghieSmaltate98 che ormai dovreste conoscere più che bene.

Martedì 20 settembre 2016, entrambe abbiamo partecipato all’evento del brand Mi-Ny tenutosi a Milano: è stato veramente fantastico trascorrere del tempo di nuovo con Bea!

A differenza dell’anno scorso, in cui l’evento era volto a far conoscere in tutte le sue sfaccettature il brand Catrice (qui potete leggere il post in merito), quest’anno Mi-Ny si è concentrata a presentare uno dei suoi nuovi prodotti, ovvero le Chromatic Mirror Powder:

Sono disponibili in 6 colori, ognuna di queste jar costa € 11,90 ed è venduta unitamente a 4 applicatori per ombretto in spugna, a doppia testa. Purtroppo non ho idea di quanti grammi di prodotto contenga ogni jar, perché purtroppo abbiamo sì potuto vederle “in azione” ma non ce le hanno lasciate in omaggio per fare i nostri test. Per questo motivo posso scrivervi solo la mia opinione parziale.

Innazi tutto cosa intendo dicendovi che abbiamo potute vederle in azione?
All’evento di quest’anno, c’erano degli espositori con i prodotti per unghie Mi-Ny, e poi una postazione unghie per farsi applicare questa polverina magica.

Io ero la terza ragazza in coda per le unghie, ma purtroppo siccome, come ben sapete, per una manicure veloce completa ci vogliono circa 30 minuti a persona, ha iniziato a formarsi una lunga coda. Avrei voluto farmi fare una nail art su sfondo nero, con due dita differenti da una mano all’altra per mostrarvi nel dettaglio tutti e sei i colori (eh già, mentre aspettavo mi ero fatta i miei viaggi mentali), ma purtroppo proprio quando mi sono seduta, una ragazza, arrivata molto tempo dopo di me, ha iniziato a lamentarsi dell’attesa, convincendo gli organizzatori a concedere solo un’unghia decorata per ogni ragazza… nel frattempo però io avevo tolto lo smalto che indossavo, e così stavano per farmi andare in giro con due unghie smaltate su 10… ragazze avrei provato un’imbarazzo indescrivibile… come quando si è costrette ad andare in giro con lo smalto pesantemente sbeccato, e si prova l’impulso di correre ad infilare le dita nell’acetone puro piuttosto che dover attendere il momento più opportuno per toglierlo. Per fortuna dopo diverse suppliche sono riuscita a farmi mettere almeno una passata di smalto su ogni dito…. ed ho rimpianto moltissimo la postazione Catrice dell’anno scorso per mettersi lo smalto fai da te xD anche perchè con tutti quei favolosi colori che c’erano è stato davvero un peccato non poterne provare nessuno!

Ad ogni modo questo è stato il risultato:

Come potete notare dell’idea iniziale sono rimasti solo gli anulari diversi sulle due mani… avrei voluto avere tutte le polveri su ogni dito. Dovete scusarmi per la pessima qualità della foto, ma le ho fatte col telefono e c’era una luce decisamente inadatta nel luogo dell’evento. Avrei voluto rifarle a casa, ma se notate il dito argentato è rovinato, perché per la fretta me lo hanno applicato sull’unghia con lo smalto ancora umido e sempre per lo stesso motivo, non mi hanno messo il top coat, quindi il giorno dopo, quando volevo fare foto migliori, era già tutto andato via 😦

Inoltre purtroppo col top coat (l’ho visto su altre ragazze) si perde la bellezza dell’effetto specchio. 😦

Ora, per le nail addicted come me, sicuramente questa non sarà una tecnica nuova, perché è da un po’ che spopolano video simili nel web e sui social, infatti è la moda del momento! Comunque è la prima volta che la vedo con un prodotto italiano, ad ogni modo, nonostante all’evento lo promuovessero per lo smalto normale, secondo me, è assolutamente qualcosa da mettere sul semipermanente e poi catalizzare. E’ uno spreco altrimenti! Anche perché (non so se sia anche questo il caso perché purtroppo non hanno fatto provare i semi-permanenti a nessuno, perché nella location non c’era l’elettricità e quindi le lampade non sarebbero funzionate) su tutti i video che ho visto sul web, l’effetto specchio… era davvero specchio!!! Qui comunque riflette, ma ho visto delle unghie sul web che sembrano specchietti da borsetta ahahah XD

Questa polvere si può mettere su una qualsiasi base, ma posso assicurarvi, dopo aver osservato a lungo mentre veniva messo alle altre ragazze, che il colore migliore su cui si vede davvero il suo effetto è il nero! Non ci sono proprio paragoni.

L’effetto di questa polvere è praticamente il medesimo degli smalti dal finish mirror, con la differenza che non rimangono assolutamente le striature del pennello sull’unghia, dato che si applica con la spugnetta. E questa è una cosa molto bella, però per me è il difetto maggiore degli smalti mirror.

Devo ammettere che mi è spiaciuto non vedere tutta la gamma dei prodotti Mi-Ny dal vivo, soprattutto non vedere il make-up, dato che so che esistere, ma di cui non so assolutamente nulla. Però parlando con uno dei responsabili ho appreso che il loro mascara ha del pizzo vero sul packaging.

Come omaggio hanno dato a tutte le ragazze un sacchettino Mi-Ny con all’interno uno smalto casuale (a me è capitato un marrone metallizzato il 161 – Accidentally)… niente che vedere col bendidio dell’anno scorso. 😦 Ad ogni modo è comunque il mio primo smalto Mi-Ny!

Probabilmente ve ne parlerò in futuro su Beauty Tester.

Che dire ragazze, correte a leggere il post di Bea (lo potete fare cliccando sulla foto qui sotto)

e fatemi sapere cosa pensate di questo brand e di questa polvere!

 

Annunci

Club Milano – Progetto Trnd

Ciao a tutti!!!

Vi ricordate di Trnd? Ve ne avevo già parlato in questo articolo.

Con mia somma gioia sono stata nuovamente selezionata per un altro loro progetto, questa volta si tratta di un progetto editoriale che unisce un lifestyle magazine, un design hub per talenti creativi e una linea d’abbigliamento esclusiva, sto parlando di Club Milano:

Club Milano è un magazine free press bimestrale di lifestyle, moda e design con interviste e approfondimenti che raccontano la città di Milano a un lettore curioso, sportivo e dinamico. Puoi trovarlo distribuito in modo gratuito in oltre 200 location selezionate in tutta la città.

Club Milano

Per chi è della zona trovo che sia una fonte di informazioni davvero interessantissima!

Ma la cosa che mi ha colpito in particolar modo è il loro progetto Officine Club Milano:
Officine Club Milano

Il design hub che rende tangibile lo stile della città

Vi raccontiamo ogni giorno dalle pagine di ClubMilano i mille volti della città, gli eventi e la sua storia, quel suo essere legata alle tradizioni pur essendo proiettata verso il futuro.
Dalla Darsena al nuovo skyline, dalla nascita del design industriale al recupero di fabbriche dismesse per trasformarle in luoghi di tendenza, questo fermento creativo svela l’essenza di Milano: esclusiva e allo stesso tempo inclusiva, che si alimenta delle idee e della partecipazione dei cittadini e che, negli ultimi anni più che mai, ha dato prova di una rinascita tangibile.
Il Sole 24 Ore l’ha definita “il motore della ripresa” italiana, il Financial Times l’ha eletta capolista nelle città da visitare nel 2015, definendola “frizzante”; Milano, chiusi i cancelli dell’Esposizione Universale, non smette di innovare e rinnovarsi, dimostrandosi capace di accogliere nuove culture, anticipare tendenze e credere in nuove sfide.
Per dare voce a questo fermento abbiamo deciso di creare Officine Club Milano, un design hub che ha lo scopo di rendere tangibile lo stile di Milano, in tutti i suoi contrasti e la sua unicità. Un aggregatore di talenti creativi che incarnino i valori già espressi dal magazine e i suoi punti forza, ovvero il gusto per gli eventi culturali, l’originalità dei contenuti e il continuo aggiornamento.

Trovo che l’idea della loro prima linea di abbigliamento, casual, ma col dettaglio chic, sia davvero carina ed interessante! A mio avviso rispecchia molto la città di Milano 😀

Insomma, se siete della zona, dovete assolutamente farvi un giro su questi siti! 😀 Anche perché per il periodo Natalizio c’è lo sconto del 20% sui loro prodotti, ed ordinando entro il 16 dicembre dovreste riuscire a farvi arrivare tutto per Natale! 😉

Ringrazio moltissimo Trnd per l’occasione che mi ha concesso, e consiglio a tutti voi di andare a fare un giro sul loro sito! 😉

Review Prêt à Porter Nail Sticker 05 – Deborah Milano

Oggi voglio parlarvi di questo prodotto:

Prêt à Porter Nail Sticker 05 - Deborah Milano

L’ho comprato a marzo da acqua e sapone, assieme ad altri due, con altre fantasie, erano scontati ad € 1,50, così ho voluto provare. Non so quale sia il loro costo originale.

Devo ammettere che nella mia vita non ho mai provato dei nail patch, e sinceramente non credo che questi lo siano, si limitano ad essere semplicemente nail sticker, come in effetti è scritto sulla confezione.

Nella confezione potete trovare 20 adesivi, di 10 misure diverse, ovviamente a coppie di due, in modo che si possano adattare a tutti i tipi di unghie, dalle più piccole, alle più grandi. Le istruzioni dicono di applicare lo stickers sull’unghia, limare l’eccesso e proteggere con il top coat.

Partiamo dalla fantasia… Sicuramente questa non la più adatta per dei nail patch (scusate se li chiamo così, ma è quello che dovrebbero essere XD), ma siccome era così particolare, ho voluto provarla.

Ad ogni modo, questo genere di fantasia ve la sconsiglio particolarmente. Come potete vedere dalla foto, sono molto diverse le unghie le une dalle altre, e di per sé non è una cosa brutta, però in questo caso non è adatta, in alcune unghie si ha prarticamente una decorazione “vuota”, e non ha tanto senso… inoltre questo tipo di decoro è adatto a chi ha le unghie particolarmente lunghe, molto lunghe direi… su unghie di normale lunghezza purtroppo non sta bene, figuariamoci su quelle corte.

Inoltre sconsiglio di limare l’eccesso, è meglio tagliarlo quasi a filo, e poi limare quel poco che rimane…. il problema è che non si riesce a limare molto bene l’eccesso, perché è troppo “platicoso”, non è un materiale molto adatto alla limatura. Inoltre quando si sceglie la grandezza dell’unghia bisogna stare attenti, perché va considerata anche la curvatura, infatti alcuni li ho applicati della dimensione errata, e risultano più piccoli della mia unghia purtroppo… L’importante però è non usare mai uno stickers più grande dell’unghia (ho fatto anche questo errore), perché altrimenti non si applicherà bene, finirà tutto sulla pelle. Insomma, scegliere la dimensione più adatta ad ogni tipo di unghia, non è facile come può sembrare, bisogna fare qualche prova purtroppo.

Ma veniamo all’applicazione vera e propria: dovete fare molta attenzione quando posizionate l’adesivo perché se lo sollevate dopo per spostarelo, perché magari era storto, rischiate di rovinarlo. Inoltre è davvero difficile fare in modo che non vengano delle bolle d’aria, anche se lo applicate con la massima cura. Mi raccomando, no mettete nessun tipo di smalto sotto, altrimenti sarà più probabile che non aderisca bene all’unghia.

Ora vi mostro il mio risultato, per la nail art che avevo in mente ho deciso di stendere lo smalto nero sui pollici, ed i nail sticker sulle altre unghie… questa foto è un po’ “tattica” XD ho deciso di fare vedere solo le unghie che sono venute meglio, per non influenzare negativamente la vostra opinione, solo perché su alcune sono stata un po’ incapace io:

Swatch Prêt à Porter Nail Sticker 05 - Deborah Milano

Cosa ne penso io di questo prodotto?

Allora, innanzi tutto credo che lo scopo principale di un prodotto simile, sia di riuscire ad avere le unghie in ordine e ben decorate in poco tempo, questa cosa sicuramente non si riuscirà a verificare alla prima applicazione, perché bisogna fare un pochino di pratica, soprattutto per trovare la dimensione perfetta per le nostre unghie, tra quella proposte. Il problema è che non è un tipo di prodotto che si può provare, e se va male si toglie e si rimette, perché è usa e getta. Quindi a mio avviso questo è un punto a suo sfavore.

Secondariamente trovo che il materiale con cui sono realizzate non sia molto adatto… sono davvero difficili da limare, senza rovinare il disegno sulla punta, e se non sono limate bene, sono veramente scomode e fastidiose, soprattutto se ci capita di grattarci, o se si ha a che fare con le calze.

La lunghezza è abbastanza esagerata per delle unghie naturali, ma allo stesso tempo è insufficiente per chi ha le unghie corte: per farle durare di più sarebbe bello poterle dividere in due, e fare due mani solo con 5 adesivi, ma siccome sono sono abbastanza lunghi, sono si riesce… io sono riuscita in questo proposito solo con i mignoli. Specare tutto il pezzo di stiker che avanza è proprio un peccato, e con questa fantasia, spesso nell’avanzo c’è quasi solo il bianco, quindi è difficile pensare di riutilizzarlo anche per qualche nail art futura.

Le bolle d’aria sono proprio brutte, può essere che essendo la prima volta che ho a che fare con questo prodotto sia stata una mia mancanza di esperienza, e quindi proverò ancora per farmi un’idea più precisa però comunque se lo scopo è la velocità, devo dire che sicuramente al primo utilizzo è palesemente fallito!

Riguardo alla durata, a me sono durate 4 giorni, ma perché poi non le sopportavo più, ed ho deciso di toglierle! XD Se no sarebbero durate più a lungo, anche se non essendo limate bene si sollevavano un po’ davanti… secondo me è meglio tagliarle a filo dell’unghia, anziché limarle.

Per la rimozione invece è rapidissima, basta sollevare l’adesivo, e rimuoverlo… il classico medoto peel-off… però rimane la colla sulle dita, che va lavata via con abbondate acqua calda. Io avevo messo la base, per sicurezza su tutte le unghie, nonostante questo alcuni punti si sono un po’ rovinati… (niente di grave, soprattutto per chi come me ha sempre lo smalto che nasconde qualsiasi tipo di imperfezione), ma credo che la colla non faccia molto bene.

Ad ogni modo è un prodotto che per ora mi sento di bocciare, nonostante il prezzo molto scontato a cui l’ho acquistato.

Spero che sia una mia mancanza di esperienza, e per questo la prima applicazione sia stata così deludente. Siccome ho comprato altre due fantasie, sicuramente vi farò sapere cosa ne penso in futuro! 😉 Sicuramente però questa fantasia è super bocciata!!!

Voi avete provato questo prodotto? Come vi ci siete trovati? Ne avete provati altri di altre marche, magari più affidabili? Fatemi sapere! ;D

Nail Art Vincitrici Concorso Deborah “istaNAILS”

Sono uscite le vincitrici del concorso di Nail Art di Deborah, di cui vi avevo parlato in questo post… ed ovviamente io non sono tra loro. Peccato!

Ad ogni modo immagino che siate cuoriose di sapere quali sono state le 10 nail art decretate vincitrici, quindi eccovi accontentate:

“Ghirigori e farfalle in rosa” by Pedrinails:
Vincitrici Concorso nail art Deborah istaNAILS

“anchor & flower nails” by Francescalove:
Vincitrici Concorso nail art Deborah istaNAILS

“Colorful french” by Ilarizane91:
Vincitrici Concorso nail art Deborah istaNAILS

“Fragoline” by _Franceskina_:
Vincitrici Concorso nail art Deborah istaNAILS

“deborahmilanonailart” by nailart_fleur9:
Vincitrici Concorso nail art Deborah istaNAILS

“Green nails” by Balu:
Vincitrici Concorso nail art Deborah istaNAILS
“Deborahmilanonails” by HeyJulie19
:
Vincitrici Concorso nail art Deborah istaNAILS

“Deborahmilanonails” by Nikla333:
Vincitrici Concorso nail art Deborah istaNAILS

“Primavera floreale” by Stellinaxxx:
Vincitrici Concorso nail art Deborah istaNAILS

“Marble & flowers” by Bensamorena:
Vincitrici Concorso nail art Deborah istaNAILS

Se volete vedere le due entry con cui ho partecipato io, vi rimando al link in alto.

Le mie preferite sono “primavera floreale” ed “anchor & flower nails“.

Devo dire che tutto sommato non sono male e ritengo che abbiano fatto buone scelte, tranne in pochi casi. L’unica cosa che mi infastidice un po’ è che la nail art “deborahmilanonailart” è copiata uguale identica da un tutorial su you tube di una ragazza francese, ma non è tanto questo il punto quanto che per realizzarla servono 3 smalti e lei ne ha indicati solo due e dato che io sono diventata scema per arrangiarmi con i colori che avevo, ammetto che questa cosa mi infastidisce… del resto da nessuna parte diceva che era vietato copiare! XD e poi è ovvio, sono umana, quindi un po’ di gelosia c’è (per cui, nailart_fleur9, se capiti da queste parte non prendertela a male non vuole essere cattiveria la mia XD!)
In ogni caso i miei complimenti a tutte loro! Godetevi il vostro premio! ;D

Ad ogni modo, dopo questa scoperta è ventuta voglia anche a me di realizzare la nail art con il metodo in questione, quindi a breve la realizzerò e vi mostrerò il tutorial! 😉

Voi cosa ne pensate di queste nail art vincitrici? Fatemi sapere la vostra opinione, e se anche voi avete partecipato, fatemi vedere le vostre nail art! 😉

Nail Art Concorso Deborah “istaNAILS”

Dal 3 aprile al 14 maggio Deborah Milano ha indetto un concorso di Nail Art.
Per partecipare si doveva realizzare una nail art a tema “i colori della primavera/estate” utilizzando esclusivamente i prodotti Deborah Milano, ed ogni partecipante poteva mandare quante nail art desiderava. Ebbene, io l’ho scoperto solo l’11 maggio, quindi ho avuto solo 3 giorni di tempo, e per questo motivo sono riuscita a realizzare solo 2 nail art, purtroppo 😦 😦 😦

La vera difficoltà di questo concorso era la limitazione dei prodotti: usare solo quelli Deborah, che nel mio caso sono davvero pochi, mi ha fatta scervellare!!!

Le partecipazioni erano tantissime e molte ragazze ne hanno mandate un sacco, so di avere pochissime possibilità di vittoria, ma ho voluto tentare ugualmente… alla peggio, grazie al blog, ho la possibilità di mostrarvi cosa sono riuscita a fare, anche con pochissimi prodotti a disposizione, ed è proprio quello che farò! XD

Altra regola fondamentale del concorso era quella di scattare la foto su un foglio bianco con scritto i nomi dei prodotti utilizzati, e far apparire almeno uno di questi nella foto. Purtroppo ho notato che non tutte hanno rispettato questa regola, spero vivamente quindi che al momento della scelta delle 10 vincitrici, verranno squalificate, perché non sarebbe giusto nei confronti di chi si è impegnato seriamente.

Ad ogni modo, ora vi mostro le mie nail art 😀

La prima l’ho intitolata Placid & Dazzing Blue 3D Flower che sono 2 colori dei colori moda di questa primavera/estate:

Placid & Dazzing Blue 3D Flowers Elrien Concorso Deborah

I prodotti utilizzati sono indicati sulla foto.
Quelllo principale è molto bello, ha un finish matt, ma allo stesso tempo è shimmer. Per ricreare l’effetto sull’azzurro, gli ho passato sopra lo shine tech bianco, che non copre molto ma schiarisce ed aggiunge i glitter, e su un colore chiaro è molto indicato per cambiare il finish, la tonalità e valorizzarlo.
Per realizzare il decoro invece servono delle microsfere colorate, il dottor e tanta pazienza per posizionarle in modo da creare un fiore 😉 Ho usato quelle gialle per fare il centro di ogni fiore, il bianco per richiarmare lo smalto utilizzato ed il rosa perchè mi sembrava facesse un buon contrasto.
I fiori realizzati con questa tecnica vi assicuro che sono davvero belli, stavo facendo un esperimento mentre li creavo, non li ho mai visti in giro (ma non escludo che qualcun’altro possa aver avuto questa stessa idea) quindi non ero molto sicura di quello che stavo facendo… invece sono davvero bellissimi! Va la consiglio vivamente! ;D purtroppo la foto non rende loro giustizia!

Questa invece è la seconda, che ho chiamato Sunset Floral:
Nail Art Sunset Floral Elrien Concorso Deborah

Quando penso all’estate il tramonto sul mare è una delle prime cose che mi vengono in mente, mentre per la primavera sono i fiori. Per questo motivo ho realizzato questa nail art. Per realizzare la moon arancione mi sono servita dei salvabuchi tagliati a metà, e per dare l’effetto glietter a tutta l’unghia, siccome questo smalto arancione è poco coprente l’ho passato anche sul rosso. Si crea una nuova sfumatura e vi assicuro che l’effetto finale è molto bello! Per i puntini ed i fiori ho usato il blu, appunto per richiamare il colore del mare, e poi crea un bel contrasto.

Mi piacciono queste mie due creazioni, sento di aver rispettato a pieno il tema della sfida, e questo mi fa sentire realizzata! 😉

Le probabilità di vincere contest simili sono sempre pochissime, ma penso che l’importante sia provarci, si inventano cose nuove e ci si diverte.

Voi cosa ne pensate? Fatemi sapere la vostra opinione, oppure se anche voi avete partecipato, fatemi vedere le vostre nail art! 😉

Country Chic – Borsari

Come vi avevo preannunciato in questo post, è arrivato il momento di farvi sapere che cosa penso a riguardo di questo gel doccia:
Gel Doccia Country Chic by Borsari

Premetto che la marca mi è sconosciuta, ed è apparentemente sconosciuta anche a google, il che è un po’ strano. Ma la cosa ancora più strana, è che pure l’INCI è sconosciuto! Sono seria, non c’è scritto. Nell’etichetta sul retro dice solo “prodotto cosmetico per uso esterno, tenere fuori dalla portata dei bambini” e poi c’è il nome dell’azienda che lo distribuisce… e quindi, essendo l’unico nome, in teoria è anche quella che lo produce, giusto? Comunque l’azienda è HUT INTERNATIONAL MONZA (MILANO) – ITALY. Allora… a parte che Monza, dal 2004 non è più in provincia di Milano, ma è il capoluogo della provincia di Monza e della Brianza… Va beh… non poco titubante ho deciso di fare ugualmente da cavia umana.

Svitando il tappo trovo una linguetta metallica che sigilla il prodotto… la prima nota positiva per ora! La confezione contiene 100 ml di gel.
E’ un gel doccia, molto denso e profuma di limone, un odore decisamente intenso… che ricorda quello del detersivo dei piatti, non sto scherzando e non voglio essere offensiva, ma l’odore è proprio quello.

Comunque l’ho usato, ed è andato tutto bene, non mi ha provocato nessuna allergia nonostante la mia pelle delicata, e comunque l’odore di limone mi è piaciuto.

Era abbinato ad un latte per il corpo, questo:
Latte Corpo Country Chic by Borsari

Anche questa confezione contiene 100 ml di prodotto, non riporta l’INCI ed il retro dell’etichetta è identico all’altro.  All’apertura inoltre non trovo nessuna etichetta sigillante… sempre più titubante mi sacrifico comunque per la scienza.

Il profumo è inesistente… odora semplicemente di crema… un po’ tipo i prodotti solari. 😦
Dopo averla messa la mia pelle risulta molto più liscia al tatto… ma non profumata. Inoltre mi provoca prurito, ma come già detto io ho la pelle molto sensibile, nonostante il prurito però non vedo nessun rossore.

Che dire… beh, in ogni caso ringrazio del regalo, apprezzo il gesto, e mi ha fatto molto piacere. Tra l’altro la confezione era molto bella, perchè era un sacchettino di stoffa color panna trasparente che conteneva, oltre a questi due prodotti, anche un asciugamano quadrato beige, piegato in modo da sembrare un muffin, e c’era una ciliegia di plastica sopra, veramente carinissimo! Poi per me che adoro i dolci 😉 Effettivamente la confezione ispirava molta fiducia, peccato per i prodotti!

Spero che questa recensione sia utile per evitare a qualcuno questo genere di acquisti! 😉