Archivio tag | opinione

Swatch & Review Dior Vernis 754 – Pandore

Ciao a tutti! Mentre stavo preparando la seconda parte del post “Campioncini Cosmetici”  (clicca QUI se ti interessa la prima), mi sono ricordata che Francesca Trucco del blog Make Up Occhi Verdi mi aveva fatto una domanda sull’omaggio dello smalto di Dior, e così ho deciso di farne un post a parte.

Questo è il campione in questione:

Sample Dior Vernis 754 Pandore

che mi è stato dato in una profumeria della linea ESSERBELLA, ovvero quelle che si trovano dentro i superstore ESSELUNGA. Vi racconterò un’altra volta quanto io ami l’Esselunga XD purtroppo so che questo franchising non esiste in tutta Italia, ma solo al nord (ci sono un sacco di dicerie sui motivi di questo fatto, e sinceramente non ho voglia di discuterne in questo blog).

Ad ogni modo si può dire che questo campioncino è davvero particolare, perché più che un semplice tester, è una vera e propria mini-size di smalto da 3 ml. Per ora l’ho indossato 2 volte su 10 dita e un’altra volta per una nail art, solo su alcune, e sembra essercene ancora. Per questo motivo mi sono fatta un’idea molto più ampia di quella che ci si fa con un normale campioncino, ed ho deciso che meritava una review vera e propria! 😉

Questa linea di smalti promette

ultra brillantezza, effetto gel spettacolare e massima tenuta.
Scopri la nuova gamma Dior Vernis: nuance eleganti che uniscono colori vibranti a risultati eccezionali. Un nuovo pennello che facilita l’applicazione, per un effetto professionale.

ed è disponibile in 24 nuance (in questo periodo poi ce ne sono altre 4 coi colori natalizi).

Inziamo con gli swatch:

Swatch Dior Vernis 754 Pandore Smalto

Swatch Dior Vernis 754 Pandore Smalto

Vedete la mano sinistra in primo piano perché mi ero rotta un unghia della destra e non era abbastanza in ordine per essere fotograta XD. Questi swatch sono stati fatti entrambi con una sola passata di smalto, e senza il top coat.

L’ultra brillantezza e l’effetto gel sono quindi verificati. Anche il pennello è fantastico, mi sono trovata davvero bene, stendere lo smalto è stato semplicissimo, ed il risultato era perfetto in una sola passata.

Per testarlo per voi, l’ho indossato per 6 giorni, senza il top coat. Vediamo come si presentava dopo 4 giorni (scusate se la luce è diversa, l’ho fatta di sera questa foto):

Swatch Dior Vernis 754 Pandore Smalto 4 giorni dopo - After 4 days

Devo dire che purtroppo, senza il top coat, l’ultra brillantezza era già andata a farsi friggere il giorno dopo XD. Si notano infatti tutte le righe dovute ai vari graffi a cui vanno incontro le nostre unghie, usando semplicemente le mani… e come già detto, si notavano già dopo un giorno. Riguardo alla tenuta direi invece che ci siamo: dopo 4 giorni senza top-coat questo è un risultato più che soddisfacente!

Vediamo ora dopo 6 giorni:

Swatch Dior Vernis 754 Pandore Smalto 6 giorni dopo - After 6 days

Il pollice era proprio inguardabile! Assolutamente aveva finito il suo ciclo di vita XD però in linea generale direi che ha una tenuta più che buona!

Devo dire che questo prodotto mantiene ASSOLUTAMENTE tutte le promesse che ci fa! Anche i tempi di asciugatura sono stati brevi: promosso a pieni voti! 😀

…ma veniamo alle note dolenti: stiamo parlando di Christian Dior, quindi di haute couture… perciò non stupitevi se il suo prezzo è di € 23,95 per 10 ml di prodotto.

Voi avete mai provato questa linea? Cosa pensate di questo prodotto? Fatemelo sapere! ;D

FILM – Transcendence, 2014 di Wally Pfister

L’altra sera sono andata al cinema, ed ho visto questo film:
Locandina Italiana Transcendence 2014 Wally Pfister USA fantascienza

Il film è di genere fantascientifico ed ha un cast non indifferente, eppure il riscontro del pubblico e della critica non è dei più favorevoli… ed io mi chiedo: perché??? A mio avviso è davvero un bel film, con una trama ed una morale interessante ed inaspettata.

Inizialmente sembra il classico film distopico, molto di moda di questi tempi, che ci vuole raccontare come l’umanità abbia sfiorato l’apocallise e sia poi riuscita a salvarsi, sebbene abbia riportato danni non indifferenti (primi 30 secondi del film)… poi inizia il film vero e proprio… ed è sorprendente!

Secondo me chi lo critica non l’ha capito, non ci sono altre spiegazioni!!!

Ha una trama con interessanti spunti riflessivi, classico di quei film che dopo che li hai visti ti fanno pensare… e se non lo fai, non hai capito a cosa hai assistito. Ovvio!

 

ATTENZIONE: PERICOLO SPOILER!!!

(oltre che di questo film anche de “L’esercito delle 12 scimmie”)

Un misto tra Blade Runner ed Io Robot, inizialmente sembra quella classica storia che vuole dimostrare che l’uomo è ovviamente superiore alle macchine da lui stesso create, perché solo l’uomo è dotato di umanità, e se un intelligenza artificiale mostrasse dei segni di empatia, sarebbe un disastro per il pianeta, per svariati motivi, quindi sembra essere abbastanza in contrasto con la morale di film come “l’uomo bicetenario” ed “A.I. – Intelligenza artificiale”.
In questo film poi un gruppo di terroristi anti-tecnologici vuole far capire al nostro pianeta che il progresso porterà solo alla distruzione della nostra razza con effetti devastanti ed apocalisse… Avete presente Jeffrey Goines (Brad Pitt), il capo dell’esercito delle 12 scimmie? Ecco, lui è decisamente più sano di mente di Bree (Kate Mara), la vera cattiva di questo film! (Che poi la parte della stronza la fa proprio bene, ti viene voglia di prenderla a pesci in faccia, sia qui che in American Horror Story XD) La differenza sostanziale è che Jeffrey per tutta la durata del film sembra un povero pazzo che distruggerà davvero il pianeta, mentre lei sembra colei che vuole salvarlo… o almeno probabilmente alla maggior parte della gente sembrerà così… ma io l’ho odiata dall’inizio! A parte che se non avesse ucciso nessuno, non sarebbe successo niente…
In ogni caso come ripeteranno più volte nel film “l’uomo ha paura di ciò che non conosce”… assolutamente vero, ed io aggiungerei che comunque all’uomo non interessa vivere in un posto migliore, l’importante per lui è solo lamentarsi!
Nel momento in cui una mente umana riesce ad espandersi in modo quasi illimitato è normale che le priorità ed i pensieri che aveva un tempo saranno diversi da quelli formulati dopo… è come dire che un adulto si occupa di problemi più seri rispetto ad un bambino, e che i bambini sono la parte migliore dell’umanità perché i loro desideri principali sono i rapporti umani, per questo motivo sono molto più umani di noi.

Se diamo retta alla teoria dell’evoluzione è normale che prima o poi si passerà ad uno stadio successivo, ma ovviamente le menti umane, profondamente ignoranti, distruttive e prive di una vera morale non vogliono questo, perché il cambiamento li spaventa… è sempre stato così (poverò Galileo) e sarà sempre così!
Certo, di fronte a queste tematiche una persona profondamente religiosa potrebbe avere qualcosa da obbiettare e non è un argomento che voglio affrontare, anche perchè bisogna sempre ricordarsi che rimane FANTASCIENZA il genere di questo film, quindi anche se una parte di queste tematiche in qualche maniera prima o poi potrebbe avere degli approci reali, la maggior parte di ciò che viene rappresentato rimane un viaggio dello sceneggiatore, per cui quello che rimane davvero su cui riflettere è solo una cosa: HOMO HOMINI LUPUS.
E’ così, e così sarà sempre.

La cosa che mi ha scovolto è stata leggere delle critiche che dicevano che in realtà Will Caster (Johnny Depp) era diventato un mostro e che quello che questo film descrive ciò che sta già accadendo… cioè ma allora non avete capito un tubo! E’ palese che in questo film lui è il buono, e come succede nella realtà, chi è buono e cerca di fare del bene, viene sempre fatto fuori, con conseguenti disastri enormi per l’umanità ed il pianeta.

Fine Spoiler 

Insomma, a me questo film è piaciuto davvero e ribadisco che chi non l’ha apprezzato probabilmente non l’ha capito. Oppure non è riuscito a seguirlo e non ha bocciato il soggetto ma la sua realizzazione, ed in questo caso potrei capire perché comunque anche a me è capitato di “bocciare” dei film perché anche se la trama era buona non erano sviluppati bene (che poi magari queste persone sono quelle che definiscono questo film noioso, ma esaltano “2001 – odissea nello spazio” come se fosse il capolavoro numero uno al mondo, superavvincente, solo perché è di Kubrick e tutti dicono che è una pietra miliare della storia del cinema. Io non voglio offendere quel film, ma la gente così, proprio non la sopporto! XD) in ogni caso, io ve lo consiglio, a me è piaciuto molto! 😉

Voi l’avete visto? Cosa ne pensate? Fatemi sapere! ;D

FILM – La Bella e la Bestia, 2014 di Christophe Gans

Ieri sera sono andata al cinema, ed ho visto questo film:
Locandina Italiana La Bella e La Bestia 2014 Christophe Gans Francia fiabesco

Il film è ispirato all’omonima fiaba popolare francesce di Jeanne-Marie Leprince de Beaumont, edita nel 1756, ma differisce da essa in diversi punti, creando una nuova versione della fiaba. E questo mi è piaciuto, perché fare un film di una classica fiaba, che sia uguale alla fiaba originale in tutto e per tutto, non è una grande idea. Allo stesso modo è anche sempre un rischio, perché se la storia viene stravolta troppo, il film diventa pessimo. Un’altra cosa a suo favore è che non ha nulla in comune neanche con il film di animazione della Disney, e sono lieta di questa cosa perché vedere la stessa storia in stile film, anziché cartone animato, non sarebbe stato il massimo.

Devo dire che le modifiche della storia originale mi sono piaciute, anche se alcuni punti della trama sono stati trascurati, quindi vedi succedere delle cose e ti chiedi: “ma???” o “perché???”. Essendo una fiaba romantica, ci sia aspetta del romanticismo da questo film… invece no. Eh già. ‘-.-
…e poi il finale troppo moralista non è per nulla adatto al genere di fiaba!!!

Vi spiego meglio nel dettaglio:

ATTENZIONE: PERICOLO SPOILER!!!

Un ricco mercante ha 3 figli e 3 figlie, due delle quali sono vanesie e superficiali, mentre l’ultima è la più bella, la più buona, la più sensibile e la più modesta. La loro madre è morta. (E fin qui tutto come nella storia).Il figlio maggiore, nonché erede, invece ha un sacco di debiti perché frequenta loschi figuri. (e qui la cosa si differenzia molto).
A causa di una tempesta le navi del mercante affondano e lui perde tutti i suoi averi, quindi lasciano la loro villa lussiosa in città per andare a vivere in una campagna. (ok).
Una delle navi del padre viene ritrovata con il carico al suo interno e quindi lui parte (ok) con il figlio maggiore (no) per riacquisire le sue ricchezze (sì).
Le figlie maggiori quindi chiedono in dono al padre vestiti e gioielli, in modo che siano pronte al loro rientro in società, mentre la minore, Belle, gli chiede solo una rosa. (ok).
Arrivati a destinazione capiscono che il contenuto della stiva serve giusto a ripagare i debiti che aveva il padre (ok), così il figlio arrabbiato lo insulta a scappa, il padre lo cerca nelle bettole e scopre così dei brutti ceffi che lo stanno anche loro cercando perché ha dei debiti impagati, e vogliono quindi uccidere il padre, che riesce a scappare, senza però trovare suo figlio. (no).
Nel viaggio di ritorno si perde nella foresta innevata, lui ed il suo cavallo stanno per morire di freddo, quando vengono salvati trovando un castello pieno di cibo, calore, e bauli pieni di gemme e vestiti (più sì che no), quindi dopo essersi riposato il padre parte per tornare a casa, e si rende conto di avere i regali per le 2 figlie maggiori, ma non la rosa per Belle, così la coglie, scatenando l’ira del padrone di casa, che è una bestia mostruosa, ed a causa del suo furto, vuole farlo prigioniero ma prima gli concede di andare a casa a dare un addio ai suoi figli, dicendogli che se non ritornerà al castello, la bestia ucciderà tutti; così lui va a casa, racconta la storia e Belle scappa per salvare suo padre sostituendosi al suo destino (sì).

Il castello è magico e c’è una fontana di acqua miracolosa, sta le sue mura vivono strani esseri che sono un incrocio tra cani e scimmie. Tutti i giorni la bestia regala a Belle nuovi vestiti e gioielli, mentre lei esplora il castello, ogni sera cenano insieme, litigando sempre. La notte Belle sogna il passato della bestia e scopre che era un nobile principe sposato con un bellissima donna, ma anche un famelico cacciatore, che da anni non riesce a cacciare un cervo d’oro (che poi non ha le corna, quindi è per forza una cerva) ed è diventato la sua ossessione. Finalmente riesce ad ucciderlo e si trasforma in sua moglie, che in realtà era una ninfa dei boschi a cui era stata concessa la forma umana dal padre, perchè voleva conoscere l’amore (non so a voi, ma sembra uguale alla Sirenetta!) quindi suo padre, il dio della foresta, lo maledice per avergli ucciso la figlia, tramutandolo in una bestia finché un’altra donna non saprà amarlo, la figlia invece si trasforma in un magnifico roseto, quello dal quale il padre di Belle aveva rubato la rosa. Ora, io dico, quest’uomo era ossessionato dal cervo, e la moglie lo sapeva, lui parlava solo di quello, aveva fatto apposta delle frecce d’oro per ucciderlo, e stava a caccia giorni interi…. perchè lei non ha deciso di dire a lui la verità??? BAH! Comunque…
Un giorno Belle chiede alla bestia di lasciarla andare a casa perché ne ha nostalgia, lui non vuole, ma lei gli offre un ballo in cambio. I due ballano e lui le chiede se un giorno potrà mai amarla, ma lei si arrabbia, lo insulta e scappa via. Lui senza vestiti ma nella sua forma reale di bestia (dal pelo bianco), la insegue sul lago ghiacciato, la intrappola, e la bacia… ma il ghiaccio si rompe e lei cade, così lui la salva e la porta a casa per curarla. Quando lei si sveglia lui le concede di tornare a casa, dicendole che se lei non sarebbe tornata, lui sarebbe morto di crepacuore.
Quando arriva a casa, il fratello maggiore nota i suoi vestiti sfarzosi ed i suo gioielli, ed assieme ai manigoldi a cui deve dei soldi, ad insaputa di Belle, assalta il castello della bestia, che si difende animando dei golem di pietra. COSA??? PERCHE’??? Da dove vengono??? Contestualizzatemeli!!!
Quando Belle se ne rende conto, corre dalla bestia e lo implora di salvare i suoi fratelli, ed i capo della combricola dei farabutti. Lui le da retta ed il malvivente lo pugnala, Belle ed i suoi fratelli portano la bestia nella vasca d’acqua magica per salvarlo, la bestia in fin di vita chiede a Belle se un giorno avrebbe mai potuto amarlo, lei gli risponde che lo ama già, e l’incantesimo si spezza. Lui diventa un uomo, gli animali strani dei beagle (che erano i cani da caccia del principe prima che venisse trasformato) ed il farabutto una pianta (???). Loro si sposano e fanno 2 figli… e vissero per sempre (perché a quanto pare anche dopo due figli non sono invecchiati nè loro, nè il padre di Belle) in una campagna a coltivare fiori, vestiti come dei contadini, assieme al padre di Belle. Del castello e del suo meraviglioso giardino non si sa più niente, mentre le sorelle hanno avuto matrimoni facoltosi ed ora vivono in città, ed i fratelli vivono anch’essi in città, gestendo una tipografia. COSA??? Ma che fine di fiaba romantica stupida è mai questa??? E’ una fiaba di principesse e finisce che fanno i contadini??? MAH… Non mi sembra tanto sensata come cosa, ok, sicuramente l’amore vale di più dell’aspetto esteriore e della ricchezza, ma è pur sempre una fiaba e la fine è stupida. E poi come hanno fatto ad innamorarsi? Perché lui l’ha baciata con la forza? E poi lei a scoperto la vera storia di lui e gli ha fatto pena??? Umh… bel messaggio che passa!
Mi piace il background della rosa, davvero, è una bella aggiunta! Ma… perchè non spiegare anche le origini dei golem di pietra già che c’erano, è chiedere troppo? Davvero, quei golem non hanno senso! …e poi il fratello maggiore! Secondo me è lui il cattivo della storia, non il furfante farabutto… che poi diventa una pianta??? Ma che punizione è??? Avrei capito se fosse diventato una statua, ma una pianta??? Boh.
E poi il castello??? Non potevano coltivare fiori nel bellissimo, immenso giardino di quell’enorme castello? No. Vivono nella catapecchia in campagna. Insomma, dove andremo a finire se pure le principesse soffrono la crisi??? L’unica cosa bella del finale, è il bacio romanticissimo e passionale che si scambiano, davvero un bellissimo bacio…
Ma i vestiti che indossava prima…
Vestiti Belle film 2014 La Bella e La Bestia

Insomma, se uno si va a guardare una fiaba al cinema, è perché vuole riviverla… fateci sognare e ridateci i vestiti!!!
In ogni caso non è male come film fiabesco, poteva essere migliorato, ma non è una delusione… insomma, 10000 volte meglio di Biancaneve ed il Cacciatore, anche se in effetti non ci vuole tanto, comunque un film buono, non ottimo, ma piacevole da guardare… ci sarebbero volute delle scene d’amore in più, si potevano togliere i cani scimmia che tanto i minion sono più carini, serviva almeno una micro spiegazione per i golem, ed avrebbero dovuto coltivare fiori nel giardino del castello!

Ah e poi, l’inizio, in cui una madre racconta la fiaba ai bambini… stranamente il viso della madre non si vede mai… motivo per cui è palese al 100% che la madre sia Belle! Avrebbe avuto più senso una Belle nonna, che non colleghi subito anche se vedi il viso perché è anziana, che racconta la fiaba ai nipoti, un po’ tipo Edward Mani di Forbice… oppure si saltavano direttamente quell’introduzione e facevano prima! XD

Voi l’avete visto? Cosa ne pensate? Fatemi sapere! ;D

Rimmel Scandaleyes Eye Shadow Paint – 005 Golden Bronze

Oggi volevo mostrarvi questo ombretto:
Ombretto Liquido Rimmel Scandaleyes - 005 Golden Bronze
E’ un ombretto liquido a lunga tenuta, la confezione è simile a quella di un lucidalabbra e contiene 7 ml di prodotto.

Personalmente mi piace molto!
Non so voi, ma quando uso gli ombretti cremosi, troppo spesso tutto il colore finisce nelle pieghette delle palpebre, con questo prodotto invece non succede, il colore è molto uniforme e la tenuta strepitosa!

Un’altro problema che spesso rilevo con questa tipologia di ombretti è l’applicazione: se uso il classico pennello per ombretti rimane tutto sulle setole, si formano delle righette e l’applicazione è un incubo! (So che si dovrebbe usare un pennello con fibre sintetiche ma io non lo possiedo). Se uso gli applicatori di spugna va leggermente meglio, ma poi diventano inutilizzabili per altre cose (anche se odio quegli applicatori XD), e se uso le dita me le impiastro come una bambina! Sarebbe la tecnica più corretta per stendere gli ombretti cremosi ma per me è molto fastidiosa XD

Come potete vedere dalla foto però, questo ombretto ha l’applicatore incorporato ed è davvero preciso e comodissimo!!! Inoltre proprio per questo, è pratico da portare in giro.

Mi piacciono gli ombretti cremosi perché i colori sono molto più accesi e sgargianti, e questo non è certo da meno! Questa tonalità si chiama golden bronze ed il nome rende perfettamente l’idea XD Comunque a mio avviso è più oro che bronzo, questo è lo swatch:
Swatch Ombretto Liquido Rimmel Scandaleyes - 005 Golden Bronze
Inoltre con questo applicatore metterlo è davvero rapido, perfetto per un trucco last minute ;D

In genere si stendono monocolore ma se io ho più tempo li sfumo con degli ombretti compatti, ed in questo caso la cosa è davvero veloce, quindi riesco a fare un trucco leggermente elaborato in pochissimo tempo 😉
Innanzitutto uso massimo 2 colori, anche perchè lo scopo è essere rapidi XD da sfumare con questa tonalità dorata uso il nero, oppure il marrone, quindi applico l’ombretto in crema su tutta la palpebra, e poi nella parte esterna dell’occhio applico l’ombretto compatto e lo sfumo con il pennello per occhi con cui ho applicato l’ombretto (sempre per la teoria che è una cosa da fare velocemente). Il risultato? La polvere dell’ombretto si fissa meglio perché quello in crema fa da primer ed in pocchissimi gesti sono pronta ;D (ovviamente completo il tutto con il mascara, ma anche quella è una cosa rapida 😉 )

Insomma, mi sono sempre piaciuti gli ombretti cremosi, però non sono mai riuscita ad usarli in maniera comoda, veloce e soprattutto decente… finché non ho provato questo!!! Sono veramente soddisfatta del mio acquisto, anche se una nota dolente c’è, ed è il prezzo: € 10,90 però credo che si riesca a trovare anche a meno.

Esistono altre 4 tonalità oltre a questa:

  • 002 – Slate Grey (grigio ardesia)
  • 006 – Rich Russet (ruggine scuro)
  • 011 – Mercury Silver (argento chiaro)
  • 014 – Manganese Purple (viola manganese)

Devo dire che la 011 mi ispira molto, ci farò un pensierino!

Ovviamente è un prodotto che vi consiglio, se lo acquisterete però mi raccomando, scegliete bene il colore pensando a come lo usereste e con cosa lo abbinereste: se pensate di stenderlo monocolore vi consiglio un colore scuro, ma se prendete un colore scuro e volete sfumarlo con un ombretto compatto, ovviamente dovrà essere un ombretto ancora più scuro, perché come già detto hanno colori veramente intensi e coprono moltissimo anche in una sola passata con poco prodotto, quindi se non fate il giusto abbinamento rischiate che non si noti! 😉

Voi lo avete mai provato? Fatemi sapere la vostra opinione ;D

Siliconi nei cosmetici… sono pericolosi?

Ho deciso di scrivere questo post perché io sono molto contraria alla disinformazione. Sopratutto mi spiace quando la gente si crea mille paranoie per nessun motivo… soprattutto perché io sono una di quelle! Appena sento che qualcosa è pericoloso o potrebbe fare male, vado in paranoia!!! L’unico modo per combatterla è informarsi, informarsi ed informarsi… sentire opinioni favorevoli e contrarie ed informarsi sulle caretteristiche tecnico-scientifiche che sono senza ombra di dubbio quelle oggettive, anche se sono spesso difficili da comprendere. Ho già fatto questo lavoro in merito alle Sostanze Nocive Contenute negli Smalti, scoprendo che così come molte voci sulla pericolosità di alcune sostanze erano ben fondate, mentre altre erano solo un allarmismo eccessivo.

Adesso è venuto il momento di parlare dei siliconi, che sono presenti in moltissime creme, prodotti per capelli, o trucchi.
Il primo punto che ci tengo a chiarire è l’aspetto tecnico-scientifico. A riprova del fatto che ci sia tantissima disinformazione in giro, quando si parla di siliconi nei cosmetici, in realtà siamo parlando di SILOSSANI:
Silossani

una classe di composti chimici nella cui struttura si ripete il gruppo funzionale R2SiO, dove R è un idrogeno o un gruppo alchilico o arilico. Il nome “silossano” deriva dalla combinazione di silicio, ossigeno e alcano. Vengono considerati parte della classe dei composti organosilicei. I silossani presentano una catena principale, lineare o ramificata, in cui si alternano atomi di silicio e di ossigeno -Si-O-Si-O- con le catene laterali R legate agli atomi di silicio.

Comunemente vengono chiamati “siliconi” ed io ora e sempre mi riferirò a loro con questo termine, oppure nessuno saprà di cosa starò parlando. La differenza sostanziale, ed il motivo per cui ci tengo a fare questa precisazione e differenziazione è che sapendo il loro vero nome è più facile riconoscerli nell’INCI. Prendiamo ad esempio il “cyclopentasiloxane” sapendo che stiamo cercando un silossano, ovviamente ci salta subito all’occhio che qualcosa-siloxane, è uno di loro. Invece prendiamo il “silica”, se stiamo cercando un silicone, pensiamo assolutamente che questo sia uno di loro, invece non centra nulla ed è un ingrediente bio col doppio verde.

Ma torniamo a noi…

C’è gente che odia profodamente i siliconi e si batte perché crede che siano peggio del demonio… per quello che mi riguarda, sicuramente non sono un prodotto biodegradabile, quindi fanno male all’ambiente, e su questo non posso dire niente (se non che ci sono mille cose al mondo che fanno male all’ambiente, prima di tutto la mancata raccolta differenziata, che per motivi ignoti, neppure in tutte le parti dell’Italia viene eseguita, quindi credo che prima di battersi per cose di questo genere, sarebbe meglio pensare a questioni più importanti), ma la cosa che più mi interessa sapere è: “quando uso un prodotto, contiene negli elementi tossici per il mio organismo che possono farmi male?” la risposta per quello che riguarda i siliconi, per me è NO, non fanno male alla pelle. Fanno bene? NO, non fanno bene alla pelle. I siliconi ci sono indifferenti, creano un’apparenza di benessere, che in realtà non è così, ma non per questo ci fanno male. Un esempio concreto è il fondotinta! Il fondotinta elimina le discromie e le imperfezioni della nostra pelle? No. Il fondotinta le copre e ci fa apparire e sentire più belle? Sì. Quindi il fondotinta fa bene alla pelle? No. Fa male alla pelle? Sempre no. Tanti dicono che fa male perché occlude i pori della pelle, non facendola respirare a dovere, lo stesso discorso vale per i siliconi, perché sulla nostra pelle creano una pellicola protettiva, che nello stesso modo in cui non permette alle impurità di entrare, non lo permette neppure all’ossigeno. Ora… il fondotinta è impossible da togliere e rimuovere per permettere alla nostra pelle di respirare? No, basta usare uno struccante. Stessa cosa per i cosmetici che contengono siliconi, basta lavarsi per toglierli.
Io conosco gente che usa il fondotinta con l’unico scopo di proteggere la sua pelle dallo smog, perché crea una pellicola sulla pelle che non permette allo smog di attraversarla, quindi il fatto che i siliconi creino una pellicola (su pelle, o capelli) non è per forza una cosa negativa, ma una cosa, che come tutto, ha i suoi pro, ed i suoi contro.

Io stessa uso da anni una crema mani che contiene siliconi (da molto prima di scoprire l’esistenza dei siliconi, per la precisione questa) ed ho delle mani morbidissime e liscissime senza nessuna controindicazione. Io uso la crema mani ogni volta che mi lavo le mani, e faccio questo da anni… (almeno 12)… e le miei mani non ne risentono in alcun modo, anzi!

Chi è contro i siliconi dice che all’inizio creano un finto miglioramento delle zone trattate, che però alla lunga essendo finto, non solo non funziona a dovere, ma per di più crea secchezza della pelle, punti neri, semi di miglio, o se stiamo parlando di un prodotto che contiene siliconi per capelli, secchezza e fragilità del capello.

Riguardo alla pelle, se questo fosse vero, avrei delle mani mostruose! La verità invece è che le mani mostruose le avevo prima di mettere tutti giorni, più volte al giorno, la crema per le mani. Il freddo, ed i lavaggi frequenti (ogni volta che tocco il mio cane, vado sempre e subito a lavarmi le mani… ed il cane lo tocco molto spesso… come si fa a non accarezzarlo???) creavano sulle mie mani quasi delle squame di pelle, da quando era rovinata e ruvida. All’epoca ho risolto il problema usando la crema mani, proprio questa (anche se una volta la confezione era così…non so se prima ci fossero o meno i siliconi, comunque è cambiata da moltissimi anni la confezione)… ora io so come erano prima le mie mani, e come sono adesso, quindi credo che sicuramente i siliconi nei prodotti cosmetici non facciano male. Non ho mai cambiato la crema mani proprio perché questa qui ha sempre funzionato benissimo, quindi non ne ho visto il motivo, ma prima di trovare questa, ne avevo cambiate diverse.

Riguardo invece ai capelli, ho solo una cosa da dire, negli ultimi anni, ho avuto davvero serissimi problemi ai miei capelli, ed al cuoio capelluto, ed ho girato diversi dermatologi, finché non ho trovato quello che è stato in grado di curarmi. Gli ho chieso quali shampoo fosse meglio usare, e sapete cosa mi ha risposto? “Uno vale l’altro”. Sono rimasta sbigottita ed incredula! Gli ho chiesto di quelli naturali, o di quelli specifici per il mio problema, o di quelli costosissimi da farmacia… e lui mi ha risposto che non cambia nulla, gli shampi sono tutti uguali. Se abbiamo dei problemi ai capelli, gravi, sono cose che vanno curate da un medico, ed uno shampo rispetto ad un altro non cambia davvero nulla. In ogni caso non mi sento di parlare riguardo ai capelli, se non dicendo che diversi prodotti consigliati dai parrucchieri (semplicemente per un fattore estetico del capello) contengono molti siliconi. Nel periodo in cui li ho usati questo non ha creato nessun tipo di problema ai miei capelli, adesso ne ho molti invece, anche se stanno guarendo, e non mi sento di dire “è colpa dei siliconi” oppure “i siliconi non centrano nulla”. Quello che ora so, è che io cerco di mettere il meno possibile di qualsiasi prodotto sui miei capelli, ed evito trattamenti stressanti, ed allo stesso tempo so per certo che la causa dei problemi che ho avuto non è per nulla inerente con i prodotti che ho usato.

Riguardo ai siliconi presenti nei trucchi in realtà non mi fanno nè caldo nè freddo. Da un lato penso che ad esempio, un ombretto con siliconi, creando una pellicola sulla mia palpebra, impedisca al pigmento di penetrare in profondità nella mia pelle, e penso che la cosa più imporante del mondo sia STRUCCARSI BENE SEMPRE. La stessa cosa vale per tutti i tipi di trucchi. A parte comunque io credo che truccarsi faccia male alla pelle, perchè anche se i trucchi non contengono siliconi, non credo proprio che la pelle, coperta da uno strato di qualsiasi cosa, riesca a respirare bene… ma per questo motivo allora dovremmo tutte rinunciare a truccarci? Mi sembra assurdo.

In conclusione, la mia opinione è che nel mondo ci sono davvero tantissime cose tossiche, che fanno male DAVVERO, sia alla salute che all’ambiente, (la prima su tutte sono le sigarette, che comunque sono composte principalmente da una sostanza naturale, che è in tabacco). Una persona che fuma, e che poi si legge l’INCI dei prodotti ed odia i siliconi, penso che sia un’ossimoro gigantesco… non ha proprio senso. Allo stesso modo una persona vegetariana/vegana che usa i prodotti che contengono siliconi è un’altro ossimoro enorme… bisogna avere coerenza nella vita.

Per le persone che non fumano, e che non sono vegetariane, (come la sottoscritta), io la penso in questo modo:

E’ sempre bene fare molta attenzione ai prodotti che compriamo da metterci addosso, così come prestiamo attenzione agli ingredienti dei prodotti che compriamo da mangiare (se non prestiamo attenzione a ciò che mangiamo, è stupido prestare attenzione ai cosmetici che usiamo, perchè sicuramente se una sostanza fa male, è peggio ingerirla, che “indossarla”), ma tutto l’allarmismo che si crea in giro, va sempre preso con le pinze, così come ogni notizia che ci viene riferita. Penso che la cosa più importante in assoluto sia sempre l’informazione, per cui se abbiamo un dubbio è sempre meglio informarsi prima, sia dal punto di vista dei pro, che da quello dei contro. E’ molto sbagliato decidere che una cosa è giusta o sbagliata solo perché una persona di cui ci fidiamo ci dice che è così, soprattutto se quella persona non ci motiva neanche la sua scelta, in particolar modo bisogna sempre stare attenti a quello che dice la gente famosa. Ad esempio, se io sono una fan di Tom Cruise, e lui mi dice “Scientology è l’unica verità, tutte le altre religioni sono farlocche”, io non abbandonerò sicuramente il  mio Dio, solo perché un grande attore, di cui sono fan mi ha detto di farlo. Per cui, pensate sempre con la vostra testa, ma non smettete MAI di informarvi, perché la disinformazione è uno dei mali peggiori del nostro mondo.
Riguardo ai siliconi: se posso evitarli, è meglio, ma se qualcuno mi regala un prodotto che li contiene, se scopro che un prodotto con cui mi sono sempre trovata benissimo li contiene, o semplicemente se il prodotto che li contiene costa 1 quarto di quello che non li contiene… beh, io continuerò ad usarli. Non credo che facciano male, magari non fanno propriamente bene, ma fare male è un’altra cosa. Tra l’altro, cosa non da poco: tantissimi prodotti li contengono, e stare lì a guardare tutto può diventare una cosa VERAMENTE STRESSANTE, ed alla fine si ripercuote in maniera negativa sulla nostra vita, perché stare a stressarsi per le cose di cui non ce n’è bisogno, sicuramente è una cosa che fa male! 😉