Archivio tag | Set

Review Kiko Travel Brush Set

Oggi vi recensisco uno dei prodotti che ho ricevuto per il mio compleanno. Sto parlando del set di pennelli da viaggio di Kiko:

Kiko Travel Brush Set

Questo set è composto da 5 pennelli, 4 dei quali hanno 2 estremità, per un totale di 7 pennelli e 2 applicatori il tutto in 15,5 cm x 7,5 cm x 2,5. Insomma dimensioni davvero irrisorie! Perfetto sia per i viaggi che per chi non ha molto spazio e deve ottimizzare tutto 😉

Ma adesso vediamoli più nel dettaglio:

Kiko Face 500

Pennello viso da viaggio in pelo sintetico, ideale per sfumare terra e blush, perfetto per le tecniche di contouring, consente di applicare in modo professionale terra e blush.

E’ l’unico pennello del set a non essere doppio e ad avere la plastica protettiva per le setole. E’ abbastanza duro, in modo da essere preciso nel contouring, ma le setole sono “morbide” e piacevoli al tatto.
E’ quindi il pennello per le polveri viso, ma particolarmente adatto al contouring, avendo le setole così rigide. Non è quindi molto versatile, ma per essere un pennello da viaggio va più che bene, per le emergenze. Se partite per un lungo viaggio però vi consiglio comunque di portarvi i vostri pennelli viso abituali, perché io per utilizzi diversi da quello del contouring non è che mi sia trovata benissimo… è un po’ troppo rigido per i miei gusti.

Kiko Face 501

Pennello viso da viaggio a due punte, studiato per l’applicazione di correttori e prodotti in crema. Il lato con pennello in pelo sintetico è ideale per prelevare e sfumare texture cremose in modo omogeneo e preciso, anche nei punti più difficili. L’estremità con applicatore in spugna permette di applicare il correttore con accuratezza, modulandone la coprenza a seconda dell’utilizzo.

Le setole del pennello sono dure, ma anche loro sono piacevoli al tatto. L’applicatore in spugna è molto compatto e duro, ma anche in questo caso risulta piacevole al tatto. Il face 501 quindi è un “pennello per correttore”, le setole sono infatti adatte ad un’applicazione precisa e dettagliata, mentre lo spugnino è indicato per applicare il correttore su aree più ampie. Devo ammettere di non amare particolarmente gli applicatori in spugna, ma rispetto agli altri che ho provato il materiale lo trovo migliore. Ad ogni modo in alternativa al correttore può essere utilizzato per gli ombretti cremosi, e lo stesso vale per il lato con le setole, essendo sintetiche. Quindi è abbastanza versatile, per cui molto adatto ad un set come questo. Io personalmente lo amo! Applico il correttore con la parte a pennello e lo sfumo con l’altra… si sfuma davvero bene, soprattutto nel contorno occhi! Mi piace parecchio questo pennello! ;D

Kiko Eyes e Lips 502

Pennello occhi e labbra da viaggio. Due punte in pelo sintetico, ideali per delineare contorni e ridefinire tratti, da un lato il pennello occhi con taglio obliquo permette di applicare eyeliner in crema e di sfumare ombretti e matite lungo il contorno dell’occhio. Dall’altro il pennello labbra aiuta a sfumare accuratamente i tratti di matita e a stendere in modo uniforme gloss e rossetti.

Il pennello da eyeliner è classico molto adatto e professionale. Il pennello labbra è molto rigido in modo da mantenere alto il livello di precisione, in alternativa può anche essere usato per gli occhi. Un pennello davvero comodo, pratico e versatile! Mi piace!

Kiko Eyes 503

Pennello occhi da viaggio. Due punte in pelo sintetico, perfette per applicare e sfumare ombretti in polvere libera, compatta o in crema, studiato per applicare diverse tipologie di ombretto e creare impeccabili sfumature.

Pennello occhi per sfumature. Il lato obliquo è adatto per gli smokey eye, per creare sfumature “a mezzaluna” lungo la palpebra mobile, l’altro invece sfuma qualsiasi cosa. Assolutamente indispensabile! Per quello che mi riguarda però è molto rigido, adatto a sfumature più precise. Devo dire che non mi trovo benissimo, io sono abituata a pennelli da sfumatura più morbidi, in modo da sfumare più velocemente ed in meno tempo… con questo ci vuole più tempo, ed essendo così rigido a volte lo passo per troppo tempo e mi fa anche un po’ male.

 

Kiko Eyes 504

Pennello occhi da viaggio a due punte, ideali per applicare e sfumare ombretti in polvere libera, compatta o in crema. Il pennello in pelo sintetico è studiato per l’applicazione di tutte le tipologie di ombretti. L’applicatore con spugnino è adatto per prelevare e applicare l’ombretto in modo controllato, senza rinunciare alla praticità. Utilissimo per creare dei trucchi veloci e intensi o per sfumare tratti di matite. Molto versatile, è concepito per un’applicazione pratica e veloce di diverse texture di ombretti.

Questo è il pennello per l’applicazione degli ombretti. Il pennello vero e proprio va bene, è abbastanza rigido per applicazioni più precise, ma non troppo… va bene, ma dipende dagli utilizzi che ne vogliamo fare. L’applicatore in spugna… insomma… vi ho già detto di non essere una fan degli applicatori in spugna, ma come sopra, questo è fatto un po’ meglio del solito.

 

In conclusione cosa penso di questo prodotto? Davvero pratico e veramente adatto ai viaggi, non si fa mancare niente, soprattutto la qualità dei pennelli è abbastanza buona, e le loro ridotte dimensioni permettono di riuscire a truccarsi senza fatica anche in uno specchietto portatile, oltre che essere comode per il trasporto! 😉 L’idea di base sulla versatilità è molto buona, anche se non proprio con tutti i pennelli è molto riuscita. In generale è approvato, boccio un pennello su 5, ma sempre uno su 5 lo adoro tantissimo!!! ;D

Voi lo avete? Lo vorreste comprare? Cosa ne pensate? Datemi i vostri pareri! ;D

Annunci

Colore del Mese: Freesia

Eccoci ad un nuovo post della serie “Colore del Mese“.
Oggi andremo a scoprire il color Freesia, un giallo caldo e avvolgente, vitale e carico di positività! E’ un giallo acceso e intenso come il colore dei fiori gialli di fresia:
Fresia Gialla - Yellow Freesia Flower

Questo fiore, originario del Sud Africa, nel linguaggio dei fiori significa “amicizia duratura“.

Per una volta non c’è bisogno di ulteriori informazioni! Questo colore, è semplicemente giallo!!! ;D Certo esistono diverse tonalità di giallo, lo sappiamo, ma rispetto a quelle degli altri colori a mio avviso la sua gamma è un po’ più ristretta. Ad ogni modo questo è il mio colore preferito! Molti pensano che sia il rosa… invece no! E’ il giallo, il “giallo vero” che da ora in poi, so chiamarsi giallo fresia! ;D

Questa può essere la sua rappresentazione in esadecimale ffd336:
Freesia Color

Come sempre, un colore cambia in base al tessuto su cui viene usato, per questo motivo, come di consueto, vi lascio alle immagini, che sono molto più esaustive quando si tratta di colori:

Freesia Yellow Color Giallo Fresia Colore
Freesia Yellow Color Giallo Fresia Colore
Freesia Yellow Color Giallo Fresia Colore
Freesia Yellow Color Giallo Fresia Colore
Freesia Yellow Color Giallo Fresia Colore

Vi ricordo, che per sapere quali smalti di questo colore ci offre il mercato, sarà sufficiente consultare il post di UnghieSmaltate99 che vi linkerò alla fine di questo articolo: lei infatti ha raccolto per voi gli smalti di diversi brand, color Freesia.

Anche questa volta la mia nail art vuole che il colore sia messo in primo piano, ecco a voi quindi la Glitter Sunny Freesia:
Nail Art Glitter Sunny Freesia
Questo è il materiale utilizzato:
Occorrente Glitter Sunny Freesia Nail Art

  • Base Coat deBBY nail THERAPY
  • Smalto Kiko 279 – Giallo
  • Smalto Kiko 269 – Giallo Glitter
  • Smalto Essence Stampy Polish 02 – Stamp Me! Black
  • Essence Nail Art Stampy Set
  • Top Coat deBBY extraSHINE
  • Penna correggi smalto – Kiko
  • Gocce asciuga smalto – Pupa
  • Fast Remover – Essence

e questo il procedimento:

  1. Ho passato la base deBBY su tutte le unghie ed ho aspettato che si asciugasse.
  2. Ho steso 2 passate dello smalto Kiko giallo freesia su tutte le unghie, ed ho aspettato che si asciugasse.
  3. Su tutte le unghie, tranne l’anulare, ho steso una passata dello smalto Kiko giallo glitter, ed ho aspettato che si asciugasse.
  4. Ho realizzato il decoro sull’anulare usando lo smalto nero di Essence, e lo Stampy Set di Essence; ho scelto come disegno da “stampare”, quello evidenziato nella foto, che si trova sul plate che era incluso nel mio stampy set. Gli stampy set di Essence però hanno diversi plate al loro interno, quando lo comprate potete sceglierlo, c’è la foto del plate incluso di lato. Gli altri plate, li vendono sfusi e potete scegliere quelli che più vi piacciono 😉
  5. Con questi prodotti, e la tecnica dello stamping, ho riprodotto tre volte il disegno da me desiderato: in alto l’ho fatto per intero, in mezzo a metà, ed in basso solo un quarto. Per pulire il tampone mi sono servita della spugnetta del fast remover, anziché del dischetto di cotone. Per pulire il plate ho usato una penna correggi smalto dalla punta rovinata.
  6. Infine, dopo essere stata sicura che tutto fosse ben asciutto, ho passato il Top Coat di deBBY tu tutte le unghie.
  7. La penna correggi smalto, con una punta non rovinata, va usata solo se necessario, quando per errore si creano piccole sbavature di smalto, io preferisco passarla quando lo smalto è quasi asciutto perchè anche se è un pochino meno semplice rimuoverlo, la punta della penna si sporca decisamente meno ;)
  8. Stessa cosa per le gocce asciuga smalto, vanno usate tra una passata e l’altra di smalto, e/o alla fine della nail art, se si desidera velocizzare i tempi di attesa. Avendo fatto 3 passate su ogni dito, oltre la base ed il top coat, questa volta erano davvero necessarie 😉

Rimozione: per l’anulare non ci sono problemi di alcun tipo, è sufficiente il semplice solvente, per le altre dita, avendo a che fare coi glitter, consiglio il metodo della carta stagnola; anche se essendo uno smalto colorato con i glitter al suo interno, anziché glitter puri, non sono così tosti da togliere come può sembrare 😉

Infine vi lascio con la nail art che ha realizzato Bea, la mia collaboratrice (per leggere il tutorial, cliccate sulla foto):
Colore Del Mese Agosto 2014 Freesia

Per questo mese è tutto! Voi cosa ne pensate di questo colore, e di questa nail art?

Review My Nail Design – Uscita 5

Ehm ehm… mi scuso per l’enorme ritardo di questo post, dato che il fascicolo che andrò a recensirvi oggi era in edicola dal 22 aprile al 5 maggio… ma ho deciso di scriverlo comunque perché so che si possono comprare gli arretrati!

Vi avevo già parlato di quest’opera in questo post, e vi avevo detto che probabilmente non avrei comprato altri numeri… però mia zia, del tutto ignara di ogni cosa, sapendo che mi piacciono gli smalti, l’ha visto in edicola ed ha voluto regalarmelo… ❤ Grazie Zia Mimma!!! ;D

Questo è il numero in questione:

My Nail Design uscita 5

Questo numero contiene 2 smalti marca Sabrina Azzi (che non contengono Toluene, Canfora, DBP e Formaldeide), in boccette da 5ml l’uno, degli stickers per nail art ed un kit per lo stamping.
Il fascicolo è molto più interessante del primo a mio avviso: ci sono 3 diversi tipi di nail art, spiega diverse tecniche per ottere colori di smalti personalizzati, tra cui la Franken Polish, spiega come usare li olii essenziali per la manicure e quali scegliere e perché, e da consigli per la pedicure.

Ma parliamo nel dettaglio dei prodotti contenuti in questa uscita:

My Nail Design quinta uscita smalti

  • Base effetto mat: mi piace moltissimo! Opacizza veramente! Le basi mat inoltre serveno a far durare di più lo smalto, e a mio avviso questa fa veramente il suo lavoro! E non è tutto! Anche se sulla boccetta non è indicato (nella rivista però sì) è ideale anche come top coat effetto mat. Mi piace davvero molto come opacizza gli smalti colorati, molto consigliata! ;D
  • Smalto Urban Blue: anche questo mi piace parecchio, il colore è bellissimo, coprente in una passate e si stende senza difficoltà! 😉
  • Stickers Argentati: Non ho ancora avuto modo di provarli ma a prima vista sembrano proprio ciò che devono essere. Alcuni sono davvero molto lunghi quindi se non avete le unghie adeguate consiglio di tagliarli con molta precisione con delle forbicine affilate, in modo da insinuarsi tra i contorni del tribale e accorciare lo sticker senza rovinare il disegno, ma creandone due 😉

My Nail Design - Kit Stamping uscita 5

  • Timbro: E’ un normale timbro per stamping, funziona. Io sono stata sfortunata, perché anche se da questa foto non si vede, aveva un bozzo di silicone sul bordo, l’ho dovuto grattare via col taglierino… certo evito di usare la parte grattata per far rimanere su lo smalto, anche perché penso che non si trasferirebbe molto bene, ma per fortuna è solo sul una piccola parte del bordo. Devo dire che a me ogni volta capita il fascicolo con qualcosa di difettoso! XD
  • Scraper: E’ un normale raschietto, con la parte per raschiare in metallo, e funziona molto bene. Non graffia eccessivamente il plate 😉
  • Plate A01: E’ una piastra per stamping, non è di quelle della migliore qualità, però funziona. Ne ho provate decisamente di peggiori. La sua qualità è all’incirca come quelle Essence. I suoi disegni sono per la maggior parte floreali e molto carini 😉

Un giorno vi farò un post sullo stamping, come quello che vi ho fatto sul fimo, sempre se vi interessa! 😉

In conclusione devo dire che questo numero non mi ha per niente deluso, e anche se € 5,99 non sono così pochi, in questo caso, considerando la quantità e la qualità della roba che contiene ci possono stare ;D Sarà anche perché è stato un regalo, però io sono molto contenta di questa uscita ;D

Voi cosa ne pensate? Qualcuna di voi l’ha acquistata, oppure ha intenzione di ordinarla? Fatemi sapere la vostra opinione! ;D

Nail Art – Pink Crazy Circle

Ed ecco finalmente la prima Nail Art che desidero mostrarvi! Questa l’ho realizzata il 22 giugno 2013.

Pink Crazy Circle

In quel periodo mi è stato regalato il set Pupa Crazy Crystals 003 Fluo Pink, che già applicato nel modo consigliato trovo che sia davvero molto bello. Ecco lo swatch ufficiale Pupa:
Crazy Crystals 003 Fluo Pink
In generale tutti i set Crazy Crystal mi piacciono parecchio, in particolar modo ADORO la vaschettina che c’è all’interno per non sprecare il prodotto, è davvero geniale! Inoltre i colori sono alla moda (perché sono edizioni limitate) e non si trovano nella gamma normale di Pupa. Durano tranquillamente 4 giorni, anche se già dal secondo iniziano purtroppo a perdere dei cristalli e si spengono un po’, anche perché purtroppo è impossibile usare il top coat sopra di essi, altrimenti l’effetto finale si rovina totalmente 😦
La rimozione è un po’ complessa rispetto agli smalti normali, ma basta che il cotone sia ben imbevuto di solvente e non c’è nessun problema ;D
In ogni caso per realizzare questa nail art sono stata ispirata oltre che da questo set, da una nail art di Mikeligna… ma sinceramente non mi ricordo più quale!

Per realizzare questa Nail Art ho utilizzato i seguenti prodotti:

Occorrente Pink Crazy Circle

  • Base Coat Kiko 102 – 3 in 1 White
  • Crazy Crystal Nail Art Kit 003 – Fluo Pink di Pupa
  • Smalto Kiko Mirror 621 – viola
  • Top Coat Kiko 103 – Gel Look
  • Pennello per Nail Art dalla punta corta e sottile

E’ una nail art adatta ad unghie di qualsiasi lunghezza, è abbastanza semplice da realizzare, basta avere un po’ di manualità con i pennelli da Nail Art 😉

Procedimento:

  1. Ho steso la base di Kiko n. 102 ed ho aspettato che si asciugasse
  2. Ho steso lo smalto Rosa Fluo di Pupa su tutte le unghie, ed ho aspettato che si asciugasse.
  3. Su indice, medio e mignolo ho applicato i microcristalli rosa fluo, seguendo le istruzioni, che potete trovare in questo video di Pupa
  4. Su pollice ed anulare ho realizzato il decoro utilizzando un pennello dalla punta corta e sottile, e lo smalto Mirror di Kiko n. 621
  5. Più precisamente ho preso una goccia di smalto e l’ho messo in una vaschetta (la mia vaschetta in realtà è un vecchio tappo della Nutella, quella da 200g, ovvero il “formato bicchiere”)
  6. Ho intinto il pennello nello smalto, stando attenta a prelevare la giusta quantità ed ho iniziato a disegnare i semicerchi più grandi, legati tra loro e facendoli di varie dimensioni
  7. All’interno di quelli più grandi ho realizzato un altro semicerchio
  8. All’interno di ogni semicerchio, che non conteneva al suo interno altri semicerchi, o realizzato un puntino
  9. Nel perimetro esterno dei semicerchi ho realizzato tanti puntini tutti in fila
  10. Ho aspettato che il decoro si asciugasse
  11. Su pollice ed anulare ho steso il top coat di Kiko n. 103 ed ho aspettato che si asciugasse

In realtà erroneamente (credendo che in questo modo la nail art durasse di più) ho passato il top coat anche sull’indice, ma è stato un disastro, ho immediatamente aggiunto nuovi cristalli sull’unghia, ma ormai purtroppo il vero effetto finale era rovinato. Siccome non avevo voglia di rifare l’unghia, e siccome al tempo non avevo ancora pensato che avrei aperto un blog, ho lasciato l’indice al suo destino. C’è da dire, che il difetto non si notava così tanto se non si andava proprio lì a guardare 😉

Spero che questa idea vi possa piacere! L’ho realizzata anche in altri colori, in futuro vi farò vedere le foto ed i materiali usati! 😉