Archivio tag | thriller

Mr. Mercedes – Stagione 1

Oggi vi parlo della Prima Stagione della serie televisiva tratta dall’omonimo libro di Stephen King: Mr. Mercedes.

Innanzitutto devo precisare che io ho letto tutti e 4 (si lo so, sarebbe una trilogia, ma a mio avviso in realtà i libri di questa saga sono 4 perché non è possibile non includere The Outsider tra essi) i romanzi di questa serie.

La prima stagione rispecchia a pieno il primo libro (anche se ci sono le solite differenze del caso) e devo dire che mi è piaciuta parecchio, anche perché ho veramente adorato quel libro!

Siccome non voglio mettere troppa carne sul fuoco, per ora mi limiterò a parlarvi solo della prima serie e del primo libro.

Mr Mercedes Stagione 1

📚Il libro è uscito nel 2014, mentre la serie TV è uscita nel 2017, quindi già da questa informazione potete capire quanto incredibile successo abbia avuto questo romanzo!

📚 Il genere è thriller “poliziesco”, anche se il protagonista è un Detective in pensione, quindi non segue i classici canoni del poliziesco ed è questo secondo me il motivo per cui è veramente interessante.

📚 Non è un giallo, poiché noi vediamo già da subito sia il punto di vista del cacciatore, che della preda. Il protagonista è quindi il Det. Rip. Bill Hodges, mentre l’antagonista lo psicopatico Brady Hartsfield. Mi piace un sacco questo punto di vista un po’ alla Criminal Minds, contribuisce a non riuscire a staccarsi dal romanzo.

Il libro è molto psicologico quindi c’è stata questa complessità non indifferente durante la trasposizione cinematografica, ma gli sceneggiatori sono stati egregi, introducendo le classiche variazioni per adattare al meglio la trama al piccolo schermo.

Trama (identica sia nel libro che nel film)

Quando Bill Hodges è andato in pensione, come tutti i detective ha lasciato qualche caso irrisolto; ma il suo più grande rammarico è stato quello di non essere riuscito a catturare “L’assassino della Mercedes” ovvero, colui che nel 2009 ha investito intenzionalmente un gruppo di persone (disoccupate e disperate) che erano in fila al City Center, luogo in cui si sarebbe tenuta una Fiera del Lavoro, uccidendone otto e ferendone molte di più.

Fortuna (?) vuole che tempo dopo, questo killer psicopatico si metta direttamente in contatto con lui e da qui riparta la caccia.

Adattamento Televisivo

Durante la prima stagione, composta da 10 puntate, vengono ripresi esattamente tutti gli eventi che accadono nel libro, anche se abbiamo qualche personaggio in più ed alcuni fatti si sviluppano in modo differente, ma la sostanza non cambia.

Perché guardare questa serie TV?

  • Se vi piacciono i thriller polizieschi, fa per voi.
  • Se volete qualcosa di diverso dal solito caso che viene risolto nell’arco di una singola puntata, ma siete più attratti dalla caccia/partita a scacchi tra i due personaggi principali, vi piacerà.
  • Di fatto è autoconclusiva. Anche se ci sono tutte le basi per un seguito, non siete obbligati a vedere anche le stagioni successive, perché a fine stagione, avrete il vostro finale.

Avendo visto questa stagione, ha senso andare a recuperare il libro?

Se ci fermiamo alla prima stagione e la Serie è piaciuta, sicuramente nel libro si troveranno maggiori approfondimenti e dettagli in merito. Quindi a mio avviso ne varrebbe la pena.

Ho letto il libro e mi è piaciuto, guardando la serie me lo rovinerei?

No, poiché ci sono differenze interessanti, inoltre a mio avviso il lavoro che hanno fatto per il casting è stato superlativo, in particolare per i due personaggi principali: io li ho immaginati con le stesse sembianze con cui sono stati rappresentati.

Ho guardato la prima stagione ed ho recuperato il primo libro. Adesso posso leggere il secondo e poi recuperare la seconda stagione, e via dicendo?

No, non fatelo o vi imbattereste in diversi spoiler. Anche se il rapporto Mr. Mercedes – Prima Stagione è 1 ad 1 ciò non vale per le stagioni successive, ma ne parleremo in un altro post.

Io vi consiglio vivamente sia questo romanzo, che la prima stagione (dipende anche dai vostri gusti e se siete più propensi a libro o film). Vi assicuro che non ve ne pentirete, ma nel caso in cui non vi attragga particolarmente, potrete interrompe la lettura/visione senza grossi problemi, poiché il finale esiste da entrambe le parti e non rimarrete con la storia interrotta (cliffhanger), cosa che io personalmente non sopporto, ma che contribuisce egregiamente alla mia dipendenza da Serie Tv.

Voi avete letto/visto questo/a libro/stagione?

Vi ispira? Vi ho incuriosito?

Fatemelo sapere!

Genere Horror – il mio preferito!

Oggi un post un po’ diverso dal solito… vi parlo un po’ di me e di quello che mi piace! 😉

Chi mi segue sa già che adoro libri, film e serie TV… ed in particolare mi piace molto il genere horror, soprattutto per i film! Eh già! I film horror sono senza dubbio i miei preferiti… e per quello che mi riguarda ho sempre un sotto-genere per ogni occasione!!!
Ma non tutti li conoscono, spesso la gente quando sente horror lo snobba pensando a scene cruente, zero trama e tanto sangue… l’horror è anche questo, ma non solo questo. Molti lo snobbano, o non lo conoscono bene… per questo motivo ho deciso che oggi ve lo illusterò! 😉
L’argomento è decisamente vasto, quindi per questa volta mi limiterò ai miei sotto-generi preferiti, ma se a qualcuno interessasse saperne di più non si faccia scrupoli a chiedere! 😉

Ad ogni modo, eccoli:

Commedia horror: è un genere cinematografico caratterizzato dalla presenza di elementi di commedia nera e horror leggero o splatter. Si distingue dall humour nero per storia e argomenti, se infatti nel primo non vengono mai trattati argomenti di orrore ma puramente sarcastici e ironici, in questo genere l’horror comico è alla base della storia. Generalmente rientrano in questa categoria i B-Movie.
Il mio consiglio? Benvenuti a Zombieland (USA – Zombieland – di Ruben Fleischer, 2009).

Horror psicologico: Generalmente coincide con gli horror orientali, (anche se ad essere sinceri anche qui è stato creato un sottogenere… ad esempio, quelli giapponesi vengono chiamati J-Horror, mentre quelli coreani K-Horror); la sostanziale differenza da un normale horror è che non è ciò che vedi a metterti paura, ma spesso proprio ciò che non vedi! La tensione, ed il terrore non sono causati da scene forti, ma dall’intensità della trama, che insinua dubbi nel tuo cervello e spesso ti lascia scosso anche dopo i titoli di coda.
…Perché non è il film in sè.. ma la storia che ti rimane dentro!
Il mio consiglio? Two Sisters (Corea del Sud – Janghwa, Hongryeon – di Ji-woon Kim, 2003).

Slasher: Il genere denominato slasher (dall’inglese “To slash”, ferire profondamente con un’arma affilata) si riferisce a quel gruppo di film horror in cui il protagonista indiscusso è un maniaco omicida (spesso mascherato) che dà la caccia ad un gruppo di persone (spesso giovani) in uno spazio più o meno delimitato, utilizzando in genere armi da taglio per ucciderli in modo cruento. A mio avviso sono quelli più esilaranti!
Il mio consiglio? Halloween – La notte delle streghe (USA – Halloween – di John Carpenter, 1978).

Splatter: Il genere splatter, noto anche come gore, è basato sull’estremo realismo degli effetti speciali, che descrivono lo schizzare del sangue (“To splat”, in inglese) o la lacerazione dei corpi umani, con conseguente fuoriuscita di interiora. Spesso dal realismo si è passati all’esagerazione, allo scopo di disgustare o anche di far ridere gli spettatori.
Possiamo trovare un ulteriore sottogenere, nato negli anni 2000, il Torture porn: Vengono etichettati sotto questo nome film nei quali sono presenti quattro elementi caratteristici: mutilazioni, nudità, sadismo e tortura. Un altro fattore che li distingue dagli splatter classici è il bilancio di produzione relativamente basso e una distribuzione cinematografica limitata se comparata al genere nativo.
Diciamo che il film puramente splatter sanno essere anche molto esilaranti (certo dipende sempre dal film), mentre i Torture Porn è raro che lo siano, in genere sono molto più forti e violenti, e personalmente è difficile ridere.
Il mio consiglio? Splatters – Gli schizzacervelli (USA – Braindead – di Peter Jackson, 1992). – Splatter
Il mio consiglio? Hostel (USA – Hostel – di Eli Roth, 2005). – Torture Porn

Thriller-Horror: E’ un genere cinematografico caratterizzato dalla presenza di ritmi veloci, dalla suspense, e dai temi psicologici presentati. Le trame solitamente vedono l’utilizzo dell’antagonista sotto forma di serial killer e deviato mentale. I thriller possono essere definiti con lo stato d’animo primario che essi suscitano: eccitazione e paura. Un film thriller sfocia nel genere horror se è elevato il contenuto splatter o slasher.
Il mio consiglio? Profondo Rosso (ITA – di Dario Argento, 1975).

Inoltre amo anche i film sui mostri classici (vampiri, lupi mannari, zombie, ghoul) e quelli sui fantasmi.

Provo invece un assoluto e totale senso di disgusto per i Tentacle Rape, che alcuna gente associa al cinema horror di animazione. Io invece mi dissocio nella maniera più assoluta da qualsiasi cosa che li riguardi!

Locandine Horror

Le commedie horror, gli slasher e gli splatter, sono favolosi, perché fanno morire dalle risate!!! Gli horror psicologici ed i torture porn creano decisamente tanta tanta inquietudine. Le storie di mostri e fantasmi sono ciò che sono… ovvero favole macabre, e spesso gotiche. I thriller-horror sono il mix giusto tra trama, tensione, paura e sangue.

E’ importantissimo lo stato d’animo con il quale si guarda un film horror, per poterlo apprezzare o disprezzare a pieno! Dopo averne guardati un po’, saprete associare il sottogenere giusto, al momento perfetto! ^_^

Ovviamente per ridere davanti ad un film horror dovete sempre tenere a mente una cosa: E’ solo un film! Se provate empatia per i personaggi, è decisamente la fine del divertimento, a meno che non siate mostri insensibili! 😉 Con questo non condanno le persone sensibili (io sono la prima ad esserlo) ma per guardare un horror bisogna “scollegare” quel cavo del cervello, e rendersi semplicemente conto di quanto siano ridicole alcune scene! 😉

Qual è il vostro genere cinematografico preferito? Avete visto qualcuno di questi film? Fatemi sapere le vostre opinioni! ;D