Archivio tag | White for Tips

Colore del Mese: Placid Blue

Eccoci ad un nuovo post della serie “Colore del Mese“.
Oggi andremo a scoprire il color Placid Blue, un azzurro intenso, rilassante e distensivo… a voi cosa viene in mente con queste parole? Il mare calmo, deserto (quindi non quello estivo, azzurro acceso e super affollato), che potreste guardare per ore riflettendo? Esatto! E non solo a voi, ma anche a chi si è ispirato a questo per dare il nome al colore di oggi:
Mare Calmo Placid BlueCome gli altri 3 colori che vi abbiamo mostrato in questa rubrica, anche lui appartiene ai colori moda di questa primavera 2014.

Come sempre ci sono diverse sfumature per intendere un colore, una delle sue rappresentazioni esadecimale può quindi essere questa a9cde5:
Placid Blue Color

E’ sempre difficile estrapolare l’esatta tonalità, anche perché come saprete un colore cambia in base al tessuto su cui viene usato, per questo motivo, come sempre vi lascio alle immagini, che sono molto più esaustive quando si tratta di colori:

Placid Blue Color
Placid Blue Color
Placid Blue Color
Placid Blue Color
Placid Blue Color
Placid Blue Color

Vi ricordo, che per sapere quali smalti di questo colore ci offre il mercato, sarà sufficiente consultare il post di UnghieSmaltate99 che vi linkerò alla fine di questo articolo: lei infatti ha raccolto per voi gli smalti di diversi brand, color Placid Blue.

Anche questa volta la mia nail art vuole che il colore sia messo in primo piano, ecco a voi quindi la Placid Blue Marble:
Nail Art Placid Blue Marble
Questo è il materiale utilizzato:
Occorrente Placid Blue Marble Nail Art

e questo il procedimento:

  1. Ho passato la base Kiko su tutte le unghie ed ho aspettato che si asciugasse.
  2. Ho steso 2 passate di smalto Placid Blue su tutte le unghie, tranne gli anulari, ed ho aspettato che si asciugasse.
  3. Per realizzare il decoro sugli anulari ho svolto i seguenti passaggi:
  4. Ho steso una passata abbondante, in modo che coprisse l’unghia in un solo passaggio, di Placid Blue.
  5. Con lo smalto ancora bagnato, grazie all’applicatore a pennellino dello smalto bianco, ho tirato una linea diagonale, lo smalto si è allargato immediatamente.
  6. Bisogna essere veloci, entrambi gli smalti devono risultare bagnati! Quindi con il bastoncino ho tirato lo smalto bianco, disegnando all’incirca il motivo di una molla:
    molla
  7. Potete farla più o meno tirata, come volete! Dovrete ripete il procedimento su entrambi i lati della linea diagonale. Con entrambi gli smalti bagnati i disegni si uniformeranno creando un bel motivo decorativo ;D
  8. Dopo essermi assicurata che lo smalto fosse asciutto, ho disegnato dei puntini bianchi col dotter, su tutte le unghie, come da foto.
  9. Nella mano destra i puntini li ho disegnati in maniera speculare alla mano sinistra.
  10. Infine ho passato il Top Coat SinfulColors tu tutte le unghie.
  11. La penna correggi smalto ovviamente va usata solo se necessario, quando per errore si creano piccole sbavature di smalto, io preferisco passarla quando lo smalto è quasi asciutto perchè anche se è un pochino meno semplice rimuoverlo, la punta della penna si sporca decisamente meno ;)

Rimozione: essendo semplice smalto, ovviamente non c’è nessun problema 😉

E così ho mantenuto la parola, mostrandovi il procedimento per realizzare la nail art, che vi avevo promesso in questo post 😉 Spero di aver fatto cosa gradita 😉

Infine vi lascio con la nail art che ha realizzato Bea, la mia collaboratrice. (per leggere il tutorial, cliccate sulla foto):
Colore Del Mese Giugno 2014 Placid Blue

Per questo mese è tutto! Cosa ne pensate di questo colore?

Nail Art – Crazy Circle Variations

Come vi avevo anticipato ho realizzato la Pink Crazy Circle in altri colori e “materiali” vediamole assieme: 😉

La prima variazione è la Pink Crazy Circle – Version 2:
Pink Crazy Circle - Version 2

ho cercato di realizzarla con un’alternativa molto simile al Crazy Cristal, ma più veloce da applicare, ovvero lo smalto Kiko Sugar Mat n. 642, per diversificarla un po’, in modo da non annoiarmi vedendomi le unghie praticamente uguali a prima, ho deciso di cambiare loro la forma, ed usare il giallo come colore per il decoro (ho usato il 279 di Kiko), lo smalto base per il decoro invece se devo essere sincera non mi ricordo più quale sia… l’unica certezza è che è di Kiko XD, il colore  potrebbe essere il 283 oppure il 313.
Devo dire che le unghie squadrate non mi piacciono, le preferisco ovali. 😉 La differenza sostanziale è che sullo Sugar Mat ho applicato il top coat (sempre il Gel Look) perché con il top coat lo smalto non perde il suo effetto, anzi, brilla ancora di più, e dura veramente TANTISSIMO!!! (togliere gli sugar mat è sempre più complicato rispetto agli smalti normali, ed è ancora più lungo che togliere i Crazy Cristal)

La seconda variazione invece è la Orange Crazy Circle:
Orange Crazy Circle

Tutto esattamente come sopra (tranne per il fatto che ho aggiunto un semicerchio in più nel decoro), ma ho voluto usare una base perlata in combinazione con quello brillante… gli smalti usati sono tutti di Kiko, e sono i seguenti: per indice, medio e mignolo Sugar Mat n.640 (che è uno smalto davvero FANTASTICO!!!), per pollice ed anulare il numero 235, e per il decoro il bianco per French Manicure, n. 203.

Ed ecco ora la terza variazione, ovvero la Yellow Crazy Circle:
Yellow Crazy Circle

Stavolta ho deciso di variare l’effetto luccicanza, usando uno smalto glitterato… ma diciamoci la verità… i glitter non possono competere con tanta brillantezza!!! I microcristalli sono decisamente meglio! In ogni caso ho utilizzato il giallo di Kiko n. 279 su tutte le unghie, e su indice, medio e mignolo ho steso anche il n. 269, sempre di Kiko. Per il decoro ho usato un fucsia di Kiko… ma anche questa volta non ricordo quale, ma immagino sempre che la scelta sia tra il 283 ed il 313 XD. Il top Coat è sempre il Gel Look, su tutte le unghie.

In realtà c’è un’ultima versione di questa nail art, ma stavolta cambia davvero, non solo per i colori, quindi preferisco parlarne in un’altro post.

Il Base Coat usato per tutte e 3, è lo stesso che ho adoperato per la nail art originale, ovvero il 102 di Kiko.
Come potete notare dai colori che ho usato per queste variazioni… era decisamente estate! XD Comunque cambiando i colori credo che siano facilmente adattabili anche per l’inverno. Spero che vi siano piaciute! A presto! 😉

Smalto Gloss Collistar – 501 Bianco French

Ecco il mio primo swatch (termine usato in gergo di make up per mostrare i colori effettivi dei prodotti cosmetici, indossandoli).

Ho acquistato questo prodotto perché ero alla ricerca di un bianco comprente, inizialmente credevo che avrei acquistato lo smalto Pupa French Manicure 001 Bianco, ma tutti gli smalti bianchi per french manicure sono un po’ pastosi e complessi da stendere, anche se stando a varie recensioni sentite in giro, tutti dicono che questo prodotto sia molto buono, per questo avevo intenzione di comprarlo.
In ogni caso possiedo già uno smalto bianco per french manicure Kiko French Manicure 203 White for Tips e mi trovo molto bene, il problema è che non ha il classico pennellino da smalto, ma il pennello applicatore è uno Striper a media lunghezza quindi è ideale per delineare una french manicure, ma è pessimo se l’idea è quella di stendere lo smalto in modo classico su tutta l’unghia.

Kiko French Manicure - 203 White for Tips

Kiko French Manicure – 203 White for Tips

In ogni caso in negozio trovo lo smalto pupa, € 6,00 per 5 ml di prodotto. E poi vedo questo di Collistar, € 6,00 per 6 ml di prodotto, inoltre è anche uno smalto effetto gel, quindi oltre ad usarlo semplicemente come base per nail art che necessitano una base bianca per fare risaltare l’effetto, anche mettendolo semplicemente immagino subito che il risultato sia migliore e meno piatto 😉 Stesso prezzo, più vantaggi, decido di comprare lo smalto collistar 😉

Questo è il risultato con 2 passate di smalto senza top coat:

Collistar Gloss 501 Bianco French

Collistar Gloss 501 Bianco French

L’asciugatura è davvero rapida, l’effetto gel mi piace molto! Purtroppo ho l’unghia dell’indice rotta che mi ha un po’ rovinato la stesura su quel dito. Il pennello è ad alta precisione, concentrato con ben 350 setole ed arrotondato per garantire un prelievo ed un rilascio di prodotto ottimale. Ovviamente non contiene formaldeide, toluene, canfora e dbp. Io sono veramente soddisfatta e ve lo consiglio, voi cosa ne pensate? Fatemi sapere! ;D